Tv: Voyager, una factory di 102 puntate per RaiDue

Il Giornale Online
Roma, 12 ott (Velino) – Oggi a Roma Roberto Giacobbo ha brindato con i giornalisti al suo compleanno – 46 anni – e alla nuova partenza di Voyager: ai confini della conoscenza. Il programma torna in prima serata su RaiDue da lunedì 15 ottobre per otto nuovi appuntamenti. Per la decima edizione Voyager si è trasferito in un nuovo studio presso il Centro di produzione Rai tv di Torino. Invariata la ricetta del programma: parlare dei misteri con spirito di ricerca e non di semplice narrazione. Invariato lo stile: la signorilità che contraddistingue l’autore, conduttore e giornalista Giacobbo.

Nella prima puntata proporrà ai telespettatori la storia di Cameron, sei anni, che vive vicino a Glasgow, in Scozia, e che da quando aveva due anni descrive una vita passata nella remota isola scozzese di Barra: il bambino oggi ha preso consapevolezza di sé grazie allo psichiatra Jim Tucker e Giacobbo ha avuto la sensibilità di parlare di questa vicenda con la madre, Norma Macaulay, senza interferire nella felicità ritrovata del piccolo. Nella prima puntata si parlerà anche della fine del mondo che diverse profezie annunciano per il 21 dicembre 2012. Al tempo stesso però Voyager supererà il pessimismo di quella data catastrofica interrogando un uomo che dice di aver viaggiato nella macchina del tempo e di provenire dall’anno 2036. Questo il debutto di Voyager: ai confini della conoscenza per una nuova stagione tv che vedrà doppiare la prima serata a marzo 2008, con altri nuovi otto appuntamenti, e a luglio, con altre sei puntate in seconda serata. Il programma è infatti premiato dall’Auditel. L’anno scorso ha viaggiato con una media del 14 per cento di share e punte del 25, oltre a registrare una forte permanenza: 11 milioni di telespettatori per oltre 25 minuti di trasmissione.

L’impegno di Giacobbo, però, non finisce qui. È già ripartito la domenica mattina Ragazzi c’è Voyager!, il programma che propone ai giovani gli stessi temi in un linguaggio più adatto alla loro età, con l’ambizione di rinverdire il target di RaiDue. E a dicembre tornerà anche Voyager natura, approfondimento legato ai segreti della flora e della fauna, la cui prima serie è andata in onda dal 26 agosto al 19 settembre alle 19. In tutto, il team di Voyager produrrà quest’anno 102 puntate. Premiato il marchio, oltre che dall’Auditel, anche dai numerosi contatti sul sito web (che si sono quintuplicati nell’ultimo anno), RaiTrade sta raggiungendo un accordo con la De Agostini per una raccolta in dvd del programma, disponibile già dal 29 dicembre. In cantiere c’è pure il ritorno in edicola della rivista omonima, Voyager, ma al momento è ancora solo un progetto che risponde alle richieste di tanti affezionati lettori che continuano a scrivere in redazione.

fonte: ilvelino.it

Tv: Voyager, una factory di 102 puntate per RaiDue ultima modifica: 2007-10-15T15:40:12+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)