Ultrasuoni in alternativa al bisturi. Una prospettiva meno invasiva nella lotta al tumore del seno

Il Giornale Online
di Martina D’Andrea

Sempre più alta la percentuale di donne che sviluppano un tumore al seno. Ad oggi, la scelta medica più diffusa consiste nella rimozione chirurgica del cancro, un metodo terapeutico invasivo e non necessariamente di successo. Ma grazie alla ricerca condotta presso l’Università la Sapienza di Roma dall’equipe guidata dal Professor Alessandro Napoli, presentata presso l’annuale conferenza della Società nordamericana di Radiologia, si apre un nuovo scenario terapeutico: la cura possibile potrebbe essere rintracciata negli ultrasuoni. Ottimi, finora, i risultati della sperimentazione condotta che aprono uno spiraglio di speranza nei milioni di donne annualmente colpite dalla patologia, che vedono la possibilità di mantenere la propria femminilità integra, grazie ad una tecnica decisamente meno deturpante.

La nuova tecnica, la “termo-ablazione con ultrasuoni guidata da risonanza magnetica”, lascia il bisturi in favore del calore: localizzato il tumore attraverso risonanza magnetica, gli specialisti utilizzano le onde di energia acustica ad ultrasuoni, ad alta intensità, per rimuovere solamente le cellule maligne, senza compromettere il tessuto circostante e i vicini organi. Gli esperimenti condotti risultato stupefacenti: su 12 pazienti volontarie, affette da cancro del seno invasivo, 10 hanno mostrato una sorprendente buona reazione alla terapia, tanto che grazie ad una sola applicazione della procedura il loro male sembra esser stato estirpato, senza alcuna rimanenza di cellule tumorali. Nonostante resti un margine di insuccesso della terapia, i risultati finora ottenuti dall’equipe italiana hanno suscitato l’interesse tra gli esperti di tutto il mondo, lasciando auspicabile un’ulteriore e più ampia ricerca sulla tecnica mirata ad estendere la possibilità di una terapia poco invasiva ad un numero sempre più ampio di pazienti.

Fonte: http://www.2duerighe.com/scienza-e-tecnologia/22332-ultrasuoni-in-alternativa-al-bisturi-una-prospettiva-meno-invasiva-nella-lotta-al-tumore-del-seno.html
Vedi: http://www.altrogiornale.org/news.php?item.1239.11

Ultrasuoni in alternativa al bisturi. Una prospettiva meno invasiva nella lotta al tumore del seno ultima modifica: 2013-12-23T09:43:13+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)