Un esperimento per carpire i segreti delle stelle

Gli scienziati cercano di studiare le tempeste solari per evitare danni a satelliti e reti elettriche grazie anche ad esperimenti come quello guidato da Cary Forest. Una sfera di alluminio cava di 11000 libbre permetterà di portare un gas a 500.000 gradi Fahrenheit per replicare il processo che causa il campo magnetico del sole. Alla sfera si uniranno tre pompe a vuoto e 3000 magneti estremamente potenti. L'elio, l'argon e l'idrogeno nella sfera saranno portati a temperatura da 200 forni a microonde e questo calore libererà gli elettroni dagli atomi creando un plasma conduttivo. I magneti guideranno il plasma in un flusso turbolento per simulare il campo magnetico solare, in un processo detto dinamo.
Solitamente gli scienziati osservano a distanza o usano modelli al computer per queste simulazioni e studiare il magnetismo stellare, ma con questo esperimento potranno farlo in modo più realistico. Nelle parole di Forest, “Non possiamo costruire una stella o un pianeta, ma possiamo riprodurne delle parti”, l'esperimento è unico e permetterà anche di capire se altri pianeti esterni al sistema solare possiedano campo magnetico e forse ospitino vita.

I finanziamenti per questa ricerca vengono in parte dalla University of Wisconsin–Madison e in parte dalla National Science Foundation.

Fonte: http://host.madison.com/news/local/uw-scientists-hope-to-unlock-cosmic-secrets-with-dynamo-experiment/article_823b9448-38cc-11e1-bc31-0019bb2963f4.html

Un esperimento per carpire i segreti delle stelle ultima modifica: 2012-09-25T19:07:51+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)