Una chiesa bizantina a Hirbet Madras


(Associated Press)

di Aezio

Gli archeologi israeliani hanno presentato la recente scoperta dei resti di una chiesa di epoca bizantina. Sospettano che nasconda la tomba del profeta biblico Zaccaria.
La chiesa si trova sulle colline della Giudea a Horbat Midras, il sito di una grande e importante comunità ebraica di epoca romana, distrutta nel corso della rivolta di Bar Kokhba nel 135 d.C.
Sebbene al’inizio si pensasse di trovarsi di fronte a una sinagoga, gli scavi hanno portato alla luce pietre con incise croci, rivelando dunque la presenza di una chiesa. Amir Ganor, direttore degli scavi insieme a Alon Klein, fa sapere che l’edificio, costruito come una basilica, fu attivo tra il V e il VII secolo d.C.
Come si vede dalle immagini al suo interno si è conservato un bellissimo mosaico con motivi floreali e disegni di leoni, volpi, pesci e pavoni.


(Associated Press)

La chiesa era stata edificata sopra un’altra costruzione di 500 anni più antica, di epoca romana, quando cioè – secondo gli studiosi – l’insediamento era abitato dagli ebrei.
Sotto a tale struttura, ancora più in profondità, vi è una rete di tunnel tagliata nella roccia che forse venne usata dagli ebrei per combattere i romani nel II secolo d.C. Qui gli archeologi hanno trovato monete della prima guerra giudaica (66-70 d.C.) e della terza (132-135 d.C.), oltre a vari altri manufatti in pietra e ceramica.
Dei gradini di pietra conducono inoltre a una piccola grotta funeraria, che gli studiosi suggeriscono poter essere stata venerata come il luogo di sepoltura di Zaccaria. I ricercatori dell’Israel Antiquities Authority credono che alla luce di un’analisi delle fonti cristiane, tra cui la Mappa di Terrasanta di Madaba, la chiesa di Horbet Madras sarebbe una chiesa commemorativa designata per indicare la tomba del profeta Zaccaria.
Gli scavi sono cominciati lo scorso dicembre dopo che, diversi mesi prima, dei tombaroli erano stati scoperti a saccheggiare le rovine.
La chiesa sarà visibile solo per un’altra settimana: gli archeologi la ricopriranno ancora con la terra per proteggerla, prima di ricominciare in futuro i lavori.

Fonti: http://www.mfa.gov.il/MFA/History/Early+History+-+Archaeology/Byzantine_church_mosaic_floor_Hirbet_Madras_2-Feb-2011.htm?DisplayMode= http://www.npr.org/templates/story/story.php?storyId=133429116 http://news.discovery.com/archaeology/zechariah-tomb-old-testament-110203.html
Fonte: http://ilfattostorico.com/2011/02/06/una-chiesa-bizantina-a-hirbet-madras/

Una chiesa bizantina a Hirbet Madras ultima modifica: 2011-02-09T09:36:17+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)