Una luce che gira l'angolo


Alcuni particolari fasci di luce possono letteralmente fare delle curve e girare gli angoli, senza aver bisogno di alcuna guida ottica: lo hanno dimostrato alcuni ricercatori dell'Università di St Andrew, che ne danno notizia in un articolo su “Nature Photonic”.
“La fisica riserva ancora molte sorprese: la nostra comprensione di come la luce si muove e si comporta è sfidata da questi fasci”, ha osservato Kishan Dholakia, che ha diretto la ricerca.

Per ottenere il loro risultato, i ricercatori sono ricorsi ai cosiddetti fasci di Airy, che prendono il nome dall'integrale di Airy introdotto da George Biddell Airy negli anni trenta del XIX secolo per spiegare la caustica ottica che genera l'arcobaleno. L'esistenza fisica dei fasci di Airy era stata predetta per la prima volta nel 1979 da Michael Berry e Nandor Balazs nel quadro della meccanica quantistica, ma essi erano stati osservati solo in tempi recentissimi.
Secondo le previsioni, questi fasci, che non subiscono diffrazione, dovevano anche essere in grado, a differenza di quelli laser, di piegarsi quando il fascio si sposta nello spazio

I ricercatori della St Andrews sono ora riusciti a utilizzare questa insolita proprietà dei fasci di Airy per far fare alla luce letteralmente delle curve e girare angoli.
“I fasci di Airy ci permettono di illuminare l'ambiente di un campione senza alcun movimento dei campi luminosi: in sostanza agisce come una sorta di mini-spazzaneve per particelle minuscole. E potrebbe avere importanti applicazioni nell'ingegneria dei microfluidi e in biologia cellulare”, ha osservato Dholakia. Secondo i ricercatori le proprietà del fascio potrebbero infatti essere sfruttate, per esempio, per separare una serie di cellule bersaglio da una popolazione di cellule.
“Questo fascio costituisce un esempio di come una elegante ma peraltro oscura scoperta matematica in meccanica quantistica possa portare a nuove applicazioni scientifiche.”

Fonte: http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Una_luce_che_gira_l_angolo/1333423

Una luce che gira l'angolo ultima modifica: 2008-10-02T11:55:46+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)