Una pietra egiziana più antica del Sole

sistema solareAnalisi recenti di una pietra scoperta nel Deserto Libico hanno acceso un dibattito sulla formazione del sistema solare. In uno studio, un gruppo di ricercatori internazionali ha annunciato le analisi eseguite su una pietra in seguito chiamata Hypatia, nome derivante dall’antica astronoma di Alessandria. Utilizzando tecniche che vanno dalla scansione al microscopio elettronico alla emissione di raggi X e alla spettroscopia micro-Raman, i risultati hanno rivelato componenti mai trovati sul nostro pianeta, nel nostro sistema solare o in qualche meteorite. Inoltre la mancanza di silicati esclude dalle origini possibili, le particelle interplanetarie e i materiali cometari conosciuti.

Precedenti analisi sui gas nobili e studi sugli isotopi dell’azoto, suggeriscono una origine extraterrestre e l’insieme dei dati indica una origine pre-solare e forse una elevata eterogeneità della nebulosa solare. Il consenso generale sulla formazione del sistema solare, ritiene che una enorme nube di gas venne disturbata e collassò gravitazionalmente fino a formare una nebulosa solare. Il collasso fece aumentare la rotazione della nebulosa e questo generò un nucleo denso circondato da un disco più freddo e sottile. Le particelle quindi iniziarono ad unirsi formando infine i pianeti e i satelliti, mentre il nucleo divenne così caldo e denso da formare una stella, il Sole. In questo modello la nebulosa solare sarebbe molto omogenea, mentre queste recenti scoperte indicano elevata eterogeneità nella nebulosa solare primordiale!! Questo è di enorme significato non solo per la formazione del sistema solare, ma anche per la sua età.

resonance.is

Una pietra egiziana più antica del Sole ultima modifica: 2018-04-13T17:23:05+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)