UNDICI SETTEMBRE storia (in)finita

Il Giornale Online
Cari compagni di penna elettronica, vi è sempre gradita la mia newsletter?
Negli ultimi tempi ho diluito i miei interventi, sia per concentrare gli argomenti, sia per non annoiarvi troppo, ma non sono molto sicuro di aver raggiunto l’obiettivo. Non sono nemmeno così convinto che le mie e-mail abbiano ancora un contenuto provocatorio per qualcuno. Ad esempio, non ho ricevuto nessun feed-back all’articolo – inviato il 9/9 scorso – in cui si metteva in buona luce il sistema economico della Germania nazista…

La maggior parte dei commenti che ho postato in questi anni riguardava le incredibili incongruenze dei fatti relativi all’ 11 settembre. Ciò era inevitabile, poiché si tratta dell’evento cardine della nostra epoca, che ha determinato il nuovo “destino manifesto” del mondo occidentale: radere al suolo e ridurre alla guerra civile paesi militarmente indifesi.

Emergono continuamente quantità di prove che mostrano come le centrali del terrorismo internazionale siano gestite direttamente dai servizi segreti americani e israeliani e che le apparizioni dei fantocci diAl-Qaeda sono degne dei nostri Reality Show. Potrei continuare a spedirvi settimanalmente questi resoconti, ma non mi sembra più il caso, dato che ormai la situazione di allucinazione globale in cui ci ha precipitato la classe dirigente del “nuovo ordine mondiale” è ormai sotto gli occhi di tutti.

Permettetemi solo di segnalare i link a queste due notizie, di qualche mese fa, che vanno al di là dell’immaginabile:

MANIPOLATI DIGITALMENTE I VIDEO DI AL-QAEDA http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=1034 non solo è stato provato che i cosiddetti filmati di Al-Qaeda sono digitalmente falsificati ma è stato trovato che un’organizzazione affiliata al Pentagono è la responsabile diretta del rilascio dei video.

Il leader di Al Qaeda era un attore
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.988
Il presunto capo di un della “filiale” di Al Qaeda in Iraq , è stato dichiarato non-esistente da ufficiali USA, poiché si trattava di una persona fittizia, un attore iracheno assunto per leggere i comunicati del franchising terrorista internazionale.

Anche se il 6° anniversario è ormai passato, vorrei fare il punto della situazione e chiarire il mio personale pensiero. Oggi sappiamo perfettamente che cosa NON E’ SUCCESSO l’11-9 2001). La quasi totalità dei fatti “accertati” dalla Commissione governativa è pura fantascienza. Le leggi della scienza delle costruzioni e dell’aerodinamica sono state piegate per sostenere assurdità incredibili, come il collasso verticale accelerato di 3 strutture in acciaio e cemento e la scomparsa di un boeing 757 nel “Pentagono delle bermuda”. (Segnalo queste esaustive Osservazioni sul crollo del complesso WTC http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=1523&parametro=scienze ).
Questo da solo basterebbe a smascherare tutto il teatro di menzogne che un’elite di oligarchi ha accuratamente messo in piedi all’ interno degli USA per perseguire fini geo-politici criminali. Di questi dati di fatto sono oggi consapevoli una quantità sempre crescente di cittadini statunitensi: ricercatori indipendenti, militari, agenti dei servizi, piloti di aviazione, ingegneri e architetti, professori universitari, senatori. Possiamo leggere le loro dichiarazioni in : http://patriotsquestion911.com/.

Addirittura due mesi fa è stato diramato un annuncio da parte di uomini politici americani che indica esplicitamente l’entourage di Dick Cheney come il mandante di futuri attentati FALSE FLAG (sotto falsa bandiera):

——————–

L’AVVISO di KENNEBUNKPORT

Al popolo americano, e a tutti gli individui amanti della pace nel mondo:
Siamo a conoscenza di pesanti indizi che suggeriscono come i sostenitori, i controllori, e gli alleati del Vice-Presidente Dick Cheney abbiano intenzione di imbastire e mettere in atto un nuovo evento terroristico come l’11 settembre, e/o una nuova provocazione bellica, simile alGolfo del Tonchino, nelle prossime settimane o nei mesi a venire. Tali eventi verrebbero usati dall’amministrazione Bush come pretesto per scatenare una guerra di aggressione contro l’Iran, molto probabilmente con armi nucleari, e per imporre un regime di legge marziale qui negli Stati Uniti.

Ci appelliamo alla Camera dei Deputati perchè proceda al più presto con la incapacitazione (impeachment) di Dick Cheney, come misura urgente per evitare una guerra ancora più ampia e catastrofica. Una volte che il processo di impeachment fosse iniziato, sarebbe più facile per gli ufficiali leali e fedeli alla nazione rifiutarsi di eseguire ordini illegali da parte della squadra di Cheney.

Avvisiamo in maniera perentoria la gente di tutto il mondo che qualunque attacco terroristico con armi di distruzione di massa che avesse luogo, nel prossimo futuro, negli Stati Uniti o in qualunque altro posto al mondo, dovrà essere automaticamente addebitato (prima facie) agli uomini di Cheney. Invitiamo i leader politici più responsabili, ovunque nel mondo, ad iniziare a preparare l’opinione pubblica del loro paese a queste minacciate azioni di terrorismo “sotto falsa bandiera” (false flag).
Firmato: Un gruppo di leader politici americani all’opposizione, riuniti per protesta al Bush Compound di Kennebunkport, stato del Maine.

24-25 Agosto 2007

CYNTHIA MCKINNEY, ex-deputato della Georgia al Parlamento americano.
CINDY SHEEHAN, candidata della California al Parlamento americano.
JAMILLA EL-SHAFEI, Dipartimento di Pace di Kennebunk
ANN WRIGHT, ex-diplomatica USA, Colonnello delle Riserve dell’Esercito americano
DR. DAHLIA WASFI, di http://www.liberatethis.com/
JOHN KAMINSKY, avvocato, promotore dell’impeachment, presidente della Associazione Legali per la Democrazia del Maine
GEORGE PAZ MARTIN
WEBSTER G. TARPLEY, scrittore
CRAIG HILL, candidato del Vermont al Parlamento USA (Green Party)
BRUCE MARSHALL, Partecipante, Philadelphia Platform

Per quanto riguarda l’Italia, l’eccellente lavoro di indagine svolto da Massimo Mazzucco (http://www.luogocomune.net/site/modules/911/), sta vivendo in questo periodo una certa notorietà, grazie anche alla cassa di risonanza del lavoro di Giulietto Chiesa che ha fatto uscire allo scoperto voci “rispettabili” della stampa internazionale in un nuovo libro e film inchiesta (ZERO. PERCHÉ LA VERSIONE UFFICIALE SULL’11/9 È UN FALSO).

Contro l’allarmante dilagare delle tesi di complotto o, per meglio dire, della consapevolezza popolare che la quantità di balle propinate ha ampiamente superato ogni limite tollerabile, sono scesi in campo anche i “debunkers” nostrani. I campioni del CICAP – i censori della scienza – e quel Paolo Attivissimo famoso per il servizio anti-bufala. Trovo nauseante che i paladini del metodo scientifico, i pedagoghi dell’illuminismo, quando si tratta di smascherare il più grande inganno della storia moderna, quando si tratta di difendere (sul serio!) le leggi della fisica, si siano posizionati dall’altra parte della barricata, dalla parte della verità rivelata, dalla parte dei criminali. Un paio di questi personaggi andranno in scena a Pavia mercoledì 24 ottobre per presentare i loro libri “11 settembre: i miti da smontare” e “11/9 La cospirazione impossibile”. Ho intenzione di andare di persona a vedere le loro facce e sentire i loro argomenti. Sono curioso di capire perché lo fanno. E’ una loro missione? Sono sul libro paga di qualcuno?
Chi volesse unirsi alla spedizione è ben accetto.

Tanti saluti
Mauro Quagliati

Fonte: Dnamagazine.it

Argomenti correlati:

Tutto quello che le televisioni non ci hanno raccontato sui fatti di quel giorno

La controinchiesta di un grande giornalista

UNDICI SETTEMBRE storia (in)finita ultima modifica: 2007-10-25T06:48:18+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)