Uno scienziato afferma che su Marte ci sia vita "contemporanea"

Il Giornale Online
Indo-Asian News Service
Uno importante scienziato internazionale afferma che ci sia chiara evidenza di vita su Marte, ma che le autorità Americane stiano esitando ad annunciarlo per ragioni politiche.
“La scoperta di acqua liquida su Marte combinata con le scoperte di sostanze organiche in un meteorite proveniente da Marte e di metano nell'atmosfera Marziana, sono tutte indicazioni dell'esistenza di vita, vita contemporanea, sul Pianeta Rosso”, ha detto Chandra Wickramsinghe, un astrobiologo rinomato nel mondo.

“Non sto parlando di vita fossile, ma di vita contemporanea”, enfatizza Wickramasinghe, professore di matematica applicata e astronomia all'Università di Cardiff nel Wales.
Wickramasinghe, studente e collaboratore dell'astronomo Britannico Sir Fred Hoyle, ha parlato al diplomatico dello Sri Lanka e giornalista Walter Jayawardhana, con base a Londra, che ha prodotto il testo dell'intervista disponibile presso IANS.

Wickramasinghe, astrobiologo rispettato a livello mondiale, supporta la teoria della Panspermia, suggerendo che tutti i pianeti siano stati inseminati per la vita con microbi provenienti dallo spazio esterno, nonostante sia una visione di minoranza fra gli scienziati.

Il collega di Wickramasinghe, Hoyle, scienziato di Cambridge che ha sollevato polemiche per aver tralasciato il Premio Nobel, è stato anche guida per l'astrofisico Indiano Jayant Narlikar.
Il collaboratore di Hoyle, William Alfred Fowler, ha vinto il Nobel nel 1983 con lo scienziato Indiano Subrahmanyan Chandrasekhar per il loro lavoro sulla nucleosintesi, un concetto stabilito da Hoyle nel 1946.

Nella sua intervista, Wickramasinghe ha affermato che la scoperta di acqua ghiacciata in superficie nelle regioni del polo nord di Marte, annunciata il 31 luglio dagli scienziati USA, combinata con altre precedenti, lo porta a credere che ci sia vita su Marte.
“Persino nel 1976, quando le due sonde spaziali della NASA, la Viking 1 e Viking 2, sono atterrate su Marte, gli esperimenti condotti hanno indicato fortemente l'esistenza di vita microbica attiva.”

“In un esperimento un brodo nutritivo è stato messo in un campione di suolo Marziano e ha prodotto schiuma trasudando biossido di carbonio, positiva rilevazione di vita.”
“Quando però gli scienziati NASA hanno cercato materiale organico, i detriti di organismi viventi, attorno al sito, i loro equipaggiamenti hanno dato risultati negativi o ambigui. Così la NASA conclude continuamente “nessun materiale organico, vita non rilevata”.

“Però 32 anni fa, il mio amico Gil Levin, principale investigatore su questo progetto, insisteva che la vita su Marte sia stata in effetti rilevata nel 1976! Gli esperimenti del 1976 per rilevare i corpi morti e i prodotti di decomposizione di batteri, non erano semplicemente abbastanza sensibili” dice Wickramasinghe a Jayawardhana.

L'astrobiologo dell'Università di Cardiff ha affermato che il ritardo nell'annuncio di vita su Marte ha poco a che fare con la scienza.
“Penso ci siano considerazioni politiche e sociologiche al lavoro”, ha detto.
“Prima di tutto, se la vita è stata già rilevata, allora non serve spendere tanto denaro per continuare a cercare.”
“Secondo, ci sono molti interessi scientifici oggi per riportare campioni del suolo di Marte sulla Terra al costo di decine di miliardi di dollari e se esistono microbi su Marte non dovremmo farlo. Potrebbe essere un rischio biologico.”

Wickramasinghe ha detto che si potrebbe usare il deterrente di una causa per la Protezione Planetaria, il principio di guida per le missioni interplanetarie che punta a prevenire la contaminazione biologica sia del corpo celeste che della Terra.

Fonte: http://www.ndtv.com/convergence/ndtv/story.aspx?id=NEWEN20080060938

Vedi: http://www.altrogiornale.org/news.php?item.2951.5 , http://www.altrogiornale.org/news.php?item.3315.10 , http://www.altrogiornale.org/news.php?item.3321.10 , http://www.altrogiornale.org/news.php?item.3324.10 , http://www.altrogiornale.org/news.php?item.1897.10

Uno scienziato afferma che su Marte ci sia vita "contemporanea" ultima modifica: 2008-09-05T21:58:04+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l’incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all’autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)