USA: "Blackout" di 50 missili nucleari

Il Giornale Online
Segnalata da Canero

Un problema tecnico ai computer ha fatto perdere la comunicazione con 50 missili nucleari balistici intercontinentali americani per 45 minuti. Lo ha riferito il Pentagono, spiegando che l'inconveniente è stato causato da un problema hardware. L'Air Force Global Strike Command dispone nelle basi in North Dakota, Montana, Wyoming, di 450 Minutemen III ICBMs, missili balistici intercontinentali in gradi di trasportare testate nucleari fino a circa 10 mila chilometri di distanza. L'incidente ha causato la perdita del controllo di 50 di questi missili. Appena scoperto l'inconveniente, ha spiegato una fonte militare, è entrato in funzione un controllo di sicurezza da cui è emerso che “non ci sono stati danni apparenti all'equipaggiamento”. L'ufficiale ha spiegato anche che “non ci sono indicazioni di attività internazionale all'origine dell'inconveniente”. (Fonte: AGI)
Nota a margine di Antonio De Comite: perdere 50 missili balistici nucleari intercontinentali è davvero un episodio grave per tutta la Difesta strategica e globale del pianeta, soprattutto perchè riguarda la prima potenza bellica al mondo. Nonostante le rassicurazioni del Pentagono, restano ancora avvolte nel buio le cause principali scatenanti di questo “blackout”, che ricordiamo è avvenuto sabato 23 ottobre 2010 ma la notizia è stata divulgata solo il giorno 27. Coincidenza, esattamente un mese fa si è tenuta a Washington (27 settembre 2010) la conferenza mondiale, in cui hanno testimoniato alcuni ex ufficiali delle forze armate, i quali hanno posto l'accento sui casi in cui (soventemente) degli UFO hanno interagito e manipolato missili balistici intercontinentali nucleari. C'è da dire inoltre che la base USAF del Wyoming non è nuova a questi episodi, come non sono nuove le apparizioni di UFO sopra l'installazione. Basta ricordare gli episodi del 1965, 1973, 1974, 1980, 1981. Quindi ci sono gli UFO dietro? Al momento non ci sono elementi per affermare ciò. Resta il fatto che l'episodio, di cui gli organi di stampa mondiali hanno dato grande copertura e la CNN l'ha considerato (giustamente) come “Breaking News”, non credo che si concluderà con la versione “morbida” del Pentagono. Ne sentiremo sicuramente parlare.

Fonte: http://www.centroufologicoionico.com/articoli/news/141-usa-qblackoutq-di-50-missili-nucleari http://www.agi.it/research-e-sviluppo/notizie/201010271239-eco-rt10100-usa_guasto_a_computer_50_missili_nucleari_offline_per_45_minuti

USA: "Blackout" di 50 missili nucleari ultima modifica: 2010-10-29T09:15:18+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)