Vittorio Marchi – La vertigine di scoprirsi Dio

Vittorio Marchi presenta uno studio rigoroso e appassionato sul divino e sul ruolo che esso ha nella vita di ogni singola persona. Le teorie sostenute dall’autore hanno caratteristiche universali e si rivelano emblematicamente in una domanda: dove possiamo cercare Dio, se non esiste luogo dove Egli non è? Abbiamo cercato per secoli nelle cattedrali, nelle sinagoghe, nelle chiese e nelle parole degli uomini. Solo la fisica e la metafisica nel connettersi possono individuare la risposta. La ricerca è dentro di noi e, superata la vertigine, il turbamento di chi è avvezzo a vivere in un mondo di illusioni, potremo comprendere appieno la verità sull’Uno, su noi e la nostra imprescindibile umanità: siamo il contenitore e il contenuto, l’artista e l’opera d’arte, Dio e il bisogno del divino.

Vittorio Marchi – La vertigine di scoprirsi Dio ultima modifica: 2014-09-26T14:56:54+00:00 da Richard
About the Author
Richard

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle. (Carl Sagan)