Rispondi a: Trattato di Lisbona & Nuovo Ordine Internazionale

Home Forum L’AGORÀ Trattato di Lisbona & Nuovo Ordine Internazionale Rispondi a: Trattato di Lisbona & Nuovo Ordine Internazionale

#102767

deg
Partecipante

Ma…Sbaglio oppure col “No” degli irlandesi sto trattato finisce qui?

Ho trovato la risposta. Posto il tutto per chi, come me, si era lasciato sfuggire qqcosa :vir:

Gb, corte respinge ricorso che chiedeva blocco Trattato Lisbona
mercoledì, 25 giugno 2008 11.11 136
Versione per stampa

LONDRA (Reuters) – L'Alta Corte britannica ha respinto oggi un ricorso finalizzato a bloccare la ratifica del Trattato di Lisbona – che introduce alcune riforme nell'Unione Europea – da parte della Gran Bretagna. Salta così la possibilità che Londra debba promuovere un referendum per sottoscrivere l'accordo.

L'uomo d'affari Stuart Wheeler aveva portato la questione in tribunale per cercare di costringere il governo a bloccare la ratifica del Trattato, destinato a snellire il processo decisionale all'interno del blocco dei 27.

“Non abbiamo trovato niente nel caso presentato dal ricorrente che metta in dubbio la legittimità della ratifica del Trattato di Lisbona senza un referendum”, ha detto il giudice Stephen Richard durante l'emissione della sentenza.

Richard ha anche negato la possibilità di un appello. “Siamo convinti che un appello non avrebbe un esito positivo”.

Wheeler ha detto che i suoi avvocati porteranno avanti la causa e chiederanno alla Corte d'Appello l'autorizzazione a contestare il verdetto.

Il Trattato di Lisbona è stato già messo a repentaglio questo mese, quando la maggioranza degli irlandesi ha votato “no” al referendum che chiedeva ai cittadini di esprimersi sulla ratifica. Perché possa entrare in vigore, l'accordo necessita del voto favorevole di tutti e 27 i paesi membri dell'Ue.

Il trattato sostituisce la costituzione Ue respinta dal voto negativo della Francia e dell'Olanda nel 2005. Da allora, l'Irlanda è stato l'unico paese a sottoporre ai propri cittadini un quesito referendario sulla questione.

Il governo britannico aveva promesso un referendum sulla costituzione Ue prima che naufragasse, ma non ne ha ritenuto necessario alcuno sul Trattato di Lisbona, per il quale il Parlamento ha approvato pochi giorni fa la ratifica.

La Gran Bretagna sostiene che il Trattato non può essere approvato senza il consenso dell'Irlanda, ma altri stati membri si sono dichiarati disponibili a procedere comunque con la ratifica.

Il giudice dell'Alta Corte aveva chiesto al governo britannico di non formalizzare la ratifica finché il tribunale non si fosse espresso sul ricorso.