Rispondi a: 7 maggio 2006

Home Forum EXTRA TERRA 7 maggio 2006 Rispondi a: 7 maggio 2006

#19496

altair
Partecipante

Ciao Quantico,

“Per quanto riguarda le fonti storiche relative ai i dischi volanti nazisti, riteniamo importante premettere che le notizie oggi circolanti sul soggetto giungono da rapporti giornalistici, interviste e testimoni oculari, tuttavia non esistono documenti ufficiali in grado di confermarne la veridicità.”

Ormai ho preso l'abitudine di intervenire puntualmente lì dove i fatti non vengono separati dalle opinioni.

Ovvero quando le ipotesi, sia pure basate su dati attendibili, vengono confuse con i fatti accertati basati su prove chiare, inconfutabili, minuziose e condivisibili da tutti.

Sono stufo dell'approssimazione che troppo spesso infesta il web.

Il complottismo su vasta scala sembra ormai diventato un esercizio di stile nel quale tutti si vogliono cimentare.

Non sono ne' sarò mai un debunker ma non mi piace nemmeno la faciloneria con la quale ci si lascia prendere la mano in senso opposto e anziché usare formule dubitative lì dove non c'è alcuna certezza si afferma con decisione chiamando “fatti” ciò' che sono soltanto ipotesi, sia pure attendibili.

Un esempio concreto di questo modo di procedere sono le famose scie chimiche.

O si negano con decisione o gli si attribuiscono tutti i mali del mondo.

Atteggiamenti apparentemente opposti ma in realtà due facce della stessa medaglia.

Ovvero estremismi che negando con fermezza o affermando con fanatismo, anziché contribuire a fare chiarezza sul fenomeno creano confusione e rallentano il difficile compito di informare la gente su fenomeni poco chiari (quella gente abituata ad avere come riferimenti i canali ufficiali di informazione cioè il mainstream mediatico e quindi diffidente quando i canali ufficiali ignorano un fenomeno).