Rispondi a: "ERANO ALIENI, NEL CIELO HO VISTO 30 NAVICELLE"

Home Forum EXTRA TERRA "ERANO ALIENI, NEL CIELO HO VISTO 30 NAVICELLE" Rispondi a: "ERANO ALIENI, NEL CIELO HO VISTO 30 NAVICELLE"

#23582
Richard
Richard
Amministratore del forum

Leggi le parole di Kaku

https://www.altrogiornale.org/news.php?item.2852.5

Tipo 1 – planetario: hanno potere planetario, controllano le forze della natura (vulcani, terremoti, vivono sopra gli oceani, ..);

Una civiltà di tipo 3 per esplorare una Galassia, non userebbe il sistema di viaggio in Star Trek (richiederebbe milioni di anni), ma spedirebbe dei robot autoriproducenti di luna in luna, così crescerebbero in modo esponenziale ed attenderebbero la transizione di una civiltà da tipo 0 a tipo 1.

Il linguaggio mondiale probabilmente usato sarà l'inglese e ci sarà probabilmente una tipologia culturale e politica di tipo 1, così come internet è solo l'inizio del sistema futuro di comunicazione e i terroristi non vogliono questa transizione. (chi sono i terroristi?)

E di Tesla

“L'etere è portatore di luce e riempie ogni spazio, l'etere agisce come forza creativa che dà la vita. Viaggia in “turbini infinitesimi” (“micro eliche”) prossime alla velocità della luce, divenendo materia misurabile. La sua forza diminuisce e arriva a terminare del tutto, regredendo in materia, secondo una specie di processo di decadimento atomico. Gli uomini possono dunque imbrigliare questi processi di passaggio dall'energia alla materia, e dunque può catturare materia dall'etere, alterare la grandezza della Terra, controllare le stagioni, guidare la rotta della terra attraverso l'Universo, come una navicella spaziale, e poi causare collisioni di pianeti per produrre nuovi soli e stelle e dunque, calore e luce. L'uomo può originare e sviluppare la vita infinitamente.”

Nikola Tesla
https://www.altrogiornale.org/news.php?item.883.7

http://etleboro.blogspot.com/2006/09/la-teoria-dellenergia-cosm_115736120998415871.html

———–

Vladimir Lugovenko
https://www.altrogiornale.org/news.php?item.1796.7
Camelot Project: il Dr. Vladislav Lugovenko e il Respiro della Terra

..”Il respiro “globale” consiste in tutti i possibili metodi di ricezione, processo e acquisizione di energia dallo Spazio esterno attraverso il complesso sistema di griglie e chakra di diverso calibro. Respiro “locale” è un cambiamento misurabile di larghezza di zone delle griglie di Hartmann o Curry.

Il concetto di una energia spaziale che le persone possono usare per realizzare fenomeni supersensoriali è profondamente radicato nelle culture di tutti i popoli. I testi sacri indiani e buddisti descrivono questa stessa antica energia spaziale e la definiscono con la sillaba mistica “Om”. Questa sillaba causa una oscillazione nel cervello che abilita vari chakra ad accettare l' energia dello Spazio.
…”

“E' interessante notare che l' informazione su questo è stata ritirata dopo due anni.

Investigazione sulla Meditazione Mondiale per la Pace a Baghdad, Ottobre 2002

All' inizio di ottobre 2002, abbiamo appreso che la meditazione per la pace mondiale avrebbe dovuto avvenire alle 21:00 – tempo di Mosca – il 12 ottobre, la vigilia per una vera e permanente pace in tutto il mondo. Questa meditazione è stata iniziata da James Twyman in connessione con gli eventi in Iraq.

Ipotizziamo che il respiro della Terra possa variare in qualche modo con l' influenza della meditazione di alcune migliaia di persone. Aspettandoci un potente flusso nelle vibrazioni mondiali, abbiamo misurato le variazione del respiro della Terra. Questo flusso ha davvero avuto luogo!

Il respiro della Terra è stato misurato vicino a Mosca, usando speciali sensori torsionali in due diversi punti di una stanza. Simultaneamente il flusso del respiro della Terra a Baghdad è stato misurato dallo sperimentatore usando un pendolo su una mappa in Iraq.

Alle 20:45 di Mosca, il sensore di rame ha iniziato a ruotare avanti e indietro con un' ampiezza di 7-8 gradi. Il sensore ha continuato fino alle 22:30 quando lo sperimentatore ha fermato la registrazione per la notte.

David Wilcock
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm

9. Il ruolo della gravità come forza formativa. Nel nostro modello, la gravità è un movimento all’interno della Terra di energia eterica che vi crea materia ed energia in ogni momento. Una volta che andiamo in profondità oltre i 2700km o 1.678 miglia, c’è un grado di forza gravitazionale diretta in uscita dal centro maggiore di quella diretta verso il centro. Ciò mostra il ruolo [importante] della gravità nella formazione del centro della Terra, similmente all’effetto Biefield-Brown, che mostra che la nuvola elettronica negativa corre verso il nucleo positivo. Una volta che l’energia che scorre converge al centro della Terra, una parte di essa torna verso l’esterno, creando queste anomalie gravitazionali.

10. Vento plasmatico che emerge dalla Terra. La sonda spaziale Dynamic Explorer della NASA ha determinato che un vento plasmatico emana dai poli della Terra in aggiunta al vento che scorre dentro i poli. Questo dimostra la qualità dell’energia sia in entrata sia in uscita che avviene in queste aree, che sarà discussa più approfonditamente nei capitolo che seguono.

———-
In poche parole La Scienza della Coscienza

————-
Dovete leggere fino ad impazzire come me , grazie 😀