Rispondi a: Dualità o non Dualità

Home Forum L’AGORÀ Dualità o non Dualità Rispondi a: Dualità o non Dualità

#309884
Wind
Wind
Partecipante

@orsoinpiedi said:
Concordo con te,Wind.
A questo punto sorge una domanda:la dualità,perchè e che scopo ha.

Stiamo cercando una risposta tutti e che sia anche logica e comprensibile non di certo un’altro dogma, credo che in tantissimi la scopriremo in questa esistenza, in Meditazione è saltato fuori che il mio scopo è ricercare:”Il senso del mio esistere”, in me: L’Energia Creatrice, la mia Coscienza si pone la Domanda del perchè Esiste e cosa significa il suo Contrario nella sua medesima Creazione e solo vivendo pienamente in piena Coscienza, ossia presente a me stessa in ogni Istante potrò scoprirlo: se questa è la mia Domanda è perchè già esiste anche la risposta, altrimenti non avrebbe senso, non trovi Orso?

Stanotte ho fatto un altro Sogno per me indelebile: “Ero insieme a tanti amici della mia prima giovinezza, alcuni per me più grandi erano il mio punto di riferimento da ragazzina, ebbene nel sogno costoro facevano delle cose in automatico, senza senso ma seguivano gli altri come incatenati uno all’altro. Allora mi sono accorta nel sogno che ciò invece a me mi annoiava, non mi appagava ed infatti guardandomi intorno ho visto che eravamo circondati da rovine rovine come gli scavi di Pompei, e vi era una costruzione altissima quanto il Colosseo ma senza buchi, da cui si è staccata una parete enorme e cadeva sulle persone, ma loro continuavano a fare cose inutili, non ne erano consapevoli, allora mi sono scostata per salvarmi ed ho cercato di tirare via qualcuno da quella situazione che era inchiommato per terra,facevo fatica a tirarlo via, non vedeva essendo di spalle questa costruzione di pietra che si stava sgretolando.
Ho Intuito che dovevo andare via al più presto, niente mi apparteva più, comprese le persone che invece di mettersi in salvo erano come imbambolati, Non vedevano l’INSIEME, lo scenario completo di ciò che stava accadendo, e quando ho visto che le mura delle stradine strette iniziavano addirittura a chiudersi, curvandosi in alto, intorno a loro come fosse un tunnel che li avrebbe inesorabilemnte inghiottiti per sempre, allora non ho più esitato, li ho lasciati lì al loro destino.


  • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da Wind Wind.
  • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da Wind Wind.