Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#312611

Omega
Partecipante

@camillo said:
Il mio punto di riferimento è Iarga (superciviltà di cui si è parlato anche qui in questo forum). Questa “ipotetica” superciviltà si basa sul minimo garantito a tutti, poi 5 livelli di efficienza. E’ partita creando un grosso nucleo di persone intelligenti lavoratrici e solidali. Questo gruppo si è dato delle regole, chi entrava nel gruppo aveva tutti i DIRITTI veniva aiutato aveva il minimo garantito, ma…. anche aveva TUTTI I DOVERI. Chi entrava rinunciava a parte della sua vecchia tradizione acquistava una nuova mentalità si conformava.

Condivisibile.

@camillo said:
In Italia L’ISLAM NON rispetta le nostre regole.
L’islamico deve sapere che da noi:
– La donna ha stessi diritti degli uomini,

Non sempre e ovunque. O solo in teoria. E poi alcuni Musulmani sono d’accordissimo con questo concetto logico e umanistico.

@camillo said:
è libera di sposare chi vuole di qualsiasi religione,

Non sempre e ovunque (purtroppo).

@camillo said:
di indossare la minigonna

Non sempre e ovunque. Quelli che giustificano gli stupri commentando “se l’è cercata” sono tantissimi, e questo è il risultato delle ingerenze gravissime da parte del Vaticano nella politica e nella società italiana dimenticandosi continuamente del fatto che qui non siamo nello Stato Islamico e nemmeno nel Medioevo, la vicenda sulle croci esposte ovunque negli edifici pubblici frequentati anche da Atei è eloquente.

@camillo said:
– Il maschio non è un essere superiore, ma differente,

Eppure cresce sempre più il numero dei “cristiani no-gender” per i quali la donna è un essere inferiore a volte nemmeno un “essere”, solo oggetto, o addirittura una creatura diabolica da bruciare sul rogo come strega. [NO COMMENT].

@camillo said:
il dire che le figlie sono trattate come i maschi NON corrisponde minimamente a ciò che costato.

Beh certo perché così gli hanno insegnato, non fanno che perpetuare le abitudini inculcate nelle loro menti da loro genitori e nonni finti-musulmani. Muhammad è in Cielo, mancano i VERI insegnanti in Terra.

@camillo said:
L’Islam concepisce la politica SEMPRE abbinata alla religione, mentre in Italia abbiamo fatto lotte con martiri per arrivare al “libero stato in libera chiesa”

Ed è grazie alla libera circolazione in tutto il mondo che Islam imparerà questa lezione come l’Occidente l’ha imparata, non certo costruendo nuovi muri dentro e fuori di noi.

@camillo said:
La civiltà che abbiamo deriva anche da questo (se non soprattutto da questo) se all’islamico non gli piace se ne rimangano a casa. Non può venir qui e conservare tutto, perchè il suo tutto ha delle parti in contrasto con la nostra costituzione.
Potrei andare a vanti moltissimo con tutto ciò che gli ISLAMICI non accettano.

L’islam non è un blocco unico, ma diversi islam coesistono, e che si richiamano allo stesso Profeta.

@camillo said:
Se vengono qui è perché hanno bisogno di noi,

No, bisogna distinguere, alcuni vengono perché costretti ovvero perché cacciati dalle loro terre dal colonizzatore di turno, altri vengono per lavorare e guadagnare un po’ di soldi oppure investire quindi tornare là da dove sono partiti, altri ancora vengono appositamente per delinquere spinti dalle Mafie locali e internazionali. A queste tre categorie di immigrati non fa né caldo né freddo se nel paese di destinazione – spesso “scelto” a caso – si pratica il buddhismo, il cristianesimo, l’ateismo, o l’islam oppure un mix di tutti questi culti, ideologie e filosofie, sono fatalisti, pensano “quello che capita, capita”, del resto nel Medioriente ci sono paesi democratici, totalitari, teocratici… Questa varietà sociale si rispecchia anche nella religione quindi come esiste un “ebraismo” sionista violento ed un vero Ebraismo pacifico, c’è un “islam” politico violento ed un vero Islam pacifico. Chiaro, non conosco le percentuali dell’uno e dell’altro di solito i giusti, la parte saggia della popolazione, sono una minoranza mentre gli altri seguono il vento della propaganda del momento – più o meno voluta e/o manipolata dall’esterno, dall’ultimo “burattinaio universale” in ordine cronologico.

@camillo said:
si sentono più liberi,

No, gli è stato detto che le prospettive lavorative erano migliori e loro hanno creduto.

@camillo said:
Se poi vengono qui e proteggono i terroristi con silenzi

Perché gli è stato detto che “bisogna offendersi” se parlano male del tuo paese o credo religioso, e in parecchi hanno creduto. Io invece gli dico che NON bisogna offendersi perché ognuno ha il diritto ad un’opinione (pure satira) su qualsiasi argomento anche Dio, un capo di stato, un capo spirituale.

@camillo said:
NON si stanno integrando e non vedo lo sforzo per INTEGRARSI.

Diciamo che integrarsi non significa necessariamente cambiare la tua religione. Loro non sanno cosa vuol dire “integrarsi”, occorre fare ESEMPI PRATICI… Un islamico che viene qui per sua scelta o perché costretto dalle circostanze, secondo te cosa esattamente dovrebbe fare, dentro (pensiero) e fuori (azione)? A me pare che quello che viene in pace già rispetta la Costituzione; quello che viene per vendicare bambini, donne e uomini uccisi dal colonizzatore di turno ovvio che non la rispetta dato che si crede in guerra. Ma essendo un criminale, lui non conta, non fa parte del vero Islam pacifico, è un soldato e si attiene alle regole militari di uno stato X o Y, non è un religioso, né un fedele/ credente nel creatore.

@camillo said:
Infine COLUI che sotto qualsiasi forma giustifica, anche solo minimamente,il fatto che vengano ammazzati dei vignettisti perché hanno offeso una delle infinite divinità presenti nel mondo con nomi differenti…
Sono più assassini degli stessi assassini, anche se a dirlo fosse il Papa.

Esattamente, in effetti ho detto che quelli sarebbero falsi islamici (= criminali). Ma, aggiungo: COLUI che sotto qualsiasi forma giustifica, anche solo minimamente le guerre di Bush junior, le guerre di Obama, le possibili future guerre di Clinton/ Trump perché devono esportare la loro demoniocrazia chiamata con nomi differenti…
Sono più assassini degli stessi assassini, anche se a dirlo fosse Pontifex attuale, da alcune denominazioni cristiane già identificato come Falso Profeta dell’Apocalisse di Giovanni.

@camillo said:
@omega,
Ho letto SOLO la prima frase,

Io leggo tutto quello che scrivi, eh!

@camillo said:
paragoni con Mafie una religione,

Assolutamente no, ho scritto che nel cristianesimo e nell’islam operano anime evolute ma ANCHE le Mafie quindi il parere delle Mafie non corrisponde al parere su un dato argomento di un’intera chiesa o comunità religiosa che conta milioni di membri.

@camillo said:
lasciamo perdere. Fai pure i correttore di bozze, ti leggerà chi condivide il tuo modo di vedere. Difendi l’indifendibile (solo se è ISLAM coi cristiani ben altra solfa.. e “dici” di non essere islamico…Mmmm) Fine del discorso.

Per essere cristiano o islamico prima dovrei credere in un dio, non trovi? ^___^