Rispondi a: La creazione dell'universo

Home Forum TEOLOGIA La creazione dell'universo Rispondi a: La creazione dell'universo

#34792
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[quote1225354499=giusparsifal]

Detto questo aggiungo solo che non avendo il libro con me (prestato mio nipote) andrò molto a memoria ma spero di riuscire ad illustrarvi almeno ciò che mi è rimasto.

Questo libro (come tante altre fonti) ha “corroborato” questa mia idea, ma lui va oltre perchè non si basa sulla storia classica come la conosciamo fornendo un'altra metafora, ma ritraducendo i termini in maniera diversa da quella usuale (direttamente dall'ebraico) in realtà ci mostra una storia totalmente nuova.

In questa storia, troviamo tre protagonisti: i Creatori (di cui tanto spesso si parla in questi giorni nel forum), un D-o a loro subalterno ma che non sa di esserlo e l'uomo.
I primi 11 capitoli parlano solo di loro 3 e dei loro rapporti. Uomo donna, serpente, Eden, uomo prima vegetariano poi onnivoro, nomi su nomi, età su età, Arca intesa come nave: cancellate tutto.
Niente di tutto ciò è mai esistito se non nel descrivere le azioni, i rapporti fra i tre e ciò che l'uomo andava man man realizzando nella sua mente ma forse, ancor più, nella sua coscienza.

Il libro è davvero controverso. Sgretola praticamente tutto il castello religioso di tutte le confessioni che in qualche modo hanno un legame con la Genesi.

Emerge dal buio millenario: è il Racconto della Creazione, di Adamo ed Eva, del serpente, dell'arca e del diluvio, ma non come lo insegnano le grandi religioni. Fin dalle prime parole, questa traduzione dei primi undici capitoli della Genesi spalanca una storia completamente nuova: un mondo divino in lotta con se stesso e un mondo umano in cui non vi fu mai un “peccato originale” ma soltanto una coraggiosa avventura della conoscenza e della libertà. E in questa avventura anche il lettore si ritrova coinvolto in prima persona: ciascun mistero si rivela nel Libro una chiave per comprendere i destini e i poteri della nostra mente, e le strade verso il nostro immenso Aldilà interiore.

http://www.ibs.it/code/9788882748531/sibaldi-igor/creazione-dell-universo

[/quote1225354499]

Gius, è logico che raccontare in due frasi un libro di questa portata….è un impresa titanica…prova a spiegare il libro di Yogananda o Adamski in poche parole…è impossibile

Anch'io da quando mi sono messa a cercare delle risposte e avendo cominciato dalla Bibbia….ho sempre avuto una mia idea che tutto questo che è raccontato nel libro sacro dell'Occidente fosse una metafora e che si trattasse delle vicende interiori del essere umano…
certamente ci sono anche accenni storici…ci mancherebbe altro, però dobbiamo anche prendere in considerazione che la Bibbia è stata composta da tanti,tanti racconti…..messi poi insieme chissà da chi….???

Sono convinta che bisognerebbe leggere il libro che tu proponi e poi si può discutere…


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.