Rispondi a: La Ricerca Interiore

Home Forum SPIRITO La Ricerca Interiore Rispondi a: La Ricerca Interiore

#39852

viandante
Partecipante

A. Desjardins, LA VIA DEL CUORE

Il corpo, la testa, il cuore. Di queste tre funzioni, o modi dell'Energia, di queste tre possibilità di conoscere, è normale che il corpo dica”no”. No! Credo di bere un bicchiere di cognac, ma ho sbagliato bottiglia e ho dell'alcol puro che mi brucia la bocca. Il corpo dice no ed io sputo immediatamente il liquido che mi fa male. E' giustissimo che il corpo dica “no”. Così come è giusto che la testa dica “no”. Sono un architetto e ho bisogno di un preciso materiale, se mi presentano un materiale diverso, la mia testa dice “no” che non va bene.
Per contro, non è normale che il cuore dica “no”.
Certo, il cuore dedica la maggior parte della sua attività a dire di no, più spesso “no” che “si”, ma è questo “no” del cuore che può essere estirpato. Qui sta l'essenziale del cammino.
(…)
Il “no” del cuore è rifiutare che ciò che è semplicemente sia.
E' questo un tema universale, il denominatore comune di tutta la spiritualità.
(…)
Il cuore è una funzione che di norma dice sempre “si”. Il rifiuto del cuore ci taglia fuori dalla realtà e ci riporta nella separazione, nell'individualismo, nel senso dell'ego. E la cancellazione dell'ego è il ritorno del cuore alla sua funzione normale, che è l'adesione a ciò che è. Solo attraverso questa adesione è possibile conoscere. (…) Soltanto questo sì del cuore alla realtà ne permette la conoscenza.
(…)
Il cammino comincia con il cuore e finisce con il cuore. Il cammino è l'avventura del cuore. Non è l'intelligenza che vi fa scoprire Dio, non è la padronanza del corpo che vi fa scoprire Dio. Scoprire Dio è un risveglio del cuore. Ma se arrivate a capirlo, questo, inevitabilmente, susciterà in voi, insieme a una speranza nuova, un'immensa sofferenza a lungo repressa. Perché, tutti noi lo sappiamo, la sola cosa che ci interessa veramente riguarda il cuore, ed è l'amore.
(…)
La parola “amore” è la più attraente che ci sia, ma anche la più terribile, la più crudele, la più dolorosa. Gli esseri umani sono nati per sentirsi amati e per amare. E questo lo si vive nel cuore. Qual è la realtà dell'essere umano? E' la paura di non sentirsi amato, la sofferenza di sentirsi minacciato, frustrato, tradito, e l'incapacità di amare veramente. Chi di voi può credere che l'amore sia un'attività intellettuale, che l'amore sia un'attività fisica, o che l'amore sia l'attività di un'energia dominata, controllata e affinata?
L'amore è la funzione stessa del cuore.
(….)
Che cosa ci esilia da questo stato di amore? Proprio le impurità del cuore.
(…)
Dunque il cammino è una spoliazione, un'epurazione, un'eliminazione di funzionamenti parassiti.
E' la purificazione del cuore.