Rispondi a: Sclerosi Laterale Amiotrofica : possibili rimedi

Home Forum SALUTE Sclerosi Laterale Amiotrofica : possibili rimedi Rispondi a: Sclerosi Laterale Amiotrofica : possibili rimedi

#57130

sev7n
Partecipante

[quote1251844910=dian]
Probabilmente ne avete già parlato in altre discussioni, ma vorrei raccogliere qui suggerimenti da poter dare a una persona ammalata; qualcosa in cui “credere”.
Quando un uomo con la SLA sulla sedia a rotelle ti chiede di cercare in internet se ci sono delle novità sulle cure, ti viene difficile affrontare una normale giornata. Questo ti dice tutto anche sul grado di cure e notizie che ricevono dall' istituzione medica tradizionale.
Se avete delle idee su possibili cure, anche alternative o dove poter reperire informazioni,, scrivetelo qui, grazie.
[/quote1251844910]

Ciao Dian, non ho cure da consigliarti,mi spiace, pero' ho un grande esempio che mi piacerebbe proporti e far conoscere anche a chi non ha avuto il piacere di sentir parlare di Jason Becker.

Jason già a 16 anni godeva di ottima fama come chitarrista tecnico-virtuoso, come componente dei Cacophony. A 20 anni fu chiamato a fare parte della band di David Lee Roth per prendere il posto di Steve Vai (uno dei migliori chitarristi al mondo dell'epoca e di oggi) .

Nel 1990, durante delle prove, mentre si stava preparando per il tour cominciò a sentire una debolezza agli arti.

Gli fu diagnosticata la sindrome di Lou Gehrig nota anche come SLA , Amyotrophic Lateral Sclerosis, Sclerosi laterale amiotrofica, una malattia che colpisce il sistema motorio impedendone completamente il funzionamento; per questo Jason fu costretto a lasciare il tour.

L'album al quale Jason Becker ha contribuito, A Little Ain't Enough (1991), vinse il disco d'oro e fu molto frustrante per Jason non poter suonare dal vivo le sue canzoni, questo album viene tuttora considerato il miglior album della band di David Lee Roth.

Jason Becker era un chitarrista fenomenale, sarebbe potuto diventare tranquillamente il più grande del mondo, quando all'improvviso durante le prove la sua mano scivola sulle corde della chitarra… aveva pochissimi anni prima di rimanere paralizzato a vita… appena lo scopre imbraccia la sua chitarra, si siede davanti la finestra… quel giorno pioveva ed esplicitò tutto cio' che provava…Scrisse questo grande pezzo “Rain”

Qui una cover (originali nel web non ne ho trovato) di Rain

[youtube=425,344]P5_1stmJUr8

“la SLA ha preso il mio corpo, ma non la mia mente” continuo' a ripetere negli anni e nonostante la sclerosi laterale amiotrofica gli avesse tolto la capacità di suonare la chitarra, di camminare e anche di parlare, la sua mente rimase completamente lucida e aiutato da un computer continuo' a comporre musica e produce album con l'aiuto di altri musicisti.

Dati i suoi deficit il padre elaboro' un metodo che grazie a specifici movimenti degli occhi gli permette di comunicare. Sempre grazie al movimento degli occhi e ad un programma ideato dall'amico produttore Mike Bemesderfer può ancora oggi creare musica elaborando nota per nota una nuova creazione.

Ora le sue condizioni mediche sono stabili dal 1997.

Attualmente sembra stiano adirittura preparando un film dal titolo “End of the Beginning”, biografia della vita di Jason.

Questo e'comunque il grande Jason Becker ( senz'audio by youtube)

[youtube=425,344]oaNZI2LEXEk