Rispondi a: La Terra subisce mutamenti, notizie attuali sul punto zero.

Home Forum PIANETA TERRA La Terra subisce mutamenti, notizie attuali sul punto zero. Rispondi a: La Terra subisce mutamenti, notizie attuali sul punto zero.

#62701
Richard
Richard
Amministratore del forum

beh ad esempio credo che in afghanistan non stia andando come speravano
credo che forse il disclosure project non era nei piani
credo che questo non sta andando come progettato
http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Geopolitica/ANCORA-SUL-TRATTATO-DI-LISBONA-News-Internazionali/

Se Fulford non mente allora anche ciò che dice non era progettato (fusione fredda e auto ad acqua dal Giappone e il resto di cui parla..come le discussioni sull'11 settembre al parlamento giapponese), inoltre a quanto pare lo pensa anche lui, che ci sia divisione tra gli stessi che dovevano essere uniti :

[youtube=425,344]1ycN77aX3jU

Poi secondo me accadranno altri avvenimenti incredibili che non sono previsti..
Se per caso Burisch non mente allora anche lui pensa che abbiamo deviato dalle linee temporali previste grazie alla tecnologia looking glass
Se Wilcock non è stato ingannato dagli insiders con cui personalmente ha parlato grazie al Disclosure Project, allora più ci avviciniamo al 2012 e più gli eventi saranno modificabili e influenzabili dalle nostre scelte e coscienze…questo in base a presunti test sul sedile di un ufo.
http://divinecosmos.com/index.php?option=com_content&task=view&id=374&Itemid=70

http://it.youtube.com/watch?v=Y5b-kLvppdg

Io penso che si possa giocare a fare dio ma finchè Dio lo permette.

Perchè per me Dio o Mente Universale che regola l'Universo, esiste.

——-

poi continuano a menarcela col modello del cuore “metallico” della terra…

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.1854.7

Simulazioni al computer supportano fortemente una nuova teoria sul centro della Terra

La struttura cubica cristallina centrale forma un cubo con atomi in ogni angolo ed un ulteriore atomo al centro del cubo. E' orientata in modo tale che la sua diagonale maggiore sia diretta lungo l' asse di rotazione della Terra, cosa che rende possibile al ferro, di permettere una propagazione del suono alle velocità osservate.

————-
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm
Ricordiamo che nel modello quantico di Johnson, l’atomo è in realtà composto di campi di energia contro-rotazionale. Affinché un atomo o una molecola diventi stabile, la geometria deve mescolarsi in una formazione bilanciata. Similmente, possiamo osservare nei due ultimi stadi del

modello del dr. Spilhaus sulla espansione terrestre che ci sono sempre due geometrie coinvolte; abbiamo la combinazione di cubo con ottaedro e la combinazione di icosaedro con dodecaedro.

Anche il primo stadio dell’espansione terrestre, che ha visto coinvolto il tetraedro, può in realtà aver visto incorporato anche l’ottaedro, dal momento che l’ottaedro è in relazione diretta con il tetraedro, come abbiamo visto nel capitolo precedente.

Quindi, con le informazioni che abbiamo fatto emergere in questo capitolo, abbiamo ora stabilito una chiara connessione tra il comportamento energetico che è stato osservato a livello quantico con quello a livello planetario. Proprio come le “esplicite forze multi-corpo angolo-dipendenti” devono essere invocate per spiegare la formazione di microcluster, simili forze geometriche devono essere chiaramente all’opera nelle formazioni di plasma osservate a Hessdalen, Norvegia, ed effettivamente sulla Terra stessa che ha un cuore di plasma energeticamente strutturato e una complessità geometrica della posizione dei continenti in evoluzione quando si espande nella sua dimensione fisica. Ora abbiamo anche una nuova visuale della formazione dei terremoti

che spiega perché vediamo formazioni di plasma nei periodi di intensa attività sismica, e che concorda anche con la nuova concezione che il centro della Terra è composto di plasma luminoso. Le anomale sparizioni di navi e velivoli ai punti nodali della nostra Griglia Globale puntano in modo evidente sulla validità di un modello che include densità eteriche multiple, dove la materia può essere spostata da una densità ad un’altra se la pressione delle onde di torsione a livello molecolare cresce abbastanza da superare a livello vibrazionale la velocità della luce.

—————-

Secondo il modello e la ricerca di wilcock stiamo passando dalla terza densita dell'etere che struttura geometricamente la materia, alla quarta e quindi ad una nuova base geometrica.
Ora la Terra avrebbe un cuore di plasma eterico con una forma mista tra un cubo e un ottaedro.

Di fatto, sembra che si possa considerare ogni densità come avente qualità “maschile” o “femminile”, con la seconda che è femminile, la terza maschile, la quarta femminile, la quinta maschile, eccetera. Non dimentichiamo che l’Unità è una combinazione di entrambi i generi in un’Unione. Così, quando Purusha inizia come femmina in seconda densità, vediamo che esso è, di fatto, un dio padre/madre, poiché incorpora in sé anche l’archetipo femminino, o Prakriti. Quando avanziamo nella lettura del disegno e capiamo le proprietà metafisiche e spirituali delle dimensioni, il loro genere comincia ad avere molto senso. Oltre alla sfera, possiamo vedere che Purusha e Prakriti sono le due forme più alte nello spettro, così ha un senso, in qualche modo, che queste due forme possano aver impersonificato gli dei e le dee. Questi regni superiori sono chiaramente qualcosa cui possiamo aspirare, e queste sono, essenzialmente, forme coscienti.

La nostra attuale casa è attualmente nella forma numero 3. Questo, l’ottaedro, è il livello vibratorio che fornisce l’invisibile trama di sfondo per l’energia da cui tutti i nostri atomi e le molecole vengono creati. Rod Johnson, il cui modello di fisica quantica della geometria sacra viene trattato nel Volume III, ha asserito che i “neutrini” privi di massa che sono stati osservati in laboratorio possano essere proprio ottaedri.

http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_CambioEra_03.htm

LE TRANSIZIONI DELL’ENERGIA GEOMETRICA

La nostra prossima domanda è: “Come facciamo a tracciare naturalmente le transizioni da una frequenza d’energia geometrica a quella successiva?” Attraverso una serie moderatamente complessa di procedure, si può dimostrare come ogni forma geometrica “emergerà” naturalmente da quella precedente. Per iniziare, la sfera nell’icosaedro è relativamente ovvio – il movimento dell’informe Unità verso una forma geometrica – quindi non c’è alcuna reale modellazione da fare. L’icosaedro della seconda densità nell’ottaedro della terza densità sarà chiaramente modellato nel Volume II.

la Quarta forma platonica è il tetraedro a stella se non sbaglio e la quinta è i cubo..

Sull’ottaedro, che ha la forma di triangolo equilatero, (composto interamente di angoli interni di 60°, con ogni lato della stessa lunghezza), ogni faccia diventa un vertice a tre facce di un tetraedro a stella. Dato che l’ottaedro ha otto facce, bisogna quindi aggiungere otto tetraedri alle sue facce. Se si animasse questa transizione come fosse un cartone animato, apparirebbe che l’ottaedro stia improvvisamente sbocciando come un fiore; con le facce che germogliano all’infuori quando i tetraedri crescono nella loro posizione. [Si compari il disegno qui sotto con l’originale tavola armonica come aiuto per visualizzarlo. La forma in alto a destra nel disegno mostra dove sarebbe uno degli otto tetraedri, in termini di posizione, se non fosse attaccato direttamente all’ottaedro].

Al fine di progredire poi dalla quarta dimensione alla quinta, si può osservare il disegno e vedere facilmente quanto con un semplice “unisci i puntini” delle estremità del tetraedro a stella si formi un cubo. Per passare dal cubo di quinta dimensione al dodecaedro di sesta dimensione, è necessaria un’ulteriore espansione, dove ogni faccia del cubo germoglia in un “tetto” obliquo al fine di trasformarsi in un dodecaedro. La forma a “tetto” che compare è più facilmente visibile nell’area rettangolare inferiore, dove l’area quadrata sarebbe più simile a una vista dall’alto.

Se questo è vero, e abbiamo tutte le ragioni di crederlo, allora ognuna delle forme geometriche di cui abbiamo parlato deve essere continuamente presente, alla sua propria frequenza, in ogni “unità di coscienza” o bolla di campo nell’intero Universo. Per dirla in modo semplice, ogni forma di energia pulsa da un punto, attraverso l’icosaedro, nell’ottaedro, al tetraedro a stella, al cubo, al dodecaedro, ancora nell’icosaedro per poi tornare una volta ancora alla sfera o punto.

A quanto pare il cuore della Terra sta cambiando rapidamente e questo influisce rapidamente sul campo magnetico e sulla griglia energetica del Pianeta (il suo “corpo eterico”)