Rispondi a: Come uscire dalla crisi – l’esperimento di Wörgl

Home Forum PIANETA TERRA Come uscire dalla crisi – l’esperimento di Wörgl Rispondi a: Come uscire dalla crisi – l’esperimento di Wörgl

#93508
farfalla5
farfalla5
Partecipante

[quote1342728621=Xeno]
Farfy del tuo post vanno focalizzati 2 punti,questo:
[quote1342713964=farfalla5]

È bene chiarire un aspetto: [color=#ff0000]nell’attuale regime economico[/color] non esiste soluzione al problema, la deflazione – come scrive Blondet – è “la malattia mortale del capitalismo”. Fare fronte all’inflazione (fino a un certo punto) è possibile: basta aumentare il costo del denaro, ossia aumentare i tassi d’interesse.
[/quote1342713964]
e questo:

[quote1342713964=farfalla5]
È il sistema – come ricordavamo in apertura – che permise al borgomastro di Wörgl, Michael Unterguggenberger, di risollevare (seppure per il breve tempo concessogli dalla Banca Nazionale d’Austria, [color=#ff0000]che si affrettò a porre fine all’esperimento[/color]) 🙁 le sorti della sua cittadina, dando addirittura il via ad un piano di opere pubbliche durante la Grande Depressione del 1932.

[/quote1342713964]
In questo secondo caso senza andare ad inizio secolo è sufficiente vedere il simec di Auriti stoppato sul nascere.
La storia si ripete…..insomma “l'osso non lo mollano”.

Ed è per questo che quoto completamente Rich .

[/quote1342728621]
Xeno il mio proposito era di far vedere che ci sono dei rimedi validi, certamente non facili. Ma mi ha incuriosito il tema che unisce quasi tutti abitanti dell' Unione Europea e tutti quanti sono d'accordo che uno di questi potrebbe funzionare davvero. Sembra che in Svizzera esiste di già questo sistema ed è anche in America. Logicamente bisognerebbe uscire dalla logica di individualità e cominciare a pensare per il bene collettivo. Cercare se è possibile essere meno indebitati, creare delle piccole aziende sociali, locali e cominciare a fare le cose da noi.
Io dico che se riuscissimo a parlare tra di noi fisicamente dei problemi locali potremo trovare le soluzioni.


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.