2 risate

Home Forum L’AGORÀ 2 risate

Stai vedendo 10 articoli - dal 171 a 180 (di 708 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #98025
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    [youtube=425,344]b53djzjmUg8


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #98026
    Pasquale GalassoPasquale Galasso
    Amministratore del forum

    …e facciamoci 2 risate va:

    TEMA:
    [u]Affrontate nel modo più conciso possibile i seguenti tre argomenti:[/u]

    [*]Religione
    [*]Sessualità
    [*]Mistero

    [u]Ecco lo svolgimento più corto che si è aggiudicato l'agognato 10:[/u]

    MIO DIO , SONO INCINTA! MA DI CHI?

    :hehe:


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #98027
    deg
    Partecipante

    La fila

    [youtube=425,344]QdratvvQhmk


    #98028
    cenereo
    Bloccato

    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Pagina_principale
    me lo ha passato mio figlio…da vedere


    #98029
    deg
    Partecipante

    [quote1231536128=cenereo]
    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Pagina_principale
    me lo ha passato mio figlio…da vedere
    [/quote1231536128]

    hahaha Anche le notizie flash sono gustosissime!!

    Queste notizie sono redatte in forma ridotta per venire incontro alle vostre capacità mentali.

    * 8 gennaio 2009, Russia – La Russia chiude i rubinetti del gas all'Ucraina e all'Europa. Ma gli esperti rassicurano: “L'Italia ha le scorte sufficienti per qualche settimana: abbiamo fagioli a volontà!”.

    * 8 gennaio 2009, Italia. Il GT Ragazzi intervista il re delle suonerie, preoccupato per le minaccie di morte da lui ricevute: “Se non mi volete, cambiate canale!”

    * 8 gennaio 2009, Milano. Imbarazzo per il sindaco Moratti: non è ancora disponibile il sale per sciogliere la neve. Sta ancora cercando di laurearsi con un corso 3+2.

    * 5 gennaio 2009, Italia. Allarme maltempo su tutta la penisola, muore di freddo una troupe di Studio Aperto che cercava di riprendere un barbone che muore di freddo. Il commento del barbone: “Ha-ha!”


    #98031
    cenereo
    Bloccato

    Una Strega New Age che aveva appreso tutto dell'Arte Magica dai Sacri Testi (i libri di Harry Potter, i fumetti delle Witch e le riviste per ragazzine) si ritrovò un giorno su una collina solitaria, all'ombra di un maestoso albero. Gli uccellini cinguettavano nel cielo, gli insetti ronzavano al sole di primavera e una pallida falce di luna si scoloriva vicino all'orizzonte.

    La Strega tracciò i simboli mistici, posò i sacri amuleti, inspirò profondamente, levò le braccia cariche di braccialetti multicolori verso il cielo e gridò:
    “Per il Potere della Luna…Madre Natura, Vieni a me!”
    * Pof *
    Sul prato era comparsa d'un tratto una figura maestosa, alta quasi tre metri.
    Era un donnone di età avanzata, i capelli grigi lunghi e sporchi lasciati liberi sulle spalle.
    Vestiva una specie di tunica macchiata di colore indefinibile, e si rovistava tra i denti con uno stecco.

    La Strega si sedette a terra di schianto, fissando a bocca aperta l'apparizione.
    Questa si frugò con le dita in bocca, estrasse qualcosa, lo esaminò, lo lanciò via e quindi abbassò gli occhi sulla donna.
    “Sei la terza, oggi. 'Zzo vuoi?”
    La voce della gigantesca figura assomigliava ad un tuono dai toni di contralto.

    La Strega deglutì, e, cercando di darsi un contegno, domandò con un filo di voce: “Madre Natura?”
    “Ti sembro forse Babbo Natale?”
    Il viso della Strega si illuminò “Lo sapevo! Lo sapevo che le formule magiche erano giuste! Questi amuleti funzionano veramente!”

    Madre Natura fece una smorfia:”Formule? Amuleti?”
    Si chinò e raccolse da terra una manciata di quelle che sembravano piramidi di quarzo e sfere di ossidiana.
    “Mmmh…ossido di silicio, cioè vetro, colorato con le microonde…questo invece è fatto con polvere pressata e un po' di colorante chimico…questa pseudo-ambra è in realtà plastica… bei sassi. Valore industriale forse cinquanta centesimi”.
    Li sbriciolò tra le dita. Sembrava annoiata.
    “La luna? Conosco. Palla di roccia. Morta. E' in cielo. Frega niente. Ma vai pure avanti.”.

    La Strega aveva sbarrato gli occhi. Si riscosse.
    “Volevo ringraziarti…per tutto quello che ci dai…”
    Madre Natura si grattò l'ascella. “Tipo?”
    La Strega mosse le mani, indicando quanto la circondava:
    “L'ombra di questo maestoso albero… i dolci uccelli del cielo… gli animali…”
    La gigantesca apparizione rise, con voce tonante.
    “Questo albero fa una bella ombra fitta per ammazzare le altre piantine. Noti che qui sotto non cresce niente?
    I dolci uccellini stanno portando un verme al loro nido, dove lo daranno da mangiare ancora vivo a un piccolo cuculo che ha appena mandato la loro legittima prole a spiaccicarsi per terra.
    Che credi, le cose vanno come devono andare. Mica le faccio io.
    Nel mio regno, ognuno mangia l'altro o viene mangiato, e se non può mangiarlo cerca di distruggerlo. Ogni specie ha chi la mangia, e ti assicuro che essere carino raramente è un criterio di sopravvivenza.
    Ah, una formica ti ha appena morso sul culo.”
    La Strega si rialzò di scatto, sfregandosi la parte offesa.

    Madre Natura aveva ripreso a frugarsi tra i denti. “Altro?”
    La donna pensò per un attimo.
    “Ascolta, o Grande Dea. L'uomo oggi ti ha umiliato ed offesa, ti inquina e ti distrugge; non rispetta il protocollo di Kyoto, e quindi Tu mandi i maremoti e i cicloni, e…”
    “Ma sei scema?”
    “Come hai detto?” – fece la Strega
    “Ho detto: ma sei scema?” – riprese la gigantessa chinandosi su di lei – “Pensi veramente che i maremoti ed i cicloni arrivino perche fate un po' più di puzza?
    Io ho visto la terra sobbalzare così tanto da far schizzare in aria le montagne, e cicloni sollevare intere isole quando ancora i tuoi progenitori mangiavano le pulci della loro pelliccia. E se pensi che questo sia inquinamento, dovevi vedere quando scorreggiavano i dinosauri.
    Non ti preoccupare. Appena vi sarete estinti, tempo una decina di secoli, la puzza passerà, e per trovare tracce che siate mai esistiti dovranno scavare in profondità.
    Hai finito adesso?”

    La faccia della Strega era più lunga che lunga non si può.
    “Allora… se è veramente così… perchè sei arrivata quando io ti ho chiamata?”
    Madre Natura sorrise. Il suo sorriso aveva molti denti, ed erano tutti aguzzi.
    “Avevo ancora fame”.

    tratto da http://www.ilcerchiodellaluna.it/


    #98030
    ezechiele
    Partecipante

    hahaha

    E se pensi che questo sia inquinamento, dovevi vedere quando scorreggiavano i dinosauri. hahaha


    #98032
    cenereo
    Bloccato

    Rito di benedizione per il computer

    La wicca moderna, ed in particolare le sorelle e i fratelli che la seguono, hanno a disposizione importanti manufatti tecnologici che non devono essere esimiti, esunti, esimati (perche' non c'e' il participio passato di esimere?) insomma non devono essere esenti da adeguata benedizione, visto che il computer è uno dei principali strumenti attraverso il quale la wicca si manifesta “in substantia”. Ora, il rito per la benedizione del computer è piuttosto semplice, anche se presuppone che la strega benedicente abbia nel tempo sviluppato un suo “Tema Recitativo”, che in pratica è la formula magica che accompagna il rito in sé stesso in quanto tale esso appare e si manifesta. Personalmente applico il principio “ex apparitione” per ricavare le formule da applicare volta per volta.

    Nel caso del computer e di altri importanti manufatti tecnologici la mia formula è la seguente:

    Aho, te 'mpissitu ( Ohu, ti accendi)
    te movitu (ti vuoi muovere)
    te printitu (vuoi stampare)
    te sbreghitu (ti sbrego-ti rompo)
    e porcaputanityou
    I ultrafankulyou.

    Questa è la formula magica che ognuno adatterà alle proprie esigenze.
    Il rito incomincia con l'accensione propiziatoria di una candela marrone, simbolo di fertilità. la strega deve essere rigorosamente nuda/nudo col papagno de fuori. Accendete un bastoncino di incenso al sapore di melograno primaverile e incominciate a visualizzare le performance del computer, tipo 30 mega di Ram, cento mega di bit, mille mega disco fisso, tutte quelle cose tecniche che sapete meglio di me.

    Poi l'invocazione al Dio Computer:

    Tu, totem titanico d'intatta tuttezza
    Tu, dispensatore di infinita saggezza,
    Tu, riciclatore di pensieri infiniti
    Tu, che macchina e uomo hai sempre uniti
    io nuda/o sono al tuo cospetto
    ricevi il Cd e formatti il dischetto
    tu che la musica dei sogni mi masterizzi
    tu che riempi di imail i miei indirizzi.
    prendi tutto questo immenso potere
    e i siti porno fammi vedere.

    Scatenatevi nella celebrativa Spiral Dance (la danza della spirale) e attendete che il Computer manifesti la sua benevolenza, specialmente se avrete attaccato la spina. Come molti di voi già sanno la Spiral Dance è la Danza della Spirale, un ballo evocativo molto wicca, e si estrinseca con movimenti ritmati sincopati molto veloci e ripetuti. Bisogna ballare così forsennatamente da riuscire a far cadere per terra la spirale anticoncezionale, da cui il nome, dal condotto utero-vaginale. Come si può facilmente intuire è un ballo prettamente femminile, anche se esiste la dolorosissima variante maschile con la spirale infilata nel condotto rettale ad una distanza di almeno 12 cm. dal buco di uscita.
    A questo punto il rito va verso la conclusione e se il computer continua a non manifestarsi, allora urlate il “Tema Recitativo” già sopra descritto. Ingoiate un uovo sodo intero e il rito sarà completo.
    Sarete distrutte/i per la faticca (la fatica wicca) quindi riposatevi, e aspettate domani che vi devo dare il rito per il telefonino.
    http://www.ilcerchiodellaluna.it/


    #98033
    cenereo
    Bloccato

    quella sopra ,pensavo a richard..lo vedo tutto pane e mause…
    questa è per pyriel quando andava a scuola:
    Ddrwydd Giampaolo © 2002
    Vola bass e schiva i sass

    Un discepolo molto erudito, una mattina a colazione,
    chiese al maestro:

    'Non è vero che il processo dialettico
    che definisce la vita in superficie
    è in se stesso una falsità?
    Non è vero che l'apparente molteplicità,
    anche se inizia con l'illusione,
    è assolutamente necessaria per definire
    ciò che non è illusorio a se stesso?
    Quello che non è illusorio ha bisogno dell'illusorio?

    Attorno al tavolo tutti aspettavano con anticipazione
    che il maestro esponesse la Verità.

    Il maestro rispose:

    'La tua omelette sta diventando fredda'.

    http://www.ilcerchiodellaluna.it/


    #98034
    QuanticoQuantico
    Partecipante

    [quote1231710765=ezechiele]
    hahaha

    E se pensi che questo sia inquinamento, dovevi vedere quando scorreggiavano i dinosauri. hahaha
    [/quote1231710765]

    Aria santa come quando vai in campagna e senti quesi profumi scomparsi eeeehhhhhhhh che ricordi

    🙂


Stai vedendo 10 articoli - dal 171 a 180 (di 708 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.