A proposito di petrolio

Home Forum PIANETA TERRA A proposito di petrolio

  • This topic has 38 partecipanti and 314 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 131 a 140 (di 315 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #71523
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    [youtube=350,300]FjlbmYx4HdQ


    #71524
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    altro che multe, valanghe di miliardi per i danni e poi nuovi limiti e ricerca e sviluppo di altre fonti davvero valide per il futuro


    #71525
    giusparsifalgiusparsifal
    Partecipante

    Ambiente : Che cosa accade in Louisiana?

    Che il disastro ambientale causato dalla fuga di petrolio si rivelerà molto più grave del previsto, ormai lo hanno capito tutti.

    Quello che resta da chiarire è di quanto sarà più grave, questo danno. “Solo” del doppio o del triplo, o stiamo forse parlando di una diversa magnitudine, cioè di una dimensione dei danni talmente catastrofica da non poterla nemmeno inquadrare in una qualunque “proiezione negativa”, per quanto accurata e pessimistica possa essere?

    Di una cosa, per ora, possiamo essere certi: il silenzio mediatico su quello che davvero sta accadendo in Louisiana è totale, e questo purtoppo è un pessimo segno.

    Già lo si comprendeva dalla fumosa solerzia con cui ogni sera i network americani si affannano a fingere di “tenerci aggiornati su quanto accade”, senza in realtà aggiungere nulla di nuovo a quanto già sappiamo: il petrolio continua ad uscire, la “campana” installata di recente riesce al massimo ad acchiapparne il 20%, ed ormai anche l’ultimo dei creduloni ha capito che non si potrà fermarlo finchè il nuovo pozzo “parallelo”, destinato a rilevare la pressione dell’intero giacimento, sarà stato completato. Si tratta cioè di perforare almeno 20.000 piedi di fondale marino, e per ora siamo arrivati solo a 7.000.

    Come dicono da quelle parti, you do the math. I calcoli fateli voi.

    Ma le cose, a quanto pare, stanno ancora peggio di quanto si riesca ad immaginare. Ieri il documentarista James Fox (“Out of the Blue”), che si trova attualmente in Louisiana, …

    … ha telefonato ad una radio privata, rilasciando una testimonianza davvero allarmante. Questa è la sintesi:

    “Siamo a circa 5-10 miglia da Grand Isle, che è considerata l’epicentro del disastro ecologico. Il cielo è pieno di elicotteri, la Chevron ha una intera flotta di elicotteri che vanno e vengono. Qui si ha la chiara sensazione che a comandare siano le compagnie petrolifere, e non il governo americano. Lo spazio aereo è stato chiuso, e nessuno può sorvolare la zona per fare fotografie o riprese dall’alto. Tutti in giro portano dei distintivi, che sembrano indicare quelli che lavorano alle operazioni di bonifica. La gente evita il nostro sguardo. Ti senti osservato da ogni parte, ma appena guardi nella loro direzione abbassano gli occhi a terra, come se non volessero avere niente a che fare con te. Sono entrato in uno shop, ho ordinato qualcosa, e ho cercato di scambiare due parole con i presenti. Alla fine ho fatto amicizia con due ragazzini, il cui padre sta lavorando alle operazioni di bonifica, e uno di loro mi ha detto “C’è sotto molto di più di quello che si vede da fuori, in questa faccenda del petrolio. I media non riportano nemmeno un decimo di quello che succede davvero”. Pare che chiunque si aggiri con macchine fotografiche o cineprese venga immediatamente arrestato, e che la stessa sorte attenda anche chi si azzardi solamente a farsi intervistare da un qualunque reporter. La gente qui sembra letteralmente pietrificata dalla paura”.

    Faccio notare che proprio qualche ore prima, guardando la TV, mi ero reso conto della completa mancanza di interviste agli abitanti della zona: si sentono parlare i vari personaggi della guardia costiera, i sindaci delle città e i governatori delle contee, e ogni tanto si fa vivo persino qualcuno della BP. Ma degli abitanti della zona nemmeno l’ombra, è come se la zona fosse disabitata. E ora che abbiamo sentito James Fox, ne sappiamo il motivo.

    Che cosa nasconde questo completo black-out mediatico?

    Prima di chiudere, Fox ha detto che in mattinata avrebbe cercato di raccogliere altre informazioni dagli abitanti locali, anche se la loro reticenza a parlare è talmente vistosa che non era certo di riuscire a saperne qualcosa di più.

    Se ci saranno novità da parte sua aggiorneremo l’articolo.

    Massimo Mazzucco

    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3556

    [youtube=350,300]1qTWxsV-hO8


    #71526
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    succede che diventa palese in quali mani si trova il mondo
    e questo è 1 solo pozzo che salta..

    [youtube=350,300]Eb-lyScBCgY

    [youtube=350,300]QO9Gjc7H_b8


    #71527
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    [youtube=350,300]OXuw6W9EUYE

    [youtube=350,300]ZFYpNZcX71U

    [youtube=350,300]fB2qgOAsOLo

    [youtube=350,300]QF2QjnjEYds

    [youtube=350,300]2jAHoNqn-yA

    [youtube=350,300]5A5oCZhDyd0

    [youtube=350,300]-elm8wpc4pA

    [youtube=350,300]KG6bfgCmbww

    ———-
    http://www.youtube.com/results?search_query=bp+oil+spill+solution&aq=f


    #71528
    CANERO
    Partecipante

    Obama: “Marea nera è un'epidemia”
    “La vinceremo, ma serviranno anni”

    “E' una epidemia di cui l'America combatterà gli effetti per mesi, perfino anni a venire. Lo ha detto il presidente Barack Obama nel suo primo discorso dall'Ufficio Ovale, riferendosi alla tragedia della marea nera. “Faremo pagare Bp per il danno che ha provocato”, ha aggiunto il presidente, precisando che “informerà il presidente di Bp che devono accantonare ogni risorsa necessaria per rimborsare le vittime del disastro ecologico”.

    “Bp dovrà compensare i lavoratori e le imprese danneggiate a causa della irresponsabilità della loro societa – ha proseguito Obama -. Questo fondo non dovrà essere controllato da Bp, ma da una commissione indipendente”. ''Faremo tutto quello che è necessario per aiutare le coste del Golfo e la gente della regione a riprendersi da questa tragedia'', ha detto dalla Casa Bianca.

    Per l'America la sfida della marea nera ''che assalta le nostre coste'' è ''una priorita''' come quelle poste dalla recessione sul fronte interno e, all'estero, dalla lotta contro Al Qaeda ''dovunque essa esista''.

    Energia pulie
    “Il futuro dell'energia pulita è adesso''. Obama ha detto che ''questo è il momento per questa generazione di imbarcarsi in una missione nazionale per liberare le forze dell'innovazione americana e riprendere il controllo del nostro destino''. Evocando lo spirito che ha spinto l'America ''a produrre abbastanza aerei e carri armati durante la seconda guerra mondiale'' e a ''mettere le redini alla tecnologia per portare in modo sicuro l'uomo sulla Luna'', Obama ha lanciato un appello agli americani perché riducano la dipendenza dai combustibili fossili e dal petrolio abbracciando fonti alternative di energia.

    Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo484154.shtml


    #71529
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    spero però che non sia una scusa per spingere sul nucleare, perlomeno il tipo di nucleare che abbiamo già dimostrato di non saper gestire…io non sono contro l'energia nucleare in generale, il problema sono i modi e le capacità di gestirlo..


    #71530
    GUROSAURO
    Bloccato

    Abbiate fede, gli UFO salveranno il petrolio.


    #71531
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    riempiranno le cisterne e lo distribuiranno per le strade alle auto, può essere forse hai ragione :hehe:

    ———-

    http://www.wired.com/wiredscience/2010/06/bp-nightmare-email/
    In an e-mail written six days before the Deepwater Horizon explosion, a BP engineer called the well a “nightmare.” The e-mail was released Monday by the House Committee on Energy and Commerce, and it’s one of many company documents describing the risky, cost-cutting decisions that preceded the disaster.

    Read More http://www.wired.com/wiredscience/2010/06/bp-nightmare-email/#ixzz0r1qsmO2B


    #71532
    GUROSAURO
    Bloccato

    hahaha


Stai vedendo 10 articoli - dal 131 a 140 (di 315 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.