Ancora Marte!!!

Home Forum EXTRA TERRA Ancora Marte!!!

Questo argomento contiene 187 risposte, ha 29 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 5 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 188 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #20750

    deg
    Partecipante

    2008-06-20 13:04
    SPAZIO:NASA,DA FOTO SONDA PROVA ACQUA SU MARTE

    Finalmente, dopo anni di attesa e osservazioni, quella che sembra la prova definitiva è arrivata: la sonda Phoenix ha fotografato l'acqua su Marte. Lo ha annunciato la Nasa, secondo cui alcuni trucioli di un materiale che riflette la luce sono 'spariti' dalle foto in quattro giorni, un comportamento compatibile solo con l'evaporazione di ghiaccio d'acqua. “Deve essere ghiaccio per forza – afferma Peter Smith dell'università dell'Arizona – c'era qualche dubbio che potesse essere sale, ma nessun sale può comportarsi in questo modo”. I trucioli erano sul fondo del piccolo cratere chiamato 'Dodo' scavato dal braccio meccanico della sonda nei giorni scorsi 'grattando' una superficie dura che a questo punto secondo gli scienziati è proprio uno strato di ghiaccio. La sonda, che è atterrata sul pianeta rosso sta analizzando chimicamente i campioni prelievati, per determinarne la composizione esatta.

    http://www.ansa.it/opencms/export/site/visualizza_fdg.html_102109187.html

    http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/scienzaetecnologia/mars-foto/1.htm

    http://mysterium.blogosfere.it/2008/06/la-prova-definitiva-phoenix-trova-lacqua-su-marte.html


    #20752

    deg
    Partecipante

    Cambiamo argomento.
    Sempre Marte!
    Riprendo qui il tema del video sul Carter Hale postato oggi.
    Ho trovato delle foto.

    Voi che dite?
    Da perfetta ignorante a me pare proprio un effetto secondario “pixeliano” dovuto all'ingrandimento……

    Fonte http://www.marsanomalyresearch.com/evidence-reports/2005/084/hale-civ-evidence.htm

    25 giugno:
    Ma si! guardando meglio si vede che il patchwork ha lo stesso orientamento dappertutto, scavalca perfino i rilievi senza sviare di un millimetro!


    #20753
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    Sembra rumore fotografico.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #20751
    elerko
    elerko
    Partecipante

    Mah….

    ..Io non vedo niente. :hihi:


    #20754

    deg
    Partecipante

    Parigi: su Marte, cratere formato da asteroide

    Un cratere formato dall'impatto di un'asteroide, che probabilmente è il più grande del sistema solare, è stato identificato su Marte. L'annuncio è dato da una serie di articoli sulla rivista Nature. Il cratere ha una forma ellittica ed è lungo circa 10mila chilometri. Proprio l'impatto con l'asteroide, secondo gli astronomi americani autori degli articoli, spiega perché un emisfero di Marte sia più basso dell'altro, con una crosta più sottile. L'emisfero Nord è infatti pianeggiante, mentre quello sud è pieno di asperità e con la crosta più spessa. Finora il motivo di questa diversità era un mistero. 25/06/2008 01:39

    http://unionesarda.ilsole24ore.com/unione24ore/?contentId=29922


    #20756
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    eh sapete quanti misteri ci nasconde la nasa da anni..

    per quanto riguarda il video su marte bisogna avere un po di esperienza per capire, non che io l'abbia, ma se guardate prima questo documentario
    http://video.google.it/videoplay?docid=-5980990221766439646&q=ufo+greatest+story&ei=zBliSJ3NIIXM2wLYw9ngAg&hl=it

    ad un certo punto viene spiegato perche, per chi è esperto, quando nelle foto satellitari dei pianeti e quindi anche sulla Terra, quando si vedono certe “griglie” geometriche (non sono i pixel dell'ingrandimento quelli), indicano la presenza o la passata presenza di costruzioni artificiali, di zone civilizzate.

    The Cydonia Imperative7-14-01 Large Geometric Grid Found on Mars See: http://www.geocities.com/macbot/cydonia.html Keith Laney has discovered a large geometric grid on Mars that, more than any such feature detected so far, resembles the foundation of a terrestrial city. The regularity of the
    lines is remarkable, and suggests intelligent design. Could this be a geological phenomenon? If so, it appears to be the first of its kind.

    http://www.nationalufocenter.com/space/mars.shtml

    sto cercando qualche testo che spieghi la cosa..

    Forse questo può darvi una idea
    http://geomatic.unipv.it/casella/presentazioni/presentazione_torino_aprile_2004.pdf


    #20755

    deg
    Partecipante

    Sinceramente trovo difficile vedere qualche cosa in queste immagini in particolare, non per scetticismo sistematico, mi conoscete non sono il tipo, ma perché non riesco ad spiegarmi per esempio perché le “strutture” dovrebbero essere perfettamente allineate e scavalcare i rilievi come se non ci fossero!
    D'altronde, dovrebbe trattarsi di costruzioni mimetizzate; infatti se marte fosse abitata, sicuramente i suoi abitanti non vogliono farsi vedere. Lo deduco dal fatto che, anche con delle riprese a 5-600 km di altezza, sulla terra per esempio si vedono tracce di civiltà, vie di comunicazione, pathwork di campi.
    Due sono le cose: o la “civiltà” marziana vive in superficie o vive sotto terra (non solo per nascondersi magari, ma anche perché la superficie sembra a dir poco desertica!) e in questo caso gli “edifici” presenterebbero alcuni particolari perlomeno vistosi, tipo buchi, merletti che io personalmente se mi volessi nascondere eviterei assolutamente!
    La terza alternativa è che ciò che “vediamo” sono soltanto rovine di una civiltà passata e ciò spiegherebbe anche l'assenza delle altre tracce ormai scomparse, compresa l'atmosfera ormai rarefatta (credo che questo sia confermato) che non consentirebbe la vita come la nostra.
    Si vedono in rete tante bufale……
    Ovvio che lavorare sulle foto ufficiali, cioè della NASA è un più, ma anche lì c'è chi vuole proprio vedere a tutti i costi!
    In realtà, tecnicamente siamo ormai in grado di sapere se ci sono o meno delle tracce su Marte o lo saremo fra poco.
    Se “vogliamo” siamo in grado anche di percepire l'esalazione di qualche respiro uscendo da qualche sistema di ventilazione sotterraneo!
    Ma la volontà c'è?


    #20757
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    il sito dal quale proviene il video è di persone esperte e serie, non indicano che di sicuro si tratti di tracce di passate civiltà, ma che sono tracce che fanno pensare a questo in base al fatto nelle immagini satellitari anche sulla Terra, quelle tracce indicano la presenza o la passata esistenza di strutture artificiali.
    Bisogna avere l'occhio esperto nell'analisi di immagini satellitari per lo studio dei territori.
    Quelle possono essere tracce di passate costruzioni e forse di presenti resti di un'antica civilizzazione.
    Ora quella civiltà potrebbe anche essere sotto terra.

    http://video.google.it/videoplay?docid=-5980990221766439646&q=ufo+greatest+story&ei=zBliSJ3NIIXM2wLYw9ngAg&hl=it


    #20758

    deg
    Partecipante

    A proposito di Marte, a proposito di Terra……

    I danni alla Terra rovineranno l’uomo, non il pianeta
    26 giugno 2008

    A A A Su Marte l’acqua bolle a pochi gradi centigradi sopra lo zero. Un uomo senza scafandro su quel pianeta esploderebbe in vapore come una bomba, dato che il suo sangue è a 37 gradi. O dovrebbe vivere in ambienti pressurizzati. Il suo peso risulta un terzo di quello terrestre, per cui avrebbe sempre la sensazione di cadere. Negli altri pianeti del sistema solare la vita umana non è possibile. Teniamoci dunque cara la Terra e smettiamo di danneggiarla. Qui il “fai da te” deve cessare.

    Fernando Bartolozzi

    E su Marte non ci sono neppure i fiorellini e le caprette, gli uccellini e le onde del mar. E ci fa anche un freddo cane. Infatti non ci sono al momento progetti per creare colonie umane su quel pianeta, ma solo vaghe idee su come teletrasportare l’acqua, che su Marte pare abbondante anche se sotto forma di ghiaccio, quando la Terra resterà finalmente all’asciutto. Non mi pare che al momento nessuno, dico nessuno, prenda in seria e concreta considerazione il suo invito, signor Bartolozzi, a meno che non si tratti di piccole comunità e pochi intellettuali e pochissimi amministratori e governanti; quota di umani senzienti assolutamente inadeguata a “metterci una pezza”. Ma c’è una cosa che non consideriamo abbastanza. L’uomo non sta rovinando la Terra in termini assoluti, ma solamente in riferimento alle proprie necessità vitali. La Terra durerà molti milioni di anni ancora dopo l’estinzione del genere umano, sarà popolata da una ricca fauna e da forme di vita nuove e, chissà, magari sorprendenti, che sapranno adattarsi egregiamente a ciò che l’uomo ha lasciato dietro di sé. Il problema è solo e tutto nostro. Peggio per noi.


    #20759

    deg
    Partecipante

    Marte, suolo adatto alla vita

    Sul pianeta rosso il cratere più grande
    Sono appena iniziati gli esami preliminari dei primi campioni di suolo marziano prelevati dal braccio meccanico di Phoenix e già si sa che l'ambiente di Marte mostra l'esistenza di tutti i requisiti necessari a sostenere la vita. E' questo l'annuncio fatto dagli scienziati responsabili della missione dopo aver ricevuto i dati delle analisi condotte a bordo della sonda spaziale presente su Marte da circa un mese.

    Nel suolo marziano, infatti, è stata rinvenuta un'alta presenza di sostanze alcaliniche che, come ha detto Sam Kounaves, uno degli scienziati responsabili della missione: “Sembrano essere proprio le sostanze nutrienti basilari per il sostegno della vita nel passato, nel presente e nel futuro”. Il terreno marziano è molto simile, per composizione chimica, al terreno terrestre e come ha aggiunto lo stesso Kounaves “E' il tipo di suolo che potrebbe essere trovato nel vostro giardino e adatto per crescere asparagi”.

    In concomitanza con l'arrivo dei primi dati da Marte, compare sulla rivista Nature la notizia che proprio il pianeta rosso ospiterebbe il cratere più grande mai rinvenuto all'interno dell'intero sistema solare. Il cratere, formato dall'impatto di un gigantesco asteroide con il pianeta è di forma ellittica e misura ben 10mila chilometri. L'impatto con l'asteroide, secondo gli astronomi americani autori degli articoli, spiegherebbe oltre che la presenza del cratere anche la differente altezza dei due emisferi del pianeta rosso: l'emisfero Nord di Marte, infatti, è più piangeggiante e con una crosta più sottile mentre quello sud è pieno di asperità e con la crosta più spessa. Finora il motivo di questa diversità era un mistero.

    http://www.tgcom.mediaset.it/tgtech/articoli/articolo419585.shtml

    Marte, scienziati: terreno adatto a far crescere asparagi
    venerdì, 27 giugno 2008 11.44
    Versione per stampa

    LOS ANGELES (Reuters) – “Sbalorditi” scienziati della Nasa hanno detto ieri che, dalle prime analisi, la superficie di Marte sembra contenere gli elementi adatti ad ospitare forme di vita.

    Gli scienziati che lavorano alla missione del Mars Phoenix Lander hanno detto che le analisi preliminari fatte dagli strumenti del lander mostrano che il terreno dei campioni prelevati dal braccio robotico è molto più alcalino del previsto.

    “Fondamentalmente abbiamo trovato ciò che sembrano le caratteristiche necessarie, i nutrienti, che possono supportare la vita – nel passato, nel presente o nel futuro”, ha detto ai giornalisti Sam Kounaves, ricercatore capo del laboratorio di chimica.

    “E' il tipo di terreno che potreste avere nel vostro giardino, alcalino. Ci si potrebbero far crescere benissimo degli asparagi … E' davvero entusiasmante per noi”.

    “Siamo rimasti tutti sbalorditi dai dati che abbiamo ottenuto”, ha detto Kounaves.

    Gli scienziati non si spingono oltre e non affermano che la scoperta implichi che forme di vita, anche se solo microbi, siano sicuramente esistite su Marte. I risultati, hanno detto, sono preliminari e dovranno essere fatte altre analisi.

    “Non c'è nessun elemento nel terreno che possa precludere la vita. Non c'è niente di tossico”, ha detto Kounaves.

    Il Phoenix è atterrato su Marte il 25 maggio dopo un viaggio durato 10 mesi.

    http://www.borsaitaliana.reuters.it/news/newsArticle.aspx?type=entertainmentNews&storyID=2008-06-27T104358Z_01_DIA731538_RTRIDST_0_OITLR-MARTE-VITA-SCIENZIATI.XML


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 188 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.