Avete fiducia nella medicina moderna?

Home Forum SALUTE Avete fiducia nella medicina moderna?

Questo argomento contiene 533 risposte, ha 58 partecipanti, ed è stato aggiornato da Quantico Quantico 11 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 191 a 200 (di 534 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #49681

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1240060412=farfalla5]

    Spidy, mio marito ancora oggi è supercontrollato da me…perchè se mollo io lui ne è contento…

    sono quei tipi che per loro il mangiare è il momento più delizioso della vita….pure mio figlio lo dice… 🙁

    e io combatto….

    [/quote1240060412]

    E' un momento piacevole per tutti penso, mangiare sano mica vuol dire non mangiare gustoso…eh! 🙂 Se vedi mangiare me prendi paura. :hehe:


    #49682
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Mari grazie del bellissimo filmato su Reneè Caisse… :cor:
    mi sono commossa e allo stesso momento mi sono incaxxata da morire… :nono:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #49683

    marì
    Bloccato

    [quote1240065185=farfalla5]
    Mari grazie del bellissimo filmato su Reneè Caisse… :cor:
    mi sono commossa e allo stesso momento mi sono incaxxata da morire… :nono:
    [/quote1240065185]

    Purtroppo io resto incazzata #( ed impotente davanti a questo dio danaro che vince sempre e su tutto.


    #49684

    deg
    Partecipante

    [quote1240065340=farfalla5]
    [quote1240055644=Spiderman]
    Se posso chiedere, come mai tuo marito rifiutava una dieta salutare?
    [/quote1240055644

    Spidy, mio marito ancora oggi è supercontrollato da me…perchè se mollo io lui ne è contento…

    sono quei tipi che per loro il mangiare è il momento più delizioso della vita….pure mio figlio lo dice… 🙁

    e io combatto….

    [/quote1240065340]

    Secondo me nessuno dovrebbe controllare nessuno Farfalla…. :vir:
    Si può sempre provare a dare consigli, ma alla fine ognuno fa come gli pare.
    Ognuno è capace di sbagliare da solo…
    E soprattutto chi tiene sotto controllo la vita degli altri rischia di dimenticare la propria.. 🙂


    #49685

    marì
    Bloccato

    [quote1240066423=deg]

    [quote1240055644=Spiderman]
    Se posso chiedere, come mai tuo marito rifiutava una dieta salutare?
    [/quote1240055644

    Spidy, mio marito ancora oggi è supercontrollato da me…perchè se mollo io lui ne è contento…

    sono quei tipi che per loro il mangiare è il momento più delizioso della vita….pure mio figlio lo dice… 🙁

    e io combatto….

    [/quote1240065340]

    Secondo me nessuno dovrebbe controllare nessuno Farfalla…. :vir:
    Si può sempre provare a dare consigli, ma alla fine ognuno fa come gli pare.
    Ognuno è capace di sbagliare da solo…
    E soprattutto chi tiene sotto controllo la vita degli altri rischia di dimenticare la propria.. 🙂
    [/quote1240066423]

    Io penso/cerdo che Farfalla (piu' che controllo) si prende “cura” del marito, ch'e' ben diverso :si:


    #49686

    marì
    Bloccato

    Il caso del Dottor Giuseppe Nacci

    L'oncologia ufficiale – quella ben rappresentata dai Veronesi di turno e dalle corporation del farmaco – non sa spiegare cos'è il tumore, quali sono i motivi che spingono delle cellule a “impazzire” e proliferare invadendo tutto il corpo; non sa proporre altri strumenti oltre la chirurgia, la radio e chemioterapia (questi ultimi devastanti per l'organismo già debilitato e totalmente nelle mani delle case farmaceutiche).

    L'oncologia ufficiale – nonostante le incoraggianti parole degli esperti di turno – non riesce ad ottenere alcun risultato serio e infatti si continua a morire sempre e più di prima.

    L'oncologia ufficiale adotta programmi di screening di massa, spacciandoli per “prevenzione”, per cercare e trovare sempre nuovi “pazienti” (lo screening infatti NON previene, ma diagnostica, cioè “trova”). La vera prevenzione è un'altra cosa: alimentazione sana, biologica e integrale e comprende l'intero nostro stile di vita.

    Questa oncologia – nonostante i risultati totalmente fallimentari – si arroga il diritto di estromettere, radiare e/o sospendere medici, nonostante i risultati terapeutici siano positivi, semplicemente perché non abbracciano il paradigma e non usano gli strumenti e i protocolli imposti dell'establishment scientifico (i farmaci delle lobbies).

    Emblematici i casi di Pantellini, Bonifacio, Hamer, Di Bella, Simoncini e moltissimi altri ricercatori.
    Oggi nel Malleus Maleficarum (il “Maglio o Martello delle Streghe, il manuale dell'inquisizione redatto nel 1486), è stato iscritto il nome del dottor Giuseppe Nacci…

    La Redazione di http://www.disinformazione.it/giuseppe_nacci.htm

    La terapia NACCI – Pubblicato da “Il Piccolo” giovedì 26 marzo 2009

    Di recente l’Ordine dei Medici di Trieste ha nuovamente sospeso dall’Ordine il dottor Giuseppe Nacci. Ma chi è questo dottore e cosa ha fatto di tanto grave? Il dottor Nacci, medico specializzatosi in medicina nucleare al San Raffaele di Milano ha contribuito anche con una sua scoperta, …

    … protetta da brevetto, alla diagnosi e terapia dei tumori, come descritto nel suo libro “La terapia dei tumori con Gadolinio 159 in Risonanza Magnetica Nucleare” (671 pagg.). Considerato tuttavia che le normali terapie dei tumori (radioterapia, ormonoterapia e soprattutto chemioterapia) presentano forti effetti collaterali, ha sviluppato lo studio per la cura dei tumori secondo il metodo metabolico Gerson.

    Tale metodo, seguito con molto successo in parecchie cliniche all’estero, si basa principalmente su un apporto vitaminico fitoterapico accompagnato da un’adeguata dieta. Tutto ciò è ampiamente illustrato nel suo libro “Diventa Medico di Te Stesso” che è stato premiato dall’Associazione “Mare Nostrum” di Wildon (Graz) come il miglior libro a tema scientifico dell’anno 2006. Per i suoi studi i sindaci di Trieste e di Padova lo hanno insignito del Sigillo delle loro città e il rettore e il Senato accademico dell’Università di Padova gli hanno conferito il premio “Città di Padova 2008” .

    Nonostante l’alto riconoscimento dei suoi studi e il felice esito delle sue cure, l’Ordine dei Medici di Trieste ha deciso di sospenderlo ulteriormente perché le sue cure non sono in linea con quelle ufficiali.
    Ci chiediamo allora quale sia l’effettivo significato del concetto di tutela della salute e di libertà di cura dei cittadini, sancito dall’art. 32 della Costituzione, stante che i pazienti oncologici del dottor Nacci sono ora impossibilitati a proseguire le cure intraprese e sono lasciati al loro destino.

    Chiediamo all’Ordine dei Medici di Trieste quali siano le reali motivazioni che si celano dietro a questa sospensione: i molteplici successi terapeutici ottenuti dal dottor Nacci, testimoniati anche recentemente da articoli apparsi in questa stessa rubrica, dimostrano inconfutabilmente la validità della sua terapia che, non presentando effetti collaterali, risulta, in termini di guarigione e qualità di vita, nettamente superiore a quelle derivanti dall’applicazione delle terapie ufficiali.

    Ridateci la possibilità di scegliere come curarci con il medico di nostra fiducia.

    Seguono numerose firme

    Su disinformazione.it anche la risposta del Presidente Ordine dei Medici di Trieste.

    http://www.disinformazione.it/libreria/medicina.htm «Diventa medico di te stesso» Dottor Giuseppe Nacci, pag. 303

    Tutto ciò che è necessario sapere per evitare l'insorgere di malattie: di cosa ha bisogno il nostro organismo per poter funzionare correttamente.

    http://www.disinformazione.it/libreria/medicina.htm «CANCRO SPA» di Marcello Pamio, pag. 90
    Leggere attentamente le avvertenze prima dell'uso…

    Secondo lo storico della scienza e filosofo statunitense Thomas Samuel Kuhn, nessuna teoria nuova e rivoluzionaria, per quanto geniale e ricca di prove, può essere accettata dall’establishment medico-scientifico.

    Produce piuttosto una situazione di crisi, in cui la comunità cerca di negare o ridimensionare il fenomeno.
    Ed è proprio quello che sta accadendo oggi: tutte le teorie che si scontrano con il paradigma ufficiale vengono sistematicamente demolite e i coraggiosi ricercatori che hanno continuato a portarle avanti sono stati personalmente attaccati, isolati, licenziati, indagati…

    Oggi la “Casta del Cancro” – interconnessa con Big Pharma – difende a spada tratta la chemioterapia e la radioterapia, nonostante i risultati fallimentari degli ultimi 40 anni! Non ci viene detto però che la sopravvivenza a 5 anni dalla chemio supera di poco il 2%, e questo perché le sostanze usate, sono esse stesse “cancerogene”, “mutagene” e “teratogene”.

    Il bugiardino del farmaco Doxorubicina (costo 1743,94 euro), per esempio, riporta testualmente: “Tutti gli articoli usati per la somministrazione della Doxorubicina (guanti, maschere, siringhe, ecc.) dovranno essere posti in appositi sacchi per rifiuti speciali ad alto rischio, e inceneriti a 1000 gradi”…

    Viene da chiedersi: come mai ai malati di cancro vengono somministrate sostanze costosissime e altamente tossiche per l’organismo, al punto da richiederne l’incenerimento ad alte temperature?
    Ignoranza, malafede, interessi economici?

    “Business is business”, e anche il cancro non è immune da tale logica commerciale: la chemio può costare fino 50.000 euro al mese, un solo trapianto di midollo 36.000, un ciclo completo di radioterapia 26.000 euro, ecc.

    Il costo medio di un paziente oncologico è di oltre 200.000 euro, e ogni anno in Italia sono 270.000 i nuovi malati

    fonte
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3192


    #49687
    Quantico
    Quantico
    Partecipante

    [quote1242333208=Spiderman]
    La medicina è un grande business, ……
    [/quote1242333208]

    Quoto,

    non è un caso che si chiamino

    [u]aziende ospedaliere[/u]


    #49688

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1242371719=Quantico]
    [quote1242333208=Spiderman]
    La medicina è un grande business, ……
    [/quote1242333208]

    Quoto,

    non è un caso che si chiamino

    [u]aziende ospedaliere[/u]

    [/quote1242371719]

    … spudorati!


    #49689

    marì
    Bloccato

    DELLA SERIE: Un altro giro, un'altra storia …


    Max Gerson, il nemico della medicina

    Capitolo del film sul cancro dedicato a Max Gerson. (La voce narrante in italiano sarà sostituita da quella di un professionista).

    (I) PARTE

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]8mZ8rkUyTtw[/link]

    (II) parte

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]xWwmAB-otqc[/link]

    fonte
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3197


    #49690

    marì
    Bloccato

    Storia del Cancro: Big Pharma

    Questo è il capitolo del film sul cancro, ormai in via di completamento, dedicato a Big Pharma. Sebbene ridotto ai minimi termini, il segmento dovrebbe offrire un’idea delle dimensioni reali del problema che tutti abbiamo di fronte. L’invito però è a non colpevolizzare semplicisticamene questa specie di “mostro alieno”, come se fosse arrivato da un pianeta sconosciuto, ma di provare a guardarlo come una creazione – se non come la stessa quintessenza – della nostra società. E’ solo provando il vero orrore che si può pensare in qualche modo di liberarsene. (Segue nota in coda, per chi vuole aiutare nel completamento del film). M.M.

    (La voce narrante in italiano verrà sostituita da quella di un professionista).

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]iqpK2W9kxyE[/link]


    In serata [u]su Arcoiris TV [/u]la copia in alta definizione.

    Questa è la trascrizione completa, in italiano, del capitolo “BIG PHARMA”.

    AMY GOODMAN

    Le società che compongono l'industria farmaceutica sono fra le più grandi multinazionali al mondo. Nel loro insieme queste società sono conosciute come “Big Pharma”. Nel 2004 hanno fatturato in tutto il mondo oltre mezzo biliardo di dollari, con Pfizer e Johnson & Johnson in testa al gruppo. Negli Stati Uniti questi enormi profitti derivano soprattutto …

    … dalla vendita di medicine con ricetta. E poichè queste medicine possono essere prescritte solo da medici professionisti, la maggior parte delle attività di promozione e marketing è indirizzata a farmacisti, dottori e altri addetti alla sanità.

    LARRY SASICH

    La cosa inizia dal primo giorno di università. Persino i nuovi arrivati, che non vedranno un paziente per altri 2 anni, cominciano a ricevere regali dall'industria farmaceutica. Man mano che gli studenti progrediscono negli studi, le interazioni e i regali crescono di livello. Inviti a pranzo, cene gratis, …

    GENE CARBONA

    Champagne, colazioni, aperitivi, biglietti per i New York Jets, dovunque spendi guadagni comunque. Il mio capo mi diceva sempre: “Non farti problemi, ci saranno sempre altri soldi, spendi quello che riesci a spendere. Anzi, se ti do 100.000 dollari, Gene voglio che tu ne spenda 200.000.

    AMY GOODMAN

    Oltre ai regali e ai viaggi, l'arma più efficace nell'arsenale del rappresentante sono i campioni gratuiti di medicinali. Nel 2004 le case farmaceutiche hanno regalato l'equivalente alla vendita di quasi 16 miliardi di dollari in medicine. Questi prodotti sono il “lubrificante” principale del meccanismo di marketing.

    BOB GOODMAN

    In questo modo si riesce a legare sia il medico che il paziente al prodotto.

    GENE CARBONA

    In qualunque città americana, se entri nell'ufficio di un medico, c'è uno stanzino che normalmente è di tre metri per tre, pieno di campioni medicinali per centinaia di migliaia di dollari. Sono tutte le medicine più costose e di marca, che costano dai 100 ai 300 dollari al mese, e l'ufficio è pieno zeppo.

    BOB GOODMAN

    Un dottore che prescriva la medicina giusta non è necessariamente quello che cercano le case farmaceutiche. Le case farmaceutiche cercano dottori che prescrivano le loro medicine.

    MARCIA ANGELL

    Prima che una medicina possa essere venduta legalmente negli Stati Uniti deve essere approvata dalla F.D.A., dovunque sia stata prodotta. Per avere l'approvazione la società deve dimostrare con sperimentazioni cliniche che la nuova medicina sia ragionevolmente sicura ed efficace. Ma rispetto a che cosa? Non devono confrontare le loro nuove medicine con quelle già disponibili per la stessa malattia o con la migliore cura conosciuta. Nella maggioranza dei casi devono solo confrontare le nuove medicine con un placebo.

    ALEX SUGERMAN

    Oggi la F.D.A. richiede soltanto, per avere l'approvazione di una nuova medicina, di mostrare che quella medicina è meglio di un placebo. In altre parole, che la medicina è meglio di niente. Queste non sono informazioni particolarmente utili per i dottori.

    JOHN ABRAMSON

    Prima degli anni '80 la maggior parte della sperimentazione era finanziata dall' Istituto Nazionale per la Salute. Negli anni '90 la maggior parte di quella sperimentazione è stata sottratta alle università e fu trasferita a organizzazioni di ricerca con scopo di lucro [private]. Il problema è che questo ha dato praticamente il controllo completo della sperimentazione alle società farmaceutiche. Potevano impostare la sperimentazione, avevano il controllo dei dati scientifici, al punto che molti autori delle recensioni più importanti, pubblicate nelle migliori riviste mediche, non possono nemmeno vedere i loro dati. Non possono accedere liberamente ai loro dati. E inoltre controllano le pubblicazioni.

    ALEX SUGERMAN

    Queste ricerche sono spesso difficili da trovare, oppure i risultati sono stati alterati dalle società farmaceutiche.

    JEANNE LENZER

    La cosa più sconvolgente è scoprire che quella documentazione semplicemente non è disponibile. Oppure è stata manipolata.

    NARRATORE

    Quindi, quando in televisione ci viene detto che una nuova ricerca scientifica ha stabilito una certa cosa, nessuno è in grado di verificare se sia vero oppure no.

    JEROME HOFFMAN

    Quando le società farmaceutiche fissano lo scopo della sperimentazione, eseguono e pianificano la sperimentazione, hanno un'influenza enorme su coloro che devono scrivere le recensioni, e di fatto hanno un'influenza enorme sulle riviste che le pubblicano, che sono molto ossequiose verso le società farmaceutiche, per i proprio benessere finanziario.

    JOHN ABRAMSON

    Più della metà dei finanziamenti per la sezione della F.D.A. che approva le nuove medicine e garantisce la sicurezza delle medicine è pagato dalle società farmaceutiche. Il 90% della sperimentazione è finanziato dalle società farmaceutiche. Il 59% degli esperti che determinano i parametri clinici hanno un diretto legame economico con la medicina che è sotto valutazione.

    NARRATORE

    Quindi l’industria farmaceutica, prima di tutto, ha preso il controllo del sistema medico universitario. Poi ha istituito l’Associazione Medici Americani, che da allora sono gli unici autorizzati a praticare legalmente. In seguito si è impadronita dell’intero processo di sperimentazione delle medicine.

    Dopodichè influenza pesantemente le pubblicazioni accademiche che promuovono queste medicine, ed infine controlla l’ente federale che di quelle medicine dovrebbe garantire la sicurezza e la non tossicità.

    All’estremo opposti ci sono i cittadini malati, e nel mezzo stanno i dottori che devono curarli, e che possono basarsi esclusivamente su informazioni generate e controllate dalle industrie farmaceutiche, che nessuno ha più la possibilità di verificare.

    In questa esasperata ricerca del monopolio totale dell’informazione, nemmeno Internet è stato trascurato.

    JEANNE LENZER

    Ci sono molti gruppi in Internet che sembrano imparziali e disinteressati gruppi di pazienti, che vogliono solo il meglio di quello che è giusto per loro e alla fine scopri che sono finanziati al 100% da una società farmaceutica.

    NARRATORE

    Ma tutto questo evidentemente all’industria farmaceutica non bastava ancora.

    AMY GOODMAN

    Negli ultimi anni Big Pharma si è insinuata nel tradizionale rapporto fra medico e paziente, e ha trovato un modo nuovo per aumentare le vendite: mirare direttamente al paziente, in modo indipendente, soprattutto attraverso la pubblicità televisiva.

    TV AD

    Hai sentito della nuova pillola viola chiamata Nexium? – Io lo so. – Io lo so.

    TV AD

    Gardasil è l'unico vaccino per il tumore alla cervice che aiuti a proteggere contro quattro tipi di HPV.

    NARRATORE

    E ora che la lista obbligatoria degli effetti collaterali è ormai più lunga dei pregi delle medicine, gli aspetti negativi vengono messi direttamente in bocca ai protagonisti dello spot, che li presentano con lo stesso identico tono delle qualità da decantare. TV AD

    TV AD

    Gli effetti collaterali includono dolori, gonfiori, pruriti nella zona dell'iniezione febbre, nausea, capogiri, vomito e svenimenti.

    NARRATORE

    In questo modo si confondono definitivamente le acque, su un aspetto che già veniva presentato in modo ambiguo e altamente irresponsabile.

    TV AD

    Gardasil non è per donne incinte. Gardasil potrebbe non proteggere tutti, e non previene tutti i tipi di tumore alla cervice. Io ho scelto di farmi vaccinare, perchè i miei sogni non includono un cancro alla cervice. Gardasil, Gardasil, Gardasil.

    WE BECOME SILENT

    L'anno scorso sono stati scritti fra 3 e 5 miliardi di ricette nei soli Stati Uniti. E per tutti i suoi miracoli e conquiste il sogno farmaceutico ha anche lasciato disastri lungo il percorso. Le tragedie degli effetti collaterali vengono denunciate quotidianamente. Prozac, Vioxx, Celebrex, Baycol, Lariam e Zoloft, solo per dirne alcuni, sono pesanti e scomodi ricordi di come la segretezza e gli interessi abbiano spesso aggirato la sicurezza.

    CAROLYN DEAN

    Quello che ho scoperto dopo aver analizzato le banche dati governative e gli articoli sulle riviste mediche specializzate, ho scoperto che 784.000 persone muoiono ogni anno prima del previsto, come conseguenza della moderna medicina.

    CLARK HANSEN

    122.000 persone muoiono ogni anno a causa dei noti effetti collaterali delle medicine che vengono prescritte.

    MARK ABADI

    L'industria farmaceutica è l'industria di maggiore successo nel mondo. Quello che non vogliono è che tu guarisca, perchè se tu guarisci, loro hanno finito di fare soldi.

    FINE CAPITOLO

    **************************

    NOTA: Come già detto, il film è praticamente finito, e si avvicina la fase in cui devo affrontare le spese maggiori: doppiaggio con voce professionista, creazione del glassmaster, stampa delle prime 500 copie, grafica, confezioni, bollini SIAE ecc.

    Chi volesse aiutarmi può acquistare una o più copie del film già adesso, in modo da permettermi di arrivare prima al traguardo finale. Ovviamente saranno i primi a ricevere il film, che dovrebbe essere disponibile intorno al 20 di giugno (Forse anche prima, SIAE permettendo).

    In ogni caso, il mio invito è rivolto solo a chi può permettersi questo tipo di spesa senza fare troppi sacrifici. Altrimenti vi prego di non pensarci nemmeno, e lo dico davvero. Il film sarà comunque disponibile subito anche in rete.

    Grazie

    M.M.

    Per ordinare il film
    http://shop.luogocomune.net/

    Questo l’indice del film LA STORIA DEL CANCRO, che durerà oltre 2 ore

    PRIMA PARTE: LE TERAPIE UFFICIALI

    STATISTICHE – Un secolo fa veniva colpita dal cancro una persona su 20. Oggi tocca ad una persona su 3.
    LA TEORIA UFFICIALE – La stessa di 50 anni fa.
    LA TRINITÀ INTOCCABILE – Chirurgia, chemio e radioterapia.
    LA GUERRA DEI DOTTORI – Allopatici contro empirici, ovvero chimica contro natura.
    LA VITTORIA DELL’INDUSTRIA – Come i banchieri si impadronirono della salute del mondo
    BIG PHARMA – Un monopolio incontrastato

    SECONDA PARTE: LE CURE NATURALI

    ESSIAC – Storia di Renè Caisse
    HOXSEY – Il ciarlatano che curava li cancro
    WILHELM REICH – Cancro e Orgone
    ANDREW IVY – Il caso Krebiozen
    MAX GERSON – Il padre di tutte le diete
    MARIJUANA – La vera storia della proibizione
    GERD HAMER – La Nuova Medicina Germanica
    ALTRI METODI CONOSCIUTI – Cartilagine di Squalo, Iscador, Pau d’Arco, ecc.
    TULLIO SIMONCINI – L’ipotesi fungina

    fonte
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3210


Stai vedendo 10 articoli - dal 191 a 200 (di 534 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.