Avete fiducia nella medicina moderna?

Home Forum SALUTE Avete fiducia nella medicina moderna?

Questo argomento contiene 533 risposte, ha 58 partecipanti, ed è stato aggiornato da Quantico Quantico 12 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 201 a 210 (di 534 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #49692

    raistlin
    Partecipante

    Un saluto a tutti.

    Da circa due settimane mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla. per ora non mi da particolari problemi, ho sofferto di diplopia per circa dieci giorni, poi è passata come era venuta e potrei non avere altri problemi per molti anni, rimango solo un po' intontita, come se avessi sempre in corpo una bella birretta. Non tutto il male vien per nuocere, no?

    Sono rimasta sconcertata dallo scoprire quanta gente ne è affetta. A quanto pare da circa una ventina d'anni è in aumento in maniera esponenziale per non calcolare tutti quelli che ce l'hanno ma non sviluppando sintomi particolari non fanno magari fino alla vecchiaia una risonanza magnetica, che è l'unico esame per diagnosticarla.

    Comunque l'ho presa bene, all'inizio è una mazzata perchè sclerosi multipla evoca soprattutto turpi immagini di gente in carrozzella, ma nella maggior parte dei casi rimane ad uno stadio che permette una vita normale, quindi perchè preoccuparmi adesso che sto bene? Anzi la vedo come un'opportunità per prendere meglio la vita, sono più indulgente con me stessa e con gli altri e poi ho una scusa per tutto.
    Ma pensate che c**o, ed io che credevo di stare diventando ipocondriaca!Non mi faccio mancare nulla!

    Volevo sapere se avete esperienze dirette o indirette riguardo questa malattia, siccome ho appena iniziato ad informarmi, valuto ogni consiglio. Inoltre vorrei sapere se ci sono controindicazioni per la risonanza magnetica, visto che almeno ogni sei mesi dovrò farla per tutta la vita.


    #49693

    perdi
    Partecipante

    bella forza…
    guardando un video ti terzani , scoprendo di avere il cancro , ha ringraziato di aver quella scusa per nn partecipare alle serate mondane…
    che dire cara deborah…
    quanto sento questo tipo di reazioni , in tutta verità mi sento una merda…
    io che nn so cosa voglio , nn riesco a prendere in mano la mia vita e andare in una certa direzione…
    c'è molta gente affetta da questa malattia , seguivo telethon , dove raccoglievano fondi per la ricerca…
    sai quando qualcuno mi parla del suo dolore , del suo male , mi sento male pure io …
    nn lo so , si può chiamare compassione , il sentimento che provo?
    per te provo ammirazione …


    #49694

    raistlin
    Partecipante

    avevo due scelte: o deprimermi a tempo indeterminato o reagire e tirare fuori i cosiddetti.
    Trovo che nella vita c'è decisamente di peggio. Dicono tutti che sono molto forte, ma esserlo è un allenamento costante e adesso non posso proprio permettermi di agire diversamente. Devo dire che forse l'ho presa fin troppo bene, forse sono ancora scioccata, ma non credo. Curiosamente però, mi sento meglio di prima. Adesso ho l'obbligo morale di essere superiore a certe cose, auguro a tutti di non aspettare necessariamente una svolta come questa per provare a migliorarsi.


    #49691

    perdi
    Partecipante

    [quote1243965485=raistlin]
    avevo due scelte: o deprimermi a tempo indeterminato o reagire e tirare fuori i cosiddetti.
    Trovo che nella vita c'è decisamente di peggio. Dicono tutti che sono molto forte, ma esserlo è un allenamento costante e adesso non posso proprio permettermi di agire diversamente. Devo dire che forse l'ho presa fin troppo bene, forse sono ancora scioccata, ma non credo. Curiosamente però, mi sento meglio di prima. Adesso ho l'obbligo morale di essere superiore a certe cose, auguro a tutti di non aspettare necessariamente una svolta come questa per provare a migliorarsi.
    [/quote1243965485]

    sento più forte che mai il tuo augurio…


    #49695
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    BUONI RISULTATI DAL VACCINO CONTRO IL MELANOMA (20/02) :yesss:
    Un vaccino per bloccare il melanoma, il più grave e letale tumore della pelle. Questa potrebbe presto essere un'opzione terapeutica disponibile, se verranno confermati i primi incoraggianti risultati che vengono dalla sperimentazione di un vaccino anti-melanoma presentato a Orlando, in Florida (Usa), durante il congresso dell'ASCO (American Society of Clinical Oncology) alla presenza di 30mila specialisti di tutto il mondo.
    La nuova profilassi vaccinale è in grado di allungare di cinque mesi la vita dei malati di melanoma, contrastando la crescita delle cellule maligne. Come spiega Patrick Hwu, Direttore del Dipartimento di Oncologia Medica e Melanoma all'A. D. Anderson – Università del Texas, il farmaco agisce attivando le cellule T citotossiche dell'organismo umano, le quali fanno partire la risposta immunitaria e cercano i punti più vulnerabili della membrana delle cellule cancerose per penetrare in esse e distruggerle.
    Douglas Schwartzenruber, Responsabile dello studio e Direttore medico al Centro dei Tumori del Goshen Health System in Indiana, precisa che il vaccino in questione sta dando risultati incoraggianti ed è studiato per la forma metastatica del melanoma. La nuova arma profilattica sfrutta una parte di proteina presente sulle cellule del melanoma, consentendo di colpire in maniera mirata il cancro della pelle.
    Lo studio clinico svolto per valutare l'efficacia e sicurezza del nuovo vaccino ha coinvolto due gruppi di pazienti: il primo ha assunto il vaccino con l'interleuchina 2 (IL-2), ottenendo risultati migliori rispetto al secondo gruppo trattato solo con l'interleuchina 2, finora la terapia standard per il melanoma di grado avanzato.
    Patrizio Mulas, presidente dell'Associazione dermatologi ospedalieri italiani (Adoi), sottolinea che queste risultanze cliniche sono un'importante passo sulla via della ricerca di un'efficace cura del melanoma e si augura che ci siano conferme scientifiche a breve.
    La via principale, comunque, per battere il melanoma resta la prevenzione: fondamentale è dunque imparare fin da piccoli a proteggere la propria pelle.
    Dopo il cancro al polmone femminile, il melanoma è la forma tumorale che ha fatto registrare il maggior aumento d'incidenza nel mondo, con 132mila nuovi casi ogni anno: più colpiti Australia, Nord America ed Europa, mentre in Italia si contano circa 6mila nuovi malati all'anno, di cui 3.143 tra gli uomini e 2.851 tra le donne.
    Più della metà delle diagnosi di melanoma riguarda individui sotto i 59 anni.
    Il dott.Paolo Ascierto, direttore dell'Unità di oncologia medica dell'Istituto Pascale di Napoli, ha presentato al congresso di Orlando i risultati di uno studio di fase II sulla molecola “ipilimumab”, che, a detta del clinico italiano, agisce in maniera rivoluzionaria, rimuovendo nel sistema immunitario quei “blocchi” che impediscono alle nostre difese di aggredire efficacemente il tumore. Per Ascierto ipilimumab potrebbe migliorare la sopravvivenza media dei malati di melanoma.
    Già nel 2001 si era messo a punto un primo vaccino sperimentale contro questa forma tumorale, derivato da estratti di cellule del melanoma.
    Tale prodotto era stato messo in commercio solo in Canada dalla società di biotecnologie Corixa ed era indicato solo per i tumori della pelle allo stadio IV (stadio metastatico). Questo vaccino di prima generazione era meno caratterizzato dal punto di vista molecolare rispetto ai vaccini più recenti, che utilizzano antigeni tumorali di tipo MAGE. L'autorizzazione al commercio era stata rilasciata sulla base di uno studio di fase III che aveva confrontato il prodotto alla chemioterapia standard.
    Il vaccino non ha dimostrato maggior efficacia in termini di sopravvivenza, ma è risultato migliore in termini di sicurezza e qualità della vita. Il trattamento consisteva in 5 iniezioni settimanali seguite da 2 settimane di riposo. Quindi 5 nuovi cicli settimanali più una terapia di mantenimento.
    Al momento attuale tale terapia, tuttavia, non ha dimostrato di poter divenire una valida opzione nel trattamento contro il melanoma e, pertanto, si aspettano nuovi risultati positivi dal prosieguo degli studi sul vaccino presentato a Orlando, in Florida.

    http://italiasalute.leonardo.it/news2pag.asp?ID=261

    :ummmmm: per adesso non ho metastasi … e son tre anni 🙂


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #49696

    raistlin
    Partecipante

    Ho letto cose entusiasmanti sulla vitamina b17 per vari tipi di cancro, voglio informarmi se può essere utile anche per la sclerosi, visto che da un anno mi curo con successo la cervicalgia cronica con le vitamine b1, b6 e b12, che riparano il tessuto nervoso. Volevo iniziare a prendere anche la vitamina b9, che sarebbe l'acido folico, anche in previsione di future gravidanze. Ho la sensazione che difficilmente verrò indirizzata dai dottori verso percorsi alternativi, per la cervicalgia continuavano a darmi antidolorifici e antinfiammatori senza curare il nervo cervicale che causava i dolori, quando potevano risparmiarmeli con un integratore alimentare, sti disgraziati. #(


    #49697
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Deborah… :tesor:
    quando nel 98 mi hanno detto che la mia situazione era critica, all'epoca non camminavo più (avevo oltre un ragazzo di 17 anni un bimbo di 3 anni)…nessuno mi voleva operare, e che poi se cercavo in Europa senz'altro avrei trovato qualche pazzo che mi metteva le mani nella mia colonna…rifiutai con decisione le uniche cure mi volevano fare…le infiltrazioni

    la mia vita cambiò totalmente…
    cominciai a studiare il mio caso…
    andai da un un altro ancora professore e mi indirizzo a fare chiropratica…
    piano piano a piccoli passetti cominciavo a camminicchiare…mi ricordo andai con il mio marito a fare la spesa alla coop….e quei pochi minuti che sono stata in piedi mi è sembrato essere la più bella cosa della mia vita…

    così scoprii i rimedi naturali, il cloruro di magnesio…le vitamine e naturalmente tutti gli antidolorifici del mondo….

    mi dissero di fare, se ci riuscivo, solo il nuoto…niente altro
    mi iscrissi in palestra e feci un corso di ginnastica posturale…

    nel frattempo sono diventata una ricercatrice del senso di tutto questo…
    ed eccomi qui…non sto benissimo…in Polonia due professori mi dissero chiaramente che io sono un invalida…beh,questo è vero …nel senso che non posso portare i pesi…non posso fare tante cose…ne camminare troppo…ma cammino…

    non ti arrendere assolutamente…devi avere la speranza che tu ce la fai!!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #49698

    perdi
    Partecipante

    quando fui operata di appendicite , mi dissero che sotto i ferri avevo avuto un emorragia , per carenza di acido folico , ho il sangue che nn coaugula troppo bene…
    da allora nn ho più fatto esami del sangue , e nessuna cura…


    #49699

    raistlin
    Partecipante

    macchè arrendermi, sono solo all'inizio, anzi ho la sensazione che sarà affascinante da certi punti di vista. Non avrò più motivo di annoiarmi. Continuo a trovare un sacco di cose positive, mentre quelle negative sono poche e nel mio caso o poco probabili o lontane nel tempo. Ripeto, sto praticamente meglio adesso che lo so di prima.


    #49700

    perdi
    Partecipante

    [quote1243976746=raistlin]
    macchè arrendermi, sono solo all'inizio, anzi ho la sensazione che sarà affascinante da certi punti di vista. Non avrò più motivo di annoiarmi. Continuo a trovare un sacco di cose positive, mentre quelle negative sono poche e nel mio caso o poco probabili o lontane nel tempo. Ripeto, sto praticamente meglio adesso che lo so di prima.
    [/quote1243976746]

    posso chiederti quanti anni hai? se nn sono indiscreta?


Stai vedendo 10 articoli - dal 201 a 210 (di 534 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.