Avete fiducia nella medicina moderna?

Home Forum SALUTE Avete fiducia nella medicina moderna?

Questo argomento contiene 533 risposte, ha 58 partecipanti, ed è stato aggiornato da Quantico Quantico 11 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 211 a 220 (di 534 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #49701

    sephir
    Partecipante

    [quote1243974367=raistlin]
    Un saluto a tutti.

    Da circa due settimane mi hanno diagnosticato la sclerosi multipla. per ora non mi da particolari problemi, ho sofferto di diplopia per circa dieci giorni, poi è passata come era venuta e potrei non avere altri problemi per molti anni, rimango solo un po' intontita, come se avessi sempre in corpo una bella birretta. Non tutto il male vien per nuocere, no?

    Sono rimasta sconcertata dallo scoprire quanta gente ne è affetta. A quanto pare da circa una ventina d'anni è in aumento in maniera esponenziale per non calcolare tutti quelli che ce l'hanno ma non sviluppando sintomi particolari non fanno magari fino alla vecchiaia una risonanza magnetica, che è l'unico esame per diagnosticarla.

    Comunque l'ho presa bene, all'inizio è una mazzata perchè sclerosi multipla evoca soprattutto turpi immagini di gente in carrozzella, ma nella maggior parte dei casi rimane ad uno stadio che permette una vita normale, quindi perchè preoccuparmi adesso che sto bene? Anzi la vedo come un'opportunità per prendere meglio la vita, sono più indulgente con me stessa e con gli altri e poi ho una scusa per tutto.
    Ma pensate che c**o, ed io che credevo di stare diventando ipocondriaca!Non mi faccio mancare nulla!

    Volevo sapere se avete esperienze dirette o indirette riguardo questa malattia, siccome ho appena iniziato ad informarmi, valuto ogni consiglio. Inoltre vorrei sapere se ci sono controindicazioni per la risonanza magnetica, visto che almeno ogni sei mesi dovrò farla per tutta la vita.
    [/quote1243974367]

    ciao, raistilin conosco la malattia e la prima cosa che sento di poterti consigliare con totale fiducia è il metodo della dott. C. kousmine. lei Era una ricercatrice svizzera di origine russa che ha dedicato tutta la sua vita a studiare le cause della diffusione delle malattie degenerative ed i rimedi efficaci per combatterle.

    la sua doppia attività di ricerca in laboratorio e di medico a contatto con i malati le ha permesso di identificare negli errori alimentari una causa fondamentale di squilibrio nel nostro organismo e ad elaborare con tenacia e rigore scientifico le linee di un metodo che ponesse rimedio reale alle disfunzioni. Quindi lei ha composto una dieta alimentare precisa a cui vanno affiancati vari elemeti, a seconda dei casi e nelle dosi giuste.

    Visto che sei all'inizio ti consiglio immediatamente di attivarti con il suo metodo perchè alcune persone riescono ad usare solo la dieta e stare bene; alcune , pochissime, sono riuscite anche a guarire, ma di solito è un ottimo metodo per bloccarla, per non farla degenerare.

    Ti consiglio di procurarti subito i suoi libri “salvate il vostro corpo” ” la dieta del metodo kousmine”etc-, ma devi essere seguita anche da un metodo kousminiano, questo è molto importante,
    perchè lui valuterà se affiancare alla dieta altri elementi e quali, perchè per esempio non sono sicura che l'acido folico vada bene. SERGIO CHIESA è un esperto di nutrizione che organizza seminari sul metodo kousmine, ha un sito e potrebbe consigliarti un medico bravo.
    è una persona molto affidabile che ti consiglio vivamente di contattare e-mail : chiesasergio@inwind.it.

    inoltre c'è l'AMKI (MEDICI KUSMINIANI FRANCESESI E AMIK MEDICI ITALIANI – che è l'unica associazione italiana di medici , biologi, farmacisti approvata in italia dalla fondazione internazionale kousmine-

    INDIRIZZO via Fr.Maioni, 14/C-Borgomanero (NO) tEL
    0322 82124 (GIORNI FERIALI) e-mail : degas-f@libero.it

    posso assicurarti che è un metodo stupendo, non invasivo rispettoso e sano.

    inoltre pensa anche a cosa ha potuto scatenare questa reazione fisica, perchè se riesci a riconnetterti con i tuoi piani sottili tutto diventa più facile, la malattia è sempre un messaggio da un altro livello di te stessa.. ascoltati e forse a questo proposito potrebbero aiutarti i fiori di Bach,
    io posso consigliarti per esempio PINE che lavora sulle malattie autoimmuni ed Agrimony, da come hai reagito alla notizia della malattia. in questo modo potresti andare ad accarezzare anche quei piani sottili della tua anima.

    P.S. fiori di Bach : una boccetta da 30 ml che trovi in farmacia dentro ci metti 25ml di acqua naturale, 5 ml di brandy (come conservante) e due/tre goccie di pine e due/tre goccie di Agrymoni dallo “stock bottle” che trovi in erboristeria, marca consigliata LABORATORIO ERBORISTICO DI LEO. Da prendere 4 goccie per 4 volte al giorno; sono più importanti quelle che prendi prima di dormire e appena sveglia perchè la razionalità è meno attiva.
    per i primi giorni puoi mettere anche le goccie direttamente in un bicchier d'acqua – e berle piano piano. possono aumentare l'attività onirica, e non hanno nessun effetto collaterale.

    un grande abbraccio di cuore.
    Vera


    #49702

    raistlin
    Partecipante

    Faccio 29 anni ad ottobre. Anch'io, anch'io voglio sapere i vostri…


    #49703

    perdi
    Partecipante

    [quote1243977287=raistlin]
    Faccio 29 anni ad ottobre. Anch'io, anch'io voglio sapere i vostri…
    [/quote1243977287]

    io ho 38 anni , compiuti a marzo …
    felice di conoscerti , mi chiamo antonella


    #49704

    raistlin
    Partecipante

    Grazie per i preziosi consigli. devo prendere un quaderno per gli appunti, così inizio la mia università personale.
    Buona notte a tutti, finalmente da oggi ho internet in casa e mi sono sfogata, :bay: .


    #49705

    perdi
    Partecipante

    notte anche a te


    #49706
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Della dieta che ti ha suggerito Sephir ho già sentito parlare e so che funziona….bisogna seguire alla lettera tutto!!!!

    BuonaNotte Cara e percorriamo insieme questa nuova esperienza :cor:

    ho un figlio di 28 anni…quindi, potrei essere tua mamma…


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #49707

    deg
    Partecipante

    [color=#003399]”Le finte scoperte ci uccidono”[/color]

    “Così prof, industrie e media alimentano il boom delle bufale mediche”
    GABRIELE BECCARIA
    Immaginate una scemenza medica, e ci sarà qualcuno che ci ha pensato prima di voi ed è già pronto a vendervela. Lo sapete che con i massaggi del «brain gym» si ossigena il cervello e si diventa furbi? Che è in vendita la macchinetta per i pediluvi purificanti? Che gli antiossidanti stoppano l’invecchiamento e l’olio di pesce aumenta il quoziente intellettivo? E non fate finta di non aver fatto la coda per la crema che cancella le rughe in 15 giorni e di non esservi convinti di aver vinto il raffreddore con le diluizioni dell’omeopatia.

    E confessatelo: siete stati tentati di credere che il vaccino trivalente scateni l’autismo, mentre vi ha emozionato l’idea che si distribuiscano pacchi di vitamine ai morenti di Aids del Sud Africa. D’altra parte, forse, avete dei dubbi sui legami tra caffè e leucemia, ma è seducente la pretesa che il curry prevenga il tumore alla prostata.

    Se vi siete riconosciuti in almeno un paio di questi casi, allora siete l’individuo-tipo, «una persona intelligente che crede a una cosa stupida». Consolatevi. Con voi ci sono milioni di gonzi, anche loro presi per il naso dalla Cattiva Scienza. Ma ricordatevi che, se a volte fa perdere tempo o buttare via pacchi di euro o dollari, in altri casi uccide.

    Ben Goldacre è un trentenne inglese che non vorreste mai avere per nemico: medico per formazione e reporter per passione, vi convincerà che abbiamo ficcato i piedi nel XXI secolo con la testa degli uomini del Medio Evo, in mezzo a ciarlatani da circo e professionisti della manipolazione. «Metà degli articoli scientifici prodotti ogni giorno nel mondo sono legati alla medicina e alla salute – spiega nel suo ufficio di Londra – ma molto di ciò che si legge e si vede è “nonsense”.

    Vista l’enormità del problema, la salute pubblica, mi sorprende che queste degenerazioni non abbiano ancora ricevuto l’attenzione che meritano».

    Lei tiene una rubrica sul «Guardian» e il blog «badscience.net» e ora ha scritto un bestseller, «La cattiva scienza», appena tradotto in Italia, dove smantella le bufale degli pseudoscienziati, le menzogne dell’industria farmaceutica e la disinformazione dei giornalisti, che ci illudono sui modi per salvare la salute e sui rischi di perderla. Ma se c’è così tanta cattiva scienza, perché quella «buona» non reagisce?

    «Devo confessare che mi sorprende quanto poco e male reagiscano il mondo medico e scientifico a questo gigantesco problema: così costringono qualcuno insignificante come me ad agire, anche se non sono affatto un’autorità o una celebrità. Quando, sette anni fa, aprii il mio sito ero solo un dottorino alle prime armi».

    Lei sfida la gente a informarsi meglio e i giornalisti a essere più seri, ma i camici bianchi? Loro che cosa dovrebbero fare?

    «E’ impossibile immaginare un sistema che impedisca ai 200 mila dottori della Gran Bretagna e ai milioni nel mondo di dire cose stupide. Sarebbe ridicolo. E credo anche che non sarebbe desiderabile: è giusto che gli accademici abbiano anche idee stupide e che le condividano dai piani alti delle loro università. Ma sono convinto che chi deve informare, e pretende di farlo in modo distaccato e imparziale, abbia degli obblighi molto chiari sull’attendibilità di ciò che diffonde».

    Il circo delle informazioni che escono dai laboratori è sterminato: perché i camici bianchi che si occupano di mettere ordine nel caos sono così pochi?
    «I primi ad aver bisogno di ordine sono i medici: ognuno dovrebbe passare 600 ore al mese per leggere le novità del proprio settore. E’ impossibile! Ma c’è la Cochrane Collaboration, organizzazione non profit che raccoglie le “revisioni sistematiche”, vale a dire i progetti di ricerca che valutano le prove disponibili in letteratura riguardo all’efficacia o ai rischi di ciò che riguarda la sanità. Non solo, ma producono sintesi in molte lingue che sono le migliori. Eppure è quasi impossibile vederle sui media, perché non hanno il necessario tocco di sensazionalismo».

    La cattiva scienza è medica perché è un business, giusto?
    «Certo. In un momento in cui non è mai stata così buona è diventata un’ossessione, come le terapie anticancro. Ecco perché distorcere l’evidenza scientifica permette di fare soldi e di mettere in scena il proprio ego, trasformando se stessi in eroi. Si gioca con le emozioni».

    Lei sostiene che, quando c’è di mezzo la salute, anche un individuo ragionevole può credere all’impossibile: perché?
    «Abbiamo degli “shortcuts” – dei cortocircuiti – nel modo in cui pensiamo: se l’intuizione è importante in molte situazioni, per esempio se dobbiamo fidarci di chi ci sta di fronte, è pessima quando di mezzo ci sono i numeri. Noi, per esempio, tendiamo a individuare dei modelli in qualsiasi accozzaglia di dati, proprio come vediamo i volti nelle nuvole. Sono tante le dimostrazioni psicologiche della nostra irrazionalità».

    E quindi qual è il rimedio?
    «Essere motivati e interessati: i dati attendibili ci sono, però bisogna saperli cercare».

    Ma cosa può la ragione contro il fatto, che lei denuncia, che il 90% delle ricerche sui farmaci è finanziato dall’industria?
    «La colpa è delle società e dei politici, dato che i governi hanno rinunciato a finanziare questo tipo di ricerca. Ora insegno ai futuri medici come capire quando il business li inganna con informazioni alterate. In un’università il corso si chiama “Valutazione critica delle metodologie cliniche utilizzate dall’industria”, in un’altra “Drug company bullshit”: stronzate dell’industria farmaceutica. E’ un modo meno educato per spiegare sempre lo stesso concetto».

    Chi è Goldacre Medico e reporter
    RUOLO: E’ STATO UN MEDICO DEL SISTEMA SANITARIO INGLESE E ORA E’ IMPEGNATO A SMASCHERARE LE BUFALE E LE MANIPOLAZIONI MEDICHE
    IL LIBRO: «LA CATTIVA SCIENZA» BRUNO MONDADORI
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scienza/grubrica.asp?ID_blog=38&ID_articolo=1300&ID_sezione=243&sezione=


    #49708

    raistlin
    Partecipante

    Cara Deg, sono fondamentalmente concorde con quello che hai scritto, ma volevo approfondire un paio di argomentazioni che mi hanno dato da pensare.
    Se non si tratta di pratiche dispendiose e/o dannose, credo che non si debba sottovalutare l'effetto placebo che può concretamente confortare chi ha bisogno. Basta un po' di buon senso. Che poi il buon senso sia in calo nella popolazione mondiale è un altro discorso. Ad esempio: magari il curry non aiuta con il cancro alla prostata, ma è stato dimostrato che le spezie usate soprattutto nella cucina asiatica abbiano molte proprietà anticancerogene. Magari molte persone non traggono effettivi benefici fisici da certe cose ed è sempre meglio informarsi se non siano addirittura controproducdenti, ma se una cosa così innoqua sostiene una persona sull'orlo della disperazione che non ha molte alternative, ben venga.
    Inoltre pensare di essere persone intelligenti che credono solo in cose intelligenti mi sembra che sfoci quasi nel peccato di presunzione. In fondo sono così tante le cose che non conosciamo che solo in un altro piano dell'esistenza potremmo comprendere tutto nel suo insieme più grande.
    Io ad esempio mi considero una persona razionale, però una parte di me è convinta che i gatti mi proteggano da spiriti maligni e affini. Da quando avevo 10 anni e il mio primo micio mi ha fatto passare la paura del buio.
    Magari non è così (vai a dimostrarlo!), ma amare i gatti e circondarmi di queste creature mi ha sempre aiutato tanto per molti aspetti della mia esistenza, la mia vita sarebbe molto più vuota senza di loro e degli altri animali.
    Quindi abbasso le bufale, ma a volte è peggio non credere intelligentemente a nulla che credere in una sciocchezza senza controindicazioni.
    Dopotutto non sono solo certe menzogne che uccidono, ma anche certe verità non comprese nel suo insieme.
    :hihi:


    #49709
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1244109091=raistlin]
    Cara Deg, sono fondamentalmente concorde con quello che hai scritto, ma volevo approfondire un paio di argomentazioni che mi hanno dato da pensare.
    Se non si tratta di pratiche dispendiose e/o dannose, credo che non si debba sottovalutare l'effetto placebo che può concretamente confortare chi ha bisogno. Basta un po' di buon senso. Che poi il buon senso sia in calo nella popolazione mondiale è un altro discorso. Ad esempio: magari il curry non aiuta con il cancro alla prostata, ma è stato dimostrato che le spezie usate soprattutto nella cucina asiatica abbiano molte proprietà anticancerogene. Magari molte persone non traggono effettivi benefici fisici da certe cose ed è sempre meglio informarsi se non siano addirittura controproducdenti, ma se una cosa così innoqua sostiene una persona sull'orlo della disperazione che non ha molte alternative, ben venga.
    Inoltre pensare di essere persone intelligenti che credono solo in cose intelligenti mi sembra che sfoci quasi nel peccato di presunzione. In fondo sono così tante le cose che non conosciamo che solo in un altro piano dell'esistenza potremmo comprendere tutto nel suo insieme più grande.
    Io ad esempio mi considero una persona razionale, però una parte di me è convinta che i gatti mi proteggano da spiriti maligni e affini. Da quando avevo 10 anni e il mio primo micio mi ha fatto passare la paura del buio.
    Magari non è così (vai a dimostrarlo!), ma amare i gatti e circondarmi di queste creature mi ha sempre aiutato tanto per molti aspetti della mia esistenza, la mia vita sarebbe molto più vuota senza di loro e degli altri animali.
    Quindi abbasso le bufale, ma a volte è peggio non credere intelligentemente a nulla che credere in una sciocchezza senza controindicazioni.
    Dopotutto non sono solo certe menzogne che uccidono, ma anche certe verità non comprese nel suo insieme.
    :hihi:
    [/quote1244109091]

    concordo … solo la Verità Assolutà è Realtà … tutto il resto è illusione o realtà relativa … quindi se uno crede che Dio sia in un feticcio e credendolo … mette in moto il meccanismo della fede :medit: ,quindi, della autoguarigione … e guarisce 🙂 questo è Reale pur essendo una mezza menzogna … :hehe:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #49710

    Pyriel
    Bloccato

    [quote1244115117=iniziato]
    [quote1222867561=ALIX]
    ho letto uno di quei link..
    e queste parole sono quelle che mi sono rimaste in testa:
    “Come sempre non è tutto negativo quello che hanno fatto le case farmaceutiche, alcune cose sono buone, come gli antibiotici, a volte sono utili, soprattutto se una persona si trascura e decide di curarsi troppo tardi, con altri tipi di cure non si riuscirebbe ad intervenire in tempo. Peccato che i medici ne facciano un uso indiscriminato ed eccessivo e quindi dannoso.”

    Il mio problema è che i medici a cui finora mi ero rivolta mi proponevano l' uso di medicinali a mio avviso davvero fuori scala per il mio problema.

    E poi curavano solo il sintomo, ma non il problema.

    PEr voi il mangiare bene è eliminare alimenti portatori di una brutta energia?
    Lo domando perchè su internet si legge di tutto di + alcuni consigliano di mangiare solo proteine (anche animali) ed eliminare carboidrati, ma secondo me a livello energetico dovrebbe essere il contrario…
    Sto utilizzando anche il metodo (che ho letto qui) e cioè di visualizzare la situazione che si desidera ma senza soffrire della sua mancanza, contemporaneamente sto facendo questo ciclo di agopuntura. E in tutto questo anche metto in conto che , come ho letto qui, devo anche capire il vero perchè di certe cose.

    un bacio a tutti!

    Ciao
    [/quote1222867561]

    devi assolutamente chiudere i rubinetti di tutto ciò che ti è nocivo non solo nel cibo ma anche eventualemente fumo, alcool , droghe e appunto farmaci.

    La dieta di sole proteine è una blasfemia pura.

    [/quote1244115117]


Stai vedendo 10 articoli - dal 211 a 220 (di 534 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.