Avete fiducia nella medicina moderna?

Home Forum SALUTE Avete fiducia nella medicina moderna?

Questo argomento contiene 533 risposte, ha 58 partecipanti, ed è stato aggiornato da Quantico Quantico 12 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 301 a 310 (di 534 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #49791

    Medico omeopata
    Partecipante

    E non è finita…

    http://news.paginemediche.it/it/230/ultime-notizie/medicina-alternativa-agopuntura-omeopatia-fitoterapia/detail_127516_gb-comitato-scientifico-boccia-omeopatia.aspx?c1=46

    e ancora

    “Gli studi al riguardo hanno però constatato che le sostanze, essendo quasi sempre troppo diluite, perdono ogni efficacia (chimicamente non vi è più traccia delle loro molecole) e che la “memoria dell’acqua” non ha fondamento scientifico.
    L’omeopatia, nei rari casi in cui ha effetti positivi, agisce quindi mediante “effetto placebo”.”

    http://magazine.paginemediche.it/it/366/dossier/medicina-alternativa-agopuntura-omeopatia-fitoterapia/detail_22021_medicina-alternativa.aspx?c1=46&c2=0

    Si stanno scatenando. Cercano di depistare la gente dai loro fallimenti (vedi suina) con questi ridicoli attacchi alle medicine non convenzionali che tra pochi anni saranno le medicine più praticate in assoluto. E come direbbe A. Schopenhauer:
    “Tutte le verità passano attraverso tre stadi:
    primo vengono ridicolizzate,
    secondo vengono violentemente contestate,
    terzo vengono accettate come evidenti”.


    #49792
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    “Tutte le verità passano attraverso tre stadi:
    primo vengono ridicolizzate,
    secondo vengono violentemente contestate,
    terzo vengono accettate come evidenti”.

    esatto siamo proprio in questo punto


    #49793

    Medico omeopata
    Partecipante

    http://www.newscientist.com/article/dn18559-stop-funding-homeopathy-say-british-mps.html

    Non fanno altro che darsi la zappa sui piedi. Ormai conosciamo bene l'infallibilità dei comitati “scientifici” che si dovrebbero occupare della nostra salute. Bene, continuate così e accellererete i tempi per un ormai inevitabile svolta epocale in Medicina!


    #49794
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    🙂


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #49795

    windrunner
    Partecipante

    Guardate questo video andato in onda alle iene ieri sera… si conclude dicendo che per il rinnovo di un'anti infiammatorio che doveva essere supersicuro durante i test sono morte tre persone in pochi giorni… e poi escono titoloni sui giornali dove si grida all'allarme perchè in 8 anni sono morte tre persone per medicine naturali… ma andate!

    (Purtroppo il video l'ho trovato solo così… c'è un po di pubblicità iniziale… se lo trovo su youtube lo cambio!)

    –> http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/156677/pelazza-diventare-cavie-umane.html


    #49796
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1267095334=windrunner]
    Guardate questo video andato in onda alle iene ieri sera… si conclude dicendo che per il rinnovo di un'anti infiammatorio che doveva essere supersicuro durante i test sono morte tre persone in pochi giorni… e poi escono titoloni sui giornali dove si grida all'allarme perchè in 8 anni sono morte tre persone per medicine naturali… ma andate!

    (Purtroppo il video l'ho trovato solo così… c'è un po di pubblicità iniziale… se lo trovo su youtube lo cambio!)

    –> http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/156677/pelazza-diventare-cavie-umane.html
    [/quote1267095334]
    🙁 per questo esiste il libero arbitrio, no?


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #49797
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1267095514=windrunner]
    Guardate questo video andato in onda alle iene ieri sera… si conclude dicendo che per il rinnovo di un'anti infiammatorio che doveva essere supersicuro durante i test sono morte tre persone in pochi giorni… e poi escono titoloni sui giornali dove si grida all'allarme perchè in 8 anni sono morte tre persone per medicine naturali… ma andate!

    (Purtroppo il video l'ho trovato solo così… c'è un po di pubblicità iniziale… se lo trovo su youtube lo cambio!)

    –> http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/156677/pelazza-diventare-cavie-umane.html
    [/quote1267095514]
    l'importante è che sempre piu persone usino la propria testa


    #49798

    Medico omeopata
    Partecipante

    L'omeopatia e la negazione dell'evidenza

    L'omeopatia sempre più utilizzata e apprezzata dai cittadini e dai medici che la utilizzano. Una parte del mondo cosiddetto “convenzionale” sempre più “preoccupato” del suo successo. Ecco dunque di nuovo Garattini che, nel suo non dire nulla di nuovo, ribadisce i possibili rischi del “povero” paziente che sceglie di curarsi anche con l'omeopatia. Per non parlare degli allarmismi diffusi dall' Istituto Superiore di Sanità, lo stesso che ha pubblicato, peraltro, le Linee Guida per il consumatore di medicine complementari. Linee Guida alla cui stesura anche SIOMI ha partecipato e che hanno ricevuto il consenso di numerose associazioni di medicina complementare. Mentre dall'Inghilterra, dopo le “piazzate” antio-omeopatia di cui abbiamo dato notizia qualche numero fa, ecco, puntuale, il solito “The Guardian” che riprende la sua crociata in favore dell' eliminazione del rimborso ai medicinali omeopatici da parte del NHS. Nel prossimo numero di Omeopatia33 daremo un ampio resoconto degli ultimi attacchi all'omeopatia. Intanto riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato di Omeoimprese.

    Omeopatia: il mercato cresce del 6%, i pazienti confermano la loro fiducia di anno in anno. In 13 anni di farmacovigilanza in Italia riconosciuta la sicurezza dei medicinali omeopatici in quanto non sono stati confermati effetti collaterali gravi.

    Milano, 24 febbraio '10 – Omeoimprese, associazione che rappresenta l'industria italiana del medicinale omeopatico, ha comunicato oggi i dati relativi ai fatturati dei propri associati che rilevano una crescita media per il 2009 del 6%, con un picco nell'ultimo trimestre dell'anno. Anche il Rapporto 2010 Eurispes ha registrato un aumento di pazienti che si rivolgono all'omeopatia, passati in dieci anni dal 10,6% al 18,5% della popolazione italiana. L'organizzazione europea ECHAMP, che raduna i produttori europei di medicinali omeopatici e antroposofici, ha rilevato per il 2009 sino a 100 milioni di cittadini europei che scelgono di curarsi con l'omeopatia. Dal 1997 in Italia è attiva la farmacovigilanza sui medicinali omeopatici, effettuata dalle aziende produttrici e importatrici, e in 13 anni di attività non sono stati confermati effetti collaterali gravi. (casi di morte o invalidità permanente). Nelle ultime settimane si sta assistendo a un'altalena dell'informazione, si passa infatti dalle notizie provenienti dall'Inghilterra dove un gruppo di scettici ha assunto overdose di medicinali omeopatici per dimostrare che non contengono nulla, a allarmi ingiustificati sulla presunta pericolosità dell'omeopatia. “In questi giorni la stampa ha ripreso l'interessante decalogo dell'Istituto Superiore della Sanità sull'uso corretto delle medicine non convenzionali, formula che comprende medicine molto diverse tra loro” afferma Fausto Panni, presidente Omeoimprese. “Nelle notizie diffuse viene utilizzata la fonte dell'ISS per lanciare un allarme sulla pericolosità anche dell'omeopatia, quando nel documento ufficiale vengono menzionati 3 decessi in 8 anni a causa di prodotti di origine naturale. Ma occorre saper distinguere con molta attenzione i prodotti di origine naturale e i medicinali omeopatici, che per il loro metodo specifico di produzione contengono il principio attivo in quantità non tossiche e propedeutiche alla risoluzione della malattia”. Nella realtà esiste un buon corpo di evidenze cliniche:. 134 prove randomizzate e controllate (RCT) sono state pubblicate alla fine del 2007. Di queste 59 positive, 8 negative e 67 con conclusioni non valide statisticamente. (fonte Faculty of Homeopathy) Le prove randomizzate controllate hanno dimostrato un effetto positivo dell'omeopatia nel trattamento di numerose patologie tra cui allergie, infezioni respiratorie, diarrea infantile, influenza, disturbi reumatici, vertigini, fibromialgia, osteoartriti, sinusiti, otiti acute, bronchiti, sindrome della fatica cronica e sindrome pre-mestruale. Proprio in questi giorni sono stati resi noti gli studi sui benefici delle cure omeopatiche come coadiuvanti nelle terapie oncologiche. Studi clinici osservazionali dimostrano in modo costante che oltre il 70% dei pazienti riferiscono benefici prodotti dal trattamento omeopatico.

    Fonte:
    Omeopatia33, 25 febbraio 2010 – Anno 5, Numero 7


    #49799
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    intervista sulla vitamina D3
    [youtube=425,344]HH1rB-Ya2UQ


    #49800

    Anonimo

    [quote1267113435=windrunner]
    Guardate questo video andato in onda alle iene ieri sera… si conclude dicendo che per il rinnovo di un'anti infiammatorio che doveva essere supersicuro durante i test sono morte tre persone in pochi giorni… e poi escono titoloni sui giornali dove si grida all'allarme perchè in 8 anni sono morte tre persone per medicine naturali… ma andate!

    (Purtroppo il video l'ho trovato solo così… c'è un po di pubblicità iniziale… se lo trovo su youtube lo cambio!)

    –> http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/156677/pelazza-diventare-cavie-umane.html
    [/quote1267113435]

    Mi chiedo come e su chi abbiano sperimentato/sperimentino i chemioterapici.


Stai vedendo 10 articoli - dal 301 a 310 (di 534 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.