Buone Notizie

Home Forum L’AGORÀ Buone Notizie

Stai vedendo 10 articoli - dal 231 a 240 (di 892 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #112408
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Anche l’Abruzzo dichiara l’acqua “bene pubblico”
    LAURA PAVESI

    30 DICEMBRE 2009

    Dopo il Comune di Venezia, anche la Regione Abruzzo riconosce l’acqua come “diritto umano” e il servizio idrico integrato come “privo di rilevanza economica”.

    Il 2009 si chiude con un’ottima notizia: il Consiglio Regionale abruzzese ha approvato all’unanimità un emendamento che impegna la regione a preservare il carattere pubblico dell’acqua e che sancisce che il servizio idrico è da ritenersi privo di rilevanza economica. La notizia arriva a un mese di distanza da un altro importante riconoscimento: quello del Consiglio Comunale di Venezia dell’acqua come “diritto umano, universale, indivisibile e inalienabile” e del servizio idrico integrato come “privo di rilevanza economica”.

    Nonostante la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, lo scorso 25 settembre 2009, del Decreto-legge 135/2009 (e in particolare dell’Art. 15), singoli comuni, province e regioni si stanno muovendo in controtendenza rispetto alla normativa nazionale in materia di gestione dei servizi idrici. Ricordiamo, a questo proposito, che l’Art. 15 del Decreto-legge 135/2009 ha modificato l’Art. 23-bis della Legge 133/200. L’Art. 23-bis prevedeva, in via ordinaria, il conferimento della gestione dei servizi pubblici locali a imprenditori o società mediante il ricorso a gara. L’Art. 15 del D.L.135/2009, invece, sancisce l’affidamento della gestione dei servizi pubblici a rilevanza economica in favore di imprenditori o di società, in qualunque forma costituite o, in alternativa, a società a partecipazione mista pubblica e privata, con capitale privato non inferiore al 40%, e decreta la cessazione degli affidamenti “in house” a società totalmente pubbliche, controllate dai comuni, alla data del 31 dicembre 2011 (limitatamente a quelli in essere alla data del 22 agosto 2008). Dal 1° gennaio 2012, cioè, la gestione delle acque potabili italiane dovrebbe passare interamente in mani private.

    Dal momento che la normativa nazionale rischia di vanificare qualsiasi sforzo in difesa della gestione pubblica dell’acqua a livello locale, cosa possono fare comuni, province e regioni? A loro, almeno per il momento, non resta che riportare nei propri Statuti il riconoscimento dell’acqua “come un diritto umano e bene comune pubblico“ e il conseguente riconoscimento dei servizi idrici quali “servizi pubblici locali privi di rilevanza economica”. Questo è ciò che stanno chiedendo molti privati cittadini, associazioni e movimenti italiani che difendono la gestione pubblica dell’acqua, ed è proprio ciò che intendono fare, in tempi brevi, sia il Comune di Venezia che la Regione Abruzzo.

    http://lnx.buonenotizie.it/cronaca-e-societa/2009/12/30/anche-labruzzo-dichiara-lacqua-bene-pubblico/


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #112409
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,344]SK3_YniDjoM


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #112410
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    la Cassazione :legg: ha stabilito che la tassa dei rifiuti è di fatto una tassa e
    non una tariffa;di conseguenza hanno applicato l'iva su un importo dove non
    doveva essere applicata in quanto appunto “tassa”.
    Pertanto tutti gli utenti hanno diritto al rimborso del 10% dei 10 anni
    retroattivi, inoltre controllando sul sito “federconsumatori” si evince che
    chi richiede il rimborso (che come al solito arriverà, lentamente ma
    arriverà) bloccherà di fatto l'iva sulle prossime fatture. Chi non lo fa si
    troverà a continuare a pagare tutto come prima perché, come capita solo in
    Italia, gente come anziani o fasce inferiori che non sanno i loro diritti
    non ne usufruiscono “in automatico”, ma solo se se ne accorgono e fanno
    richiesta.

    Pertanto vi allego il modulo che contiene le spiegazioni per la
    compilazione, anche in formato word se volete compilarlo direttamente a video.
    Fate girare comunque tale comunicazione che, come al solito, i mezzi di comunicazione non ne parlano. :ok!:

    http://www.consulenza-ricorsi.com/tarsu-tassa-rifiuti-ricorso-
    <http://www.consulenza-ricorsi.com/tarsu-tassa-rifiuti-ricorso-rimborso-iva/rimborso-iva/

    nei vari commenti ho trovato questo :ummmmm: 😕
    feb 2, 2010 | Reply

    E’ la solita grande bufala italiana!
    Due sentenze dichiarano illeggittima l’applicazione dell’IVA sulla tassa rifiuti (TIA o TARSU)ma si continua ad applicarla e allora troviamo ovunque moduli per richiedere il rimbosrso ma si è già a conoscenza che comuni e società incaricate al servizio rifiuti risponderanno picche come è già capitato a me.
    Tutte le associazioni dei consimatori sono pronte ad aiutarti, previa iscrizione ovviamente, per un eventuale ricorso alla Commissione Tributaria.
    Bisogna però tenere conto se il gioco vale la candela. In media una famiglia avrà pagato in 10 anni 200-300 euro di iva, con conseguenza che con tale cifra non coviene effettuare alcun ricorso nè iscriversi ad associazioni.
    Morale della storia: il cittadino deve sempre buttare giù bocconi amari e lasciare che i forti si facciano beffe di noi e delle sentenze che non servono a nulla!!!! :hehe:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #112412
    lila
    Partecipante

    Ditemi se questa non è una buona notizia !lol

    Web: su Youtube arrivano sottotitoli
    Per ora solo in inglese ma si punta a traduzione in 50 lingue
    05 marzo, 21:17

    (ANSA) – ROMA, 5 MAR – YouTube, il servizio di condivisione video di Google, ha iniziato a offrire la sottotitolazione automatica dei filmati pubblicati. La traduzione dei sottotitoli sara' in 50 lingue, anche se per il momento la generazione automatica avviene solamente in inglese. I primi esperimenti – fanno notare i siti informatici – mostrano che la precisione non e' totale, con errori o imperfezioni. Cionostante, la funzione e' ottima per avere almeno l'idea di quello che viene detto nel filmato.


    #112411
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    Una notizia FAVOLOSA


    #112413
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    Dopo il recente terremoto in Cile abbiamo ricevuto questa email. Nonostante l'evento doloroso, quello che è scritto la consideriamo una buona notizia e la vogliamo condividere con tutti i lettori…
    http://www.fobetero.it/pag1.htm


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #112414
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Ikea e Icea uniti per il biologico

    Il 16 aprile in tutte le sedi Ikea italiane si terrà una giornata “Ikea-Icea” di promozione del biologico e lancio della ristorazione bio – certificata appunto dall'Istituto Certificazione Etica e Ambientale – nelle sedi italiane della multinazionale svedese. Se finora i listini Ikea contemplavano il “menu bimbi” (già controllati da Icea) e i prodotti importati certificati in Svezia, dal 16 aprile in poi si allargano a comprendere l'intera offerta alimentare (ristorante e bar): tutto il fresco sarà certificato da Icea, che con 12mila aziende italiane certificate si pone tra i maggiori enti di controllo bio in Europa.
    Nella giornata di venerdì 16 aprile dal mattino alla sera, nell'area food delle sedi Ikea saranno visibili infopoint, che offriranno assaggi di prodotti bio italiani e svedesi, diffondendo volantini e brochure sul tema; inoltre Icea allestirà l'Iceacheck, ossia la verifica online di tutti i componenti di prodotti alimentari e cosmetici. Con un omaggio per i bambini, che riceveranno un album da colorare con la storia di un contadino bio. Nel pomeriggio il momento clou, con degustazioni guidate e la presentazione di un video e di materiali illustrativi sui motivi della scelta bio di Ikea e sul significato in generale dei prodotti controllati e certificati.
    “L'obiettivo primario della nostra presenza – spiega il presidente Icea Nino Paparella – è spiegare ai consumatori non solo i valori alla base del biologico, ma soprattutto l'affidabilità dei controlli e la sicurezza dei prodotti certificati. Un tema che affrontiamo anche fornendo uno strumento come l'Iceacheck, che consente di verificare immediatamente se gli ingredienti dei cibi e i componenti dei cosmetici siano effettivamente ecologici”.
    In occasione dell'iniziativa, tutte le segreterie dei 17 uffici regionali Icea si trasferiranno per un giorno nelle più vicine sedi del colosso dell'arredo: Ancona; Bari; Bologna; Brescia; Firenze; Genova; Milano Carugate; Milano Corsico; Napoli; Padova; Parma; Rimini; Roma Nord; Roma Sud; Salerno Baronissi; Torino Collegno; Villesse (Go).

    http://it.greenplanet.net/index.php?option=com_content&view=article&id=%09%09%09%09%0926064


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #112415
    Spiderman
    Partecipante
    #112416
    sphinxsphinx
    Partecipante

    [quote1271147225=farfalla5]

    Ikea e Icea uniti per il biologico

    Il 16 aprile in tutte le sedi Ikea italiane si terrà una giornata “Ikea-Icea” di promozione del biologico e lancio della ristorazione bio – certificata appunto dall'Istituto Certificazione Etica e Ambientale – nelle sedi italiane della multinazionale svedese.

    va bene…..e che ne direbbe l' Ikea di proporre menù anche per i vegetariani? Per noi sul menù c'è poco e niente…! Si vergognino!
    E come sarebbe l'idea di eliminare la pelle animale da divani e tappeti? per gli amanti del “genere” ci sono delle splendide imitazioni….
    Visto che si proclamano ecologisti, e che piazzano gattini e cagnolini nelle foto pubblicitarie…un pò di sensibilità verso i nostri amici a 4 zampe, non guasterebbe..!

    :sagg: ~:(


    #112417
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    IL SINDACO DI MALALBERGO DA [color=#ff6600]IL BUON ESEMPIO ALLA POLITICA ITALIANA[/color] ” TAGLIA IL SUO STIPENDIO E QUELLO DEI SUOI COLLABORATORI” :VV:
    http://cerca.unita.it/data/PDF0115/PDF0115/text2/fork/ref/101063mo.HTM?key=Andrea&first=1&orderby=1&f=fir


    https://www.facebook.com/brig.zero

Stai vedendo 10 articoli - dal 231 a 240 (di 892 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.