Caccia alla «particella di Dio

Home Forum PIANETA TERRA Caccia alla «particella di Dio

  • This topic has 17 partecipanti and 149 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 111 a 120 (di 150 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #83837
    altair
    Partecipante

    [quote1257362978=raistlin]
    [quote1257361743=altair]
    Non è questione di toni Raistlin, ma di filo del discorso.
    [/quote1257361743]

    Dissento in parte. Per quel che riguarda Richard dal tuo punto di vista può essere questione di filo del discorso. Per quel che riguarda te si parla di toni.
    Potresti argomentare con altri toni e vedresti risposte diverse, ma altri seguono altri fili di altri discorsi.
    Tu puoi rimanere deluso da questa cosa, liberissimo e comprensibilissimo, ma non fare agli altri una colpa di questo.

    Cervelli diversi, diversi pensieri. Prova a reimpostare il discorso sul filo che stavi seguendo tu per essere il più comprensibile possibile, con la stessa sollecitudine di chi ti sembra non rimanere in carreggiata, ma magari quelle che per te sono divagazioni, per altri sono spunti interessanti, a che pro stare sempre lì ad aspettare di trovare il pelo nell'uovo?

    Poi in realtà a volte sono la prima a predicare bene e razzolare male, ma perchè non partire da presupposti il più possibile positivi?
    [/quote1257362978]

    Il filo del discorso è dato dalla logica.

    Se si parla di presunte misurazioni strumentali dello spirito, poi non si possono postare video sulla fusione nucleare.

    Il filo del discorso è interrotto, si salta di palo in frasca.

    Su questo c'è poco da discutere.


    #83839
    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1257364576=altair]
    Chi, la sera prima ha alzato un pò il gomito, non si dovrebbe muovere dal letto quindi.
    [/quote1257364576]

    No, anche un ubriaco ha sempre fede in una realtà, anche se magari non condivisa con gli altri.


    #83840
    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1257364627=raistlin]
    [quote1257362463=Erre Esse]
    In un certo senso mi sento di dare ragione a texeira.
    E' la fede nella realtà come la percepiscono i sensi che ci fa alzare al mattino.
    Se non avessimo, in qualche modo, fede nel mondo che ci circonda come potremmo andare avanti?
    [/quote1257362463]

    Ma se non riusciamo a concordare su ciò che si intende per Fede, di cosa si sta parlando?
    Se mi sento molto spirituale ma non aderisco a nessuna fede, come mi inquadrate?
    [/quote1257364627]

    La prima fede a cui un essere umano viene fatto aderire è quella nei confronti della realtà costruita attraverso gli organi di senso.
    Nessuno di noi ne è immune. L'energia da cui siamo costituiti viene come risucchiata dagli organi di senso e utilizzata per costruire una realtà in cui si ha fede.


    #83841
    texeira
    Partecipante

    Non concordo: la fede nella realtà costruita dai sensi per me non esiste. E' un controsenso.
    La fede è relata proprio a tutto quello che i sensi invece NON ci permettono di osservare/percepire.
    In questo senso le teorie scientifiche richiedono fede; la proiezione della vita in senso futuro richiede fede. Era questo che intendevo.
    A meno che qualcuno non abbia visto di persona un atomo…o abbia già vissuto il proprio futuro…


    #83842
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    Allora, ho letto, riletto questa discussione e non vedo nulla di così fuori logica…
    Richard ha postato il video sulla fusione fredda non per parlare di fisica quantistica,credo, ma per dimostrare quante cose nuove vengono fuori che neanche i premi Nobel lo sanno…
    quante cose incredibili e invisibili si possono misurare con dei nuovi aggeggi tecnologici…penso che è questo che voleva dire Richard, non abbiamo ancora la possibilità di misurare certe cose….ma in futuro, chi lo sa????

    poi Altair, in un posto come questo, forum di AG, il minimo che possiamo fare… è dare esempio di una pacifica, leale e costruttiva convivenza discutendo delle questioni più svariate…

    Brava Raistalin, ci fossero i giovani come lei, che a questa età cerca il senso della vita…
    brava e intelligente!!!!!

    infatti come possiamo entrare nel cervello degli altri se a mal fatica conosciamo il nostro…mi viene in mente la Conforto….che è solo 4 % di Universo è “osservabile”….l'occhio umano capta ancora meno…insomma siamo dei quasi ciechi e cerchiamo tutti la Luce…

    e ora prendo in prestito la frase che ha nella firma Canero
    Una vita senza ricerca non è degna di essere vissuta. (Socrate)


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #83844
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1257367276=texeira]
    Non concordo: la fede nella realtà costruita dai sensi per me non esiste. E' un controsenso.
    La fede è relata proprio a tutto quello che i sensi invece NON ci permettono di osservare/percepire.
    In questo senso le teorie scientifiche richiedono fede; la proiezione della vita in senso futuro richiede fede. Era questo che intendevo.
    A meno che qualcuno non abbia visto di persona un atomo…o abbia già vissuto il proprio futuro…
    [/quote1257367276]

    La fede è relata proprio a tutto quello che i sensi invece NON ci permettono di osservare/percepire.…..definirei anch'io così la fede….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #83845
    raistlin
    Partecipante

    [quote1257370102=Erre Esse]
    [quote1257364627=raistlin]
    [quote1257362463=Erre Esse]
    In un certo senso mi sento di dare ragione a texeira.
    E' la fede nella realtà come la percepiscono i sensi che ci fa alzare al mattino.
    Se non avessimo, in qualche modo, fede nel mondo che ci circonda come potremmo andare avanti?
    [/quote1257362463]

    Ma se non riusciamo a concordare su ciò che si intende per Fede, di cosa si sta parlando?
    Se mi sento molto spirituale ma non aderisco a nessuna fede, come mi inquadrate?
    [/quote1257364627]

    La prima fede a cui un essere umano viene fatto aderire è quella nei confronti della realtà costruita attraverso gli organi di senso.
    Nessuno di noi ne è immune. L'energia da cui siamo costituiti viene come risucchiata dagli organi di senso e utilizzata per costruire una realtà in cui si ha fede.

    [/quote1257370102]

    Uff, vedi quanta confusione nei termini usati?
    Il fatto che la Fede possa essere un'illusione non significa che l'illusione della nostra vita da quando nasciamo a quando mettiamo i piedi giù dal letto al mattino possa essere definita Fede.
    Allora anche lo spirito di conservazione è fede, anche la fame, sognare, lo stimolo di urinare… Ma se tutto lo chiamiamo Fede, come ci districhiamo?
    Chi è nel Matrix ha sempre fede in esso o ognuno affronta le illusioni soggettivamente? La Fede non può essere soggettiva, per questo me ne sono allontanata presto, la trovavo limitativa per le potenzialità della mente umana. E ogni mente umana è diversa dall'altra. Per questo preferisco il termine spiritualità, che ognuno può modellarsi a piacimento a seconda di quello che sente.


    #83843
    raistlin
    Partecipante

    [quote1257370627=texeira]
    Non concordo: la fede nella realtà costruita dai sensi per me non esiste. E' un controsenso.
    La fede è relata proprio a tutto quello che i sensi invece NON ci permettono di osservare/percepire.
    In questo senso le teorie scientifiche richiedono fede; la proiezione della vita in senso futuro richiede fede. Era questo che intendevo.
    A meno che qualcuno non abbia visto di persona un atomo…o abbia già vissuto il proprio futuro…
    [/quote1257370627]

    Si, avere fede significa affidarsi ciecamente a dei dogmi senza poterli obiettare in alcun modo. Avere fede solo nella scienza può essere come lo descrivi in effetti, ma non capisco dove vuoi arrivare. Perchè senti il bisogno di schematizzare solo questi due comportamenti? Non sono i soli, lo sai?


    #83846
    raistlin
    Partecipante

    [quote1257370928=farfalla5]

    Brava Raistalin, ci fossero i giovani come lei, che a questa età cerca il senso della vita…
    brava e intelligente!!!!!

    [/quote1257370928]

    Grazie cara, lietissima di ricevere complimenti, anche se spero di non essere una mosca bianca, ma di vedere sempre più gente che usa l'intelletto per addentrarsi in meandri più metafisici, ma ti prego, se scrivi “raistalin” sembro uno psicofarmaco!!


    #83847
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    Perchè le teorie scientifiche non necessitano di fede?
    Finchè non si osserva nei fatti la conferma di un modello scientifico lo si mantiene come modello accettato per fede, almeno in parte
    poi spesso o sempre capita che prima o poi si fanno nuove scoperte che aprono altre domande e così si riparte
    in realtà scienza e fede non sono così lontane, sono due strade che alla fine per me cercano la risposta alle stesse domande

    http://www.newscientist.com/article/dn18041-seven-questions-that-keep-physicists-up-at-night.html

    https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5371.1

    http://punto-informatico.it/2199170/PI/News/sorridi-elettrone.aspx


Stai vedendo 10 articoli - dal 111 a 120 (di 150 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.