Canapa…perchè no???

Home Forum PIANETA TERRA Canapa…perchè no???

Questo argomento contiene 77 risposte, ha 26 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 4 anni, 4 mesi fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 71 a 78 (di 78 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #74810
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [color=#0033ff]E' ufficiale: la cannabis ha proprietà miracolose[/color]

    04 aprile 2011

    In uno studio pubblicato sul web un paio di giorni fa dal, National Cancer
    Institute (sito governativo), si mettono finalmente nero su bianco (ma
    soprattutto ufficialmente) le grandi caratteristiche di questa pianta.

    I cannabinoidi sono un gruppo di 21 composti terpenofenoli prodotti
    unicamente dalla Cannabis sativa e dalla Cannabis indica. [1,2] Questi
    composti derivanti dalla pianta possono essere indicati come
    phytocannabinoidi. Anche se il delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) è il
    principale ingrediente psicoattivo, vi sono altri composti noti che hanno
    attività biologica tipo: il cannabinolo, il cannabidiolo, il cannabicromene,
    il cannabigerol, il tetrahydrocannabivirin, e il delta-8-THC. Il
    cannabidiolo, ha la caratteristica di avere una significativa attività
    analgesica e anti-infiammatoria senza l’effetto psicoattivo (alto) del
    delta-9-THC.

    GLI EFFETTI ANTI TUMORALI

    Uno studio su topi e ratti indica che i cannabinoidi hanno un effetto
    protettivo contro lo sviluppo di alcuni tipi di tumori. [3] Nel corso di
    questo studio di 2 anni, i gruppi di topi e di ratti hanno ricevuto varie
    dosi di THC attraverso una sonda gastrica. Nei topi, venne osservata, una
    riduzione sull’incidenza dei tumori epatici e sui carcinomi epatocellulari.
    Una minore incidenza dei tumori benigni (polipi o adenomi) negli altri
    organi (mammelle, utero, ghiandola pituitaria, testicoli e pancreas) vennero
    anche osservati nei ratti. In un altro studio, il delta-9-THC, il
    delta-8-THC, e il cannabinolo si sono dimostrati utili nell’inibire la
    crescita del carcinoma del polmone di Lewis in vitro ed in vivo. [4]
    Inoltre, altri tumori sono risultati sensibili agli effetti inibenti di
    questa pianta. [5-8]

    I cannabinoidi possono causare effetti antitumorali attraverso vari
    meccanismi: inducendo la morte cellulare, interropendo la crescita
    cellulare, e attraverso l’inibizione dell’angiogenesi tumorale e della
    metastasi. [9-11] I cannabinoidi sembrano uccidere le cellule tumorali
    lasciando intatte quelle sane proteggendole, addirittura, da quelle
    cancerogene. Questi composti hanno dimostrato di indurre l’apoptosi nei
    glioblastomi sotto coltura e indurre la regressione degli stessi nei topi e
    nei ratti. I cannabinoidi proteggono le normali cellule gliali astrogliale e
    oligodendrogliali dall’ apoptosi mediata dal recettore CB1. [10,11]

    In un modello in vivo utilizzando topi con una grave immunodeficienza,
    vennero generati dei tumori sotto cutanei inoculando gli animali con cellule
    tumorali (del polmone) umane [12]. La crescita del tumore è stata ridotta
    del 60% nei topi trattati con il THC rispetto ai topi che componevano il
    gruppo di controllo. I campioni di tumore hanno rivelato che il THC ha avuto
    effetti antiangiogenici e antiproliferativi.

    Inoltre, sia i cannabinoidi di origine vegetale che quelli endogeni sono
    stati studiati per i loro effetti anti-infiammatori. Uno studio sui topi ha
    dimostrato che sistema cannabinoide endogeno fornisce una protezione
    intrinseca contro l’infiammazione del colon. [13] Come risultato, è stata
    promulgata l’ipotesi che i phytocannabinoidi e gli endocannabinoidi
    potrebbero essere utili nella lotta al cancro colon/rettale [14].

    Un altro studio ha dimostrato che il delta-9-THC è un potente agente
    antivirale selettivo contro il sarcoma di Kaposi (KSHV). [15] I ricercatori
    hanno concluso, garantendo un maggior approfondimento sugli studi dei
    cannabinoidi e degli herpesvirus, poiché essi porteranno allo sviluppo di
    farmaci che inibiscono la riattivazione di questi virus oncogeni.
    Successivamente, un altro gruppo di ricercatori ha riportato un aumento
    nell’efficienza dell’infezione umana KSHV nelle cellule dermiche
    microvascolari epiteliali in presenza di basse dosi di delta-9-THC [16].

    STIMOLAZIONE DELL’APPETITO

    Molti studi sugli animali hanno già dimostrato che il delta-9-THC e gli
    altri cannabinoidi hanno un effetto stimolante sull’appetito e
    sull’assunzione di cibo. Si ritiene che il sistema dei cannabinoidi endogeni
    possa servire come regolatore del comportamento alimentare. Il cannabinoide
    endogeno anandamide, potenzia notevolmente l’appetito nei topi. [17]
    Inoltre, i recettori CB1 nell’ipotalamo potrebbero essere coinvolti negli
    aspetti motivazionali e appaganti del mangiare [18].

    ANTI DOLORIFICO

    La comprensione del meccanismo attraverso cui i cannabinoidi inducono
    l’analgesia (assenza di dolore) è aumentata grazie allo studio dei recettori
    dei cannabinoidi, gli endocannabinoidi, e degli agonisti e antagonisti
    sintetici. Il recettore CB1 è presente sia nel sistema nervoso centrale
    (SNC) che nelle sue terminazioni nervose periferiche. Simile ai recettori
    degli oppioidi, livelli molto alti del recettore CB1 sono stati trovati
    nelle sezioni del cervello che regolano il processo nocicettivo [19]. Il
    recettore CB2, che si trova principalmente nei tessuti periferici, esiste a
    livelli molto bassi nel sistema nervoso centrale. Con lo sviluppo degli
    antagonisti dei recettori specifici, sono state ottenute ulteriori
    informazioni sul ruolo dei recettori cannabinoidi endogeni e sulla gestione
    del dolore. [20,21]

    Fonte originale: cancer.gov
    Traduzione a cura di: neovitruvian.wordpress.com

    http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/cam/cannabis/healthprofessional/page4

    http://www.cancer.gov/cancertopics/factsheet/Support/marijuana

    … :lente: …
    ATTENZIONE QUI SI PARLA DI ALCUNI PRINCIPI ATTIVI CHE SI TROVANO NELLA CANNABIS … :ummmmm:

    NON DICE CHE FARSI LE CANNE FA BENE … :hehe:

    ANZI … #fisc …
    LA CANNABIS USATA PER LUNGHI PERIODI …

    TI FA DIVENTARE UN CREDENTE RELIGgIOSO … (chiuso e ben rilegato in Brossura …) #=

    OPPURE UN CREDENTE ALLE “convergenze parallele” DELLA POLITtICA … con aspirazione al politichese … :—

    PRIMA DI FUMARLA LEGGERE ATTENTAMENTE LE ISTRUZIONI …

    :vir:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #74809

    CANERO
    Partecipante

    … hahaha hahaha

    bhè qualunque dipendenza fa male… :hihi:


    #74808
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    Usa/ Bimbo ha un tumore: curato con la cannabis
    I medici lo davano per morto. Un bimbo di due anni del Montana con un tumore terminale al cervello si sarebbe ripreso grazie all'uso della cannabis.
    http://affaritaliani.libero.it/cronache/usa_bimbo_tumore060511.html


    #74811
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1304697490=maraxma]
    Usa/ Bimbo ha un tumore: curato con la cannabis
    I medici lo davano per morto. Un bimbo di due anni del Montana con un tumore terminale al cervello si sarebbe ripreso grazie all'uso della cannabis.
    http://affaritaliani.libero.it/cronache/usa_bimbo_tumore060511.html
    [/quote1304697490]
    ci lasciassero scegliere come vivere e come curarsi !alien


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #74812
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Cassazione:[color=#0033ff]la marijuana si puo' coltivare nel proprio giardino[/color]
    http://www.wallstreetitalia.com/article/1159790/cassazione-la-marijuana-si-puo-coltivare-nel-proprio-giardino.aspx


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #74813
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/421850/viviani-curarsi-con-la-cannabis.html


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #74814

    Anonimo

    34 studi targati:
    -National Cancer Institute
    -Istituto nazionale della sanità usa
    -American association for cancer research
    -The journal of Neuroscience
    -The journal of pharmacology
    -British Journal of Cancer
    -“Nature magazine” Nature publishing group
    -National Center for Biotechnology
    -Molecular Cancer
    -National Academy of Sciences of the U.S.A.
    -International Journal of Cancer

    Dimostrano che la cannabis cura il cancro.

    Gli studi: (in lingua originale)

    Tumore al cervello

    http://www.nature.com/bjc/journal/v95/n2/abs/6603236a.html

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11479216

    http://www.jneurosci.org/content/21/17/6475.abstract

    http://jpet.aspetjournals.org/content/308/3/838.abstract

    http://mct.aacrjournals.org/content/10/1/90.abstract

    Tumore alla bocca ed alla gola

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20516734

    Tumore al seno

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20859676

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18025276

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21915267

    http://jpet.aspetjournals.org/content/early/2006/05/25/jpet.106.105247.full.pdf+html

    http://www.molecular-cancer.com/content/9/1/196

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22776349

    http://www.pnas.org/content/95/14/8375.full.pdf+html

    Tumore ai polmoni

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22198381?dopt=Abstract

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21097714?dopt=Abstract

    http://www.nature.com/onc/journal/v27/n3/abs/1210641a.html

    Tumore al pancreas, all'utero, ai testicoli

    http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/cam/cannabis/healthprofessional/page4

    http://cancerres.aacrjournals.org/content/66/13/6748.abstract

    Tumore alla prostata

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12746841?dopt=Abstract

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3339795/?tool=pubmed

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22594963

    Tumore al colon

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22231745

    Tumore alle ovaie

    http://www.aacrmeetingabstracts.org/cgi/content/abstract/2006/1/1084

    Tumore al sangue

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12091357

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16908594

    http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/ijc.23584/abstract

    http://molpharm.aspetjournals.org/content/70/5/1612.abstract

    Tumore alla pelle

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12511587

    Tumore al fegato

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21475304

    Tumore al tratto biliare

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19916793

    Tumore alla vescica

    http://www.medscape.com/viewarticle/803983 (Sign-up required to view study)

    Tumori in generale

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12514108

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15313899

    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15313899

    ____________________________________________________________________

    Un piccolo articoletto che ho scritto tempo fà dopo la letture de l'imperatore non è vestito

    Fibra Forte
    Rispetto alla coltivazione di cotone:
    -100% meno pesticidi per coltivarla
    -300% più produzione per acro
    -400% più calda
    -400% più assorbente
    -300% più resistente
    -Non impoverisce il terreno, anzi lo fertilizza naturalmente
    -Più semplice la raccolta con mezzi

    Carta Economica
    -Salvaguardia delle foreste
    -30 volte più produzione annuale per acro rispetto ad una foresta di alberi ad alto fusto
    -produzione concomitante di semi (oli, farina)
    -Fibra già bianca, quindi non necessita del processo di sbiancamento
    -Bassa percentuale di lignina, quindi non necessita del processo di macerazione con sostanze petrolifere che si effettua normalmente sul legno da carta
    -Al contrario della carta da legno, quella di canapa non ingiallisce col tempo

    Plastica Pulita
    -Sostituisce l'attuale plastica derivata dal petrolio
    -Facilmente biodegradabile al contrario della plastica derivata dal petrolio che richiede perfino millenni per decomporsi
    -Resistenza agli urti 10 volte maggiore a quella dell'acciaio grazie all'elevata elasticità.
    -Possibilità di utilizzarla per la carrozzeria, gli pneumatici e altri componenti di automobili, vedi Ford T 1937
    -Durante la coltivazione sottrae CO2 dall'aria, al contrario della plastica derivata dal petrolio che durante l'estrazione e la modellazione genera co2 e diossine

    Medicina Efficace
    -Sono presenti oltre 50.000 studi che dimostrano i valori terapeutici della cannabis per oltre 300 patologie e stati di malessere
    -Ha effetti anti-depressivi, ansiolitici, anticancerogeni, neuroprotettivi, stimolatori della neurogenesi naturali
    -Non può causare morte per overdose, in quanto la dose letale per una persona media si è attestata tra le 20.000 e le 40.000 volte superiore alla dose normale
    -Non ha mai causato una morte diretta
    -Ci sono prove che venisse usata per scopi terapeutici da oltre 5000 anni
    -Il corpo riconosce i cannabionidi della pianta come naturali e li tratta come gli endocannabinoidi originati dal corpo stesso
    -Non provoca dipendenza chimica

    Comunità più Sicura
    -Studi che mettono in correlazione città dove la canapa per uso ricreativo è stata legalizzata a città dove la sostanza resta illegale hanno evidenziato che con la legalizzazione della sostanza l'uso di droghe pesanti è diminuito fino a quattro volte.
    -Togliere il controllo di questa sostanza dalle mani dei criminali oltre che combattere l'evasione fiscale ed aumentare l'afflusso di tasse al governo impoverisce le mafie.
    -Il denaro dei contribuenti risparmiato dall'assurda guerra alle droghe leggere e al mantenimento di migliaia di ragazzini incarcerati che non-crimini correlati può essere ridistribuito verso la lotta alla vera criminalità e ad un rafforzamento della polizia.

    Carburante Pulito
    -La soluzione per le energie volge sicuramente verso le rinnovabili quali solare, eolico, geotermico etc, ma la totale indipendenza dalle altre forme di energia richiede tempo, nel quale nel frattempo continuiamo ad usare combustibili fossili inquinando e distruggendo la terra, con la cannabis è possibile produrre un combustibile rinnovabile, l'etanolo.
    -Anche se l'etanolo è un combustibile e di conseguenza immette nell'aria co2 quando utilizzato, bisogna considerare che per produrre quell'etanolo le piante di cannabis tramite la fotosintesi sottraggono co2 dall'aria quindi viene a formarsi un ciclo di immissione e sottrazione di co2 al contrario dei combustibili fossili che immettono co2 e basta.

    Calcestruzzo Economico
    -Con una mistura di cannabis e calce è possibile creare un materiale detto hempcrete o isochanvre, un sostituto del classico calcestruzzo che inoltre ha caratteristiche particolari.
    -E' meno fragile del calcestruzzo classico quindi non richiede giunti di dilatazione.
    -A parità di volume pesa sette volte meno.
    -L'hempcrete ha la capacità di assorbire il co2 nell'aria come se fosse un gigantesco filtro, e ne può assorbire negli anni fino a 165kg per m^3
    -E' tre volte più elastico del classico cemento urbano, di conseguenza è fino a sette volte più resistente ai terremoti.
    -E' autoisolante, non marcisce e non è di buon gusto per roditori e insetti.
    -E' ignifugo e resistente all'acqua.
    -L'unico suo difetto è che ha bisogno di una struttura (in legno o ferro) su cui appoggiarsi.

    Può essere anche usato per creare tubature riducendo i costi ad 1/3 rispetto al pvc e con caratteristiche di flessibilità elasticità e resistenza alle crepe superiori.
    Con particolari lavorazioni può essere facilmente reso fonoisolante.

    _____________________________________________________________

    Ma un bel thread sugli enteogeni quando??


    #298492
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Farmacie pronte alla distribuzione di cannabis, entro il 2015. Ecco cosa prevede la legge

    Anche in Italia si potrà coltivare e distribuire cannabis a scopo terapeutico e farmaceutico. Ecco cosa prevede la legge
    Finalmente c’è un accordo: entro il 2015, racconta l’Ansa, i malati italiani affetti da malattie neurodegenerative e che necessitano di terapia del dolore, potranno aver accesso a farmaci a base di cannabis terapeutica prodotti in Italia

    Cannabis

    Che quindi costeranno molto meno rispetto a quelli attualmente importati dall’estero, il cui prezzo è di circa 15 euro al grammo. Un bel risparmio, insomma. I termini della collaborazione siglata tra Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, e Roberta Pinotti, ministro della Difesa, prevedono l’avvio immediato di un progetto pilota per produrre cannabis allo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze. La tempistica è piuttosto stretta: entro il 31 ottobre sarà costituito infatti un gruppo di lavoro per quantificare il fabbisogno della popolazione; dopodiché, lo stabilimento dovrebbe entrare a pieno regime di produzione, coltivando, fabbricando e smistando la sostanza attiva alle farmacie territoriali.

    Ecco cosa prevede la legge:

    “Il decreto Ministeriale rende possibile prescrivere ed utilizzare questi principi attivi, quindi mette nelle disponibilità un ulteriore strumento terapeutico per la cura palliativa del dolore o per altre applicazioni terapeutiche in molte forme di disabilità fisica e mentale a discrezione del medico, dietro presentazione di ricetta medica, da rinnovarsi di volta in volta nel caso di preparazioni magistrali”.

    La cannabis si è infatti dimostrata efficace contro dolore, nausea, vomito, anoressia, chachessia, spasticità e disturbi del movimento: tra le malattie “d’interesse” elencate dal testo normativo, troviamo quindi glaucoma, epilessia, stress post-traumatico, depressione, emicrania, ictus, sindrome di Tourette, sindrome bipolare, artrite reumatoide, asma bronchiale. Fanno parte della lista anche il morbo di Alzheimer, di cui oggi ricorre la Giornata Mondiale, e l’Aids, “malattia nella quale solo raramente si hanno dolori neuropatici ma spesso si osserva grave deperimento organico ed inappetenza”. A suffragare la decisione ci sono una vasta letteratura scientifica, che approfondisce le singole proprietà terapeutiche e palliative dei cannabinoidi nelle loro varie forme, e “le esperienze cliniche internazionali dello scorso decennio, che hanno mostrato per i cannabinoidi una apprezzabile efficacia nel trattamento di particolari sintomi, associata a una minore incidenza di effetti collatarali di rilievo rispetto a molti dei farmaci di comune impiego”.

    settembre 19, 2014

    Sandro Iannaccone

    fonte: wired.it


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 8 articoli - dal 71 a 78 (di 78 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.