CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA

Home Forum PIANETA TERRA CATENA VULCANICA DALL'AFRICA ALL'ISLANDA

Questo argomento contiene 69 risposte, ha 13 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Alex 10 anni fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 70 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #84878

    darwindeus
    Partecipante

    “Di fatto, tutte le nostre “prove” di ciò che giace nel centro della terra sono indirette, ricavate principalmente attraverso ricerche sugli impulsi sismici che si creano durante i terremoti. Come spiegato nel volume precedente, le onde che viaggiano da parte a parte, conosciute come onde S o onde trasverse, non possono passare attraverso il centro dalla Terra, e questo è quanto ci si aspetterebbe se il centro fosse solido. Pasichnyk fa notare che le onde S potrebbero non attraversare il centro della Terra anche nel caso che esso fosse composto di energia plasmatica compressa.”

    quello che Pasichnyk NON fa notare è che se al centro della Terra vi fosse aria (energia plasmatica compressa?) non passerebbero neppure le onde P, che si trasmettono nei solidi e nei liquidi ma vengono smorzate dai gas. Allora come mai le vediamo? Forse che l'energia plasmatica compressa, qualunque cosa voglia dire, si comporta come un liquido o un solido? Se è così vorrei una dimostrazione fisica.

    Un esempio: un uragano sulla Forida, cento miglia all'ora di vento, cosa c'è in mezzo? Immobilita, occhio dell'uragano, serve immobilita per avere un frame di riferimento per la rotazione vedete? Ecco come la singolarità avviene

    Cioè, fatemi capire, singolarità per questo tizio è il fatto che in un corpo che gira vi è un punto fermo? Hem, Stephen Hawking non credo sarebbe d'accordo. La definizione di singolarità la trovate su Wiki e non riguarda affatto rotazioni, uragani, spin o controspin
    http://it.wikipedia.org/wiki/Singolarit%C3%A0_nuda

    http://www.fmboschetto.it/didattica/buchi_neri/bucner2.htm

    2:54 la singolarità è il punto al centro della vostra esperienza dell'universo, il punto immobile da cui osservate l'universo, ecco perche lo vedo come un frattale, le persone dicono che se fosse cosi saremmo tutti uguali.

    il che vuol dire che Haramein mette i buchi neri non solo al centro del sole o della terra, ma anche cel nostro cervello. Ganzo, ma alquanto inverosimile.

    4:59 Il buco nero orbita, ma questo fuori, se vai dentro piu scendi diviene piu fermo, quando mostro questo…quando lo mostro alle persone, ai fisici anni fa, predissi da questa teoria che il centro delle galassie avrebbe prodotto un buco nero, che in ogni centro della galassia avrebbe avuto un buco nero al centro
    Mi hanno cacciato dalle conferenze di fisica per avere detto questo!

    lo avrei cacciato anch'io. Il fatto che al centro della galassia vi sia un buco nero non credo che sia una sua ipotesi ma la si deve far risalire alla prima definizione di buco nero del cosidetto tipo “supermassiccio” e alle prime osservazioni delle quasar.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Buco_nero_supermassiccio

    http://it.wikipedia.org/wiki/Quasar

    Le quasar, galassie lontanissime e quindi molto vecchie, sono potentissime sorgenti di onde radio, raggi X e gamma, il che si pensa derivi dall'attività di un grande buco nero posto nel loro centro. L'energia liberata dalle quasar è spiegata dalla caduta di gas e polveri che vengono fagocitati dal buco nero stesso. Il che fece pensare a qualcuno che anche i nuclei delle galassie (molti di essi emettono sebbene in forma più ridotta raggi X e gamma) sono occupati da buchi neri supermassicci. I primi modelli unificati sui quasar risalgono agli anni '80. Se Haramein ha ipotizzato che al centro delle galassie sta un buco nero solo qualche anno fa era un po' in ritardo. Forse lo hanno cacciato perchè disturbava in classe.

    9:00 Quando guardavo queste cose realizzai che questi lobi devono essere quei vortici che si muovono nello spazio (immagine di geometria sacra) e quindi rapidamente ho visto….rapidamente visto questi vortici che coincidono con la dinamica che vediamo con le equazioni dei tensori delle nuvole di elettroni, le stesse dinamiche si trovano nelle nuvole di elettroni, queste sono le equazioni di probabilita per gli elettroni,
    10.00 quindi anche le particelle subatomiche seguono questa dinamica, i mesoni sono equilibri vettoriali, i barioni sono vettomatrici isotropiche, quindi ho capito che siamo nel micro e anche nel grande troviamo queste dinamiche:
    ecco una esplosione di una supernova e a sinistra vedete un crop circle, quando è avvenuto mi sono emozionato, ho detto “hanno fotografato la geometria dello spazio” (gli astronomi)

    qui usciamo dal seminato. sta spiegando astronomia se ne viene fuori con geometria sacra, equazioni dei tensori delle nuvole di elettroni, fisica delle particelle, mette in relazione esplosioni di supernove e crop circle…e poi?

    1:45 Il centro del nostro sole è un “buco nero” , inizio la presentazione ma ok (risate) vado avanti alle conclusioni ed ecco cosa ho concluso e per questo mi hanno cacciato dalle conferenze, (risate), invece di dire che il centro delle galassie è un buco nero ho detto che ogni sole è un buco nero, ogni pianeta, atomi,tutto, il livello di energia di un pianeta , ogni pianeta gassoso nel sistema solare, tutti producono dal 70 all'80% in piu di energia che arriva dal sole e nella fisica corrente non si spiega, deve esserci una produzione interna di energia che produce dinamiche e credo sia un buco nero,

    sì, vabbè, al centro del sole ci sta un buco nero…fantaastronomia. Ah, per chi volesse sapere quel che si sa del nostro sole, vada qui

    http://it.wikipedia.org/wiki/Sole

    http://it.wikipedia.org/wiki/Nucleo_solare

    3:00 Dentro ogni corpo orbitante trovate l'orizzonte degli eventi di un buco nero e a seconda della distanza a cui ti trovi dall'orizzonte, dal campo gravitazionale, vi trovate come su questo pianeta, una gravitazione debole
    (pubblico..domanda sulla terra cava)
    3:34 Corretto, la terra cava, il sole cavo, la galassia cava che vediamo, atomi cavi, vediamo che sono al 99% spazio
    (pubblico)

    oh, ecco dove volevamo arrivare. La Terra è Cava (e forse anche un po' piatta). E poi si lamenta che lo sbattono fuori dalle conferenze. Il vero mistero è perchè ce lo fanno entrare!

    6:22 Si il nucleo è una singolarità, il nucleo è dall'orizzonte degli eventi di un buco nero, tutto dentro collassa nella singolarità, il centro della Terra sarebbe una singolarità e anche quello del sistema solare, il Sole.

    quindi al centro della terra sta un buco nero (o una singolarità), e tutto vi collassa dentro (mah!). Fantageologia. Peccato che non ci mostri le prove. Vediamo quel che ci sta davvero al centro della Terra, va…

    http://it.wikipedia.org/wiki/Nucleo_terrestre

    http://it.encarta.msn.com/encyclopedia_221638407/Nucleo_terrestre.html

    9:08 voi osservate dal vostro centro e siamo tutti connessi al centro gravitazionale della Terra, la sua singolarità ci tiene assieme e questo ci permette di concordare sul fatto che questa è una penna e non un elefante rosa, altrimenti divergeremmo cosi tanto che non saremmo d'accordo su nulla, ma il sistema è tale che esiste sempre un centro piu grande che genera consenso tra sistemi indipendenti, per esempio ogni vostra cellula concorda di essere voi, tutte sono tenute da un centro gravitazionale che siete voi e tutte collaborano per generare voi, chiaro?

    Richard, ti rendi conto che questo tizio ci sta dicendo che siamo tutti d'accordo sul fatto che una penna è una penna perchè c'è un buco nero al centro della Terra che ci mantiene tutti d'accordo? Fai come se te lo avessi chiesto anche per le altre volte; ma ti sembra sensato postare a raffica i discorsi di questo tipo, visto che evidentemente ciò che dice è privo di alcuna logica e fondamento?

    Haramein indipendentemente in 20 anni di ricerca è arrivato ad elaborare, per poi rilasciare pubblicazioni scientifiche che stanno ricevendo grandi riconoscimenti, una teoria del tutto che usa concetti geometrici appunto corrispondenti alle informazioni scoperte da Hoagland su MArte

    sì, beh…forse abbiamo opinioni un po' diverse per quanto riguarda il concetto di pubblicazione scientifica. E lui sarebbe riuscito a elaborare una teoria del tutto a partire dalla disposizione di questi presunti monumenti su Marte? Sui libri di fisica, ti assicuro, non ve ne è traccia.

    Il centro della Terra è troppo caldo per il magnetismo metallico. I metalli non possono mantenere un campo magnetico oltre una certa temperatura cruciale, conosciuta come punto di Curie. Tuttavia, contrariamente ai modelli convenzionali, si è scoperto che le temperature all’interno della Terra crescono molto rapidamente mentre perforiamo verso il basso, e se proseguiamo idealmente il lento incremento estrapolandolo su un grafico, allora a soli 100km o 62 miglia, le temperature nel pianeta sarebbero troppo alte perché i metalli possano produrre un campo magnetico.

    questa è una delle cose per le quali ti rispondo. Questi signori prendono mezze verità e ci ricamano sopra. Ok, al di sopra del punto di Curie (che vale circa 500°C), i minerali del ferro perdono le loro caratteristiche magnetiche. Quindi a grandi profondità non vi sono minerali magneticici (o, per meglio dire, sono potenzialmente magnetici ma non sono non fanno risentire questa loro caratteristica perchè il calore lo impedisce). Ma l'origine del campo magnetico terrestre, stando alle ipotesi elaborate dai geofisici, non ha la stessa origine di quello di un pezzo di magnetite.
    Le ipotesi attuali sull'origine del campo geomagnetico sono orientate verso un modello simile alla dinamo ad autoeccitazione, un disco di materiale conduttore mantenuto in rotazione che, attraversato dalle linee di forza di un campo magnetico, genera una corrente elettrica che viene utilizzata per la produzione ed il mantenimento del capo magnetico stesso; l'impulso iniziale viene dato da un campo magnetico esterno. Nella Terra il disco buon conduttore in rotazione è rappresentato dal nucleo esterno di ferro fuso, mantenuto in movimento per la presenza di moti convettivi dovuti al calore; il campo magnetico iniziale necessario all'innesco è probabilmente dovuto all'attraversamento, da parte della Terra, di qualche campo sporadico quando in essa erano già presenti i moti convettivi del nucleo fuso.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Campo_geomagnetico


    #84879
    Pasquale Galasso
    Pasquale Galasso
    Amministratore del forum

    darwindeus ti ringrazio per tutto l'impegno che applichi qui sul forum. Leggo con interesse le tue obiezioni, ne denoto un'ottima conoscenza in materia da parte tua. Inoltre apprezzo il tuo modo di porti.


    CONOSCERE NON È AVERE L'INFORMAZIONE

    #84870
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    darwin grazie per il contributo, chiaramente stiamo parlando di modelli contrapposti, il mio è uno stimolo a osservare punti di vista differenti, ti ho elencato delle fonti, se ti interessano puoi guardarle, purtroppo io non ho tutto il tempo per studiare tutti i modelli convenzionali e i modelli contrapposti e fare una relazione completa con le differenze, mi sto sforzando quanto posso.
    Visto che sei una persona esperta nello studio se sei interessato a vedere le differenze ti ho dato tante fonti, ora con calma se riesco troverò i punti che chiedi perchè sicuramente ci sono le risposte…ieri sera ci ho guardaro rapidamente.
    Il fatto che esista un modello contrapposto, perche nessuno ha mai provato veramente cosa ci sia nel nucleo della Terra, non significa che sia completo al 100%, l'umanità ha ancora strada da fare per capire la natura.
    Il fatto è che la ricerca è aperta, non abbiamo tutte le risposte nel modello convenzionale come in quello dell'atomo e quello delle galassie ecc..questo è un dato di fatto e la ricerca è aperta e dibattuta per quanto venga permesso di dibatterla.. Infatti condivido il mio interesse su un sito di “informazione alternativa”
    Altrimenti aprivo l'enciclopedia Treccani e avevo finito.

    Però capisci che io non sono un geologo, un geofisico, un astrofisico, un biologo, un fisco nucleare ecc..e non ho mai affermato di esserlo, cerco solo di condividere un interesse e di applicarmi quanto posso, se tu sei piu aperto e preparato alla ricerca allora ti suggerisco di continuare la ricerca e non chiuderti in sicurezze assolute, perchè le cose cambiano col tempo, la conoscenza avanza.
    Non penso che il tuo interesse sia solo quello di smontare ogni possibile alternativa per il puro piacere di farlo, come mi è parso discutendo di Ighina, in cui hai detto di aver fatto i test che poi non potevi aver fatto perchè non hai un generatore di monopoli magnetici.

    L'ultima pubblicazione di Haramein ha vinto un premio molto importante scelto da 11 revisori, peer reviewers,ha vinto il miglior premio nel campo della Fisica, Meccanica Quantistica, Relativita, Teoria dei Campi e Gravitazione.
    http://theresonanceproject.org/best_paper_award.html

    quindi inutile che cerchi di descriverlo come uno sciocco, se fai cosi allora la discussione prende termini bassi, solo per chi non capisce di cosa parliamo puoi risultare corretto, ho scritto bene sopra che la conferenza dura 8 ore, io ho tradotto alcune parti con pazienza e la conferenza era per spiegare le sue ricerche ad un pubblico non professionale, chiaramente non c'è il testo completo del suo discorso ed è posto in maniera semplificata, non puramente tecnica, con un parallelo in termini metaforici…Darwin se vogliamo discutere onestamente allora non facciamo un dibattito per screditarci a vicenda, altrimenti inutile discutere.

    Traduco i due testi derivanti da studi che ho messo sopra
    Earth's Inner Core is Measured to be Less Dense than Theorized. The travel times of seismic waves passing through the Earth's inner core suggest that the inner core is less dense than that of iron. This has been looked at as some other elements, such as carbon, sulfur, oxygen or silicon, are also there. However, the answer is really with the new Earth model with its magnetically confined thermonuclear core. [Source: Lin, J.F., Heinz, D.L., and Campbell, A.J.(2002) “Iron-Silicon Alloy in Earth's Core?” Science 295:313-315].

    Il nucleo interno della Terra è stato misurato essere meno denso di quanto teorizzato. Il tempo di viaggio delle onde sismiche che passano attraverso il nucleo della Terra suggerisce che il nucleo sia meno denso del ferro. Sembra ci siano anche carbonio, zolfo, ossigeno o silicio. La risposta è col nuovo modello della Terra col suo nucleo termonucleare confinato magneticamente. (Fonte Lin, J.F., Heinz, D.L., and Campbell, A.J.(2002) “Iron-Silicon Alloy in Earth's Core?” Science 295:313-315)
    http://www.livingcosmos.com/newsarchives.htm

    —————————————————————–
    Another recent observation that confirms this is that earthquake waves travel faster north-south than east-west. This has left geophysicists baffled by what they consider “outrageous” theories. One geophysicist (at the time he was director of the Seismological Laboratory at CalTech) who conducted the study makes this comment, “[One] possibility is that the core contains a super magnetic field which would slow down seismic waves moving parallel to the equator. But no such magnetic field has ever been detected. Also, it would have to be as strong as magnetic fields in some stars” (New Sci 117(1600):38; 1988).

    Altra recente osservazione che conferma questo è che le onde sismiche viaggiano piu rapidamente in direzione nord sud che est ovest. Questo ha lasciato i geofisici sorpresi da quelle che ritengono teorie “oltraggiose”. Un geofisico (al tempo direttore del Laboratorio Sismologico del CalTech) che ha condotto lo studio ha fatto questo commento “Una possibilità è che il nucleo contenga un campo super magnetico che rallenta le onde sismiche che si muovno lungo l'equatore. Tale campo magnetico non è mai stato rilevato. Sarebbe forte come i campi magnetici in alcune stelle” (Fonte New Sci 117(1600):38; 1988 )

    http://www.livingcosmos.com/vital.htm

    Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Fisica_del_plasma
    Più o meno nello stesso periodo cominciano i primi studi sugli effetti di un campo magnetico sui gas ionizzati (per es. della ionosfera) compiuti dal fisico svedese Hannes Alfvén, che lo porteranno a vincere il premio Nobel nel 1970. Questi studi porteranno alla spiegazione del meccanismo delle fasce di Van Allen in termini di moti di ioni ed elettroni.

    Oggi la fisica del plasma è un settore in piena espansione, non solo per quanto riguarda la Fusione nucleare, ma anche le applicazioni industriali (trattamento di superfici, il taglio al plasma, gli schermi al plasma) e la propulsione spaziale.

    ..
    Un plasma, essendo un buon conduttore di corrente, è anche molto sensibile alla applicazione di campi magnetici. In realtà, siccome un plasma è spesso formato da una scarica elettrica dentro un gas, il plasma risente del campo magnetico formato dalla corrente che lo percorre. Per questo motivo si parla di campo magnetico auto-generato.

    Le particelle cariche in un campo magnetico seguono una traiettoria elicoidale (detta anche moto di ciclotrone) secondo l' equazione di Larmor, che definisce il raggio di Larmor
    ..
    La presenza del campo magnetico suddivide inoltre i plasmi in base al loro comportamento magnetico, ossia in plasmi diamagnetici e paramagnetici. Anche se il comportamento più comune per un buon conduttore è di essere diamagnetico, esistono numerosissimi esempi di plasmi paramagnetici, nei quali cioè il campo magnetico esterno viene accresciuto, e persiste per tempi molto lunghi. Questi fenomeni vengono chiamati fenomeni di dinamo, in analogia alla dinamo in elettrotecnica.


    #84880
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1255257717=darwindeus]
    hummm…plasma al centro della terra?..lo studio delle onde sismiche nel suolo ci ha dato un quadro abbastanza chiaro di come è strutturato il nucleo terrestre, ossia quel nocciolo composto da ferro-nickel liquido all'esterno e da un core della stessa composizione ma solido. Se vi fosse una regione gassosa al centro della terra le onde sismiche non potrebbero propagarsi (le onde sismiche sono di due tipi, S e P, le prime si propagano nei solidi ma non nei liquidi, le P in solidi e, sebbene più lentamente, pure nei liquidi. I gas fermerebbero entrambe). ..
    [/quote1255257717]

    Allora ho capito che le onde S (sismiche secondarie) non passano nel nucleo piu interno, ma le onde P in effetti attraversano precisamente il nucleo piu interno?
    Comunque sia per quanto riguarda il nucleo centrale piu interno, siamo sempre ancora a livelli di supposizioni, è l'idea piu accreditata ma non pienamente dimostrata, si suppone..

    “Pochi anni dopo fu rilevato che le onde S non riuscivano ad attraversare la parte più interna della Terra. Poiché le onde S possono attraversare solo i solidi, si giunse alla conclusione che la Terra possedesse un nucleo costituito da materiali fluidi. Le incertezze maggiori riguardano la parte interna del nucleo, detta nucleo interno, che si suppone sia solido a causa degli altissimi valori che la pressione raggiunge a quella profondità. “
    http://www.linguaggioglobale.com/terra/txt/63.htm

    “Di fatto, tutte le nostre “prove” di ciò che giace nel centro della terra sono indirette, ricavate principalmente attraverso ricerche sugli impulsi sismici che si creano durante i terremoti. Come spiegato nel volume precedente, le onde che viaggiano da parte a parte, conosciute come onde S o onde trasverse, non possono passare attraverso il centro dalla Terra, e questo è quanto ci si aspetterebbe se il centro fosse solido. Pasichnyk fa notare che le onde S potrebbero non attraversare il centro della Terra anche nel caso che esso fosse composto di energia plasmatica compressa.”
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_05.htm

    Ecco perche Pasichnyk parla di energia plasmatica compressa…anche lo studio dei plasmi è una ricerca con molta strada davanti..
    chiaramente Pasichnyk da la spiegazione della sua idea, basta sfogliare con calma il sito dove la descrive…ma sta di fatto che ancora la questione è aperta, non si sa davvero con piena sicurezza cosa ci sia nel nucleo centrale della Terra, sono misurazioni indirette e come ho mostrato sopra nuovi studi rivelano dati che si contrappongono fortemente al modello convenzionale, questo è un FATTO.
    Voglio dire che sto solo cercando di discutere di idee alternative perchè è un bene se l'umanità fa dei passi avanti.

    MA come fa notare Wilcock, che non è altro che un ragazzo che cerca di aprire gli occhi a nuove possibilità per quanto ci si diverta a prenderlo in giro, il problema potrebbe essere sempre il solito:

    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.2986

    ..Tali modelli [basati sul] plasma normalmente verrebbero immediatamente repressi, poiché la scienza convenzionale pensa alla Terra come ad una massa inerte e respinge immediatamente l’idea di un centro plasmatico, perché una tale fonte di energia richiederebbe una continua immissione di energia.

    Tuttavia, una volta che comprendiamo che sia la gravità sia le onde di torsione sono forme di energia eterica che scorrono continuamente all’interno della Terra, ecco che troviamo una fonte di energia che può passare senza sforzo attraverso la materia fisica e rifornire la fonte di plasma nel centro della Terra. Una gran parte dell’attività energetica di queste onde di torsione avviene ai poli della Terra, allineati con il campo magnetico. Ricordiamo dal primo capitolo che Kozyrev ha scoperto che i maggiori effetti nel campo di torsione si verificano nei pressi del Polo Nord, e Pasichnyk ci ha anche portato molti altri tipi di prova. Per esempio..”

    ovvero se si arriva anche solo a supporre che ci sia modo di accedere ad energia potenzialmente infinita dalla natura stessa, come farebbe la Terra col suo nucleo interno secondo una idea alternativa a quella ufficialmente riconosciuta, allora la scienza dovrebbe tornare fortemente sui suoi passi e molti interessi verrebbero messi in discussione…però forse un giorno l'umanità potrebbe avere un mondo basato sull'abbondanza e non sulla carenza.

    ——————————————————–
    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Fra_nucleo_e_mantello/1283565

    Raggiunti in un esperimento i 170 Gigapascal di pressione e 2000 Kelvin di temperatura
    Fra nucleo e mantello
    La lentezza anomala di alcune onde sismiche nella zona di transizione potrebbe essere legata alla composizione chimica e non al suo stato di parziale fusione

    La forte pressione trasforma la perovskite in una fase successiva
    Un nuovo minerale nel mantello terrestre

    Lo strato D”, che funge da interfaccia fra il mantello e il nucleo terrestre, sarebbe composto da un minerale precedentemente sconosciuto
    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/Un_nuovo_minerale_nel_mantello_terrestre/1285947

    http://lescienze.espresso.repubblica.it/articolo/La_composizione_dello_strato_D__/1286408
    Scienze della terra
    La temperatura e la pressione originerebbero una particolare struttura molecolare
    La composizione dello strato D''

    Per spiegare il comportamento delle onde sismiche nello strato che separa il mantello e il nucleo terrestre, due ricercatori hanno ipotizzato una nuova struttura cristallina

    ———–
    Direi che anche questo puo essere utile

    http://www.mpe.mpg.de/pke/PKE/Hintergrund_e.html

    At a certain particle density the particles start to interact with each other by the repulsive Coulomb force. Together with the surrounding plasma they form a so-called 'complex (dusty) plasma'. The interaction may lead to a strong coupling of the particles, resembling a fluid phase, and even to the crystallization of the particles with a typical spacing of some 1/10 mm in a so-called 'plasma crystal'. Compared to the size of the particles the inter-particle spacing in a plasma crystal is large.


    #84881
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1255273896=darwindeus]
    sì, ecco…allora, quando vedi Haramein chiedigli questo: come mai, se al centro della terra è presente del gas le onde sismiche si comportano come se il gas non vi fosse? perchè la questione è tutta lì. Uno può dire che nel nucleo della terra sta il plasma, il ferro-nickel o il polistirolo, ma gira e rigira alla fine lo deve anche dimostrare.
    [/quote1255273896]
    Allora ho dovuto tradurre dall'inglese (spero senza errori) un pezzo della spiegazione delle idee di Pasichnyk, che ti avevo linkato fornendoti almeno in parte delle spiegazioni a questa nuova idea sul nucleo, ma mi pare che tu non abbia letto e quindi affermi che lui non da spiegazioni.
    Il punto è che dobbiamo discutere onestamente, se ti do dei testi che non posso tradurre di continuo, allora leggi e discutiamo, se questa vuole essere una discussione onesta e aperta a nuove idee.

    ..Quando tutti questi fattori vengono considerati, forzano un modello piu elaborato per la Terra di quello dedotto dalla gravità e dalla termodinamica chimica. Per esempio, la forza centrifuga avrebbe aiutato nella formazione del campo dipolare della Terra. Questo, secondo i sostenitori del ferromagnetismo, è la disposizione molecolare che evolve simmetricamente sotto l'influenza di un campo applicato; la forza centrifuga in combinazione all'IMF (Campo magnetico Interplanetario). Dopo tutto, la teoria della dinamo è seriamente fallata se consideriamo meramente il fatto che la dinamo rinforza solo i campi esistenti e non provvede alla generazione di un campo magnetico.

    Questo intero scenario porta ad un modello della Terra molto differente e piu dinamico del modello presente. La combinazione di forze che spingono via la materia dal nucleo, e come risultato, hanno creato una “camera”, per necessità di parola migliore, con metalli molto densi, come iridio, producendo una camera di confinamento nella discontinuità di Gutenberg (nota http://it.wikipedia.org/wiki/Discontinuit%C3%A0_di_Gutenberg ) ad una profondità di circa 2900 km (1802miglia). Questa profondita è sufficiente perchè la forza gravitazionale sia primariamente distante dal nucleo. Per il plasma del vento solare e l'IMF che sono fenomeni variabili nel tempo, i campi che si sono sviluppato sono divenuti campi variabili nel tempo, ideali per un plasma di idrogeno accelerato e distante dal nucleo. Secondo la Teoria della Relatività Speciale, tali campi dovrebbero esistere.

    Altra indicazione di una struttura nel confine nucleo-mantello riguarda l'analisi estesa di dati dai terremoti. Sia la tomografia sismica che l'analisi delle vibrazioni della Terra hanno rivelato una struttura sconosciuta nel confine. Entrambe le tecniche sono studi indipendenti ma rivelano la stessa comprensione.

    Inoltre, un nucleo di fusione dell'idrogeno darebbe un senso all'aurora (plasma d'idrogeno) nelle linee del campo magnetico della Terra e elettroni e protoni nelle regioni polari. Le aurore del tipo polare con i loro elettroni separati e flussi di protoni eccitati, contengono molto plasma d'idrogeno e materiale di fusione ideale. La porzione di elettroni eccitati è ideale per mantenere i campi magnetici (e l'accelerazione di particelle).

    Gli elettroni offrirebbero un percorso perfetto per far entrare i protoni nel nucleo della Terra dove la pressione e il confinamento magnetico sono sufficienti a causare fusione termonucleare. Infatti, reattori di oggi assomigliano a questo, anche se non ne siamo consapevoli.

    Uno degli argomenti opposti al nucleo di idrogeno è che la pressione non è sufficiente a condensare il nucleo al punto di farlo comportare come un liquido, come indicano le onde sismiche. Questo non tiene conto della possibilita dell'idrogeno in forma di plasma, di essere contenuto in un campo magnetico, cosa che porterebbe agli effetti osservati (nota: nel passaggio delle onde)

    La discontinuità di Gutenberg mostra le caratteristiche di una camera di confinamento magnetica. E' dissimile da altre discontinuità che portano le onde sismiche ad accelerare leggermente nel loro passaggio da una suddivisione all'altra. Tipicamente, le onde sismiche non si muovono piu veloce di quanto fanno nella seguente divisione interiore, ma questa discontinuità causa una accelerazione drastica. L'accelerazione rende questa la porzione piu unica nell'interno del globo. (13.6km/s o 8.45 mi/sec)
    Persino nel nucleo ipoteticamente piu denso e solido interno la stessa onda è piu lenta (11.2-11.7km/sec o 7.0-7.25 mi/sec)

    Secondo la posizione della discontinuita di Gutenberg, dovrebbe mostrare le caratteristiche del mantello inferiore e del nucleo esterno. Ovvero la GD dovrebbe avere una velocità delle onde “P” tra gli 8.2km o 5.1 miglia per secondo (mantello inferiore) e 8.1km o 5.0miglia per secondo (nucleo esterno). Considerando la velocità delle onde primarie nell'ordine dei 13.6km o 8.45miglia per sec., la GD dovrebbe essere di materiale molto denso. Potrebbe facilmente essere la sola porzione composta di un ferro-nickel o forse piu densa, come iridio o oro. Comunque senza dubbio la GD possiede le qualita per alta conduttivita elettrica.

    Inoltre, gli elettroni che producono l'aurora eventualmente vanno in contatto con la GD e generano un intenso campo magnetico attorno al plasma. Assieme alla pressione, un fattore che facilita la fusione, che in questa profondita è di 21.1 milioni di tonnellate per centimentro quadrato (136.1 milioni di tonn/pollice quadrato), renderebbe il plasma ricco di idrogeno con caratteristiche che porterebbero al comportamento osservato delle onde. Questa interpretazione è specialmente evidente quando consideriamo le recenti osservazioni per cui le onde del terremoto viaggiano piu velocemente da nord sud che da est a ovest, cosa che rivela un campo magnetico con la forza di una stella che rallenta le onde est-ovest (vedere la sezione sulle placche tettoniche nel Tomo 3 per la discussione su questo fenomeno)

    Quello che si trova nel nucleo è plasma di idrogeno, confinato da un campo magnetico in stato costante di fusione termonucleare. Una struttura simile al sole esiste nel nucleo. La teoria del nucleo ferro-nickel non ha spiegazione plausibile per il comportamento delle onde primarie nella discontinuita di Gutenberg, nemmeno per le diverse velocita delle onde sismiche da nord a sud e da est a ovest.

    Si sono rivelate molte evidenze che confermano questo modello della Terra. I programmi di perforazione hanno rivelato cambiamenti nella gravita, nella densita e nella temperatura a profondita che supportano questo modello. Esiste uno sbilanciamento (anomalia) rispetto all'elio 4 e significa che nuovo elio 3 viene generato da reazioni nucleari nella Terra. Il metano ora si sa che viene dal nucleo (diverso da emissioni radiogeniche di gas) Queste vanno unite ad altre osservazioni nel libro che supporta questo nuovo modello….

    http://www.livingcosmos.com/earth.htm

    —————————

    When all of these factors are considered, they force a more elaborate Earth model than can be deduced from gravity, geochemistry and chemical thermodynamics alone. For example, the centrifugal force would have aided in the formation of the Earth's dipole field. That is, according the tenets of ferromagnetism, molecular arrangement evolves symmetrically under the influence of an applied field; the centrifugal force and the IMF in combination. After all, the dynamo theory is seriously flawed if we merely consider the fact that dynamos only reinforce existing fields, and do not provide for the outright generation of a magnetic field.

    This whole scenario leads to an Earth model that is quite different and more dynamic than the present model. The combination of forces pulled matter away from the core, and as a result, created a “chamber,” for want of a better word, with very dense metals, such as iridium, producing a magnetic confinement chamber at the Gutenberg discontinuity (GD), at a depth of about 2,900 kilometers (1,802 miles). This depth is sufficient for the gravitational force to be primarily away from the core. Because the solar wind plasma and pulsating IMF are time-varying phenomena, the fields that developed became time-varying fields, ideal for accelerating hydrogen plasma into and away from the core. According to the Special Theory of Relativity, such fields should exist.

    Another indication of a structure at the core-mantle boundary involves the extensive analysis of earthquake data. Both seismic tomography and the analysis of whole-Earth vibrations have revealed an unknown structure at the boundary. Both of these techniques are independent studies, yet they reveal the same understanding.

    Furthermore, a core of hydrogen fusion would make sense of the aurora (hydrogen plasma) within the Earth's magnetic field lines, and the spiraling of electrons and protons into the polar regions. Polar-glow type auroras, with their separated electron- and proton-excited streams, are high in hydrogen plasma, an ideal fusion material. And the electron-excited portion is ideal for helping to maintain a magnetic field (and particle accelerator). The spiraling electrons would offer a perfect pathway for the protons to enter the Earth's core where pressure and magnetic confinement are quite sufficient to cause thermonuclear fusion. In fact, some present-day fusion reactors are in its likeness, though we have remained unaware of the fact.

    One of the arguments opposing a core of hydrogen is that pressure is not sufficient to condense the core to the point where it would behave like a liquid, as earthquake waves indicate. This reasoning does not take into account the possibility of hydrogen, in the form of plasma, being contained by a magnetic field, which would cause the observed effects.

    The Gutenberg discontinuity (GD) displays the characteristics of a magnetic confinement chamber. It is unlike other discontinuities which cause seismic waves to speed up slightly on their sojourn from one subdivision to another. Typically, earthquake waves never move faster than they do in the next inner division, but this discontinuity causes a drastic speed-up. Actually, the acceleration experienced makes it the most unique portion of the globe's interior (13.6 km/sec., or 8.45 mi./sec.). Even in the supposedly more dense and solid inner core the same wave is much slower (11.2-11.7 km./sec., or 7.0-7.25 mi./sec.).

    According to the GD's position, it should exhibit the characteristics of the lower mantle and the outer core. That is, the GD should have a “P” wave velocity of somewhere between 8.2 kilometers or 5.1 miles per second (lower mantle), and 8.1 kilometers or 5.0 miles per second (outer core). Considering the velocity of primary waves on the order of 13.6 kilometers or 8.45 miles per second, the GD should be very dense material. It could easily be the only portion composed of an iron-nickel compound or possibly even more dense, such as iridium or gold. However, it is doubtless that the GD possesses the qualities for high electrical conductivity.

    Furthermore, the electrons that produce the aurora eventually make contact with the GD and generate an intense magnetic field around the plasma. Coupled with pressure, a factor aiding fusion, which at this depth is 21.1 million tons per square centimeter (136.1 million tons/sq. in.), would make the hydrogen-rich plasma core yield characteristics that would cause the observed earthquake-wave behavior. This interpretation is especially evident when we consider the recent observations that earthquake waves travel faster north-south than east-west, which reveals a magnetic field the strength of a star slowing the east-west waves (see the section on plate tectonics in Tome Three for the discussion on this phenomena).

    What is actually at the core is hydrogen plasma, confined by a magnetic field in a constant state of thermonuclear fusion. A sun-like structure exists in the core. The iron-nickel core theory has no plausible explanation for the observed primary wave behavior in the Gutenberg discontinuity (GD), nor the different north-south/east-west earthquake wave velocities.

    Io non sono qua per provare con assoluta certezza che il nucleo non è di ferro o altro di alternativo..ma appunto per condividere una ricerca su spiegazioni alternative alla natura che ci circonda, mi interessa e lo condivido.
    Cosi chi puo essere interessato a idee diverse su questioni oltretutto ancora aperte, si prende i testi, si prende le fonti e studia le idee alternative con mentalita aperta, informazione alternativa appunto.


    #84882

    zret
    Partecipante
    #84883
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    It may look like the special effects from a disaster movie, but the bolts of lightning photographed in the plume of the ash-spewing Icelandic volcano are real. Thing is, the process that creates volcano lightning remains a bit of a mystery.
    http://www.livescience.com/environment/volcano-lightning-Eyjafjallajokull-100420.html


    #84884
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1271926497=zret]
    http://ilsole24h.blogspot.com/2010/04/rivelato-le-forze-militari-europee.html
    [/quote1271926497]
    Zret, pensi davvero che sia un giochetto delle forze militari??? :O


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #84885
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    l'allarmismo puo essere stato incrementato appositamente


    #84886
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    stavolta nn sn daccordo cn quel link..non può essere che ogni cosa sia riconducibili a quegl idioti…ovviamente è una mia personale opinione


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 70 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.