Causa e Cura del cancro

Home Forum SALUTE Causa e Cura del cancro

Questo argomento contiene 98 risposte, ha 11 partecipanti, ed è stato aggiornato da Genio Genio 6 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 99 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #61365
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Quella grande speranza chiamata angiogenesi
    Invece che attaccare direttamente le cellule neoplastiche, si tenta di “affamarle”. Ricerche anche in Italia.

    [link=www.corriere.it/salute/sportello_cancro/articoli/2003/05_novembre/angiogenesi.shtml]angiogenesi[/link]

    Numerosi studi per bloccare i vasi sanguigni che nutrono il tumore
    Quella grande speranza chiamata angiogenesi
    Invece che attaccare direttamente le cellule neoplastiche, si tenta di “affamarle”. Ricerche anche in Italia.

    L'idea appare ottima, “risolutiva”: distruggere il tumore non andandolo a colpire direttamente, con sostanze tossiche che danneggiano anche gli altri tessuti, ma bloccando i vasi sanguigni che lo nutrono (vasi sanguigni di cui il tumore ha un enorme bisogno, perché le cellule cancerose sono affamate di energia). In effetti il tumore spinge addirittura l'organismo, attraverso particolari sostanze, a produrre nuovi vasi sanguigni, per soddisfare le sue esigenze di “alimentazione”. Basterebbe bloccare questi nuovi vasi per impedire la crescita delle nuove masse neoplastiche. Diverse sostanze – chiamate antiangiogeniche – sembrano in grado di ottenere questo risultato. E due molecole in particolare, l'”angiostatina” e l'”endostatina”, avevano dati risultati molto positivi nelle prime sperimentazioni sugli animali. Ma il passaggio sugli uomini si è rivelato (e si sta rivelando) più complicato del previsto. E i tempi per un'applicazione su larga scala di questi nuovi farmaci si sono dilatati. Ma numerose molecole sono comunque allo studio in tutto il mondo, alcune in una fase anche avanzata di sperimentazione. E in Italia diverse équipe di ricerca sono all'opera. Cerchiamo di fare il punto.
    Che cos'è l'angiogenesi tumorale
    Perché l'angiogenesi è un buon bersaglio per la terapia
    Perché è improbabile che i nuovi farmaci funzionino se usati da soli
    I farmaci contro l'angiogenesi si dividono in due grandi classi: quelli che bloccano la formazione dei nuovi vasi sanguigni (farmaci anti-angiogenici veri e propri) e quelli che invece provocano la rapida distruzione dei vasellini sanguigni già presenti (farmaci antivascolari). Uno dei medicinali che appaiono più promettenti, l' Avastin (nome della molecola: Bevacizumab), fa parte della prima categoria. Con questo farmaco, usato in combinazione con la chemioterapia tradizionale, si sono ottenuti recentemente risultati significativi nei pazienti con tumore del colon avanzato (ma risultati negativi sono stati registrati invece nel carcinoma della mammella). Per ora è stato concluso un solo studio (americano) sull'applicazione clinica dell'Avastin nel tumore al colon, che però va riconfermato perché è buona regola, in medicina, ribadire almeno con un secondo studio i risultati positivi, prima di trattare migliaia di pazienti con farmaci che comunque hanno sempre effetti collaterali. Anche centri italiani parteciperanno a questo studi, sia nella malattia avanzata che dopo la chirurgia curativa (studio Mosaic 2) a partire dal gennaio 2004.
    Sempre alla categoria dei farmaci anti-angiogenici appartiene un altro composto in fase di sperimentazione clinica anche in Italia presso l'Istituto dei Tumori di Milano: è un farmaco della Pfizer – il SU11248 – che verrà però testato per il momento solo in pazienti con una rarissima forma di tumore dello stomaco (chiamata GIST).
    Anche i cosidetti COX2 inibitori (Celecoxib: nomi commerciali Arofed, Artilog, Celebrex, Solexa) appartengono al gruppo degli anti-angiogenici. Finora erano stati utilizzati come antinfiammatori e antidolorifici, ma hanno mostrato nei modelli sperimentali anche un effetto antitumorale, sia pure in combinazione con la “classica” chemioterapia.
    Per quanto riguarda, invece, i farmaci antivascolari (quelli che distruggono i piccoli vasi tumorali), l'attenzione è puntata – a livello sperimentale – sulla Combrestatina A4 e i suoi analoghi. Questi farmaci sono molto interessanti, ma potrebbero avere effetti tossici anche gravi, perché potrebbero ridurre l'apporto di sangue a organi vitali come il cuore e il cervello.
    E' invece già disponibile commercialmente il Tumor Necrosis Factor-alfa (TNFa – Beromun), ma viene usato solo nella perfusione selettiva degli arti, in pazienti con melanoma o sarcomi dei tessuti molli. Questo perché il farmaco è troppo tossico per essere usato per via endovenosa (con la conseguente diffusione in tutto il corpo).

    L'inibizione dell'angiogenesi è sicuramente una strategia terapeutica antitumorale molto promettente, ma per adesso rimane ancora sperimentale (e infatti questi farmaci non si trovano in commercio e possono essere utilizzati solo partecipando a studi clinici controllati). Le difficoltà maggiori sono legate al fatto che non tutti i tumori, o addirittura parti diverse dello stesso tipo di tumore, sono ugualmente sensibili a questi farmaci. Al momento la maggior parte di questi studi è in corso negli Stati Uniti, ma alcune sperimentazioni – come dicevamo – sono in programma anche in Italia.

    A cura del S.E.N.D.O
    (Southern Europe New Drug Organization)


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61366
    Genio
    Genio
    Partecipante

    Farfy fidati, bloccando i vasi sanguigni il tumore CRESCE, se invece si inetta una sostanza vasodilatatrice o l'Ossigeno Disciolto il tumore REGREDISCE, perchè aumentando l'attività bioelettrica delle cellule del cervello del cuore e dei muscoli per merito del Paramagnetismo dell'Ossigeno irradiato nel sangue, si produe la crescita di nuove cellule, facendo regredire in questo modo il tumore e molte altre malattie.
    Fai un ragionamento Farfy, di quante malattie degenerative i medici conoscono le cause e quindi le cure appropriate?
    Bon Nuit


    #61367
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1384557522=Genio]
    Farfy fidati, bloccando i vasi sanguigni il tumore CRESCE, se invece si inetta una sostanza vasodilatatrice o l'Ossigeno Disciolto il tumore REGREDISCE, perchè aumentando l'attività bioelettrica delle cellule del cervello del cuore e dei muscoli per merito del Paramagnetismo dell'Ossigeno irradiato nel sangue, si produe la crescita di nuove cellule, facendo regredire in questo modo il tumore e molte altre malattie.
    Fai un ragionamento Farfy, di quante malattie degenerative i medici conoscono le cause e quindi le cure appropriate?
    Bon Nuit
    [/quote1384557522]
    Caro Genio in risposta ti mando questo intervento di questa ricercatrice umile:
    http://www.ted.com/playlists/63/a_cure_for_cancer.html
    sono 5 ma guarda questo di Mina Bissell.
    Buona Notte!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61368
    Genio
    Genio
    Partecipante

    http://www.fibromyalgia.it/fibromialgia_quale_la_causa.htm

    Ciao Farfy, pensando che potrò esserti d'aiuto ho inviato questo studio che descrive minimamente la Fibromialgia, anche di questa malattia non si conoscono le cause, inizia nel Sistema Nervoso Centrale causando dei dolori muscolari e altri danni organici.

    Non conoscendo le cause non si possono prescrivere le cure adeguate, però puoi fare un controllo importante a seguito del quale potrai curarti in modo efficace.

    Prima di tutto DEVI sapere quali sono i livelli della tua pO2, quindi, se segui il mio consiglio vai dal tuo medico di base e chiedi che ti prescriva l'esame del sangue che si chiama Emogasanalisi, digli che hai avuto un'idea e vuoi controllare la tua pO2 arteriosa.
    Non è molto doloroso l'esame, il responsabile dell'Emogasanalisi con una siringa penetra nel polso fino ad incontrare l'arteria, poi estre il sangue arterioso.
    Io ho fatto tre volte questo esame senza il minimo problema.
    Il responsabile dell'ambulatorio ti consegna poi un foglietto dove sono scritti i valori del sangue prelevato.

    A questo punto puoi controllare qual'è la tua pO2, vedrai senz'altro che, con tutta probabilità hai la pO2 arteriosa inferiore alla norma, e questo ti farà decidere di aumentarla.
    Ci sono alcuni modi per aumentare la pO2 la quale indica la pressione parziale e la quantità dell'importantissimo Ossigeno Disciolto nel sangue.

    1) Esercizio Aerobico Costante (camminare o cyclette)

    2) Ossigeno Terapia Iperbarica.

    3) Praticare costantemente la Ventilazione a Pressione Positiva d'Aria, grazie alla quale dopo solo due o tre mesi aumentaerà la tua pO2, iniziando un percorso curativo estremamente efficace.
    Ti accorgerai Farfy che la tua Condizione Fisica migliora settimana dopo settimana, fino ad ottenere una completa regressione della Fibromialgia.
    L'ho già scritto varie volte ma ci tengo a ripeterlo, l'aumento costante della pO2 arteriosa determina una Maggiore Attività Bioelettrica di tutte le Cellule del Cervello e del Corpo, risultando fortemente Neuroprotettiva e Rigenerativa, beneficiando così di una completa guarigione.
    Ciao Farfy, fidati di me


    #61369
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1384596869=Genio]
    http://www.fibromyalgia.it/fibromialgia_quale_la_causa.htm

    Ciao Farfy, pensando che potrò esserti d'aiuto ho inviato questo studio che descrive minimamente la Fibromialgia, anche di questa malattia non si conoscono le cause, inizia nel Sistema Nervoso Centrale causando dei dolori muscolari e altri danni organici.

    Ciao Farfy, fidati di me
    [/quote1384596869]
    Ciao Genio, ok appena posso vado dal mio medico. In passato ho fatto tutti gli esami, si fa per dire, lui è specializzato in endocrinologia e dopo essersi assicurato che si trattava di ipotiroidismo mi ha prescritto eurotirox. Bene dopo altri forti e strani sintomi mi ha mandato dallo psichiatra e sono tornata a casa con 4 tipi di psicofarmaci. Piangendo come una bimba rifiutavo dentro tutto questo. E' così ho accettato di stare così male cambiando la mia dieta, facendo più il movimento e naturalmente facendo la mia ricerca. Oggi posso dire che un sacco di sincronicità mi ha portato a scoprire nuovi orizzonti del sapere. Sto facendo degli esperimenti su me stessa. E, se posso vorrei essere di aiuto a chi soffre in silenzio e non sa cosa fare.
    Ho preparato del materiale del prof. Genovesi. Lui finalmente ha spiegato un sacco di cose interessanti inerenti alla totalità dell'essere che i suoi colleghi medici non ne vogliono sapere. Vado con questo e anche con il tuo discorso dal mio dottore e vediamo che mi dice. Ora scappo, buon fine settimana a tutti.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61370

    giorgi
    Partecipante

    [color=#0000cc]LA SANITÀ.[/color]

    La sanità oggi giorno è diventata una mega struttura inutile.

    Tutta la sanità è basata a rafforzare le case farmaceutiche, questi metodi sono sbagliati, perché invece che curare la malattia nel modo che non si presenti più; vengono invece curarati con farmaci che dopo qualche ora finiscono il loro effetto e la malattia la si presenta nuovamente, così le persone sono costrette a prendersi farmaci per tutta la vita.
    In questo modo la sanità diventerà sempre più costosa fino che sarà impossibile tenerla in piedi, proprio per il motivo del tutto errato.

    Quasi tutte le malattie derivano per cibo, oggi giorno il cibo è composto da conservanti, coloranti (anche se è scritto naturale, che di naturale non lo è), estratti di sapore, ecc. ecc. praticamente questi cibi sono trattati chimicamente, ed a lungo andare creano al nostro organismo varie malattie.

    Oggi giorno molti bambini nascono già ammalati e spesso dipende che uno dei genitori o entrambi abbiano esagerato a cibarsi con determinati cibi, di cui i figli fin dalla nascita nascono già con problemi.

    Io chiuderei tutti gli ospedali, li terrei in piedi solo per casi di incidenti.

    Quando una persona ha un qualsiasi problema di pressione, di diabete, di tumore, di leucemia di sclerosi multipla, di artrite ecc. ecc. invece che andare all'ospedale se dovessero cambiare abitudini nel cibarsi o in alcuni casi fare digiuno, tutte queste malattie col tempo scompaiono.

    Attenzione anche ai cibi col glutine, questi cereali sono stati trattati geneticamente quindi contengono tanto glutine e col tempo creano malattie.

    Il nostro apparato digerente non tollera certi cibi, a lungo andare molte malattie durante la vita possono presentarsi.

    Qui c'è un video che spiega alcuni cibi che non sono adatti per il nostro organismo, ma purtroppo molti medici danno diete errate:


    #61371
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1387130764=farfalla5]
    [quote1384557522=Genio]
    Farfy fidati, bloccando i vasi sanguigni il tumore CRESCE, se invece si inetta una sostanza vasodilatatrice o l'Ossigeno Disciolto il tumore REGREDISCE, perchè aumentando l'attività bioelettrica delle cellule del cervello del cuore e dei muscoli per merito del Paramagnetismo dell'Ossigeno irradiato nel sangue, si produe la crescita di nuove cellule, facendo regredire in questo modo il tumore e molte altre malattie.
    Fai un ragionamento Farfy, di quante malattie degenerative i medici conoscono le cause e quindi le cure appropriate?
    Bon Nuit
    [/quote1384557522]
    Caro Genio in risposta ti mando questo intervento di questa ricercatrice umile:
    http://www.ted.com/playlists/63/a_cure_for_cancer.html
    sono 5 ma guarda questo di Mina Bissell.
    Buona Notte!!!
    [/quote1387130764]
    http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&u=http%3A//www.nytimes.com/2009/12/29/health/research/29cancer.html%3Fpagewanted%3Dall%26_r%3D0


    #61373
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1387153469=Richard]
    [quote1387130764=farfalla5]
    [quote1384557522=Genio]
    Farfy fidati, bloccando i vasi sanguigni il tumore CRESCE, se invece si inetta una sostanza vasodilatatrice o l'Ossigeno Disciolto il tumore REGREDISCE, perchè aumentando l'attività bioelettrica delle cellule del cervello del cuore e dei muscoli per merito del Paramagnetismo dell'Ossigeno irradiato nel sangue, si produe la crescita di nuove cellule, facendo regredire in questo modo il tumore e molte altre malattie.
    Fai un ragionamento Farfy, di quante malattie degenerative i medici conoscono le cause e quindi le cure appropriate?
    Bon Nuit
    [/quote1384557522]
    Caro Genio in risposta ti mando questo intervento di questa ricercatrice umile:
    http://www.ted.com/playlists/63/a_cure_for_cancer.html
    sono 5 ma guarda questo di Mina Bissell.
    Buona Notte!!!
    [/quote1387130764]
    http://translate.google.it/translate?sl=en&tl=it&u=http%3A//www.nytimes.com/2009/12/29/health/research/29cancer.html%3Fpagewanted%3Dall%26_r%3D0

    [/quote1387153469]
    Questa ricerca dovrebbe essere letta da tutti…anche se è in googlese si capisce abbastanza bene.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #61374
    Genio
    Genio
    Partecipante

    Celle Sleeping Awakened

    Next, Dr. Bissell did an experiment that gave some credence to an old idea oft dismissed. Successivamente, il dottor Bissell ha fatto un esperimento che ha dato un po 'di credito a una vecchia idea spesso respinto.

    Over and over, doctors and patients tell stories of injuries that seemed to spur a cancer. [color=#0000ff]Più e più volte,[/color] [color=#0000ff]medici e pazienti raccontano storie di infortuni che [/color][color=#0000ff]sembravano stimolare un cancro.[/color] A blow to the breast, an operation, and suddenly cancer takes off. Un colpo al seno, una operazione, e improvvisamente il cancro decolla. It may mean nothing, just an effort to explain the seemingly inexplicable. Può significare nulla, solo un tentativo di spiegare l'apparentemente inspiegabile.

    ____________________________________________

    Buongiorno Farfy, Richard, e Utenti di AG, riguardo allo studio della Dott.ssa Mina Bissel che avete segnalato, ho inviato un breve copia-incolla che mi è sembrato più significativo.

    La Dott.ssa Bissel cita una realtà di grande importanza, lei suggerisce che molte volte i Medici e i Pazienti raccontano storie di infortuni che sembravano stimolare un cancro, fa alcuni esempi, un colpo al Seno (o in un'altro organo del corpo), un'operazione chirurgica, o comunque altri traumi che subiscono le varie aree cellulari.

    La Dott.ssa si chiede, perchè a seguito di questi traumi può insorgere il cancro?

    Riflettiamo insieme, quando per esempio subiamo un trauma a causa di una contusione, PERCEPIAMO DOLORE, il dolore lo percepiamo perchè le ARTERIE E LE VENE SI RESTRINGONO, si manifestano cioè internamente le VASOCOSTRIZIONI, a seguito delle quali si percepisce il dolore perchè restringendosi soprattutto le arterie, diminuisce più o meno consistentemente l'apporto dell'Ossigeno Disciolto Paramagnetico nel sangue, diminuedo il quale si riduce transitoriamente l'Attività Bioelettrica delle cellule, ed è proprio a causa di questa IMPROVVISA riduzione dell'Attività Bioelettrica cellulare che percepiamo il dolore.

    Ora c'è da fare un'altra riflessione, quando la nostra pO2 arteriosa ha dei buoni livelli, la quale indica la pressione parziale e la quantità dell'Ossigeno Disciolto nel sangue, le Difese Immunitarie sono forti, e le RISCHIOSE VASOCOSTRIZIONI sono transitorie (causate per esempio da un trauma contusivo), quando però la pO2 arteriosa è più bassa della norma, le Difese Immunitarie sono indebolite e le Vasocostrizioni non sono più transitorie ma continuano nei giorni, nei mesi, negli anni, causando LA RIDUZIONE CONTINUATA dell'Attività Bioelettrica Cerebrale e Organica, provocando progressivamente il deterioramento delle cellule e conseguentemente le malattie degenerative alcune delle quali sono i tumori.

    E allora Amici di AG, per questo motivo ho insistito molto riguardo al suggerirvi di controllare la vostra pO2 arteriosa, (la mia pO2 la controllo una volta all'anno), perchè, se riscontrate una buona pO2 potete stare tranquilli, ma se la pO2 arteriosa è più bassa della norma, è bene che decidiate di fare una regolare Attività Fisica Aerobica, grazie alla quale aumenterà la pO2, il cui aumento indica maggiori livelli del FONDAMENTALE Ossigeno Disciolto Paramagnetico, immunizzandovi così dalle malattie degenerative, potendo in questo modo Vivere con la Salute.
    Buona Giornata


    #61375
    Genio
    Genio
    Partecipante

    http://www.collettimd.com/tumore-della-pelle.html

    Con il vostro consenso segnalo questo studio che indica certi tumori della pelle (tumori cutanei).

    I ricercatori e i medici non sanno qual'è la cura più efficace per questi e altri tumori, se i medici iniettassero quotidianamente un farmaco vasodilatatore nell'area cellulare deteriorata, si otterrebbe la completa regressione del tumore in poche settimane.
    Infatti, per merito della quotidiana vasodilatazione delle arterie e vene del corpo, aumenta giornalmente l'apporto dell'ossigeno disciolto paramagnetico, producendo una maggiore Energia Elettrochimica nell'area cellulare deteriorata, grazie alla quale si ottiene la rigenerazione di NUOVE CELLULE, guarendo completamente dal cancro.

    Per farvi capire faccio un breve esempio: nel caso dobbiamo fare un'operazione chirurgica i medici ci sommistrano un farmaco anestetico locale o generale, in questo modo noi non percepiamo dolore, lo sapete perchè non si percepisce dolore a seguito della somministrazione del farmaco anestetico?

    Perchè il farmaco anestetico contiene le Sostanze Vasodilatatrici, le quali, dilatando soprattutto le arterie, aumentano l'Energia Elettrochimica prodotta dall'ossigeno paramagnetico nel sangue, immunizzandoci in questo modo dal dolore.

    Fidatevi è proprio così.
    Vedo però che non c'è molto consenso in quello che scrivo, posso intuire la ragione, e allora ringraziandovi per l'eventuale attenzione vi comunico i migliori Saluti con le Buone Feste.


Stai vedendo 10 articoli - dal 71 a 80 (di 99 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.