COME RAGGIUNGERE LO STATO THETA?

Home Forum SPIRITO COME RAGGIUNGERE LO STATO THETA?

Questo argomento contiene 29 risposte, ha 8 partecipanti, ed è stato aggiornato da NEGUE72 NEGUE72 10 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #40671

    xxo
    Partecipante

    [quote1225670504=NEGUE72]

    e qual'è questo deteminato modo?
    ….
    [/quote1225670504]
    Beh, non ho ancora studiato tutto, sono all'inizio.
    Comunque il concetto di Vianna è quello delle guarigioni, tutto ciò che ho latto per adesso è focalizzato sulle guarigioni.
    Questo mi lascia tanto perplesso quanto incuriosito.

    Ti posso dire quello che so per adesso.
    Ala luce dei punti precedenti, quindi i Chakra, la terra e lo staccarsi dal corpo, il Theta Healing sostiene di passare gli stadi, luce chiara, luce scura, poi ancora chiara, poi una massa gelatinosa e poi luce perla dove si incontra il Creatore.
    Una volta arrivati dal Creatore si raggruppa l'energia che serve per effettuare le guarigioni.
    Si riscende e si va all'interno del corpo della persona da curare e attraverso delle frasi semplici si osserva la guarigione che viene fatta direttamente dal Creatore.

    Il termine osserva si collega direttamente alle teorie quantistiche (come dice chiaramente anche il libro).

    Si sostiene che per effettuare le guarigioni non basta agire a livello quantico, serve l'energia e l'atto del creatore unito alla osservazione quantica.

    Dopo tali passaggi la guarigione è praticamente istantanea.
    Noi, i presunti guaritori, dobbiamo osservare, non fare le guarigioni.
    I fattori sono:
    L'energia del Creatore, il nostro ordine di guarire, la nostra osservazione della guarigione già fatta, la totale convinzione in questo e l'amore incondizionato. (a proposito di questo nell'altro topic Gius chiede spegazioni….)


    #40675

    deg
    Partecipante

    [quote1225671320=Omega]
    @Neg Effettivamente il libro non dice molto, giusto qualche frammento della tecnica…

    @deg Non il primo risultato della SERP, ma giù in fondo; ti darò link in PM.
    [/quote1225671320]

    Grazie “Meg”! :hehe:


    #40654
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    [quote1225672151=xxo]
    [quote1225670504=NEGUE72]

    e qual'è questo deteminato modo?
    ….
    [/quote1225670504]
    Beh, non ho ancora studiato tutto, sono all'inizio.
    Comunque il concetto di Vianna è quello delle guarigioni, tutto ciò che ho latto per adesso è focalizzato sulle guarigioni.
    Questo mi lascia tanto perplesso quanto incuriosito.

    Ti posso dire quello che so per adesso.
    Ala luce dei punti precedenti, quindi i Chakra, la terra e lo staccarsi dal corpo, il Theta Healing sostiene di passare gli stadi, luce chiara, luce scura, poi ancora chiara, poi una massa gelatinosa e poi luce perla dove si incontra il Creatore.
    Una volta arrivati dal Creatore si raggruppa l'energia che serve per effettuare le guarigioni.
    Si riscende e si va all'interno del corpo della persona da curare e attraverso delle frasi semplici si osserva la guarigione che viene fatta direttamente dal Creatore.

    Il termine osserva si collega direttamente alle teorie quantistiche (come dice chiaramente anche il libro).

    Si sostiene che per effettuare le guarigioni non basta agire a livello quantico, serve l'energia e l'atto del creatore unito alla osservazione quantica.

    Dopo tali passaggi la guarigione è praticamente istantanea.
    Noi, i presunti guaritori, dobbiamo osservare, non fare le guarigioni.
    I fattori sono:
    L'energia del Creatore, il nostro ordine di guarire, la nostra osservazione della guarigione già fatta, la totale convinzione in questo e l'amore incondizionato. (a proposito di questo nell'altro topic Gius chiede spegazioni….)
    [/quote1225672151]
    …ora capisco il sogno di questa notte…infatti sabato ero andato a letto frustrato…per non aver trovato nulla….sulla tecnica ed avevo “chiesto” all'universo di darmene un assaggio…

    fatto sta che ho “sognato” di uscire dal mio corpo e trovarmi tra le stelle…,mentre salivo ho sentito una voce che mi ha detto…è ora di tornare a casa…e sono risceso giu' (con un immagine molto simile a quella di google earth,quando si fa lo zoom su un certo punto…) e mi sono svegliato alle 04.18 precise (lo dico perchè spessissimo mi sveglio senza motivo tra le 04.20 e le 04.40 …bho!)

    fatto sta che stamattina ho trovato una lampada del soggiorno accesa…(io sono maniaco prima di andare a letto deve essere tutto spento)…non so…o sono sonambulo…o l'hanno accesa i gatti…
    :scare:

    l'universo mi ha dato un'assaggio di tecnica
    😉


    #40676

    xxo
    Partecipante

    Anche te ricordi i sogni…. che bello.
    Io assolutamente no, solo da piccolo e addirittura ho ricollegato gli unici sogni che ancora ricordo a qualche mia precedente vita. Ricordo come sono morto….
    Per il resto sono oltre 20 anni che la notte è solo buio completo.

    Cmq, Wind dovrebbe essere il più esperto riguardo il Theta Healing.


    #40677

    deg
    Partecipante

    [quote1225674306=NEGUE72]
    ….spessissimo mi sveglio senza motivo tra le 04.20 e le 04.40 …
    [/quote1225674306]

    Strano! :ummmmm: Succede molto spesso anche a me, soprattuto alle 4.30! Mica sarà l'ora maledetta?

    @ xxo: anch'io da quell'età non ricordo (quasi) più i miei sogni… -|-


    #40678
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    [quote1225704715=m.degournay]
    [quote1225674306=NEGUE72]
    ….spessissimo mi sveglio senza motivo tra le 04.20 e le 04.40 …
    [/quote1225674306]

    Strano! :ummmmm: Succede molto spesso anche a me, soprattuto alle 4.30! Mica sarà l'ora maledetta?

    @ xxo: anch'io da quell'età non ricordo (quasi) più i miei sogni… -|-

    [/quote1225704715]

    non so se sia maledetta….ma mi succede spessimo,anzi siccome inizia ad essere inquetante…molte volte non guardo l'ora…perchè altrimenti non mi riaddormento!
    -|-


    #40679
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    iniziate a comprendere semplici tecniche di meditazione, poi serve sicuramente pratica, il concetto se non erro è quello di abbassare le onde cerebrali con tecniche di rilassamento come si fa in meditazione…poi restare anche 10 minuti nello stato piu rilassato e interiorizzato possibile e non è facile, non sono cose banali, bisogna provare.
    Probabilmente la tecnica theta healing, permette di entrare in uno stato utile alla rigenerazione, ma in modo più rapido..comunque è scientificamente provato che rallentare le onde cerebrali migliora la rigenerazione
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.1811.7

    The Felid Purr: A bio-mechanical healing mechanism
    http://www.animalvoice.com/catpur.htm

    —-
    https://www.altrogiornale.org/news.php?item.3439.11

    In base alla pagina web relativa a Physics News Update dell' Ottobre 2002: “…gli Elettroencefalogrammi possono registrare ora le onde cerebrali senza la necessità degli elettrodi nel cervello o persino sul cranio. La figura mostra un tracciato cerebrale nei periodi in cui gli occhi sono aperti e in quelli in cui sono chiusi.

    La regione rossa risponde alle onde alfa (occhi chiusi) alla frequenza di circa 9 Hz. ( Cortesia dell' Università del Sussex )…”

    Le onde Beta e Alfa ( da 8 a 30 Hz ) sembrano corrispondere alle Risonanze di Schumann: 7.8, 14, 20, 26, 33, 39, 45 Hz.

    Il limite di 30 Hz delle onde Beta coincide circa con la frequenza delle fusa dei gatti:

    In base ad un articolo del 18 Marzo 2001 del Telegraph di Londra di David Harrison: “…le fusa dei gatti hanno un “meccanismo naturale curativo”…tra 27 e 44 Hz…sono le frequenze dominante per un gatto domestico, e 20-50 Hz per il puma, ocelot, serval, ghepardo e caracal.
    Questi dati confermano che l' esposizione a frequenze di 20-50 Hz rinforza le ossa umane e le aiuta a crescere. Quasi tutti i gatti fanno le fusa, inclusi leoni e ghepardi, non le tigri….”

    Comunque in base alla pagina web sulla Tigre del Bengala: “..le tigri (del Bengala) fanno le fusa. I gatti domestici fanno le fusa quando inspirano ed espirano, le tigri fanno le fusa solo quando espirano. … il ruggito della tigre del Bengala puo' essere sentito a 2 miglia di distanza…la tigre Siberiana, un cugino della tigre del Bengala, è il gatto piu' grande del mondo..”.

    di esempi ce ne sono tanti


    #40680
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    in base a questa ricerca
    https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.1630

    la sorella di un mio amico ne ha avuta una lezione in università e stanno crando cd da ascoltare per stimolare le staminali


    #40681

    patrizia.pr
    Partecipante

    [quote1229432148=xxo]
    [quote1225670504=NEGUE72]

    e qual'è questo deteminato modo?
    ….
    [/quote1225670504]
    Beh, non ho ancora studiato tutto, sono all'inizio.
    Comunque il concetto di Vianna è quello delle guarigioni, tutto ciò che ho latto per adesso è focalizzato sulle guarigioni.
    Questo mi lascia tanto perplesso quanto incuriosito.

    Ti posso dire quello che so per adesso.
    Ala luce dei punti precedenti, quindi i Chakra, la terra e lo staccarsi dal corpo, il Theta Healing sostiene di passare gli stadi, luce chiara, luce scura, poi ancora chiara, poi una massa gelatinosa e poi luce perla dove si incontra il Creatore.
    Una volta arrivati dal Creatore si raggruppa l'energia che serve per effettuare le guarigioni.
    Si riscende e si va all'interno del corpo della persona da curare e attraverso delle frasi semplici si osserva la guarigione che viene fatta direttamente dal Creatore.

    Il termine osserva si collega direttamente alle teorie quantistiche (come dice chiaramente anche il libro).

    Si sostiene che per effettuare le guarigioni non basta agire a livello quantico, serve l'energia e l'atto del creatore unito alla osservazione quantica.

    Dopo tali passaggi la guarigione è praticamente istantanea.
    Noi, i presunti guaritori, dobbiamo osservare, non fare le guarigioni.
    I fattori sono:
    L'energia del Creatore, il nostro ordine di guarire, la nostra osservazione della guarigione già fatta, la totale convinzione in questo e l'amore incondizionato. (a proposito di questo nell'altro topic Gius chiede spegazioni….)
    [/quote1229432148]

    Da quel che leggo mi sembra simile alla tecnica del “Rubino” di Oddenino Paris, in questo caso si sale attraverso le sette Sfere e creando un'immagine olografica si porta giù ciò che serve a livello di guarigione, spirituale o materiale.
    http://www.crescitapersonale.com/corsi.htm#rubino


    #40682
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Ragazzi leggete qua 😉 : (sempre per il concetto di frequenze e guarigione)
    http://www.semeioticabiofisica.it/semeioticabiofisica/Concetti.htm

    http://www.semeioticabiofisica.it/semeioticabiofisica/Biografia.htm

    ——-

    Organi, ghiandole e tessuti, da una parte, e le rispettive unità microvascolotessutali, dall’altra, fluttuano in modo imprevedibile, impredicibile, solo apparentemente caotico, casuale, aleatorio, stocastico, con 6 cicli al minuto ed un periodo fisiologicamente oscillante tra 9 e 12 sec., media 10,5 sec., numero frattale. La misura della complessità di queste oscillazioni (V. Bibliografia e Glossario nella Home-Page) è fatta mediante la dimensione frattalica, di cui parleremo in futuro. Accanto a ciò, la intensità di queste oscillazioni nel sano è compresa tra 0,5 e 1,5 cm. ca.(misura convenzionale).

    Da un punto di vista termodinamico queste instabilità sono la diretta conseguenza del fatto che i sistemi biologici sono sistemi aperti, mantenuti fisiologicamente in condizioni molto lontani dall’equilibrio mediante, appunto, dissipazione di energia. Ne consegue che i sistemi biologici si comportano come sistemi dinamici non-lineari, le cui oscillazioni in condizioni normali presentano un comportamento caotico deterministico (V. Bibliografia).

    In altre parole, queste oscillazioni o traiettorie sono solo apparentemente casuali, in quanto possono essere descritte con le formule matematiche proprie dei processi dinamici non-lineari, caratterizzati dal fatto che l’out-put (effetto) non è proporzionale all’in-put (causa). La ragione di questa apparente caoticità risiede nel fatto che noi non conosciamo e mai conosceremo con esattezza tutte le condizioni iniziali dei sistemi non-lineari, fenomeno noto come sensibilità alle condizioni iniziali, secondo il quale due stati iniziali molto vicini, ma non identici tra loro, mostrano nel tempo notevole divergenza. E’ possibile, tuttavia, la previsione di queste dinamiche, traiettorie, risoluzioni, iterazioni di una equazione logistica mediante il metodo probabilistico, che per il momento risparmiamo al lettore. Per poter proseguire il discorso sulla Semeiotica Biofisica (indagine clinica dei segni “fisici”, correlati con il caos deterministico dei sistemi “biologici”, sul suo significato, sulla utilità al letto del malato con l’aiuto del solo fonendoscopio) è ovvio che dobbiamo prima parlare di percussione ascoltata, da noi rivalutata, e di riflesso-diagnostica-percusso-ascoltatoria, che ne rappresentano i fondamenti, come scritto nella Presentazione (V. Home-Page).


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 30 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.