"Con te e senza di te"

Home Forum SPIRITO "Con te e senza di te"

Questo argomento contiene 160 risposte, ha 16 partecipanti, ed è stato aggiornato da  renae 6 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 161 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #48754

    Olegna
    Partecipante

    [color=#9900cc]Se avessimo il potere di azzerare tutto ciò che il cervello ha immagazzinato, come per una formattazione, che cosa credete che succederebbe?
    Riapprendereste le stesse informazioni? fareste le stesse cose che avete fatto?[/color]


    #48755

    Xeno
    Partecipante

    @Renèe

    Condivido

    @olegna
    La domanda non ha senso perchè non può avere una risposta oggettiva.

    (chi può dire cosa sarebbe il ns presente se avessimo agito diversamente;meglio?peggio?……)


    #48756
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1353940884=Olegna]
    [color=#9900cc]Se avessimo il potere di azzerare tutto ciò che il cervello ha immagazzinato, come per una formattazione, che cosa credete che succederebbe?
    Riapprendereste le stesse informazioni? fareste le stesse cose che avete fatto?[/color]
    [/quote1353940884]
    e' il cervello che sceglie il percorso?


    #48757

    Olegna
    Partecipante

    [color=#9900cc]La mia domanda, serviva a fare riflettere su di una cosa, che probabilmente anche in quel caso(azzeramento), noi ci troveremmo piu o meno dove siamo, magari arrivandoci per vie diverse, comunque faremmo le stesse cose, perchè secondo me, prima di nascere avevamo uno scopo, altrimento la vita(sempre secondo me) non avrebbe senso.
    @richard non credo, semmai il DNA che influenza i nostri percorsi.[/color]


    #48758

    Anonimo

    [quote1353954619=Olegna]
    [color=#9900cc]Se avessimo il potere di azzerare tutto ciò che il cervello ha immagazzinato, come per una formattazione, che cosa credete che succederebbe?
    Riapprendereste le stesse informazioni? fareste le stesse cose che avete fatto?[/color]
    [/quote1353954619]
    Gli umani farebbero le stesse cose di sempre…

    Il motivo? La mente, nel tentativo di difendersi, dalla Coscienza, avrebbe fatto anche di peggio…

    [quote1353954859=Olegna]
    [color=#9900cc]prima di nascere avevamo uno scopo, altrimento la vita(sempre secondo me) non avrebbe senso.
    @richard non credo, semmai il DNA che influenza i nostri percorsi.[/color]
    [/quote1353954859]
    Ma lo scopo non è mai assecondare la mente convenzionale.

    DNA (Anima) = potenzialità. Invece la Coscoenza (Spirito) = la scelta all'interno delle potenzialità prefissate fin dal concepimento nel DNA/ Anima. Dal punto di vista di coloro che sono già nati, la scelta dello “Spirito” è superiore ai limiti dell'”Anima” – ed è anche molto più importante per la Giustizia dell'individuo.

    Ma dal punto di vista della Razza umana nel suo insieme, la specie Umana, il DNA potrebbe avere maggior importanza della Coscienza individuale.

    [color=#0077ff]L'evoluzione sociale non serve al popolo
    se non è preceduta da un'evoluzione di pensiero
    .
    The new frontiers
    of the nouvelle vague.
    Organizza la tua mente in nuove dimensioni,
    libera il tuo corpo da ataviche oppressioni
    .
    Organizza la tua mente in nuove dimensioni
    libera il tuo corpo da ataviche oppressioni.
    The new frontiers
    of the nouvelle vague.
    Libera la tua immaginazione temporale,
    e mandala al potere nel tuo organo sessuale
    .
    Libera la tua immaginazione temporale,
    e mandala al potere nel tuo organo sessuale.
    Uomini innocenti
    dagli istinti un po' bestiali
    cercano l'amore dentro i parchi
    e lungo i viali.
    Le pareti del cervello
    non hanno più finestre
    .
    [/color]
    :yesss:
    \ \ \ \ \ \ \Generalmente si crede che la sessualità porta verso il basso, verso la materia. Secondo me è il contrario… è l'assenza di sessualità spesso (anche se non sempre) a creare i blocchi emotivi e mentali, dunque eggregore di basso livello.

    Una libera e [u]cosciente[/u] circolazione dell'Energia sessuale dovrebbe attenuare o eliminare forme pensiero di turno.


    #48760
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    concordo, ma serve essere un'energia sessuale che non vede. Non ti devi eccitare per la vista di quello che vedi che e' solo luce riflessa.Ma meglio energia diffusa andata persa meglio per noi usare questa energia in altro modo non e' andata persa.


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #48759
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    vedete un corpo e lo volete e su questo la TV vi intrappola ma voi non vedete la realta' vedete solo perche' avete gli occhi e desiderate.Smettetela di guardare trovate la verita' .


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #48761

    Olegna
    Partecipante

    Gabriel Ha scritto:

    Generalmente si crede che la sessualità porta verso il basso, verso la materia. Secondo me è il contrario… è l'assenza di sessualità spesso (anche se non sempre) a creare i blocchi emotivi e mentali, dunque eggregore di basso livello.

    [color=#9900cc]Non sono d'accordo, forse questo vale per quelli che vengono costretti alla castità, che magari inizialmente la volevano e poi non hanno piu resistito, con le conseguenze che noi sappiamo dai tg, fatti scabrosi avvenuti dove non ci si aspettava.
    Ma la vera castità quella che non è un vuoto per chi la sostituisce alla spiritualità, quella vera.
    Di certo non è un istinto basso, visto che è un dono che produce altri doni, il fatto stesso che dia la vita la dice lunga, ma è di gran lunga piu alta la castità, ripeto quella vera ed accompagnata da una sincera voglia del “divinus status”.[/color]


    #48762

    Anonimo

    concordo, ma serve essere un'energia sessuale che non vede. Non ti devi eccitare per la vista di quello che vedi che e' solo luce riflessa.Ma meglio energia diffusa andata persa meglio per noi usare questa energia in altro modo non e' andata persa.

    vedete un corpo e lo volete e su questo la TV vi intrappola ma voi non vedete la realta' vedete solo perche' avete gli occhi e desiderate.Smettetela di guardare trovate la verita' .

    Per come la penso io, l'eccitazione non dev'essere mai presente per quanto riguarda il campo delle [color=#0077ff]frequenze visibili[/color] (ciò che [color=#ff3300]appare ma non E'[/color])… Quindi è vero quello che hai scritto. Non guardare… e non desiderare, ma sentire. Negli Esseri evoluti, sono le Coscienze “invisibili” ad attrarsi, all'inizio, non i corpi.

    [quote1353972449=Olegna]
    ma è di gran lunga piu alta la castità, ripeto quella vera ed accompagnata da una sincera voglia del “divinus status”.
    [/quote1353972449]
    Direi che la vera castità spirituale e la vera sessualità spirituale sono equivalenti – poi ognuno sceglie quello che trova più vicino al suo livello o modo d'Essere..


    #48763

    renae
    Bloccato

    [youtube=480,360]yqaRJYYQlkE

    [color=#0099ff]
    …e ora tu mi chiedi : “Cos'è la vita: fare sesso? arricchirsi? soddisfare ogni desiderio terreno?”.
    ma c'è forse qualcosa di sbagliato nei desideri terreni? Tutti i desideri sono TERRENI.
    Hai forse provato mai desideri NON TERRENI ?
    Perchè brami Dio?
    Perchè brami il paradiso?
    E' solo nel desiderio che troverai il significato del mondo.
    Coloro che hanno raggiunto la consapevolezza affermano che il desiderio E' IL MONDO, non parlano di “deideri terreni”.
    Buddha non ha mai parlato di “desideri terreni”.
    Buddha diceva : “Il desiderio è il mondo “, il desiderio in quanto tale.
    Il desiderio di samadhi, il desiderio dell'Illuminazione, è un desiderio terreno.
    Desiderare è essere nel mondo ; non desiderare è essere estranei al mondo.
    Non condannare dunque i desideri terreni , cerca di comprenderli, poichè TUTTI i desideri sono terreni. Qui si trova il punto critico : se condanni i desideri terreni , incomincerai a crearti nuovi desideri che definirai con superbia non terreni , o ultraterreni. E dirai:
    “non sono un uomo comune , non bramo ciò che tutti bramano , io bramo e perseguo la salute eterna”. Ma così ti comporti forse in modo non terreno , o non sei piuttosto ancor più radicato nella terra? In realtà stai cercando una salvezza immutabile, che duri PER SEMPRE, che ti faccia sopravvivere alla morte. E hai il coraggio di definirti non terreno? Sei più astuto che intelligente, ma così non approderai mai a nulla.
    Consulta il Corano, la Bibbia, i testi sacri induisti: in definitiva che cosa cerchi nel paradiso ? Beni terreni, felicità terrena, splendide fanciulle eternamente giovani- un miracolo terreno.
    Nei paesi di fede maomettana è molto diffusa l'omosessualità: è dunque garantita anche in paradiso. L'alcol è condannato, e là, nel paradiso maomettano, sgorgano perenni sorgenti di vino. Puoi considerare dunque la religione maomettana come non terrena? E ugualmente potrebbe dirsi per altre religioni.
    Tutti i desideri sono terreni, io non li condanno , sto semplicemente constatando un fatto: desiderare è essere terreni.
    E in questo NON C'E' NULLA DI MALE! Dio ti ha dato la capacità di capire cosa sia il desiderio. Nella reale comprensione del desiderio, esso svanisce. Il desiderio ti porta infatti nello spazio e nel tempo , mentre tu sei qui e ora. La realtà è qui e ora, l'esistenza scorre qui e ora, ogni cosa converge sul qui e ora, ma tu col desiderio sei sempre altrove, e così ti perdi.
    …Il desiderio inganna in continuazione, ti porta sempre a focalizzarti su mete remote facendoti perdere il senso del reale.
    E ogni volta che te ne ricordi, torna in te stesso. Ed è inutile lottare contro il desiderio: anche se ne vinci uno ne sorgerà subito un altro. SOLO UN DESIDERIO PUO' COMBATTERE UN ALTRO DESIDERIO. LA COMPRENSIONE NON E' UNA LOTTA CONTRO IL DESIDERIO. MA NELLA LUCE DELLA COMPRENSIONE , IL DESIDERIO SCOMPARE …
    così come si dissipa l'oscurità quando sorge il sole.

    (Osho : “Segreti e misteri dell'eros”)[/color]


Stai vedendo 10 articoli - dal 41 a 50 (di 161 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.