Contatto massivo COME ?

Home Forum EXTRA TERRA Contatto massivo COME ?

Questo argomento contiene 346 risposte, ha 38 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dado Dado 11 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 347 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #21336
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    il punto è che sarebbe -condizionale- l'ONU che dovrebbe eventualmente rappresentarci
    leggi qua https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.705


    #21335
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    CAVOLO CHE NOTIZIA…l apubblico sul mio blog!


    #21337
    InneresAuge
    InneresAuge
    Partecipante

    [size=16]La voglia di verità dei militari Usa
    Scritto da: Flavio Vanetti alle 12:59

    Dato che domani sarà il 27 settembre, cioè la data dell'evento, pubblico per esteso la notizia che Tigrino ha segnalato in un suo commento a uno degli ultimi post: magari a qualcuno è sfuggita. Si tratta dell'incontro con la stampa organizzato da otto ex ufficiali statunitensi con il supporto di altri 120, tra i quali anche alcuni britannici: chiederanno che si faccia piena luce sulla verità relativa agli Alieni e alle basi nucleari. La Reuters, una delle più importanti ed equilibrate agenzie del mondo, ne parlò a metà settembre. Il testo che leggerete è apparso sul sito del Centro Ufologico Nazionale.

    Un gruppo di persone composto da ex militari terrà una conferenza stampa al National Press Club il 27 settembre, con l’intento di richiedere formalmente indagini ed il rilascio di informazioni su alcuni episodi quanto meno oscuri che hanno visto coinvolti, in passato, UFO e siti nucleari. La notizia risale ormai al 15 settembre, quando Reuters dedicò un artico alla questione; in realtà, la conferenza era prevista da ben prima, ma pare non aver ricevuto molta attenzione fino ad ora. Alla conferenza saranno presenti otto ex ufficiali provenienti dalle forze armate americane e britanniche, ma il gruppo alle loro spalle conta oltre 120 ex militari o ufficiali in pensione che hanno assistito personalmente a UFO che interagivano con i siti nucleari. L’ultimo episodio pare sia avvenuto nel 2003. In alcuni casi, diversi missili nucleari hanno malfunzionato simultaneamente e senza alcun apparente motivo, proprio mentre un oggetto non identificato di forma circolare svolazzava tranquillamente sopra basi militari e bunker nucleari. Episodi di questo tipo sembrano essere stati più frequenti di quanto si possa immaginare. Uno di questi è quello del capitano Robert Salas, che vide in prima persona il malfunzionamento di un missile di test alla Malmstrom Air Force Base, incidente che gli venne ordinato di non nominare mai. Un altro membro del gruppo di ex militari è il colonnello Charles Halt, che ha osservato un oggetto a forma di disco emettere raggi di luce nel perimetro della base RAF Bentwaters, e che ha ricevuto una trasmissione radio che sosteneva che il velivolo fosse atterrato nell’area di stoccaggio delle armi nucleari. Pare che durante la conferenza verranno forniti dettagli molto precisi e sbalorditivi, spiegando anche quale sia stata la risposta immediata a questi incidenti da parte del personale dell’esercito. Il gruppo di ex militari che hanno assistito a fenomeni UFO è stato messo assieme da Robert Hastings, autore del libro “UFOs and Nukes: Extraordinary Encounters at Nuclear Weapons Sites”, e che coordinerà gli interventi dei partecipanti. “L’Air Force sta mentendo sulle implicazioni relative alla sicurezza nazionale circa i fenomeni aerei non identificati nei pressi di basi nucleari, e noi possiamo provarlo” sostiene Salas. Halt aggiunge che “credo che i servizi di sicurezza sia degli Stati Uniti che del Regno Unito abbiano tentato, allora e adesso, di modificare il significato di ciò che accadde alla RAF Bentwaters utilizzando metodi ben collaudati di disinformazione”. Durante la conferenza verranno distribuiti documenti americani segreti declassificati, come supporto per mostrare quanto il fenomeno di UFO in volo sopra siti nucleari sia reale, fin dal 1948. All’evento, previsto per lunedì 27 settembre 2010 alle 12.30 nella Holeman Lounge della National Press Club, parteciperanno:
    •Dwynne Arneson, USAF Lt. Col. Ret., communications center officer-in-charge
    •Bruce Fenstermacher, former USAF nuclear missile launch officer
    •Charles Halt, USAF Col. Ret., former deputy base commander
    •Robert Hastings, researcher and author
    •Robert Jamison, former USAF nuclear missile targeting officer
    •Patrick McDonough, former USAF nuclear missile site geodetic surveyor
    •Jerome Nelson, former USAF nuclear missile launch officer
    •Robert Salas, former USAF nuclear missile launch officer

    fonte: http://misterobufo.corriere.it/2010/09/la_voglia_di_verita_dei_milita.html


    Come può la vista sopportare, l'uccisione di esseri che vengono sgozzati e fatti a pezzi... non ripugna il gusto berne gli umori e il sangue, le carni agli spiedi crude... e c’era come un suono di vacche, non è mostruoso desiderare di cibarsi, di un essere che ancora emette suoni... Sopravvivono i riti di sarcofagia e cannibalismo.
    - Franco Battiato

    #21338
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    sono alcuni dei testimoni del disclosure project
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?cat.1


    #21339
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Oh, ragazzi 1+1 fa 2
    che notizia….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #21340

    lila
    Partecipante

    Riguardo alla interferenza aliena per disattivare missili nucleari leggete questo stupendo messaggio di Eugenio Siracusa che risale al 1962:

    Messaggio ai potenti della Terra

    Scienziati, uomini di governo! Nostro malgrado dobbiamo ancora, necessariamente, avvertirvi che qualora continuerete ad attuare i pazzeschi disegni che vi siete prefissi con gli esperimenti nucleari nulla si potrà fare per evitare che questo vostro mondo subisca un pesante colpo di natura disastrosa e mortale. Se volete che questo vostro pianeta non abbia a diventare il dolente bagno penale del tempo remoto dovete, nel modo più deciso, smettere per sempre questi vostri ingiustificabili, folli e letali esperimenti nucleari. Se noi ci siamo preposti di vegliare sul vostro destino è perché abbiamo nutrito, e nutriamo, grande fiducia sul vostro avvenire. Invece, così facendo ed operando, ponete gravi impedimenti alle nostre intenzioni costruttive. Siate certi che, se troverete la forza ed il coraggio di costituire una salda unione tra tutti i popoli della Terra e di realizzare la completa distruzione di tutte le armi distruttive che ancora oggi, più che mai, vi rendono orgogliosamente cattivi e morbosamente aggressivi, ci sentiremo autorizzati, per l'amore che ci lega a voi sin dalle origini di questo sistema solare, ad avvicinarci senza alcuna riserva per concedervi quelle conoscenze e quella migliore scienza che provocherebbero per tutta l'umanità una vita serena, ricca di felicità, di vera libertà e di infinita prosperità. Così facendo ed operando provocate in noi, oltre ad enormi difficoltà, grande delusione ed amarezza. Potreste essere veramente liberi e, come noi, padroni dell'universo e della sua eterna bellezza. Potreste essere liberi di giubilare, amando senza soffrire e vivendo senza penare. Potreste infine, rivolgere i vostri occhi pieni di speranza e di amore, di beata serenità e di dolcezza spirituale, all'immagine vivente di Colui che è sempre il Creatore eterno del Tutto. Perché rinunciare a tanta pace e a tanta felicità? Perché volete ad ogni costo autodistruggervi così terribilmente, negando in un baleno la vostra storica fatica evolutiva? Questo messaggio che abbiamo dettato con grande amore, ma con altrettanta preoccupazione, è uno degli inviti più sentiti data la gravità degli atti che vi proponete di attuare. Noi abbiamo fatto molto, e continueremo a fare il possibile, per arginare il peggio. Qualora voi, governanti e uomini di scienza, sceglierete il peggio a noi rimarrebbe il solo compito di portare all'esterno dell'irrimediabile disastro solo coloro che ci hanno conosciuto e compreso e che hanno amato il prossimo come noi l'amiamo. Quindi siate accorti e responsabili se volete sopravvivere! Fate che non divenga inutile il condono celeste donatovi da Gesù-Cristo per grazia del Padre Creatore. In fede

    Eugenio Siragusa
    Monte Manfré, ETNA – 30 aprile 1962 ore 22,15
    http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/620430_1.htm


    #21341

    Anonimo

    [quote1285602403=InneresAuge]
    [size=16]La voglia di verità dei militari Usa
    Scritto da: Flavio Vanetti alle 12:59

    Dato che domani sarà il 27 settembre, cioè la data dell'evento, pubblico per esteso la notizia che Tigrino ha segnalato in un suo commento a uno degli ultimi post: magari a qualcuno è sfuggita. Si tratta dell'incontro con la stampa organizzato da otto ex ufficiali statunitensi con il supporto di altri 120, tra i quali anche alcuni britannici: chiederanno che si faccia piena luce sulla verità relativa agli Alieni e alle basi nucleari. La Reuters, una delle più importanti ed equilibrate agenzie del mondo, ne parlò a metà settembre. Il testo che leggerete è apparso sul sito del Centro Ufologico Nazionale.

    Un gruppo di persone composto da ex militari terrà una conferenza stampa al National Press Club il 27 settembre, con l’intento di richiedere formalmente indagini ed il rilascio di informazioni su alcuni episodi quanto meno oscuri che hanno visto coinvolti, in passato, UFO e siti nucleari. La notizia risale ormai al 15 settembre, quando Reuters dedicò un artico alla questione; in realtà, la conferenza era prevista da ben prima, ma pare non aver ricevuto molta attenzione fino ad ora. Alla conferenza saranno presenti otto ex ufficiali provenienti dalle forze armate americane e britanniche, ma il gruppo alle loro spalle conta oltre 120 ex militari o ufficiali in pensione che hanno assistito personalmente a UFO che interagivano con i siti nucleari. L’ultimo episodio pare sia avvenuto nel 2003. In alcuni casi, diversi missili nucleari hanno malfunzionato simultaneamente e senza alcun apparente motivo, proprio mentre un oggetto non identificato di forma circolare svolazzava tranquillamente sopra basi militari e bunker nucleari. Episodi di questo tipo sembrano essere stati più frequenti di quanto si possa immaginare. Uno di questi è quello del capitano Robert Salas, che vide in prima persona il malfunzionamento di un missile di test alla Malmstrom Air Force Base, incidente che gli venne ordinato di non nominare mai. Un altro membro del gruppo di ex militari è il colonnello Charles Halt, che ha osservato un oggetto a forma di disco emettere raggi di luce nel perimetro della base RAF Bentwaters, e che ha ricevuto una trasmissione radio che sosteneva che il velivolo fosse atterrato nell’area di stoccaggio delle armi nucleari. Pare che durante la conferenza verranno forniti dettagli molto precisi e sbalorditivi, spiegando anche quale sia stata la risposta immediata a questi incidenti da parte del personale dell’esercito. Il gruppo di ex militari che hanno assistito a fenomeni UFO è stato messo assieme da Robert Hastings, autore del libro “UFOs and Nukes: Extraordinary Encounters at Nuclear Weapons Sites”, e che coordinerà gli interventi dei partecipanti. “L’Air Force sta mentendo sulle implicazioni relative alla sicurezza nazionale circa i fenomeni aerei non identificati nei pressi di basi nucleari, e noi possiamo provarlo” sostiene Salas. Halt aggiunge che “credo che i servizi di sicurezza sia degli Stati Uniti che del Regno Unito abbiano tentato, allora e adesso, di modificare il significato di ciò che accadde alla RAF Bentwaters utilizzando metodi ben collaudati di disinformazione”. Durante la conferenza verranno distribuiti documenti americani segreti declassificati, come supporto per mostrare quanto il fenomeno di UFO in volo sopra siti nucleari sia reale, fin dal 1948. All’evento, previsto per lunedì 27 settembre 2010 alle 12.30 nella Holeman Lounge della National Press Club, parteciperanno:
    •Dwynne Arneson, USAF Lt. Col. Ret., communications center officer-in-charge
    •Bruce Fenstermacher, former USAF nuclear missile launch officer
    •Charles Halt, USAF Col. Ret., former deputy base commander
    •Robert Hastings, researcher and author
    •Robert Jamison, former USAF nuclear missile targeting officer
    •Patrick McDonough, former USAF nuclear missile site geodetic surveyor
    •Jerome Nelson, former USAF nuclear missile launch officer
    •Robert Salas, former USAF nuclear missile launch officer

    fonte: http://misterobufo.corriere.it/2010/09/la_voglia_di_verita_dei_milita.html
    [/quote1285602403]

    Il dibattito sul blog di Vanetti si sta facendo acceso. Rich., intervieni pure tu, intervenite numerosi. :bay:


    #21342
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    apparentemente la Othman avrebbe smentito e la notizia sarebbe nata dal sunday times
    sul guardian leggiamo
    http://www.guardian.co.uk/news/blog/2010/sep/27/un-alien-ambassador-mazlan-othman?utm_source=twitterfeed&utm_medium=twitter

    la notizia sarebbe stata:
    to tell a Royal Society conference that as the detection of extraterrestrial life is more likely than ever, the UN needs to be ready to co-ordinate humanity's response.

    la Othman avrebbe dovuto tenere una conferenza alla Royal Society per avvisare che è sempre piu facile che si rilevi vita ET e quindi che le UN dovrebbero essere pronte.

    Però dice il Guardian che la Royal Society non saprebbe nulla e che in una mail la Othman avrebbe smentito il suo coinvolgimento, però personalmente questo articolo del Guardian lo trovo molto limitato..

    In compenso alla Royal Society si discute anche di questo https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.5776


    #21343

    CANERO
    Partecipante
    #21344

    CANERO
    Partecipante
Stai vedendo 10 articoli - dal 61 a 70 (di 347 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.