Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

Home Forum EXTRA TERRA Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

Questo argomento contiene 974 risposte, ha 61 partecipanti, ed è stato aggiornato da  altair 12 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 551 a 560 (di 975 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #18710
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    ascoltate:
    [youtube=425,344]R4iRX6WtzTE


    #18711

    altair
    Partecipante

    [youtube=475,360|border]Tl6AuTogJMQ

    Il giorno 23 marzo 2010, Antonio Urzi filma a Città del Messico un OVNI.

    Nel video, pubblicato sul suo canale YouTube, a partire dal minuto 1:40 appaiono alcune didascalie:

    “l'oggetto cambia direzione e si dirige verso di noi”

    Secondo Urzi sembrerebbe che l'OVNI abbia individuato lui e coloro che sono in sua compagnia.
    L'OVNI dunque, consapevole della presenza del famoso avvistatore terrestre di OVNI Antonio Urzi, cambia la sua rotta e si dirige verso di lui.

    “rallenta la sua corsa e si ferma per farsi filmare”

    L'OVNI non solo è consapevole della presenza del famoso avvistatore di OVNI Antonio Urzi, ma sa anche che l'avvistatore lo sta filmando e dunque si mette in posa, fermandosi a mezz'aria per farsi riprendere.


    #18712

    zret
    Partecipante

    Ho visto che ha ripreso una sfera che passa accanto ad una scia chimica notturna.


    #18713
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    grazie per la segnalazione
    del resto che vuoi che dica..può essere solo una loro impressione..ma non cambia, abbiamo ancora filmati di manifestazioni di particolari fenomeni e ora dal Messico

    sembra che almeno parte di questi non siano fenomeni convenzionali e nemmeno poi così sconosciuti

    E' ragionevole sottolineare che il nostro Pianeta passerà presto in queste nuove condizioni di crescita energetica, che porteranno alla transizione in un nuovo stato e qualità della relazione Spazio- Terra. Gli organismi viventi di queste regioni della Terra con la maggior attrazione per le influenze cosmiche, saranno spinti verso appropriate reazioni di evoluzione, o processi, per queste nuove condizioni. Queste zone di commutazioni verticali e di trasferimento d' energia, stanno già divenendo il cuore o i punti caldi, nella ricerca per nuovi sistemi di adattamento e mutua trasformazione. La lista generale di queste zone include le regioni polari, le estremità continentali est delle regioni equatoriali (Caraibi, Madagascar, Filippine, Mar Giallo, ecc..) e le zone continentali interne che tendono a piegarsi e sollevarsi (Himalaya, Pamir-Hindukush, i sistemi Altay-Sayan, ecc..).

    Le aree più significative di queste, sono le zone elio-sensitive che hanno intensa risposta all'attività solare geoeffettiva (Nota #1), risposte che includono la drammatica e inusuale manifestazione del vacuum non-omogeneo o le strutture classiche di dominio eterico non-meccanico. Queste strutture o oggetti, interagiscono con le zone eliosensitive, producendo effetti profondi e potenti sull'ambiente, come l'alterazione delle attività sismiche e le composizioni chimiche. Dato che questi oggetti di dominio del vacuum non-omogeneo mostrano caratteristiche non di questo mondo fisico, come “luce liquida” e “movimento non-Newtoniano”, è difficile non descrivere la loro manifestazione come “interworld processes”. E' importante notare che queste zone eliosensitive che esibiscono processi su media e larga scala, sono anche quelle più associate a questi “interworld processes”, prodotti dai disturbi di omogeinità del vacuum fisico.

    Tali disturbi cusano e creano processi di trasferimento di materia ed energia tra il medium eterico e il nostro mondo tridimensionale. La moltitudine di tale fenomeno, ricco nella sua qualità e varietà, sta già crescendo rapidamente. Centinaia di migliaia di queste formazioni naturali auto-luminose, stanno esercitando una crescente influenza sui campi geofisici della Terra e della biosfera. Suggeriamo che la presenza di queste formazioni sia il precedente principale della trasformazione della Terra, una Terra che diviene sempre più soggetta ai processi fisici di transizione che esistono nella terra di confine tra il vacuum fisico e il nostro mondo materiale.
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.300
    http://www.tmgnow.com/repository/global/planetophysical.html


    #18714

    altair
    Partecipante

    [quote1270293642=Richard]
    grazie per la segnalazione
    [/quote1270293642]
    Prego. 🙂

    [quote1270293642=Richard]
    del resto che vuoi che dica..può essere solo una loro impressione..
    [/quote1270293642]
    E' senz'altro una loro impressione, poichè non è assolutamente dimostrabile l'intenzione dell'OVNI di farsi riprendere da Urzi.

    Urzi ormai è convinto di essere come il miele per le mosche, un irresistibile richiamo per tutti gli OVNI, ovunque si trovi.

    L'idea che ormai i cieli siano pieni di OVNI un pò dappertutto si potrebbe anche prendere in considerazione, ma pensare che abbiano attivato una specie di cerca-Urzi per individuarlo, per poi mettersi in posa per farsi riprendere da lui, è ………. :hehe:

    [quote1270293642=Richard]
    ma non cambia,
    [/quote1270293642]
    😕

    cosa non cambia?

    [quote1270293642=Richard]
    abbiamo ancora filmati di manifestazioni di particolari fenomeni e ora dal Messico

    sembra che almeno parte di questi non siano fenomeni convenzionali e nemmeno poi così sconosciuti
    [/quote1270293642]
    D'accordo, ma questa non è una novità, a meno che non si tratti di riprese clamorose, di una chiarezza inequivocabile mai vista prima.


    #18715

    CANERO
    Partecipante

    …per me la sibilla è un abdotta. :legg:


    #18716
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [youtube=500,405|border]hoOLpnR-ARg


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #18718
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    quando lo incontrai mi disse che stava pensando di prendersi una pausa dal lavoro per partecipare alle conferenze e mostrare questa presenza nei cieli, mentre a terra anche lui vede tanta cattiveria, confusione, mancanza di rispetto per la vita anche tra i giovani, questo mi disse la domenica in cui ci siamo visti e quando siamo andati al bar dove lavorava Simona


    #18717
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [youtube=425,344]DJ5qEq_iNJ8
    c'è anche un testimone degli avvistamenti alla conferenza in Turchia


    #18719
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    mi piacerebbe esserci….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 551 a 560 (di 975 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.