Crisi economica mondiale

Home Forum PIANETA TERRA Crisi economica mondiale

Questo argomento contiene 635 risposte, ha 54 partecipanti, ed è stato aggiornato da  sharon 10 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 621 a 630 (di 636 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #73130
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [quote1259252593=ezechiele]
    [quote1259252449=brig.zero]
    LA RIPRESA ECONOMICA È UN'ILLUSIONE :yesss:

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6507
    [/quote1259252449]

    basti pensare che nel 2009 a livello mondiale e' RADDOPPIATA la quantità di denaro circolante….. ma chissa cosa diavolo se ne fanno…

    che lo usino per fare degli impacchi? :hehe:
    [/quote1259252593]

    :ummmmm: lo spremono per proporci 😕 l'olio “euro” o l'essenza “euro” … per curare la depressione per chi ha perso tutto :vir:


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #73133

    marì
    Bloccato

    giu' tutte le piazze europee, milano ha perso il 3,41%. bancari a picco

    Dubai in grave crisi, tremano le Borse

    Dubai World, la holding finanziaria dello stato del Golfo, ha chiesto una moratoria di sei mesi nei pagamenti



    MILANO
    – La grave crisi finanziaria del Dubai fa tremare le Borse che oggi sono prive del riferimento di Wall Street, chiusa per il giorno del ringraziamento. Milano alla fine cede oltre il 3% con il Ftse Mib che arretra del 3,60% e il Ftse All Share del 3,41%. Male in particolare il settore bancario (l'indice europeo del settore perde il 4,5%). Mercoledì infatti Dubai World, la holding finanziaria dello stato del Golfo, appesantita da 59 miliardi di dollari di debiti, ha fatto la richiesta di una moratoria di sei mesi nei pagamenti. Male come Milano anche le altre piazze europee con Londra, Parigi e Francoforte che alla fine hanno ceduto oltre il 3%. Alla fine l'indice Dj stoxx 600, che fotografa l'andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio Continente, ha perso il 3,27%, che equivale a 152 miliardi di euro di capitalizzazione bruciati in una sola seduta.

    ISTITUTI INDEBITATI
    – Secondo l'agenzia Bloomberg, gli istituti con crediti maggiori nei confronti di Dubai World sono Royal Bank of Scotland, che a Londra ha ceduto il 7,61%, Barclays (-7,07% sempre sul listino inglese), Hsbc (-4,57%) e Lloyds (-4,17%) e Credit Suisse (-4,32%) Nel frattempo Standard & Poor's ha messo sotto osservazione con implicazioni negative il rating di lungo periodo delle banche locali Emirates Bank International, National Bank of Dubai, Mashreqbank e Dubai Islamic Bank, vista la loro esposizione su Dubai World. Il governo dell'Emirato arabo ha comunicato che Dubai World e la controllata Nakheel intendono chiedere a tutti ai finanziatori una moratoria e di estendere le scadenze almeno fino al 30 maggio 2010. La holding statale sta cercando di rinegoziare un «bond islamico» da 3,52 miliardi di dollari emesso da Nakheel, l'operatore immobiliare famoso per aver realizzato le isole a forma di palma, in scadenza il 14 dicembre prossimo.

    26 novembre 2009
    http://www.corriere.it/economia/09_novembre_26/dubai-rischio-fallimento-borse-picco_7fc615f8-daa5-11de-a7cd-00144f02aabc.shtml


    #73134
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1259261670=Richard]
    Obama’s rule will end in January or February as part of desperate Fed gambit

    The Nazi’s and Zionazis who have taken over the US government are planning to take down President Obama in either January or February according to both CIA and MI6 sources. The take-down will either be through a trial about his citizenship due on January 26th (MI6) or else through “acute terminal cancer(CIA).” Vice President Biden may also suffer from a heart attack at around the same time, opening the way for Mossad agent Nancy Pelosi to be President and Mossad agent Rahm Emmanuel to be vice President, the two sources concur. ..

    ..
    Meanwhile, the Pentagon rank and file is close to open rebellion, according to the CIA source. “It will be up to the Colonels and the majors because all the decent people are usually purged from the ranks at the level of generals,” the source says. We are also now hearing that many of the US underground bases are no longer under Nazi control.

    As things come to a head, the desperate, satanic Nazis will no doubt try to pull off some murderous stunt to prevent their inevitable collapse. We must remain extremely alert and ready for any crazy surprise they try to pull off.

    http://benjaminfulford.typepad.com/benjaminfulford/2009/11/%E3%82%AA%E3%83%90%E3%83%9E%E3%81%8C%E8%BF%91%E3%81%84%E5%B0%86%E6%9D%A5%E3%81%AB%E5%A4%B1%E8%84%9A%E3%81%99%E3%82%8B%E8%A6%8B%E8%BE%BC%E3%81%BF%E3%81%8C%E9%AB%98%E3%81%BE%E3%81%A3%E3%81%A6%E3%81%84%E3%82%8B.html
    [/quote1259261670]
    Traduco le parole dal blog di Benjamin Fulford:

    Obama finira la sua guida in Gennaio o Febbraio come parte di un gioco disperato dei Fed
    I Nazi e gli Zionazi che hanno conquistato il governo USA pianificano di tirare giu Obama in Gennaio o Febbraio secondo fonti CIA e MI6. Avverrà tramite la sua cittadinanza il 26 Gennaio (MI6) o tramite la CIA. Il Vicepresidente Biden potrebbe anche soffrire di un attacco di cuore circa allo stesso tempo aprendo la via all'agente del Mossad Nancy Pelosi per divenire Presidente e all'agente del Mossad Rahm Emmanuel per divenire vicepresidente, come dicono le due fonti.
    Nel frattempo il sindacato criminale della FED e la Banca di Inghilterra cercano di prolungare le proprie vite mentendo ancora sul tungsteno coperto di oro mandato in Cina e altrove.
    La storia ora è “queste barre di tungsteno erano per sicurezza e il vero oro è altrove; non vi preoccupate ve lo porteremo subito”.
    I possessori dell'oro del mondo sono determinati a non darne nemmeno un'oncia
    Stanno ricevendo chiamate disperate dalla Banca del Mondo, l'IMF e molte banche centrali ma nessuna avrà oro, dicono i possessori dell'oro.
    Quindi incontri del 6 Gennaio e 29 Gennaio su futuri contratti di future in oro potrebbero scatenare la bancarotta della Federal Reserve Board e della Banca di Inghilterra.
    Ci sono tre fazioni principali pronte a rimpiazzare la FED, i possessori dell'oro del mondo che vogliono un sistema finanziario basato sull'oro, i Cinesi e i loro alleati che vogliono una base su un paniere di commodities e i Fed che vogliono riavviare la Fed meno la spazzatura. Infine i Cinesi e i possessori dell'oro potrebbero arrivare a un accordo molto facilmente centrato sul dollaro di Hong Kong

    Nel frattempo le file del Pentagono sono vicine ad una ribellione aperta, secondo una fonte CIA. “Spettera a Colonnelli e Maggiori perche tutti gli onesti di solito sono eliminati nei ranghi a livello di generale”, dice la fonte. Stiamo anche sentendo che molte delle basi USA sotterranee non sono piu sotto controllo dei Nazi.

    I Nazi disperati non avranno dubbi a fare mosse mortali per prevenire il loro collasso inevitabile. DObbiamo stare allerta e pronti per una sorpresa pazza che cercheranno di produrre.


    #73135

    Erre Esse
    Partecipante

    Fulford non mi pare più tanto ottimista come qualche settimana fa…
    E' solo una mia impressione?


    #73136
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1259273981=Erre Esse]
    Fulford non mi pare più tanto ottimista come qualche settimana fa…
    E' solo una mia impressione?
    [/quote1259273981]
    pare anche a me :ummmmm:


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #73137
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    LA CINA INTRODUCE SILENZIOSAMENTE UN NUOVO SISTEMA FINANZIARIO :yesss:

    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=6510


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #73138
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    The old traitors and Nazis just don’t get it, do they?

    The traitorous Nazi stooges in Japan have been trying everything in their power to steal money from the Japanese people in order to hand it to the Federal Reserve Board crime syndicate. According to Black Dragon Society members the traitors trying this are: former Prime Minister Yasuhiro Nakasone and his son, former Prime Minister Koizumi, former BOJ vice president Toshiro Muto, former BOJ governor Fukui, former Finance Minister Heizo Takenaka, and Yoshifumi Nishikawa, ex-president of the Sumitomo-Mitsui Banking group. They are trying to cash Kennedy silver and gold-backed bonds. The Japanese police and yakuza have been informed and we strongly recommend to these traitors that they resume their lives of retired gentlemen of leisure instead of going to jail.

    On a different front, although it is still not fully confirmed, we have reason to believe George Bush Senior and his wife Barbara have been killed. That means the new Nazi leadership consists of Henry (Heinz) Kissinger, Paul Wolfowitz, Dick Cheney, Ben (deputy Fuhrer) Bernanke and that whole crowd of neo-con neo-Nazis. If I were them, I would be very scared right now.

    When Paul Wolfowitz came to the Foreign Correspondents Club of Japan, I asked him the following question: “In the Plan for a New American Century you called for a huge military build-up despite the end of the cold war. Shouldn’t that money have been better spent say, ending poverty and stopping environmental destruction?”

    The entire assembled press and diplomatic corps issued a loud nervous giggle on hearing this question while Wolfowitz for a second displayed an expression of sheer terror. Wolfowitz later used 911 and the “war on terror,” as his excuse but that look on his face told me what I need to know. He knows he is being a very bad boy. I would like to tell you Wolfowitz that you had better surrender before it is too late. You can surrender now and appear before a truth committee in exchange for amnesty or you can wait until the wheels of justice slowly but inevitably grind their way towards you and you get the death penalty. The same goes for all of you Nazis. Surrender now with dignity or end up like Mussolini or worse.
    http://benjaminfulford.typepad.com/benjaminfulford/2009/11/%E6%97%A5%E6%9C%AC%E3%81%AE%E5%A3%B2%E5%9B%BD%E5%A5%B4%E3%81%8A%E7%88%BA%E3%81%95%E3%82%93%E9%81%94%E3%81%8C%E3%81%BE%E3%81%9F%E3%81%84%E3%82%8D%E3%81%84%E3%82%8D%E4%BC%81%E3%82%93%E3%81%A7%E3%81%84%E3%82%8B.html


    #73139

    deg
    Partecipante

    12 gennaio 2011
    Il nuovo mostro è in arrivo, e l'euro gli apre la porta…

    Nella prima settimana del nuovo anno, il segretario al Tesoro USA Tim Geithner ha detto al Congresso che gli Stati Uniti rischiano la bancarotta.

    A poche ore di distanza, ad una conferenza con diversi rappresentanti di governi europei a Parigi, il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha ammonito, incontestato, che è in arrivo il prossimo mostro del “videogame” della crisi finanziaria. Le due dichiarazioni confermano la nostra valutazione secondo cui il primo gennaio ha rappresentato un passaggio decisivo per l'intero sistema transatlantico. La bomba del debito sta per esplodere e le spinte per forme di austerità schachtiane porteranno inevitabilmente al caos sociale e a pericoli di dittatura.
    L'implosione dell'Eurozona si ripercuoterà con forza anche al di là dell'Atlantico, dove la Federal Reserve è il prestatore di ultima istanza anche del debito europeo, a dispetto dei pericoli di iperinflazione.

    Geithner però ha usato la minaccia di insolvenza nazionale per sollecitare il Congresso ad aumentare il tetto dell'indebitamento pubblico, già a 14.300 miliardi di dollari. La sua lettera al Congresso è stata preceduta da una dichiarazione del capo dei consiglieri economici del Presidente, Austan Goolsbee, il quale ha affermato che ogni opposizione al cambiamento sarebbe “catastrofica”. I repubblicani al Congresso potrebbero opporsi, non perché l'indebitamento pubblico è il risultato dei salvataggi bancari, ma per contrattare maggiori tagli al bilancio e poi raggiungere un compromesso.

    A differenza di Geithner, Tremonti ha denunciato i salvataggi bancari, come ha fatto ripetutamente nel passato, notando che durante la Grande Depressione i soldi dei contribuenti furono usati per sostenere l'economia reale e creare occupazione, mentre oggi vengono usati per finanziare le banche e la speculazione. Purtuttavia, Tremonti ha appoggiato l'idea degli Eurobonds, che non sono altro che un salvataggio bancario malcelato.
    Il debutto del Meccanismo Europeo di Stabilizzazione Finanziaria (EFSM) già fa capire che gli eurobonds, qualora approvati, non funzionerebbero. Il 5 gennaio L'EFSM ha piazzato un'emissione quinquennale come parte dei 22,5 miliardi che dovrebbe prestare all'Irlanda. Questa cifra fa parte del pacchetto totale di 85 miliardi. Il fratello maggiore dell'EFSM, l'EFSF, dovrebbe debuttare con un'emissione entro il mese.

    Mentre la propaganda della BCE ha descritto l'emissione dell'EFSM un “successo”, la realtà è diversa. Nonostante il suo rating AAA, il bond è stato piazzato al tasso del 2,59%, che è superiore non solo alla rendita dei titoli di stato tedeschi, ma anche di quelli francesi. In altre parole, il credito dei bonds della Commissione è solido come un budino.

    Inoltre, l'azione di salvataggio non impedisce alla rendita dei titoli periferici dell'UE di continuare a salire. Il Portogallo ha tastato le acque il 5 gennaio, quando ha dovuto offrire il 3,7% per una piccola emissione semestrale, quasi il doppio di quanto pagò per una simile emissione il 1 settembre (2,045%). Il Portogallo dovrà rifinanziare 20 miliardi quest'anno, a cominciare da aprile.
    La realtà è che l'EFSM, l'EFSF e tutti i paesi membri dell'Eurozona competono con altri stati sovrani, imprese e banche per raccogliere fondi su mercati internazionali che chiamare “sovraffollati” è un eufemismo. Saranno necessarie nuove iniezioni di liquidità nell'ordine dei trilioni, più in fretta di quanto si possa pronunciare la parola “EFSF”.

    Tra salvataggi bancari e dintorni, governi, banche e imprese dell'UE dovranno raccogliere il 40% di prestiti in più nel 2011 per rifinanziare i propri debiti, e cioè 2.400 miliardi in più. Solo le banche europee dovranno rifinanziare 600 miliardi di euro di debiti, secondo Dealogic. Secondo la Deutsche Bank, la cifra da rifinanziare nei prossimi tre anni è di 1.600 miliardi.
    http://www.vocidallastrada.com/2011/01/il-nuovo-mostro-e-in-arrivo-e-leuro-gli.html


    #73140
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1294840186=deg]
    12 gennaio 2011
    Il nuovo mostro è in arrivo, e l'euro gli apre la porta…

    Nella prima settimana del nuovo anno, il segretario al Tesoro USA Tim Geithner ha detto al Congresso che gli Stati Uniti rischiano la bancarotta.

    A poche ore di distanza, ad una conferenza con diversi rappresentanti di governi europei a Parigi, il ministro dell'Economia Giulio Tremonti ha ammonito, incontestato, che è in arrivo il prossimo mostro del “videogame” della crisi finanziaria. Le due dichiarazioni confermano la nostra valutazione secondo cui il primo gennaio ha rappresentato un passaggio decisivo per l'intero sistema transatlantico. La bomba del debito sta per esplodere e le spinte per forme di austerità schachtiane porteranno inevitabilmente al caos sociale e a pericoli di dittatura.
    L'implosione dell'Eurozona si ripercuoterà con forza anche al di là dell'Atlantico, dove la Federal Reserve è il prestatore di ultima istanza anche del debito europeo, a dispetto dei pericoli di iperinflazione.

    Geithner però ha usato la minaccia di insolvenza nazionale per sollecitare il Congresso ad aumentare il tetto dell'indebitamento pubblico, già a 14.300 miliardi di dollari. La sua lettera al Congresso è stata preceduta da una dichiarazione del capo dei consiglieri economici del Presidente, Austan Goolsbee, il quale ha affermato che ogni opposizione al cambiamento sarebbe “catastrofica”. I repubblicani al Congresso potrebbero opporsi, non perché l'indebitamento pubblico è il risultato dei salvataggi bancari, ma per contrattare maggiori tagli al bilancio e poi raggiungere un compromesso.

    A differenza di Geithner, Tremonti ha denunciato i salvataggi bancari, come ha fatto ripetutamente nel passato, notando che durante la Grande Depressione i soldi dei contribuenti furono usati per sostenere l'economia reale e creare occupazione, mentre oggi vengono usati per finanziare le banche e la speculazione. Purtuttavia, Tremonti ha appoggiato l'idea degli Eurobonds, che non sono altro che un salvataggio bancario malcelato.
    Il debutto del Meccanismo Europeo di Stabilizzazione Finanziaria (EFSM) già fa capire che gli eurobonds, qualora approvati, non funzionerebbero. Il 5 gennaio L'EFSM ha piazzato un'emissione quinquennale come parte dei 22,5 miliardi che dovrebbe prestare all'Irlanda. Questa cifra fa parte del pacchetto totale di 85 miliardi. Il fratello maggiore dell'EFSM, l'EFSF, dovrebbe debuttare con un'emissione entro il mese.

    Mentre la propaganda della BCE ha descritto l'emissione dell'EFSM un “successo”, la realtà è diversa. Nonostante il suo rating AAA, il bond è stato piazzato al tasso del 2,59%, che è superiore non solo alla rendita dei titoli di stato tedeschi, ma anche di quelli francesi. In altre parole, il credito dei bonds della Commissione è solido come un budino.

    Inoltre, l'azione di salvataggio non impedisce alla rendita dei titoli periferici dell'UE di continuare a salire. Il Portogallo ha tastato le acque il 5 gennaio, quando ha dovuto offrire il 3,7% per una piccola emissione semestrale, quasi il doppio di quanto pagò per una simile emissione il 1 settembre (2,045%). Il Portogallo dovrà rifinanziare 20 miliardi quest'anno, a cominciare da aprile.
    La realtà è che l'EFSM, l'EFSF e tutti i paesi membri dell'Eurozona competono con altri stati sovrani, imprese e banche per raccogliere fondi su mercati internazionali che chiamare “sovraffollati” è un eufemismo. Saranno necessarie nuove iniezioni di liquidità nell'ordine dei trilioni, più in fretta di quanto si possa pronunciare la parola “EFSF”.

    Tra salvataggi bancari e dintorni, governi, banche e imprese dell'UE dovranno raccogliere il 40% di prestiti in più nel 2011 per rifinanziare i propri debiti, e cioè 2.400 miliardi in più. Solo le banche europee dovranno rifinanziare 600 miliardi di euro di debiti, secondo Dealogic. Secondo la Deutsche Bank, la cifra da rifinanziare nei prossimi tre anni è di 1.600 miliardi.
    http://www.vocidallastrada.com/2011/01/il-nuovo-mostro-e-in-arrivo-e-leuro-gli.html

    [/quote1294840186]
    !dodge
    … forse c'è qualcosina che non funziona in questo game ? 😀


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #73141
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    stavolta però crolla tutto e dalle macerie un 'tutto' migliore rinascerà


Stai vedendo 10 articoli - dal 621 a 630 (di 636 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.