CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Questo argomento contiene 3,275 risposte, ha 80 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 3 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,171 a 1,180 (di 3,276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #116398
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    2009
    [youtube=480,385]fjp2sWPd2nI


    #116400
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    Bangladesh: tonfo in borsa, piccoli investitori in rivolta
    Alt sui listini dopo il maggiore calo in 55 anni (-9,28%) registrato in meno di un'ora. Anche la gente comune scende in piazza. :bravo: Scontri con la polizia. Meeting straordinario per evitare ulteriori scivoloni. La colpa? Degli investitori istituzionali…
    http://www.wallstreetitalia.com/article.aspx?IdPage=1065613


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #116401
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,344]DFxKxznj6CM


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #116399
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,344]bxNVYzd_ZvY


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #116402

    deg
    Partecipante

    Bankitalia: nuovo debito da record

    Rilevato a novembre dalla Banca d’Italia un nuovo record negativo per il debito pubblico italiano. Infatti nel mese di novembre sembra che il debito italiano abbia toccato i 1.869,924 miliardi di euro. Un dato che se paragonato ai 1.867,384 di ottobre, rappresenta un nuovo record negativo in valore assoluto.

    Lo stock del debito ha raggiunto lo scorso novembre i 1.869,9 miliardi a fronte dei 1.867,3 miliardi registrati nel mese di ottobre. A novembre del 2009 il debito pubblico era pari a 1.786,7 miliardi.

    Il dato rilevato da Bankitalia riguarda la consistenza dello stock, ovvero il valore assoluto, non in termini percentuali sul prodotto interno lordo.

    A novembre 2010, rispetto al mese di ottobre dello stesso anno, il debito pubblico – secondo quanto riferito dai dati della Banca d'Italia – è cresciuto di 2,54 miliardi di euro (+0,13%). Rispetto invece a novembre 2009 il debito pubblico italiano, sempre in valore assoluto, è cresciuto di oltre 83 miliardi di euro (+4,65%).

    Sempre secondo quanto riferisce la Banca d'Italia nel supplemento “Finanza pubblica, fabbisogno e debito” al Bollettino Statistico, le entrate tributarie si sono attestate a novembre 2010 a 32.454 milioni di euro, in aumento rispetto ai 28.230 milioni di ottobre e ai 30.758 milioni di novembre 2009. Le entrate complessive a novembre 2010 hanno raggiunto quota 35.728 milioni di euro, rispetto ai 29.850 milioni del mese precedente.


    #116403

    deg
    Partecipante

    Il crash del sistema avviene quando il costo del debito eccede la quantità di moneta necessaria per gli scambi, l'inflazione selvaggia, nascosta dallo sdoganamento delle merci cinesi a basso costo, ha portato in avanti il limite, ma adesso è davvero questione di mesi…

    Questo grafico dimostra anche che il debito non potrà mai essere ripagato e che nonostante ogni sforzo il crash è già nel dna di questo sistema economico.

    http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash1/hs456.ash1/25096_1376625025679_1533458711_30925363_2027529_n.jpg


    #116404
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    La truffa universitaria: anche in USA le lauree sono carta straccia
    “Non fatevi fregare dalle spese esorbitanti per ottenere una laurea che non vale niente, perché tutti gli altri ne hanno una. L’università merita di essere frequentata solo se avete intenzione di imparare qualcosa lì. Se andate all’università solo perché pensate che un pezzo di carta vi aiuti a trovare un lavoro, allora fareste molto meglio a saltare l’università e a entrare nella forza-lavoro con qualsiasi primo impiego non qualificato. La vostra esperienza vi compenserà più di qualsiasi pezzo di carta.”

    Questo è il consiglio della National Inflation Association ai giovani americani e che potrebbe valere anche per quelli italiani, con l’unica differenza che da noi una laurea è molto più a buon mercato rispetto agli USA, ma è altrettanto inutile.

    La NIA ha ragione di ritenere che il sistema universitario americano sarà la prossima bolla a esplodere, verso la metà del 2011, e avrà effetti ancora più devastanti dello scoppio della bolla immobiliare nel 2006. “Il sistema universitario potrebbe essere la più grande truffa nella storia degli Stati Uniti”.

    Secondo la NIA, tra i primi responsabili di questa bolla c’è il governo stesso, che ha concesso prestiti per pagare le spese universitarie a chiunque li richiedesse, laddove in un regime di libera concorrenza le università sarebbero state costretta ad abbassare i prezzi e a offrire servizi sempre più competitivi. Mentre infatti tutti i prezzi di beni e servizi sono crollati negli USA dall’inizio della crisi finanziaria nel 2008, i costi già altissimi delle Università americane hanno invece continuato a crescere costantemente. La retta annuale per un college quadriennale privato è attualmente di 27.293 dollari, il 29% in più di cinque anni fa. E, osserva la NIA, nel frattempo la disoccupazione negli Stati Uniti è degenerata.

    Inoltre, i college hanno attirato a iscriversi masse di studenti utilizzando tattiche di marketing fuorvianti: ad esempio, alcune facoltà di giurisprudenza pubblicizzavano i propri corsi sostenendo che il 90% dei laureati trovavano lavoro entro un anno, omettendo di dire che spesso non lo trovavano presso uno studio legale, ma da McDonald’s.

    Proprio le facoltà di giurisprudenza sarebbero le più grandi fabbriche di lauerati destinati a non trovare lavoro: “In tutta l’America, ogni anno migliaia di studenti si laureano in giurisprudenza con 250.000 dollari di debiti, ma con nessun posto di lavoro disponibile presso uno studio legale” prosegue la NIA “15.000 posti di lavoro sono scomparsi dal 2008, mentre 43.000 laureati in legge continuano a essere sfornati ogni anno. Le lauree in legge stanno perdendo valore più velocemente di quanto il dollaro stia perdendo il suo valore d’acquisto.” Ma in un paese in cui il 60% dei senatori e il 37% dei rappresentanti del Congresso sono avvocati, secondo la NIA, tutta la legislazione superflua approvata ogni anno serve a fornire lavoro ai legali e a “distruggere ciò che rimane del libero mercato”.

    Sebbene i presupposti e il contesto siano radicalmente differenti, alcune conclusioni potrebbero valere benissimo anche per noi: “La maggioranza degli americani oggi è composta da pecore che ritengono che la chiave del successo e della felicità sia seguire la stessa carriera di chiunque altro. Mentre tutti vanno a scuola per diventare avvocati, nessuno va a scuola per diventare agricoltore perché gli americani non vedono alcun guadagno nell’agricoltura. Con i prezzi dei di quasi tutti i beni agricoli saliti alle stelle nel 2010 e mentre la NIA prevede che questa tendenza continuerà nel 2011, i pochi nuovi agricoltori là fuori stanno diventando ricchi mentre gli avvocati stanno all’angolo della strada a chiedere l’elemosina.”
    http://www.fabioghioni.net/blog/2011/01/14/la-truffa-universitaria-anche-in-usa-le-lauree-sono-carta-straccia/


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #116405
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    questi forse mi hanno letto in testa perchè sono esattamente le parole che io ripeto a tutte le persone che affrontano o hanno affrontato la vita universitaria..ovviamente il discorso è relativo a determinate facoltà..


    #116406

    deg
    Partecipante

    NON OSANO PRONUNCIARNE IL NOME… SIONISMO ROTHSCHILD

    Ma per capire la crisi finanziaria, il 9/11 e molto altro deve essere pronunciato costantemente. Mentre iniziamo un nuovo anno, tra la tirannia globale sempre in aumento, è vitale per tutti avere questa informazione.

    DI DAVID ICKE
    davidicke.com

    Ho scritto e parlato esaurientemente sull’agenda dietro la crisi finanziaria globale in atto e indicherò in questa sede la forza coordinatrice, o per lo meno quella primaria, dietro tale agenda e molte altre cose, compreso il 9/11.

    Quasi tutti i ricercatori sulla cospirazione non comprendono il significato fondamentale di questa rete, oppure sono troppo spaventati per parlarne. Al diavolo.

    È ampiamente conosciuto come Sionismo o, come lo chiamo io, più accuratamente, suggerisco … Sionismo Rothschild. Aggiungo “Rothschild” per mettere in risalto costantemente i veri creatori del Sionismo e coloro che lo controllano ai nostri giorni (si veda Human Race Get Off Your Knees ).

    Spiegherò più avanti la connessione con la crescente catastrofe economica, ma è necessario un po’ del quadro generale, per inserire tutto nel contesto che deve essere visto.

    Chiedete alla maggioranza della gente cosa è il Sionismo e diranno che “sono gli Ebrei”, ma anche se è questa l’impressione che le reti dei Rothschild hanno cercato di “vendere” come un “dato di fatto” con grande successo in politica e nei media, non è vero. Rappresenta solo una minoranza di essi e di molti altri che non sono Ebrei.

    Il Sionismo Rothschild nella sua espressione pubblica è un’ideologia politica basata su una patria per il popolo ebreo in Palestina e sulla credenza che gli Ebrei siano la “razza prescelta” da Dio, avente il diritto dato da Dio alla “terra promessa” di Israele (storicamente questa è una sciocchezza, come dimostro nei miei libri).

    Credono inoltre che i reali confini di Isreale debbano comprendere quello che è ora Israele, compresa la striscia di Gaza e la Cisgiordania, territori ancora ufficialmente posseduti dai Palestinesi, più il Libano, l’Irak, la Siria, l’Egitto e la Giordania, o, come è scritto nella Genesi: “…dal fiume dell’Egitto all’Eufrate”.

    Questa è l’espressione pubblica del Sionismo, ma al suo nucleo interno c’è una società segreta creata e controllata dalla dinastia dei Rothschild.

    Hanno cercato di vendere la menzogna che “Sionismo vuol dire tutti gli Ebrei” in modo da poter condannare come un “antisemita” e un “razzista” chiunque denunci la verità sul Sionismo Rothschild e dei suoi agenti nel governo, nel settore bancario, in economia, nei media, in ambito militare, ecc.

    È per questo che la maggior parte dei ricercatori non toccano l’argomento, persino se sono abbastanza consapevoli da sapere che dovrebbero farlo. Per rivelare e denunciare ciò che sta succedendo nel mondo abbiamo bisogno di avere cervello, fermezza e palle – e mai più di adesso.

    Ah, sì, aggiungiamoci la consapevolezza, se vogliamo vedere quanto è realmente profonda la tana del coniglio oltre la realtà dei cinque sensi.

    Il razzismo è l’ignoranza più estrema, in quanto mette in relazione il “sé” con il corpo anziché con la coscienza-consapevolezza che animano il corpo e che si vivono attraverso il corpo. È come giudicare un uomo dalla sua tuta spaziale piuttosto che dalla persona che c’è dentro.

    Quindi i razzisti sono ridicoli, puerili e stupidi, ma la minaccia di essere definito un razzista non mi fermerà in alcun modo (ci hanno già provato e non ci sono riusciti) nel denunciare quello che deve essere denunciato se il Sistema del Controllo deve cadere.

    Dopotutto i razzisti più estremisti del mondo sono i Sionisti Rothschild. Israele è uno stato di apartheid tanto quanto lo sono stati il Sudafrica e l’America.

    E con ciò non mi riferisco solo al dolore inflitto sul popolo palestinese minuto dopo minuto, giorno dopo giorno, ma anche alle straordinarie divisioni razziste all’interno della società ebraica con gli Ebrei neri dell’Etiopia, ad esempio, che vengono trattati come la feccia.

    Quindi oltrepassiamo lo schermo di fumo calcolato che sfidare il Sionismo Rothschild e gli orrori di Israele significa che sei un antisemita e guardiamo invece ai semplici fatti che non vogliono che noi sappiamo e accettiamo.

    Innanzitutto, non bisogna essere ebreo per essere un sionista Rothschild, come ha detto pubblicamente un vicepresidente americano, Joe Biden, mentre leccava i piedi ai suoi padroni a Tel Aviv (e infine, ai suoi padroni a Chateaux Rothschild).

    Alcuni dei più veementi Sionisti Rothschild sono i Sionisti Cristiani negli Stati Uniti ed altrove, guidati per lo più vocalmente dal loro leader “spirituale” John C. Hagee. Immaginatevi il peggior tipo di estremista predicatore ipocrita e l’avrete inquadrato alla precisione.

    Hagee è il fondatore e il presidente nazionale dell’organizzazione Sionista-Cristiana Christians United for Israel, visita regolarmente Israele ed ha incontrato ogni primo ministro da Menachem Begin in poi.

    La sua John Hagee Ministries ha donato oltre $8,5 milioni di dollari americani per far rimpatriare gli Ebrei dall’ex Unione Sovietica in Israele ed è il fondatore e il direttore esecutivo di un evento chiamato “A Night to Honour Israel” [una notte per onorare Israele], che promette solidarietà tra i Cristiani e lo Stato di Israele.

    Si veda la storia, più avanti in questa denuncia intitolata “GOD-TV Erase Israeli Bedouin Village to Bring Jesus’ Second Coming” [“la GOD-TV rade al suolo un villaggio beduino israeliano per portare la seconda venuta di Gesù”] per rendersi conto del modo estremo e spietato in cui i Sionisti Cristiani non Ebrei sostengono i Sionisti ufficiali – i Sionisti Rothschild.

    In contrasto, un gran numero di persone ebree non sono sioniste, alcune si oppongono persino con veemenza [al Sionismo] e sostengono i Palestinesi nella loro battaglia per la sopravvivenza contro l’attacco genocida da parte del governo e dell’esercito israeliano sovvenzionato dagli Stati Uniti.

    Il popolo ebraico organizza proteste e chiede il boicotaggio di Israele in risposta all’agenda Sionista dei Rothschild per i Palestinesi e ciononostante, quante persone lo sanno tra quelle che raccolgono le loro “informazioni” dai media principali?

    Quante persone sanno, come si vede in questa immagine, che molti Ebrei religiosi detestano le richieste dei Sionisti Rothschild di un attacco americano sull’Iran e che hanno avuto incontri cordiali con il presidente iraniano Ahmadinejad per dargli il loro sostegno?

    Nessuno che riceva la propria “informazione” solo dai media principali controllati dai Sionisti-Rothschild saprebbe nulla di tutto questo, perché lanciano un solo messaggio – Sionismo vuol dire tutti gli Ebrei, fine della storia.

    Ma chiunque creda che questo sia vero dovrebbe leggere l’articolo del musicista e scrittore ebreo Gilad Atzmon, più avanti in questo ‘pacchetto’, intitolato “How Israeli leaders kill for their people’s votes” [“Come i leader israeliani uccidono per i voti del loro popolo”].

    I Rothschild hanno una rete di organizzazioni, compresi il B’nai B’rith e le sue diramazioni, la Anti Defamation League [Lega Anti Diffamazione] (ADL) che lavorano con altri gruppi controllati dai Rothschild per prendere di mira chiunque si avvicini all’evidenza dei fatti e a denunciarla perché la riconoscano tutti.

    Attaccano e minano [queste persone] in ogni modo possibile per impedire che venga alla luce la verità semplice e devastante – ossia che i Sionisti Rothschild controllano i media principali; Holliwood e l’industria cinematografica; i governi, non per ultimo quello degli Stati Uniti; e crucialmente alla luce degli eventi attuali, controllano la finanza e il commercio globale.

    Vi illustrerò il personale dell’amministrazione Obama da “lui” nominato dopo la sua elezione alla fine del 2008 per darvi un’idea di come i pochi comandino i molti attraverso la rete dei Rothschild.

    Ricordate mentre passeremo in rassegna i nomi che solo l’1,7% della popolazione degli Stati Uniti è ebrea, e che significativi numeri di questi non saranno Sionisti Rothschild.

    Articolo intero: http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=7863


    #116407
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,344]nEa8mZ1TCJ8


    https://www.facebook.com/brig.zero

Stai vedendo 10 articoli - dal 1,171 a 1,180 (di 3,276 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.