CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Questo argomento contiene 3,275 risposte, ha 80 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 3 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,001 a 2,010 (di 3,276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #117228

    giovanni
    Partecipante

    A NOI ANIME ETERNE FIGLI DI DIO NULLA PUO ACCADERE, NOI SIAMO A CURA E PROTEZIONE DI NOSTRO SIGNORE GESU' CRISTO, QUESTO E’ !

    Benedico ogni Singola Anima in DIO e tutti i suoi Popoli della Terra,
    IN NOME DEL PADRE DELLA MADRE DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO, AMEN.

    IL REGNO DI DIO E' DENTRO DI NOI, DIO IN NOI, DIO TRA DI NOI IN DIO UNIVERSO !

    =

    QUALE SERVO DEI SERVI DI DIO, IMPLORO, POSSA IO ESSERE POSTO PER GRAZIA RICEVUTA AL SERVIZIO DEI FIGLI DI DIO, PER PRIMA, ESSERE AL SERVIZIO DEGLI ULTIMI DELLA TERRA, COME POI, PER I RESTANTI FIGLI DI DIO DI NOSTRO SIGNORE GESU’ CRISTO L’IDDIO UNO L’ONNIPOTENTE.

    NON AFFANNIAMOCI, TANTO, GESU’ CRISTO CI TROVA E CI SALVA OVUNQUE NOI SIAMO, NOI, SUOI FIGLI DI DIO.

    =


    #117229

    Anonimo

    Giovanni

    la messa c'è alle 17.00, hai sbagliato l'ora.


    #117230
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1323781487=Richard]
    [quote1323762819=Richard]
    [quote1322654834=InneresAuge]
    [quote1322270757=Erre Esse]
    Fulford
    http://benjaminfulford.typepad.com/benjaminfulford/2011/11/the-lawsuit-that-could-end-the-gangster-rule-of-western-civilization.html

    La causa legale che potrebbe porre fine ai gangster alla guida della civiltà occidentale

    24 novembre, 2011

    Una causa legale è stata archiviata oggi (23 novembre, fuso orario USA) che potrebbe terminare il governo segreto che ha guidato la civiltà occidentale per almeno gli ultimi 300 anni. La causa dichiara che circa 1 trilione di dollari furono rubati da, tra gli altri, l'ONU e il suo segretario generale .., e il governo italiano, .. e il World Economic forum di Davos e altri credono di includerci molti dei proprietari della banca centrale privata Federal Reserve. La causa è stata archiviata a New York da Neil Keenan, agendo in rappresentanza della Dragon family, un gruppo isolato di facoltose famiglie asiatiche. Questa archiviazione è il risultato di approfondite evidenze raccolte da agenzie e forze di polizia internazionali come l' Interpol, la CIA, la polizia di sicurezza giapponese, i servizi segreti dell'Est Europa e ha il sostegno del Pentagono così come delle forze armate di Russia e Cina.
    Gli imputati definitivi in questa azione legale si crede siano quelli della stessa cabala dietro l'assassinio del presidente John F. Kennedy e molti altri maggiori crimini internazionali.

    L'articolo continua citando i due giapponesi che più di due anni fa erano stati trovati in possesso di titoli di stato USA del valore di miliardi alla frontiera con la Svizzera, la loggia massonica di Montecarlo legata alla P2, L.Z e il Vaticano.
    Segue un racconto che, come al solito con Fulford, sembra una spy-story.
    [/quote1322270757]
    Solo io non ho capito niente? Mi sembra sinceramente uno scritto parecchio “fumoso”…

    Oggi ho sentito alla “Zanzara di Radio 24” Magaldi, del Grande Oriente Democratico (vero Massone ?), dire che Monti è un Massone “British” ma ora si trova davanti una scelta, importante, che influenzerà anche il nostro paese e l'Europa. Se seguire la corrente dominante liberista che ci ha fin'ora portato sin qui, o un altra corrente che vorrebbe fare come ai tempi di Roosvelt (Eurobond) e reinvestire nell'Europa (non si sa a che prezzo dico io…).
    [/quote1322654834]

    http://translate.google.it/translate?u=http%3A%2F%2Fkauilapele.wordpress.com%2F2011%2F11%2F28%2Fdavid-wilcocks-comment-on-ben-fulfords-11-28-11-article-and-the-lawsuit-document%2F&sl=en&tl=it&hl=&ie=UTF-8

    qui il commento di Wilcock
    http://benjaminfulford.net/2011/11/28/chaos-prevails-at-the-highest-levels-of-government-in-the-west-as-the-financial-fraud-unravels/
    [/quote1323762819]

    CONFIRMED: The Trillion-Dollar Lawsuit That Could End Finanical Tyranny
    http://translate.google.it/translate?u=http%3A%2F%2Fdivinecosmos.com%2Fstart-here%2Fdavids-blog%2F995-lawsuit-end-tyranny&sl=en&tl=it&hl=&ie=UTF-8

    http://www.courthousenews.com/2011/12/05/41930.htm
    MANHATTAN (CN) – An American expatriate in Bulgaria claims the United Nations, the World Economic Forum, the Office of International Treasury Control and the Italian government conspired with a host of others to steal more than $1.1 trillion in financial instruments intended to support humanitarian purposes.
    [/quote1323781487]

    intanto provate a leggere

    CONFIRMED: The Trillion-Dollar Lawsuit That Could End Finanical Tyranny
    http://translate.google.it/translate?u=http%3A%2F%2Fdivinecosmos.com%2Fstart-here%2Fdavids-blog%2F995-lawsuit-end-tyranny&sl=en&tl=it&hl=&ie=UTF-8


    #117231

    orkid
    Partecipante

    ehm….. mi sono letto tutto… ora c'è un aggiornamento : Fulford chiuso in albergo da un gruppo CIA!!!

    Sti c…i!!!


    #117232
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1323814449=orkid]
    ehm….. mi sono letto tutto… ora c'è un aggiornamento : Fulford chiuso in albergo da un gruppo CIA!!!

    Sti c…i!!!

    [/quote1323814449]
    penso lo abbia saputo da questo video del programma dove partecipa Ben


    #117233
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Cioè???


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #117234

    Anonimo

    http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9507

    LA BUNDESBANK RIGETTA LO STRATAGEMMA DEL FMI PER FINANZIARE L’EUROPA
    Postato il Martedì, 13 dicembre @ 14:35:00 CST di supervice

    DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
    Telegraph.co.uk
    La Bundesbank tedesca ha posto serie obiezioni ai progetti della riunione dell’UE per tirare in salvo Italia e Spagna veicolando fino a 200 miliardi di euro dalle riserve della banca centrale attraverso il Fondo Monetario Internazionale (FMI).

    A Bruxelles i dirigenti europei hanno acconsentito a mobilitare le riserve di 17 banche nazionali del sistema dell’eurozona per finanziare il FMI, sperando che ciò possa poi portare denaro fresco da Cina, Giappone e da altre potenze globali.

    A seguito, “IL TRATTATO DELL’UE: GLI UOMINI D’AFFARI MINIMIZZANO I TIMORI PER IL VETO” (Ambrose Evans-Pritchard,Telegraph.co.uk);

    Andreas Dombret, un membro del consiglio di amministrazione di Bundesbank, ha riferito che la banca centrale tedesca non può prendere parte a una qualsiasi forma di finanziamento coperto per gli stati problematici dell’UEM con lo stratagemma del FMI, asserendo che ulteriori somme di denaro potranno essere utilizzate solo per sostenere le normali operazioni del Fondo.

    “I soldi non possono migrare in una sorta di contenitore speciale da usare esclusivamente per l’Europa. sarebbe una palese violazione del divieto di finanziamento monetario degli stati. La Bundesbank tedesca lo ha esplicitamente escluso”, ha riferito al quotidiano Handelsblatt.

    Dombret ha detto che la quota di Bundesbank per qualsiasi pacchetto del FMI sarebbe di 45 miliardi di euro e che sarebbe “per sua natura rischioso”. Richiederebbe una qualche sanatoria da parte del parlamento tedesco. E questo sfonderebbe a sua volta il tetto di 211 miliardi di euro già prefissato dal Bundestag per i salvataggi dell’UE.

    Mario Draghi, direttore della Banca Centrale Europea (BCE), ha sollevato preoccupazioni analoghe la scorsa settimana, avvisando che la BCE non ha intenzione di usare il FMI come un veicolo per i salvataggi coperti del debito pubblico in Europa.

    “Non si possono incanalare i fondi in modo da eludere le disposizioni del trattato. Se il FMI dovesse usare questi soldi per comprare esclusivamente obbligazioni europee, riteniamo che ciò non sia compatibile con il trattato”, ha detto Draghi.

    Per aggiungere complessità a quelle già presenti in Germania, il presidente del Bundestag Norbert Lammert ha richiesto che il pacchetto debba essere sottoposto a uno scrutinio della corte costituzionale tedesca, avvertendo che i nuovi poteri attribuiti ai commissari europei per intervenire nei bilanci nazionali possono entrare in conflitto con la sovranità fiscale della Germania.

    L’argomento della riunione sul ruolo del FMI sembra aver portato a queste conclusioni senza una piena preparazione e ciò sta provocando critiche feroci dagli esperti del FMI, così come l’ostilità di Washington.

    Il presidente statunitense Barack Obama ha affermato: “L’Europa è sufficientemente ricca, per cui non ci sono ragioni per non risolvere questo problema. Non è come se si stesse parlando di un qualche paese impoverito che non ha alcuna risorsa.”

    Gli Stati Uniti hanno detto che non contribuiranno al pacchetto per l’UE. Un gruppo di Repubblicani al Campidoglio vorrebbe andare oltre e tagliare i fondi in essere degli USA presso il FMI.

    Mario Bleijer, ex direttore della banca centrale argentina ed esperto del FMI, ha affermato che l’Europa non dovrebbe cercare di passare i debiti al resto del mondo.

    “La proposta di utilizzo del FMI come condotta per le risorse della BCE – volendo così aggirare le restrizioni imposte dai trattati dell’UE– mentre fornirebbe alla BCE lo status di creditore privilegiato, aggraverebbe l’esposizione del Fondo con i prestatori rischiosi. Questo accordo potrebbe essere considerato come un abuso ingiustificato della seniority del Fondo che libera scorrettamente la BCE dal bisogno di imporre le sue condizioni a uno dei suoi membri”, ha detto Bleijer.

    Olivier Blanchard, il capo economista del FMI, ha detto che il piano dell’Europa per impegnare 200 miliardi di euro potrebbe fare una “grande differenza”, aiutando a convincere il resto del mondo a fare un passo in avanti.

    “È importante ciò che è successo la scorsa settimana: fa parte della soluzione, ma non è la soluzione”, ha detto.

    **********************************************
    Fonte: Bundesbank rejects Europe's IMF funding ruse

    11.12.2011

    Traduzione per http://www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

    **********************************************
    IL TRATTATO DELL’UE: GLI UOMINI D’AFFARI MINIMIZZANO I TIMORI PER IL VETO

    DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
    Telegraph.co.uk
    I maggiori uomini d’affari britannici sono sempre più preoccupati della crisi del debito dell’eurozona rispetto a qualsiasi ricaduta dai battibecchi diplomatici del Regno Unito con Bruxelles, minimizzando i timori che il veto posto per la prima volta da David Cameron al trattato possa provocare una perdita di posti di lavoro o una rappresaglia commerciale.

    “Dobbiamo essere estremamente attenti sia come nazione, che come centro dei servizi finanziari a come affrontare la prossima fase”, ha detto Angela Knight, direttrice della British Bankers Association.

    “Ma la gente sta subito saltando alle conclusioni e ci vorranno tre mesi prima che tutto venga ben sviscerato. La nostra più grande preoccupazione è che l’Europa non ha fatto quanto necessario per la crisi del debito sovrano. Non si può aspettare fino a marzo. Dobbiamo sapere se ci sarà un salvataggio, sì o no, e abbiamo bisogno di una risposta molto rapidamente”, ha detto.

    La Knight ha respinto l’ipotesi che le banche asiatiche, statunitensi ed europee stiano ritirandosi dalla City per i timori che la Gran Bretagna possa perdere la sua presenza nel più grande mercato mondiale.

    “Le banche straniere e i trader usano Londra come propria base per il mondo intero, non per l’Europa”, ha detto.

    David Kern, capo economista per la Camera di Commercio britannica, ha detto che le relazioni internazionali non vanno avanti seguendo i risentimenti.

    “Non ce li vedo gli altri 26 a scatenare un’ostilità economica contro il Regno Unito. Abbiamo sentito gli stessi allarmi quando la Gran Bretagna decise di rimanere fuori dall’euro. Ci fu detto che sarebbe stata una minaccia per la City e per il mercato delle obbligazioni, ma ciò non ha corrisposto a realtà”, ha detto.

    “Ci sono rischi che l’UE possa prendere misure dannose contro il Regno Unito, ma questi rischi era già presenti a causa del voto con maggioranza qualificata. Il rischio più grande che abbiamo in questo momento è che l’accordo dell’UE cada a pezzi e che ci sia una disintegrazione disordinata dell’euro.”

    Nick Clegg, vice Primo Ministro, ha manifestato la sua frustrazione nel corso del fine settimana, avvertendo che il veto avrebbe lasciato la Gran Bretagna “sospesa in qualche luogo nel mezzo dell’Atlantico”, senza peso in Europa o nei riguardi di Washington. “Non credo sia positivo per il lavoro, nella City o in qualunque altro posto”, ha detto.

    Se questo si può tradurre nell’attuale perdita di posti di lavoro, non è assolutamente chiaro. La Toyota giapponese ha detto che “finora non abbiamo cambiato la nostra opinione” sugli investimenti nel Regno Unito, aggiungendo che c’è una maggiore preoccupazione per le rimostranze dell’eurozona per i suoi progetti di espansione da 100 miliardi di sterline nel Derbyshire.

    Simon Walker, direttore dell’Institute of Directors, ha detto che è l’avanzata stessa dell’UE ad essere la più grande minaccia per il lavoro.

    “Il veto è motivo di grande rammarico, ma il Primo Ministro non ha avuto scelta. Se avesse rinegoziato i termini e consentito un attacco frontale alla City, la conseguenza sui posti di lavoro sarebbe stata peggiore”, ha detto Walker.


    #117235

    Anonimo

    SEI RIVELAZIONI SHOCK SUL “GOVERNO SEGRETO” DI WALL STREET
    Postato il Martedì, 13 dicembre @ 16:10:39 CST di supervice

    DI LES LEOPOLD
    Alternet.org
    Alti funzionari hanno volontariamente mascherato la vera dimensione dei salvataggi del 2008-'09 al Congresso e all’opinione pubblica.

    Ora abbiamo prove concrete che Wall Street e Washington stanno gestendo un governo segreto bel lontano dal processo democratico. Grazie a una richiesta per la libertà di informazioni fatta da Bloomberg News, il pubblico ha ora accesso a oltre 29.000 pagine di documenti della Fed e ad altre 21.000 transazioni della Fed che sono state deliberatamente nascoste, e per buone ragioni. (Vedi qui e qui.)

    Questi documenti mostrano come alti funzionari del governo hanno volontariamente celato al Congresso e al pubblico il vero scopo dei salvataggi del 2008-'09 che hanno arricchito i pochi e rafforzato gli interessi dei giganti di Wall Street. Ora sappiamo che:

    I salvataggi segreti di Wall Street ammontavano 7,77 trilioni di dollari, dieci volte più del Troubled Asset Relief Program (TARP) da 700 miliardi approvato dal Congresso nel 2008.

    La conoscenza dei fondi per i salvataggi segreti non era stata condivisa con il Congresso anche quando stava stilando e dibattendo le leggi per smantellare le grandi banche.

    Il finanziamento segreto, fornito a tassi più bassi del livello di mercato, hanno fornito alle banche di Wall Street altri 13 miliardi di dollari in profitti. (Denaro sufficiente per assumere più di 325.000 insegnanti.)

    I prestiti segreti hanno finanziato le fusioni bancarie, per far sì che le banche più grandi potessero crescere ancora. Questo denaro ha anche permesso alle banche di dar manforte alle proprie iniziative di lobby.

    Quando Henry Paulson (il Segretario al Tesoro sotto Bush) informò il Congresso e il pubblico che ci sarebbe stato bisogno solo di piccole riforme per proteggere Fannie Mae e Freddie Mac dal collasso, si incontrò segretamente con i manager dei maggiori hedge fund di Wall Street – tra loro, gli ex colleghi di Goldman Sachs – per avvisarli che era sul punto di nazionalizzare le gigantesche compagnie di emissione di mutui, una mossa che avrebbe praticamente svuotato il valore azionario di queste aziende. Questa informazione era di enorme valore, perché ha consentito a questi hedge fund di shortare Fannie e Freddie, facendo una fortuna.

    Quando Timothy Geithner era a capo della NY Federal Reserve, si lamentò delle azioni legislative del senatore Ted Kaufman, del Delaware, volte a limitare le dimensioni delle banche, perché questo argomento era “troppo complesso per il Congresso e che le persone che conoscono i mercati dovrebbero gestire in prima persona queste decisioni”. Nel frattempo, Geithner era totalmente a conoscenza degli enormi prestiti segreti, mentre il senatore Kaufman ne era all’oscuro. Anche Barney Frank, che stava redigendo una fondamentale legislazione di riforma del settore bancario, non era informato dei prestiti segreti. Nessuno al Congresso ne sapeva niente.

    continua…..
    http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9508


    #117236

    Anonimo

    EUROPA, A TE LA SCELTA: RIBELLATI CONTRO LE BANCHE
    Postato il Martedì, 13 dicembre @ 16:12:02 CST di marcoc

    O ACCETTA LA SCHIAVITÙ DEL DEBITO

    DI CHARLES HUGH SMITH
    OfTwoMinds.com

    È esplosa la bolla europea del debito, e la rivalutazione del rischio e del debito non può essere rimessa dentro alla bottiglia

    Europa, la questione è veramente semplice: o ti ribelli contro le banche o accetti decenni di schiavitù dai debiti. Tutte le milioni di parole pubblicate sulla crisi europea del debito possono essere distillate in una manciata di dinamiche molto semplici. Una volta che le abbiamo capite la scelta tra resistenza e schiavitù si rivela essere l'unica scelta: le altre “opzioni” sono illusorie.

    1. L'euro ha costituito una fantasia molto attraente ma di breve durata: le produttive economie del nord della UE possono raccogliere profitti in due modi: A) vendere in quantità i loro beni e servizi ai loro meno produttivi vicini meridionali perchè questi non sono stati capaci di prendere in prestito grosse somme di denaro a bassi (cioè “quasi-tedeschi”) tassi di interesse, e B) prestare a queste nazioni consumatrici grosse somme di denaro con una leva stratosferica, cioè 1 euro di capitale a garanzia di 26 euro di prestito/debito.

    continua…
    http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=9509


    #117237
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1323867691=Richard]
    [quote1323814449=orkid]
    ehm….. mi sono letto tutto… ora c'è un aggiornamento : Fulford chiuso in albergo da un gruppo CIA!!!

    Sti c…i!!!

    [/quote1323814449]
    penso lo abbia saputo da questo video del programma dove partecipa Ben

    [/quote1323867691]
    Wilcock scrive
    http://divinecosmos.com/start-here/davids-blog/995-lawsuit-end-tyranny
    UPDATE, 12:44 AM SAME NIGHT: We just found out that Fulford is alive and OK. He may have been held in the hotel for his own protection, but we do not know yet. More information will follow as soon as we get it and will be updated below.]

    Sappiamo che Fulford sta bene, forse è stato trattenuto nell'hotel per sua protezione, ma ancora non abbiamo informazioni, appena possibile aggiorneremo le notizie


Stai vedendo 10 articoli - dal 2,001 a 2,010 (di 3,276 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.