CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Questo argomento contiene 3,275 risposte, ha 80 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 2 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,381 a 2,390 (di 3,276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #117608
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1333034491=brig.zero]
    Dimissioni di massa nel mondo della finanza: perchè?

    Negli ultimi dieci anni si sono verificati quasi 700 casi di dimissioni nelle principali societa' finanziarie e industriali, nonche' autorita' politiche al mondo. In particolare stupisce la mole dei casi tra fondi di risparmio, fondi pensione, fondi azionari, fondi sovrani, veicoli d’investimento. Ma anche governi.
    Per l'esattezza sono 300 i dirigenti di banche e compagnie finanziarie ad aver rassegnato le dimissioni da gennaio 2002; sono invece 135 i ministri che hanno lasciato il loro posto e 234 coloro che hanno rinunciato a una posizione di alto profilo in un'azienda multinazionale.


    La dimensione impressionante che ha assunto il fenomeno ha alimentato speculazioni e teorie cospiratorie nei vari blog, forum e social network. La natura talvolta misteriosa e spesso repentina di queste decisioni spinge inevitabilmente a chiedersi se per caso i dirigenti di alto grado della nostra societa' sono a conoscenza di qualcosa che ai cittadini non e' dato sapere.

    Forse, piu' realisticamente, stanno abbandonando i loro posti per motivi di coscienza. O, molto piu' semplicemente, cercano di limitare le proprie perdite.
    Chiaramente si tratta solo di speculazioni. Ma la cosa sta iniziando a incuriosire un numero sempre maggiore di persone. Esiste persino una pagina Facebook, [size=26]”Global Mass Resignations” , dedicata ai casi principali di dimissioni nelle alte sfere del mondo della finanza, politica e industria. Al momento 3.270 persone sono iscritte al gruppo.
    .

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1352248/teorie-cospirazioniste/dimissioni-di-massa-nel-mondo-della-finanza-perche.aspx
    [/quote1333034491]
    !lol


    #117609
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    L'interrogazione UE contro Mario Monti sul Bilderberg e sulla Trilaterale

    Il 4 aprile 2003 l’eurodeputato Patricia McKenna deposita un’interrogazione parlamentare in cui chiede chiarimenti in merito alle partecipazioni di Mario Monti, commissario UE alla competitività, alle conferenze del gruppo Bilderberg ed alla sua qualità di membro della Commissione Trilaterale. Questo il testo depositato al parlamento UE.

    « I Commissari Mario Monti, Erikki Liikanen, Pedro Solbes Mira, Gunther Verheugen, Antonio Vitorino e Frederik Bolkestein hanno, in passato, partecipato a riunioni del Gruppo Bilderberg e sono, pertanto, membri di fatto, dato che vengono mantenuti informati sulle sue attività. Romano Prodi, Presidente della Commissione, è stato membro del comitato direttivo di tale gruppo negli anni '80, epoca in cui il Presidente della BCE, Wim Duisenberg, era tesoriere. Tre Commissari sono o sono stati membri della Commissione Trilaterale: Mario Monti, Chris Patten e Pedro Solbes Mira.
    Può la Commissione indicare il nome dei Commissari che parteciperanno alle prossime riunioni del Gruppo Bilderberg e della Trilaterale, precisare se essi parteciperanno a nome della Commissione o a titolo apparentemente privato e se beneficeranno di indennità giornaliere o di altri rimborsi per le spese associate a tali riunioni? Può la Commissione assicurare che tali adesioni vengano menzionate nella dichiarazione di interessi finanziari di ogni Commissario? »

    Il 15 maggio Romano Prodi, allora Presidente della Commissione stessa, risponde così.

    « Numerosi membri della Commissione sono stati invitati e hanno partecipato alle riunioni del gruppo Bilderberg, alcuni durante il loro mandato alla Commissione, altri sono stati invitati e hanno partecipato prima di essere membri della Commissione e non hanno più partecipato durante il loro mandato. È necessario precisare che la qualità di membro del gruppo non è previsto dallo statuto di tale gruppo. Esiste solo la figura di “membro dello Steering Committee”.
    Nessun membro della Commissione è membro dello Steering Committee. Persone non appartenenti allo Steering Committee del gruppo Bilderberg possono essere invitate alle sue riunioni.
    La partecipazione occasionale a una riunione non giustifica una citazione sulla dichiarazione d'interessi prevista dal Codice di condotta applicabile ai Commissari. Infatti, la partecipazione occasionale a una conferenza o il fatto di ricevere informazioni sulle attività di un gruppo non implicano necessariamente l'appartenenza o la qualità di membro di un gruppo.
    Quanto alla partecipazione alla prossima riunione del gruppo Bilderberg, che avrà luogo dal 16 al 18 maggio 2003 a Versailles, è necessario precisare che tre Commissari hanno accettato l'invito che hanno ricevuto a causa delle funzioni che essi esercitano, anche se non partecipano a nome del Collegio. Si tratta di M. Monti, F. Bolkestein e P. Lamy. La loro trasferta si effettuerà sulla base delle norme generalmente applicabili in materia.
    Per quanto riguarda la Commissione Trilaterale, il suo statuto esclude la partecipazione di un membro che esercita una funzione pubblica. Nessun Commissario è quindi membro della Commissione trilaterale e nessun Commissario ha manifestato, fino ad oggi, la sua intenzione a partecipare a una delle prossime riunioni della Commissione trilaterale. »

    Prodi dice che l’unico organo ufficiale del Gruppo Bilderberg è il Comitato Direttivo (la Steering Committee), in quanto la qualifica di membro ufficiale non esiste, e specifica che non esiste alcun intreccio di ruoli tra i suoi commissari e i membri del Comitato Direttivo Bilderberg. Evidentemente deve intendersi che una commistione tra un ruolo rilevante nella funzione pubblica e un ruolo analogo in un’organizzazione privata dalle finalità estremamente riservate è altamente inopportuna. Inoltre, Prodi ci informa che nello statuto della Commissione Trilaterale vige il divieto per i membri di esercitare una funzione pubblica.

    Mario Monti non era nuovo alla Commissione Europea. Era già membro dell’assemblea precedente, la Commissione Santer (dal nome del suo Presidente: Jacques Santer), la quale vanta l’invidiabile primato di essere stata la prima ed unica costretta alle dimissioni in blocco. Le accuse gravi e circostanziate, come ben delineato da un rapporto della House of Commons – il Parlamento Inglese -, erano di cattiva gestione, distrazione di fondi e atti di nepotismo. Sul banco degli imputati, tra l’altro, anche l’ufficio presieduto da Emma Bonino e Manuel Marín, l’ECHO, lo European Community Humanitarian Office, sotto accusa dall’Unità di Coordinamento per la Lotta Anti Frodi (UCLAF) per questioni che affondavano le radici negli anni ‘80, inerenti a una cattiva gestione dei fondi, spesi per l’assunzione di burocrati europei scelti in maniera conveniente anziché per gli aiuti umanitari. In seguito a questa ed a tutte le altre accuse i commissari dovettero dimettersi tutti, in massa, perché secondo le accuse non potevano non sapere. Dopo le dimissioni, e nonostante il loro spettro che aveva minato la credibilità della Commissione Europea come istituzione, Monti si riaccreditò alla corte della successiva Commissione Prodi, da vero burocrate UE come da più parti viene descritto.

    Se tuttavia Prodi, che nel 1999 molti media descrissero come il primo “Primo Ministro Europeo” della storia, certificò implicitamente l’inopportunità per un pubblico funzionario di ricoprire cariche significative nella Commissione Bilderberg o nella Commissione Trilaterale, puntualizzando che a nessuno dei suoi commissari poteva ascriversi questa sovrapposizione di interessi, certo non poteva sapere che un membro della sua assemblea, il professor Mario Monti, un giorno sarebbe succeduto a lui nel ruolo di Presidente del Consiglio della terza economia europea, contravvenendo a entrambe le condizioni oggetto delle sue rassicurazioni, anzi aggravandole.

    Mario Monti sarebbe divenuto di lì a poco non un semplice invitato alle conferenze del Gruppo Bilderberg, ma addirittura un membro del Comitato Direttivo (vedi Bilderberg Meeting Governance). Parimenti, sarebbe divenuto non un semplice membro della Commissione Trilaterale, ma una delle sue tre cariche più importanti, assumendo la rappresentanza della più importante area di influenza attuale, quella dove si stanno giocando i futuri interessi della governance mondiale: l’Europa (vedi Trilateral.org).

    Dopo la denuncia formale di queste inopportune commistioni, lanciata da questo blog subito dopo l’insediamento di Mario Monti a Palazzo Chigi, un’arida e concisa Ansa del 24 novembre 2011 informava circa l’abbandono del Presidente del Consiglio italiano di ogni carica nella Commissione Trilaterale e nel Gruppo Bilderberg, ma chiunque può verificare che la Commissione Trilaterale, nonostante il suo statuto vieti ai suoi membri l’esercizio concomitante della funzione pubblica, lo annovera ancora tra le sue fila, con l’incarico di perseguire con devozione assoluta (la parola inglese utilizzata è “committed”) l’obiettivo di portare a compimento il processo di unificazione europea (leggere qual è la mission ufficiale del Presidente della Regione Europea). Un obiettivo stabilito da un’organizzazione privata, convinta che l’eccessiva partecipazione democratica sia un male e che i popoli vadano tenuti all’oscuro (leggi il rapporto della Trilaterale “the crisis of democracy”), nata dalla volontà dichiarata di un banchiere, David Rockefeller, di superare i lenti e farraginosi processi di discussione parlamentare per stabilire processi decisionali che scavalchino le decisioni delle assemblee istituzionali. Del resto, basta ascoltare una qualsiasi conferenza stampa di Mario Monti, come quella recente tenuta insieme ad Angela Merkel, per sentire come il processo di unificazione europea sia al centro di ogni sua proposta politica:

    « …l’Europa resta la più bella costruzione, credo, che l’umanità abbia messo in opera […] che deve soprattutto fondarsi su misure strutturali nei singoli paesi e anche su adeguate politiche europee. E’ un tema che sale, come è giusto che salga nell’agenda europea. »

    E sentite, per esempio, cosa dice anche Mario Draghi durante l’audizione al Parlamento Europeo del 16 gennaio (guarda il video integrale):

    « Se i paesi sono disposti a cedere parte della sovranità nazionale verso un'unione fiscale, allora questo è un inizio della fiducia, e se vi è la fiducia poi gli altri passi seguiranno, da parte degli stessi paesi. »

    Per quanto riguarda il Gruppo Bilderberg, anche qui non vi sono evidenze che abbia abbandonato realmente i suoi incarichi all’interno della Steering Committee, in quanto figura ancora nell’elenco dei membri elencati nello scarno sito ufficiale. L’ufficialità di tale elenco si può dedurre dalla stessa ammissione di Monti, il quale afferma di volersi dimettere da ogni incarico. Infatti, se i soli incarichi che si possono assumere nel Gruppo Bilderberg, come certifica Romano Prodi che ne è stato membro, sono quelli nel Comitato Direttivo, ne consegue che Monti, annunciando le sue presunte ma non documentate dimissioni, implicitamente conferma di appartenere alla Steering Committee, certificando dunque l’autenticità dell’elenco.

    E’ necessario che il Presidente del Consiglio chiarisca definitivamente se ha abbandonato gli incarichi in tutte le organizzazioni private che si propongono di perseguire interessi istituzionalmente illegittimi, perché non frutto di dibattito pubblico, pubblicando documenti che attestino una volta per tutte la formulazione delle sue dimissioni e la loro conseguente accettazione da parte degli organi direttivi della Trilaterale e del Bilderberg. E’ anche un preciso dovere, da parte della società civile, pretendere tutti gli atti e i documenti idonei ad attestare la sua estraneità ad ogni mandato che non sia esclusivamente quello popolare.

    In assenza di tale operazione di trasparenza, e in assenza di una sua forte rivendicazione da parte dei cittadini italiani, è bene convincersi che l’uso del termine democrazia per descrivere la nostra forma di governo è improprio e, quantomeno per ragioni di onestà intellettuale, dovremmo rivedere le nostre convinzioni al riguardo e quello che insegniamo ai nostri figli. Sinarchia, oppure oligarchia, sono termini che potrebbero rappresentare meglio la nuova realtà in cui viviamo.

    http://www.byoblu.com/post/2012/01/19/Linterrogazione-UE-contro-Mario-Monti-sul-Bilderberg-e-sulla-Trilaterale.aspx


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #117610

    Anonimo

    [quote1333046786=Richard]
    [quote1332961092=Pier72Mars]
    Giulio Tremorti fa come i preti: predica bene e razzola male.ha avuto tante opportunità, adesso sembra il paladino, ma cge vada a farsi friggere
    [/quote1332961092]
    capisco Pier
    ma personalmente metto in discussione la mia percezione degli eventi e delle persone ..
    il libro comunque resta un testo chiaro utile nella tanta confusione ..

    http://www.giuliotremonti.it/uscita-di-sicurezza/generale/opportunismi.html

    http://www.giuliotremonti.it/uscita-di-sicurezza/generale/poca-intransigenza.html

    ps. non significa che ora mi fidi di qualche politico o “professore”
    [/quote1333046786]

    Ma infatti il senso era quello, scrive cose interessantissime e vere, poi però ti accorgi che ha avuto 8 anni di tempo……..


    #117611

    Xeno
    Partecipante

    [quote1333054512=Pier72Mars]
    [quote1333046786=Richard]
    [quote1332961092=Pier72Mars]
    Giulio Tremorti fa come i preti: predica bene e razzola male.ha avuto tante opportunità, adesso sembra il paladino, ma cge vada a farsi friggere
    [/quote1332961092]
    capisco Pier
    ma personalmente metto in discussione la mia percezione degli eventi e delle persone ..
    il libro comunque resta un testo chiaro utile nella tanta confusione ..

    http://www.giuliotremonti.it/uscita-di-sicurezza/generale/opportunismi.html

    http://www.giuliotremonti.it/uscita-di-sicurezza/generale/poca-intransigenza.html

    ps. non significa che ora mi fidi di qualche politico o “professore”
    [/quote1333046786]

    Ma infatti il senso era quello, scrive cose interessantissime e vere, poi però ti accorgi che ha avuto 8 anni di tempo……..
    [/quote1333054512]
    Dopo aver letto Uscita di Emergenza ho avuto modo di capire le “tesi” di Tremonti come dicevo qualche post fa,trovandomi d'accordo su quest'ultime.
    Dicevo a Richard che ho trovato in quel libro un Tremonti inedito per me.
    Unica critica o meglio consiglio che davo era dissociarsi dai “tradizionali” partiti così da evitare di affossare il tutto.
    Devo prendere atto però che si sta avvicinando alla Lega da voci di corridoio e rumors
    :ummmmm:

    Ho sempre considerato (un mio pregiudizio forse?) la Lega un partito creato per il divide et impera (secessione ecc…)
    Gli inglesi solitamente usano dire: look around

    Beh,io mi guardo intorno e quello che vedo e che in tutti questi anni le chiacchere stanno a zero con la Lega.
    O no?

    Mah,…staremo a vedere….


    #117612
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1333090117=Xeno]
    [quote1333054512=Pier72Mars]
    [quote1333046786=Richard]
    [quote1332961092=Pier72Mars]
    Giulio Tremorti fa come i preti: predica bene e razzola male.ha avuto tante opportunità, adesso sembra il paladino, ma cge vada a farsi friggere
    [/quote1332961092]
    capisco Pier
    ma personalmente metto in discussione la mia percezione degli eventi e delle persone ..
    il libro comunque resta un testo chiaro utile nella tanta confusione ..

    http://www.giuliotremonti.it/uscita-di-sicurezza/generale/opportunismi.html

    http://www.giuliotremonti.it/uscita-di-sicurezza/generale/poca-intransigenza.html

    ps. non significa che ora mi fidi di qualche politico o “professore”
    [/quote1333046786]

    Ma infatti il senso era quello, scrive cose interessantissime e vere, poi però ti accorgi che ha avuto 8 anni di tempo……..
    [/quote1333054512]
    Dopo aver letto Uscita di Emergenza ho avuto modo di capire le “tesi” di Tremonti come dicevo qualche post fa,trovandomi d'accordo su quest'ultime.
    Dicevo a Richard che ho trovato in quel libro un Tremonti inedito per me.
    Unica critica o meglio consiglio che davo era dissociarsi dai “tradizionali” partiti così da evitare di affossare il tutto.
    Devo prendere atto però che si sta avvicinando alla Lega da voci di corridoio e rumors
    :ummmmm:

    Ho sempre considerato (un mio pregiudizio forse?) la Lega un partito creato per il divide et impera (secessione ecc…)
    Gli inglesi solitamente usano dire: look around

    Beh,io mi guardo intorno e quello che vedo e che in tutti questi anni le chiacchere stanno a zero con la Lega.
    O no?

    Mah,…staremo a vedere….
    [/quote1333090117]
    a parte Tremonti
    mi pare che il libro sia chiaro e utile per capire la situazione generale no?


    #117613

    Xeno
    Partecipante

    Si Rich sono d'accordo come già avevo espresso.

    Ma voltiamo pagina e rimaniamo in tema eco finanziario:

    Giusto per mostrare come realmente si muovono le cose al di là di quello che i media ci dicono e per non fare quello che critica sempre, queste foto mostrano a chi sa leggerle la reale sit e considerate che Monti e L'italia nn sono l'ombellico del mondo come qualc. vuole farci credere.

    Mentre Monti stringe la mano al suo omologo l'incontro ha portato a dire al Giappone..a noi piace ora l'Italia ed investiremo.
    Ma lo sapete che il Giappone è più inguaiato di noi con un debito PIL del 170/180% ?
    Ma di che stanno parlando..ma che stanno a dì.

    Questo quì sopra è Hu Jintao presidente della Cina dopo l'incontro anch'ègli + o meno ha detto le stesse cose…investiremo in Italia e bla bla bla

    Nella foto qua sotto sorpresa al centro è sempre Hu Jintao ma alla riunione dei paesi Brics

    E sapete cosa pensa Monti di questo Brics —–> http://www.blitzquotidiano.it/economia/monti-europa-unita-per-reggere-ai-brics-1174942/

    Se il progetto dei signori qua sopra va in porto……altro che Monti

    Avete capito?
    Povera Italia. Non ci resta che ridere per nn piangere


    #117614
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    dubbi leciti..

    però ho notato questo

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-02/cina-allontana-dollaro-063655.shtml?uuid=AacfPi0E&fromSearch

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-04-16/meta-mondo-ribella-dollaro-081150.shtml?uuid=AaW3bTPD&fromSearch

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-19/ambizioni-club-brics-064057.shtml?uuid=Ab6AmQAF&fromSearch

    http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-03-30/brics-accusano-occidente-063910.shtml?uuid=Abuxe9FF&fromSearch

    This did not get enough press, but in early November, Chinese banks (top tier banks like Bank of China and Industrial and Commercial Bank of China) refused to fork over billions in collateral on dollar/yen FX trades which were out of the money after the yen’s October appreciation. The headlines should have read (but didn’t): “Chinese Banks say: STUFF IT.” The Chinese banks won a game of drag race “chicken” with foreign banks. Most credit support annex agreements would say that closing out these trades would be an event of default, and then the cross default on all the trades would kick in with the same counterparty. But the credit of the Chinese banks was better than many of their counterparties, and they renegotiated contracts with the Chinese banks.
    http://www.tavakolistructuredfinance.com/TSF15.html
    http://georgewashington2.blogspot.it/2009/10/china-has-already-walked-away-from.html
    China Has Already Walked Away from Derivatives Contracts

    La China Banking Regulatory Commission, che deve già affrontare le pressioni relative al boom del credito registrato nel 2009, si era espressa a più riprese contro l’autorizzazione alla negoziazione dei derivati sul mercato cinese.
    http://www.agichina24.it/repository/categorie/in-primo-piano/finanza/notizie/arrivano-i-credit-default-swap-alla-cinese

    South Africa: Brics Summit Challenges Development Status Quo
    http://allafrica.com/stories/201203301074.html

    The fourth annual Brics summit took place in the Indian capital, Delhi on March 29th. The leaders of Brazil, Russia, India, China and South Africa – which make up the grouping of major emerging economies- used the occasion to renew their calls for reform of international institutions to better reflect global economic and political shifts.

    Vertice BRICS a Nuova Delhi: dall’economia alla politica, un’alternativa al G8
    http://www.atlasweb.it/2012/03/30/vertice-brics-a-nuova-delhi-dall%E2%80%99economia-alla-politica-un%E2%80%99alternativa-al-g8-579.html

    Maggiore rappresentanza ai vertici di Fondo monetario internazionale (Fmi) e Banca Mondiale, maggior voce in capitolo ai colloqui sul commercio di Doha, possibilità di creare una nuova Banca di sviluppo per le economie emergenti e i paesi in via di sviluppo viste le lentezze nel riformare Fmi e Bm, ma anche rinnovo delle Nazioni Unite e una posizione comune sui due fascicoli più caldi dell’attuale politica internazionale: Iran e Siria.

    Sono gli elementi centrali del vertice tenutosi ieri a New Delhi tra i presidenti dei cinque paesi che formano il BRICS (acronimo delle iniziali delle singole nazioni): Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica.


    #117615
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1333124896=Richard]
    [quote1332963428=Richard]
    [quote1332849288=brig.zero]
    Banche: i capi si dimettono in massa

    marzo 2012

    270 sono le dimissioni ai vertici delle principali istituzioni bancarie del mondo, di cui abbiamo dato un primo elenco in un precedente post, e continuano a gran velocità: la maggior parte in un intervallo di tempo di poco più di un mese. Chi si ostina a giudicare non sintomatico un accadimento del genere è solo affezionato alla benda che gli copre gli occhi, se pensiamo che queste sono solo le dimissioni risapute tanto da essere rintracciabili dai motori di ricerca.

    Cercheremo di tenere aggiornata per quanto possibile la lista con aggiunte successive. :bravo:

    270 DIMISSIONI DA BANCHE DEL MONDO, case di investimento, fondi monetari

    Ringraziamo i redattori di http://americankabuki.blogspot.com che hanno curato la compilazione della lista ed autorizzato la ripubblicazione su altri blog…
    [/quote1332849288]

    Arresti
    http://americankabuki.blogspot.com.au/p/global-banker-arrests.html

    10/06/11 (HONG KONG) Deutsche Bank Asia, senior banker Yan Shen, 43, who headed the North Asia institutional clients group escaped a prison sentence Thursday after he was found in possession of a gun at Hong Kong's international airport. Yan Shen, was discovered carrying the unlicensed pistol and ammunition during a search of his baggage in the departure lounge of Chek Lap Kok Airport. The offence carries a maximum jail sentence of 14 years, but Shen was spared jail after the court heard he suffered a personality disorder and liked to collect things. Sentencing him to 240 hours of community service and a fine of 50,000 Hong Kong dollars (6,400 US dollars), the judge said he did not accept Yan's excuse that he was unaware it was illegal to possess firearms. However, the judge said he had decided not to jail Yan because prison might interfere wih treatment for his disorder.
    http://goo.gl/66aO4
    10/11/11 (NIGERIA) Nigeria’s secret police (SSS) Tuesday confirmed the arrest of three persons including a Lagos banker it said facilitated the October 01, 2010, Independence Day bombing in Abuja that killed several persons and injured many others. Media reports had earlier identified the banker as Nonso Nnaemeka, while one of the suspects was identified as Jessica David, aka Segun.
    http://goo.gl/ZXeWO
    11/01/11 (IRAN) Bank Melli, Mr. Khavari, a dual Iranian-Canadian citizen, left Iran in September as prosecutors there announced they wanted to question him in connection with a $2.6-billion embezzlement scandal that has led to the arrest of several bankers. Tehran also wants an international warrant for Mr. Khavari’s arrest. Canada has no extradition treaty with Iran. Mr. Khavari could be stripped of his Canadian citizenship. The banker’s continuing freedom and apparent wealth – he and his family own several Toronto properties – have angered Iranian diaspora groups. It’s unclear how he could become a Canadian citizen while working in Iran as an elite banker. Khavari is indicative of a much larger wave of people who have slipped into Canada. The Globe and Mail reported Monday that one of several brothers whose family business is at the heart of the Iranian embezzlement scandal moved to Montreal this past summer.
    http://goo.gl/otcvi
    11/07/11 (UAE – DUBAI) HSBC Analyst, Toby Carroll, Arrested In Dubai With Two Girlfriends For Extramarital Sex
    http://goo.gl/7MkTX
    11/23/11 (LITHUANIA) Snoras Bank and Latvijas Krajbanka Bank, Lithuania issues Arrest warrant for Russian banker and Portsmouth Football Club (UK) Owner Vladimir Antonov. Antonov, 36, owned 68 percent of Snoras before it was nationalized and had controlled Latvijas Krajbanka through a 60 percent stake owned by Snoras. Antonov is believed to spend most of his time in England, while Baranauskas, who held just over 25 percent in Snoras, is also abroad.100 million lats ($200 million) siphoned from the bank were used to increase its charter capital and finance Antonov's investment projects — including the failed attempt to buy out Saab.
    http://goo.gl/nu5p5
    11/23/11 (RUSSIA) Bank of Moscow, Russian prosecutors asked Interpol to issue an international arrest warrant for Bank of Moscow’s former Chief Executive Officer Andrei Borodin. Wanted for fraud in the misappropriation of government funds.
    http://goo.gl/znvhC
    11/23/11 (RUSSIA) Bank of Moscow, Russian prosecutors asked Interpol to issue an international arrest warrant for Bank of Moscow’s former vice president Dmitry Akulinin, a former vice president at the lender. Wanted for fraud in the misappropriation of government funds.
    http://goo.gl/znvhC
    12/01/11 (ICELAND) Glitnir Bank, Iceland's special prosecutor has taken Larus Welding, the former head of the failed Glitnir Bank, into custody, Reuters reports.
    http://goo.gl/KqUN9
    2/08/12 (CHINA) Yantai Bank, Chinese police arrest runaway banker Liu Weining, for embezzlement. Liu Weining, a branch head of Yantai Bank, was caught by police near a railway station in eastern city of Jinhua, Zhejiang Province, police said. Liu fled Yantai city in east Shandong Province at the end of January. Liu allegedly stole 436 million yuan (69.76 million U.S. dollars) worth of bank notes between April 2011 and January 2012. He reportedly had 290,000 yuan cash on him when caught.
    http://goo.gl/MRnlX
    2/14/12 (USA FL) Credit Suisse, Banker Christos Bagios, under U.S. house arrest for 60 more days in the U.S. state of Florida, as the man tries to resolve allegations of aiding U.S. clients in evading taxes. He has to wear a tracking device. Bagios was arrested in New York in January 2011 and accused in a criminal complaint of helping about 150 U.S. clients hide as much as $500 million from the tax-collecting IRS when he worked at UBS. Bagios is a Greek citizen and Swiss resident, and is accused of helping 150 clients evade taxes on about $500 million. Credit Suisse acknowledged last July that it had received a target letter from the U.S. Department of Justice notifying it that it was formally under criminal investigation for selling tax-evasion services to wealthy Americans. The bank has said it is cooperating with the investigation. Bagios was arrested in New York in January of last year but moved to a Florida housing development on $650,000 bond. He has to wear a tracking device.
    http://goo.gl/hRlAq
    2/16/12 (UK) BTA bank, UK court issues arrest warrant for Mukhtar Ablyazov, Kazakh billionaire accused of massive fraud Britain's High Court has issued an arrest warrant for Mukhtar Ablyazov, the Kazakh billionaire and former BTA bank chairman accused of committing one of the world’s biggest ever frauds.
    http://goo.gl/75o7E
    2/29/12 (SWITZERLAND) Hyposwiss Privatbank AG, Prosecutors in Switzerland say a man has been arrested on suspicion of stealing confidential customer data from a Swiss private bank. The Federal Prosecutor's office in Bern says the former contractor of Hyposwiss Privatbank AG was arrested Feb. 16 and remains in custody. Prosecutors say a criminal investigation was launched Jan. 19 after the unidentified man approached a law firm and offered to sell the confidential data. They declined to provide further information. Swiss daily Tages-Anzeiger reported Wednesday that the data partly concerned the account of a wealthy Russian businessman. Recent cases of stolen Swiss bank data being bought by foreign tax authorities have added to pressure on Switzerland to give up its strict banking secrecy rules. NOTE: This arrest appears to be an attack on a whistleblower by Swiss authorities!
    http://goo.gl/XzaES
    3/05/12 (RUSSIA) Vnesheconombank, Moscow City’s Tverskoi district court placed Anatoly Ballo, the Deputy CEO of the Russian development and foreign economic transactions bank Vnesheconombank, under house arrest. He is suspected of embezzling $14 million, a spokeswoman for the court said.
    http://goo.gl/czZC4
    3/12/12 (USA CT) Morgan Stanley, co-head of fixed-income capital markets William Bryan Jennings, was arrested and charged with second-degree assault, larceny and intimidation by bias or bigotry .
    http://goo.gl/6VHu8
    3/14/12 (NIGERIA) First Bank Plc, An Abuja High Court on Tuesday issued a warrant for the arrest of the Head of Operations, First Bank Plc, Ikorodu branch, Lagos, Mrs. Ayodele Omolayo. The ICPC maintained that NPC had, in compliance with the directive of the late President Umaru Yar’Adua, issued a cheque of N60m to the Office of the Accountant-General of the Federation as unspent funds for 2007. But upon the receipt of the cheque, the four accused persons paid it into a private account in Ikorodu, Lagos, and later withdrew the money at another bank in Victoria Island, Lagos. Others charged were officials of the Office of the Accountant-General of the Federation; Mr. Johnson Kolawole and Mr. Kola Ajala, a dispatch rider with Finbank Plc, Victoria Garden City branch, Lagos.
    http://goo.gl/p4kNY
    3/16/12 (CHINA) Standard Charter Bank, China has arrested Wu Yidian Eden, an employee of Standard Chartered Bank, as a probe into one of her clients. On March 6, the police detained Ms Wu, yet the latter has not been accused for committing any crime. A client of Ms Wu has been accused of escaping from China after robbing almost $50m (£32m) from the bank. Standard Chartered Bank announced the detention of Ms Wu but said no investigation has taken place yet.
    http://goo.gl/Hxqxs
    3/24/12 (RUSSIA) Vladimir Putin issues arrest warrant for George Soros.
    http://goo.gl/BP4Rr
    3/26/12 (UK) UBS, Trader Kweku Adoboli, 31, arrested on suspicion of a staggering £1.3billion fraud at UBS is believed to have blown the whistle on himself about the unauthorised deals.
    http://goo.gl/WSrPd
    ———–
    Fulford
    The new financial system is online now and abundant financing is either already or soon to be made available, according to dragon family representatives. The final take down of the criminal cabal has also begun in earnest with over 200 senior bankers arrested and 450 resigned last week alone, these sources say. Japan is also now doing the final paperwork needed to set up an international economic planning agency with an initial funding facility of $10 trillion or about 200 times what the World Bank lends every year, according to Japanese government sources. There will be some sort of announcement about this and other things on Tuesday evening, March 27th, 2012 Japan Standard Time according to illuminati and White Dragon Society sources. The arrest of some very high profile individuals is imminent.
    http://benjaminfulford.typepad.com/benjaminfulford/2012/03/weekly-geopolitical-news-and-analysis20120326-over-200-senior-bankers-arrested-last-week-as-new-financial-system-goes-online.html

    il nuovo sistema finanziario è online
    finanziamenti saranno disponibili a breve, secondo rappresentanti della famiglia Dragone. 200 banchieri gia arrestati e 450 dimissioni gia avvenute, dice la fonte. Il giappone sta preparando un'agenzia internazionale con fondi iniziali per 10 trilioni di dollari, 200 volte quello che presta ogni anno la Banca del Mondo, secondo fonti del governo giapponese. Ci sara un annuncio di qualche tipo martedi sera 27 marzo 2012, secondo fonti degli illuminati e della societa del Dragone. L'arresto di personaggi di spicco è imminente.

    Hu Jintao: la Cina investirà in Italia
    È una “anteprima” di tutto rispetto quella che anticipa di qualche giorno l'arrivo di Mario Monti a Pechino. Arriva dal Presidente cinese, Hu Jintao, una esortazione alla business community della Cina che Hu, spiegano fonti italiane dopo il colloquio di stamane con il presidente del Consiglio, incoraggia a investire in Italia.
    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2012-03-27/cina-punta-italia-jintao-091450.shtml?uuid=AbUwbjEF
    [/quote1332963428]
    come si fa a non essere scettici su questo..
    però pare che qualcosina di strano si stia muovendo
    [/quote1333124896]

    http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=13377
    Islanda: alla sbarra azionisti e banchieri

    http://www.firstpost.com/fwire/iceland-puts-former-pm-on-trial-over-crisis-235090.html
    Iceland puts former PM on trial over crisis

    http://raggioindaco.wordpress.com/2012/03/05/goldman-sachs-lfbi-apre-uninchiesta-per-criminalita-contro-il-direttore-generale/
    Goldman Sachs: l’FBI apre un’inchiesta per criminalità contro il Direttore Generale

    http://www.huffingtonpost.com/2012/02/29/david-loeb-goldman-sachs_n_1310325.html
    David Loeb, Top Goldman Exec, Under FBI Investigation: Report


    #117616

    Xeno
    Partecipante

    Riguardo al post prima di questo in particolare al primo link (Cina dollaro)
    Mi chiedevo e mi chiedo come possa risolvere la Cina il fattore riserve in dollari (e sono tante) in caso di svalutazione o nel peggiore dei casi di default usa

    Mah,mistero alchemico Rich

    Riguardo invece all'ultimo link (vertice brics)
    Mi sa che ci saranno forti contrasti (cosa che spero di no) per via del fatto che stanno premendo molto (giustamente) e hanno toccato anche un tema caldo geopolitico: siria ed iran.
    In particolare quest'ultimo ha l'ok sul nucleare civile.

    Non sono molto contenti gli yankee di questo andazzo,al di là delle pacche sulle spalle di rito.
    mah, vediamo.

    Scusandomi di aver eclissato il post sopra,riposto i tuoi link;

    ed a proposito di questi….stanno sicuramente fischiando le orecchie a Draghi.Sicuro. :hehe:

    [quote1333126698=Richard]

    http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=13377
    Islanda: alla sbarra azionisti e banchieri

    http://www.firstpost.com/fwire/iceland-puts-former-pm-on-trial-over-crisis-235090.html
    Iceland puts former PM on trial over crisis

    http://raggioindaco.wordpress.com/2012/03/05/goldman-sachs-lfbi-apre-uninchiesta-per-criminalita-contro-il-direttore-generale/
    Goldman Sachs: l’FBI apre un’inchiesta per criminalità contro il Direttore Generale

    http://www.huffingtonpost.com/2012/02/29/david-loeb-goldman-sachs_n_1310325.html
    David Loeb, Top Goldman Exec, Under FBI Investigation: Report
    [/quote1333126698]


    #117617
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1333133589=Xeno]
    Riguardo al post prima di questo in particolare al primo link (Cina dollaro)
    Mi chiedevo e mi chiedo come possa risolvere la Cina il fattore riserve in dollari (e sono tante) in caso di svalutazione o nel peggiore dei casi di default usa

    Mah,mistero alchemico Rich

    Riguardo invece all'ultimo link (vertice brics)
    Mi sa che ci saranno forti contrasti (cosa che spero di no) per via del fatto che stanno premendo molto (giustamente) e hanno toccato anche un tema caldo geopolitico: siria ed iran.
    In particolare quest'ultimo ha l'ok sul nucleare civile.

    Non sono molto contenti gli yankee di questo andazzo,al di là delle pacche sulle spalle di rito.
    mah, vediamo.

    Scusandomi di aver eclissato il post sopra,riposto i tuoi link;

    ed a proposito di questi….stanno sicuramente fischiando le orecchie a Draghi.Sicuro. :hehe:

    [quote1333126698=Richard]

    http://www.rinascita.eu/index.php?action=news&id=13377
    Islanda: alla sbarra azionisti e banchieri

    http://www.firstpost.com/fwire/iceland-puts-former-pm-on-trial-over-crisis-235090.html
    Iceland puts former PM on trial over crisis

    http://raggioindaco.wordpress.com/2012/03/05/goldman-sachs-lfbi-apre-uninchiesta-per-criminalita-contro-il-direttore-generale/
    Goldman Sachs: l’FBI apre un’inchiesta per criminalità contro il Direttore Generale

    http://www.huffingtonpost.com/2012/02/29/david-loeb-goldman-sachs_n_1310325.html
    David Loeb, Top Goldman Exec, Under FBI Investigation: Report
    [/quote1333126698]

    [/quote1333133589]
    io cerco di capirci qualcosa e di vedere se in effetti si apre una “via di uscita” credibile rispetto ad altre..del resto sono misteri alchemici anche per me..però cerco di capire..

    le indagini sulla Goldman invece so per certo che è cosa molto buona e giusta..
    http://www.finanzainchiaro.it/dblog/articolo.asp?articolo=8256

    http://www.brucialanotizia.it/2012/03/29/crisi-economica-il-re-e-nudo/
    In effetti, la crisi globale scatenatasi nel 2008 è la conseguenza di una colossale operazione di speculazione partita dal mercato immobiliare, che ha distrutto la credibilità delle istituzioni finanziarie, provocando fallimenti bancari e una crisi globale. I primi sono stati tamponati con il denaro dei contribuenti, mentre la seconda è ben lungi dall’essere risolta.
    ..
    Come se non bastasse, quando nel 2008 la crisi ha cominciato a picchiare duro, e perfino gli inossidabili banchieri hanno cominciato a vedersela brutta, Goldman Sachs, il tempio del capitalismo senza inibizioni, ha utilizzato senza parsimonia i fondi messi a disposizione dall’amministrazione USA: secondo i dati ufficiali SEC le due sedi americana ed inglese di Goldman Sachs sono rimaste esposte verso la Federal Reserve per una media giornaliera di poco meno di circa 7 miliardi di dollari nel solo periodo marzo – novembre 2008.

    Goldman Sachs, inoltre, è coinvolta anche nella grandiosa truffa operata dal governo greco nel 2002: grazie ad uno swap (conversione reversibile del debito da una divisa all’altra) stipulato ad un tasso di cambio di fantasia, ma “comodo”, i pagliacci di Goldman Sachs hanno fatto sparire magicamente un miliardo di dollari di debito sovrano greco, aumentando le possibilità per il governo di contrarne di nuovo. ..

    Seguo da tempo abbastanza regolarmente radio24 quindi qualcosina ho capito e ricordo bene nel 2008 durante il panico che poi ha portato alla chiusura del credito e di aziende ecc..alla radio parlavano dei derivati “tossici” ecc..


Stai vedendo 10 articoli - dal 2,381 a 2,390 (di 3,276 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.