CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Questo argomento contiene 3,275 risposte, ha 80 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 2 anni, 7 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 2,971 a 2,980 (di 3,276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #118201
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    L'ora [color=#0033ff][size=24]X[/color] si avvicina, Cameron annuncia referendum per rimanere o uscire dall'Ue …

    http://www.wallstreetitalia.com/article/1486378/ue/l-ora-x-si-avvicina-cameron-annuncia-referendum-per-rimanere-o-uscire-dall-ue.aspx


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #118202
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    TRANI – Vertice di quasi 6 ore quest'oggi a Roma tra i vertici di Consob ed il magistrato tranese che conduce le indagini sulle agenzie di rating. Tra le 10.30 ed il tardo pomeriggio, negli uffici romani della Consob, sono stati esaminati i dossier legati alle indagini della procura tranese (agenzie di rating, manipolazione Euribor) ed il cuore dei colloqui ha riguardato anche la possibile costituzione di parte civile della Consob nel processo penale alle agenzie che la procura ha chiesto a fine 2012..
    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-01-22/inchiesta-rating-visita-trani-193623.shtml?uuid=Abaax5MH

    :hehe:

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-01-22/italia-istituti-meno-064202.shtml?uuid=AbuGCoMH
    La Banca della Valsassina – Credito Cooperativo e le casse di Risparmio di Città di Castello, di Foligno, di Terni e Narni sono gli ultimi esempi di banche che «scompaiono» in Italia. O che quantomeno restano sul territorio, con nomi diversi oppure inseriti all'interno di un gruppo più grande. Sono ben 40 gli istituti di credito o, forse meglio, i marchi che hanno cessato l'attività nel nostro Paese nel corso degli ultimi 12 mesi.

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-01-22/banca-giappone-piega-governo-084655.shtml?uuid=Ab0IBqMH
    La Banca del Giappone si piega alle pressioni del Governo e accetta di introdurre un target formale sull'inflazione del 2% rispetto al precedente obiettivo di massima del'1%, oltre ad annunciare un aumento del programma di acquisto di asset togliendo ogni limite temporale alla sua operatività: è un nuovo giro di politica monetaria ultra-espansiva destinato a suscitare forti critiche all'estero..


    #118203

    Erre Esse
    Partecipante

    #118204

    Anonimo

    http://comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=11388

    IL POPOLO COGLIONE
    Postato il Venerdì

    DI MINCUO
    comedonchisciotte.org

    Il popolo è fatto di coglioni. Il suo ruolo da sempre è di essere un coglione. E’ allevato ed educato per essere un coglione.
    In migliaia di anni quello è sempre stato il suo ruolo.
    E’ un coglione anche perché non può essere altro.
    – La cultura e l’informazione che ha sono completamente fasulle, ma non se ne rende conto, perché è un coglione e la cultura e gli strumenti che ha sono appositamente fatti perché non lo capisca. La cultura e l’informazione che gli hanno servito quelli che si occupano di allevare coglioni è appunto studiata a quello scopo, a farne un coglione.

    – Non è organizzato, e se lo è non è lui che si organizza, ma lo organizza chi si occupa di organizzare dei coglioni. E i coglioni poi seguiranno quello che li organizza come dei coglioni, appunto.
    – Non ha mezzi rilevanti. Se li avesse non sarebbe un coglione. Ai coglioni non si danno mezzi rilevanti, e da solo un coglione non è capace di procurarsi mezzi rilevanti.
    Fino a 200 anni fa il coglione era un po’ meno coglione, perché almeno una cosa la capiva e cioè che era un coglione. Poi gli hanno inventato una favola, e cioè che il coglione non è un coglione, anzi è un protagonista, è lui che decide, e lui essendo un coglione la crede a tutt’oggi.

    Fu creata con pieno successo. Un coglione è un coglione e perciò non ha strumenti, intelligenza, cultura, organizzazione, mezzi, strategie.
    Non preoccupa.
    L’unica cosa che aveva però era il numero. Cioè i coglioni sono coglioni ma tantissimi, e questa era l’unica cosa che preoccupava, e aveva anche dato qualche piccolo grattacapo.
    Quindi si è inventata una favola per evitare che i coglioni fossero uniti, unica preoccupazione, per quanto modesta.
    Perciò si è creato il coglione di estrema sinistra, il coglione di sinistra, il coglione di centro sinistra, il coglione di centro, il coglione di centro destra, il coglione di destra, il coglione di estrema destra, il coglione verde, il coglione ambientalista, il coglione pacifista ecc….
    Una varietà cioè di coglioni, non più il coglione unico.
    Inoltre si è spinto un coglione contro un altro coglione, e ogni coglione sinistro pensa infatti di essere diverso e meglio del coglione destro, e viceversa.
    Con questo anche quel piccolo problema si è così risolto.
    Una volta il coglione normale sapeva che c’era una monarchia, una corte, una burocrazia e poi lui, il coglione.
    Poi invece gli hanno fatto credere che è lui, il coglione, che comanda, basta che voti.
    Alle volte il coglione di sinistra alle volte il coglione di destra.
    Ma per quale ragione, per quale logica mai dovrebbero essere i coglioni a comandare? Senza cultura, senza mezzi, senza informazione, senza organizzazione.
    Il coglione, essendo un coglione non se lo è mai domandato.
    Se no che coglione sarebbe.

    Se il coglione avesse consapevolezza di essere un coglione, e verificasse che nella storia ha sempre fatto il coglione, che fa il coglione e che farà il coglione allora lo accetterebbe come un’evidenza di 3000 anni e si preoccuperebbe di avere il miglior status di coglione possibile, e l’unica cosa che potrebbe mettere in pista il coglione sono i numeri.
    Tutti i coglioni uniti. L’unica cosa.
    Così da poter contrattare con la monarchia un suo ruolo più accettabile di coglione.
    Saprebbe cioè contro chi prendersela, e potrebbe sempre trovare qualcuno che ha interesse a sostituire il monarca e la corte, con ciò costituendo una piccola minaccia nei confronti del monarca in essere, che cercherà di trattare un po’ meno peggio il coglione.

    Ma è molto regredito come coglione, gli hanno trovato la favola apposita, la democrazia, per regredirlo, la sinistra e la destra.
    Essendo un coglione le ha bevute d’un fiato.
    E così va diviso da due secoli.

    Proprio come un coglione.


    #118205
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-01-24/mina-derivati-bilanci-esteri-064151.shtml?uuid=AbuRZZNH
    Che i derivati siano una mina vagante per i bilanci delle banche lo si era già capito lo scorso anno quando JP Morgan comunicò che, per un “errore”, su questi strumenti aveva perso 2 miliardi di dollari, perdita col tempo lievitata a oltre 6 miliardi. R&S-Mediobanca ha calcolato che solo un 10% di perdite sui derivati sarebbe in grado di bruciare il 55,6% del patrimonio di vigilanza delle grandi banche europee e quasi il 60% di quelle americane

    http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-01-24/cameronuneuropa-centralizzata-tasse-societa-113543.shtml?uuid=AbetugNH

    «Un'Europa centralizzata non fa per noi». Così il premier britannico David Cameron nel suo discorso al World Economic Forum di Davos

    ..una politica di riduzione delle tasse per le imprese e le persone fisiche così da attrarre il business mondiale. «Abbasseremo le tasse per le società al 20% – ha promesso da vero venditore della Gran Bretagna nel mondo – ma allo stesso tempo combatteremo l'eleusione fiscale»


    #118206
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Mps, ora si valuta anche l’ipotesi di truffa. Al setaccio bonifici per 17 miliardi
    L'inchiesta trova nuovi spunti e segue nuove tracce. Ci sono i miliardi che viaggiano da una parte all’altra dell’Europa e arrivano fino in Asia, operazioni finanziarie complessissime corrisposte per cassa, dunque cash, mancanza di una “due diligence” formale, prezzi che lievitano di 4 miliardi in due mesi. Intanto la Fondazione sembra pronta a mettersi da parte. Incontro Grilli Draghi
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/29/mps-ora-ce-anche-lipotesi-di-truffa-al-setaccio-bonifici-per-17-miliardi/482724/

    Asia, operazioni finanziarie complessissime corrisposte per cassa, dunque cash, mancanza di una “due diligence” formale, prezzi che lievitano di 4 miliardi in due mesi, una montagna di operazioni sui derivati, da sempre un rischio per gli investitori, che potrebbero celare aggiustamenti di bilanci e nascondere la verità agli organi di controllo, ..

    Lista Lagarde, l’elenco degli evasori che hanno trafugato miliardi di euro fuori dal paese verso la svizzera HSBC, con nomi eccellenti della politica e dell’imprenditoria ellenica. E al cui interno si sospetta vi siano fondi neri, tangenti per fornitura di armi e per le Olimpiadi del 2004. Il dipartimento crimini finanziari (lo Sdoe) denuncia che i ministeri competenti non hanno ancora inviato i funzionari per proseguire nelle indagini sulla Lista Lagarde perché è scritta in lingua francese. E così si rischia di tardare ulteriormente il raffronto incrociato tra i 2000 nomi della Lista (c’è anche il consigliere economico del premier), i proprietari di immobili fuori dal Paese e i 54mila greci che hanno conti correnti all’estero per una mera deficienza tecnica, nonostante fiotte di interpreti e traduttori che affollano gli uffici di ministeri ed enti pubblici.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/28/grecia-indagine-su-lista-lagarde-non-prosegue-perche-e-scritta-in-francese/482457/

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/28/dai-swap-ai-cds-cosa-sono-derivati/482462/
    Derivati, dagli swap ai cds: ecco le “scommesse” che inguaiano le banche
    In tutto il mondo valgono 637 mila miliardi di dollari, circa dieci volte il Pil mondiale, e hanno scatenato i maggiori scandali economici degli ultimi anni. Ma i guadagni che garantiscono li rendono difficili da abbandonare. L'utilizzo di questi strumenti finanziari ha causato buchi pesanti nei bilanci di alcune delle più grandi banche, dai colossi di Wall Street a Mps

    L’allarme derivati è scattata con la crisi finanziaria del 2008, causata appunto da una categoria particolare di questi strumenti finanziari. Tali derivati erano costruiti sui mutui che sarebbero diventati presto spazzatura perché i sottoscrittori, che li avevano ottenuti a prezzi bassissimi, non avrebbero saputo più come pagarli. La crisi del settore immobiliare ha quindi trascinato con sé il mercato dei derivati e lo stesso settore bancario, scatenando poi una reazione a catena. E, da allora, l’allarme derivati non è sicuramente rientrato. L’utilizzo di questi strumenti finanziari ha infatti causato buchi pesanti nei bilanci di alcune delle più grandi banche di tutto il mondo, dai colossi di Wall Street all’italiana Monte dei Paschi di Siena.
    ———–
    :eyebro: mi ricorda quasi un certo articolone di wilcock..ma quasi eh…solo quasi..


    #118207

    giorgi
    Partecipante

    Il nuovo mondo bello sarà per tutti coloro che avranno imparato a dimenticare ciò che è stato vissuto nei tempi passati e queste persone che si sono adeguati al nuovo.

    Per coloro che continueranno ad essere legati ai vecchi sistemi non potranno trovare un bel mondo, dunque è utile seguire le nuove energie se vogliamo avere il meglio.

    Questi governi cadranno per sempre, non avranno più modo di riprendere, non esiste nessun governo che potrà funzionare, fino che il loro modo è quello da sempre, tutto deve nascere nel modo diverso.
    =====================================
    Tutto proviene da un inizio, ciò che la religione chiama Dio è la coscienza che si è formata all'inizio della Creazione, (all'inizio del Big Bang) quindi noi tutti proveniamo da quella Coscienza.
    Un ateo ha ragione nel dire che non crede ad un Dio, perché questo Dio che ci ha insegnato la chiesa non esiste, ma esiste per forza questa Creazione, altrimenti tutti noi oggi non saremmo nemmeno qui se non fosse avvenuta quella Creazione, non siamo qui per caso ma siamo qui perché quella Coscienza ha poi creato noi, e sta a noi, dato che abbiamo il nostro libero arbitrio e quando impariamo a decidere di fare cose giuste ed equilibrate poi tutto diverrà perfetto.

    Molte creature evolute in altri mondi lavorano in equilibrio, per loro stessi e per tutte le altre popolazioni perché proprio l'equilibrio fa funzionare il tutto, tutto questo è il piano della coscienza di Energia Primaria, solo seguendo questa strada c'è la vera e giusta vita che la si vuole vivere e farla funzionare sempre nel modo migliore.

    Qui sulla Terra esiste la dualità, sta a noi capire che la sofferenza e il male sono le parti ingiuste, ma è molto importante che questo male non lo causiamo ad altre persone, perché qui sulla Terra per causa del denaro molti si comportano nel modo sbagliato facendo bene per se stessi e lasciare il male ad altre persone, per causa del potere, ma questo modo sbagliato di vivere fa altro che causare karma che prima o poi si dovrà sperimentare sulla propria pelle ciò che si è fatto di ingiusto ad altre persone, perché non si vive solo in questa vita dato che siamo eterni, una volta lasciato il corpo a suo tempo ne dobbiamo prendere un altro corpo per poi provare sulla nostra pelle ciò che abbiamo fatto di sbagliato ad altre persone, quindi è utile che incominciamo già da ora nel capire che è importante vivere nel modo più equilibrato, nel modo giusto per noi e per tutti quanti.

    Questa vita terrena per noi è una scuola e se vogliamo trovare la via d'uscita è utile che impariamo a vivere nel modo equilibrato, nel scartare tutto ciò che è male per noi e per gli altri nel fare cose giuste e buone per noi e per tutti.

    La maggioranza di noi qui in occidente vive nello sprecare, questa Terra si sta svuotando di tutto, troppo consumismo siamo arrivati, noi siamo abituati troppo a leggere i giornali e sentire la televisione, le pubblicità non vanno bene, i telegiornali che ci stanno facendo vedere non vanno bene, il novanta per cento è basato su ciò che è male, malavita delinquenza catastrofi, e così via, questo nostro modo nel leggere le notizie ed ascoltare la televisione non va bene affatto per la nostra crescita, ciò che pubblicano alla fine a noi come risultato lascia che ci abbassa le nostre frequenze ed una volta che le nostre frequenze si abbassano siamo poi soggetti a molti tipi di malattie, mai come in questi ultimi anni l'umanità è vittima di malattia, l'umanità al giorno del suo rilascio del corpo non deve avvenire per causa di malattia, il corpo umano dovrebbe andarsene come quando si spegne la candela che il giorno prima quella candela dava il massimo della sua luce, così anche il corpo dovrebbe essere, è sbagliato dire che per lasciare il corpo debba per forza esserci una malattia, questo lo dicono ma non è vero, e se succede in questo modo è perché noi non cambiamo modo di fare, impariamo a lasciare in edicola i giornali e non accendere la televisione, quasi tutti i film pure film di amore hanno in quella pellicola tradimenti gelosie e via dicendo, sono tutte visioni sbagliate non ci aiutano affatto a farci crescere è quindi utile che impariamo a staccarci da tutte queste cose ingiuste.

    La Terra non è una comune Terra come molti di noi credono, non è solo materia la Terra è come noi che siamo corpo e nello stesso tempo spirito, così la Terra è una cellula vivente ed ha bisogno del nostro sostegno, senza le risorse della Terra noi non potremmo vivere, ma è sbagliato che noi ne usufruiamo senza che le mandiamo Amore, la Terra è come un bambino che ha bisogno di Amore dei suoi genitori, impariamo a non essere tanto consumisti usiamo il giusto necessario, non diamo retta alle pubblicità o alle offerte, molte cose possono bastare quindi è sbagliato abusarne, e impariamo a ringraziare questa Terra e diamogli tanto Amore, questo è ciò che tutti noi possiamo fare, non possiamo togliere dal potere i politici, noi non possiamo farlo, anche se votiamo una politica che a noi sembra migliore, altro non possiamo fare, e fino che qualsiasi politica non da fine alle guerre e fine alla povertà mondiale significa che non fa il giusto dovere, quindi è meglio non seguirne più nessuna. Riguardo le politiche ingiuste ci sono già persone che sono qui su questa Terra per quel giorno nel portarli alla loro fine, prima o poi questo giorno arriverà, questo non è nostro compito è compito di chi è al posto giusto per farlo. Impariamo a cambiare perché ciò che è vecchio non ha più modo di funzionare, tutto dovrà funzionare ciò che è nuovo e questo nuovo è tutto ciò che è giusto.

    *******

    Qualsiasi partito in politica che non ci dicono che daranno fine alle guerre, e che non risolvono la fame del mondo, questi partiti non potranno migliorare la situazione attuale quindi è meglio lasciarli andare per la propria strada, praticamente non seguirli più.

    Quando un bel giorno ci saranno politici che daranno la possibilità di vivere tutti bene a tal punto noi non avremo più bisogno di votarli, a noi è sufficiente che prendano il comando queste persone e che adottino le proprie leggi, e per il nostro interesse noi le accetteremo (quando al comando ci sono personaggi giusti non c'è nulla da temere), a noi basta che facciano i giusti interessi per la società ecco che poi non servirà più andare alle elezioni.

    Noi non possiamo togliere i corrotti dal loro potere questi corrotti saranno rimossi dalle persone che sono infiltrati coloro che lavorano a fianco loro e questi infiltrati sono qui per il bene di tutta la popolazione, non è facile arrivare a questa conclusione ma la speranza è sempre li pronta per avverarsi, quello che dobbiamo fare noi è di staccarci sempre di più di questi condizionamenti che da millenni ci hanno tenuto a bada, questo faceva parte di una scuola, oramai siamo agli esami, non ci sono più lezioni da imparare, ognuno ha una sua preparazione, per i preparati (risvegliati) o coloro che devono ancora svegliarsi molte cose per queste persone cambieranno in meglio, perché il risveglio da la possibilità maggiore tramite la potenza del proprio pensiero perché il pensiero crea, quando un pensiero è su tutto ciò che è positivo non ci sarà più nulla da temere, tutto andrà nel modo migliore. Quindi per questi individui nulla avranno da temere.

    Siamo nell'anno 2013, questa fine del mondo che molti profetizzavano non è avvenuta, hanno detto che il calendario Maya profetizzava questa fine ma questi studiosi hanno interpretato male il calendario Maya, perché i Maya indicavano una fine di un'era per poi iniziare una nuova era.

    Questa nuova era è in corso, molte persone si stanno svegliando, svegliandosi iniziano a staccarsi da tutti questi condizionamenti che non li ritengono più validi, praticamente tutto ciò che ci hanno fatto entrare nelle nostre teste, oggi giorno si comincia a fare ordine seguendo ognuno la propria strada, (il nostro intuito).

    Ogni persona ha un suo cammino spirituale, (non tutti siamo sullo stesso piano evolutivo), quindi tutto ciò che è stato scritto può essere ribaltato, a partire dalle diete, infatti non è vero che il nostro corpo ha bisogno di certe vitamine e certe proteine per sopravvivere, dato che oggi giorno ci sono persone che possono vivere senza nutrirsi di cibo ed alcuni vivono anche senza nutrirsi di acqua, quindi tutti gli scritti riguardo le diete per alcune persone che si stanno svegliando queste persone sanno benissimo che questi insegnamenti non hanno più alcun senso.

    *******

    Il futuro lo possiamo cambiare.

    Ogni Era ha una durata da tanti millenni, oggi giorno stiamo per arrivare alla fine di questa Era, ne parlano anche i Maya.

    Ciò che è stato nell'Era del passato si ripete nuovamente in questo presente nel medesimo modo, ma nello stesso momento possiamo modificare o in peggio o in meglio, tutto dipende della massa della popolazione.

    Il pensiero è molto potente crea, e molti pensieri messi assieme alla fine danno questo nostro presente che può benissimo essere diverso da come era profetizzato.

    Non esiste nessun indovino che per certo dia una previsione al cento per cento esatta, per il fatto che noi viviamo una vita che già è stata vissuta nel passato ma in questo presente la possiamo modificare.

    Le profezie che sono scritte nella bibbia sono avvenimenti che sono state vissute nell'Era passata, molte cose si ripetono ma il presente lo possiamo modificare, quindi nulla è certo che succeda di ciò che è scritto nella bibbia.

    Pure i Maya danno le loro profezie ma tutto questo è ciò che è stato vissuto nell'Era precedente, ciò che succederà non può essere scritto da nessuna parte, l'uomo vive di libero arbitrio, siamo noi che al momento presente modifichiamo ciò che stiamo vivendo, la vita che facciamo è come se fosse già fatta su di una pellicola, tutto si svolge davanti ai nostri occhi ciò che è già successo nell'Era passata se non facciamo nulla di nostra iniziativa le cose si svolgono nel medesimo modo, ma se mettiamo un qualcosa di nuovo nello stesso momento creiamo una realtà attuale, quindi quel futuro che doveva avvenire sarà cambiato.

    Gli Esseri Superiori non possono interferire nella nostra vita, siamo i soli a modificare la nostra vita.

    Gli Esseri Superiori ci osservano e intervengono solo in caso di grande pericolo, come sappiamo oggi l'uomo ha in mano un'arma molto pericolosa se la si usa nel modo sbagliato, (ed è successo durante la seconda guerra mondiale con le bombe atomiche che hanno fatto esplodere in Giappone).

    Una terza guerra mondiale non sarà possibile che venga scatenata, semmai se non si va in meglio si continuerà nelle guerre civili, ma un'altra guerra mondiale con un'arma nucleare non sarà possibile che ci sia, perché questi Esseri che ci sorvegliano in caso di pericolo immediatamente disattivano ciò che potrebbe scatenare quell'arma micidiale, questo lo fanno perché moltissimi anni fa è successo che l'uomo ha distrutto un pianeta causando miliardi di morti e non solo ma ha causato un assestamento anche ad altri pianeti mettendoli in pericolo. I giornali e i telegiornali nazionali non dicono la verità, però grazie a internet noi la verità la possiamo trovare. La vita non esiste solo su questa Terra, ma in tutto l'universo c'è vita, anche con esseri differenti e molti pianeti vivono in pace, dove non ci sono guerre, dove non esiste il denaro, dove tutti vivono in pace e godono il giusto. Gli esseri Superiori ci osservano e nel caso di pericolo intervengono nel disattivare le armi atomiche.

    I pensieri creano ed è molto utile che il nostro pensiero lo puntiamo su ciò che è positivo, più pensieri positivi ci sono più miglioramento avviene.

    Oggi giorno esiste già una energia pulita ed inesauribile, è la stessa che c'è per far girare e ruotare i pianeti in tutto l'Universo, questa energia magnetica la usano da moltissimo tempo gli Extraterrestri, noi l'abbiamo appena scoperta ma i potenti della terra che hanno in dominio il potere preferiscono continuare nello stesso modo nell'usare fonti inquinanti, queste materie prime che sono in uso oggi giorno nel giro di qualche decina d'anni andranno in esaurimento, i potenti non vogliono cambiare, perché questi gli fa comodo avere il potere di denaro.
    http://risveglio.myblog.it/media/00/00/3990787454.pdf

    Nella bibbia c'è scritto che avverrà la seconda venuta di Gesù Cristo, ma non è detto che per forza debba avvenire, questo è successo nell'Era passata e in questa Era tutto dipende come vanno le cose, Gesù è già sulla terra, è qui per osservare, non si farà conoscere da nessuno, nemmeno i suoi genitori lo conoscono, quello che avverrà sarà fatto per far si che ci siano sempre più eletti, non ha quindi nessuna importanza che ci sia un ritorno di Cristo, Gesù e coloro che sono qui in missione sulla terra stanno già facendo il proprio lavoro che è quello di poter ottenere sempre più persone nell'arrivare a divenire eletti, chi non sarà pronto dovranno continuare le vite di karma e questi avranno la possibilità di avere la liberazione nella prossima Era che avverrà dopo migliaia e migliaia di anni.

    Non stiamo qui a perdere il nostro tempo contestando ciò che fanno i governi, questi se non vogliono cambiare non cambieranno, il loro scopo è quello di continuare a mantenere in funzione il denaro, ed è proprio il denaro che ha causato ingiustizia, lasciamo perdere ciò che fanno questi governi, impariamo a cambiare dentro di noi, il mondo non lo possiamo cambiare dall'esterno, che cambia il mondo è un tutto insieme, possiamo cambiare ciò che è dentro di noi, quindi non serve protestare, impariamo ad essere giusti nell'agire per noi e per gli altri, se vogliamo cambiare in meglio.
    http://risveglio.myblog.it/media/01/01/1732374984.pdf

    Ci sono tempeste Solari che arrivano anche qui da noi, queste tempeste Solari possono causare disguidi alla nostra tecnologia elettrica, ma si cerca di rimediare nel sostituire ciò che va fuori uso, la mancanza di energia elettrica non avviene su tutto il pianeta, ma accadrà in alcune parti del pianeta.

    Dopo la seconda guerra mondiale quando l'uomo ha avuto in mano un'arma molto pericolosa gli Esseri Superiori hanno deciso di dare soccorso a questa nostra Terra mandando migliaia e migliaia di esseri in soccorso, questi esseri puri, coloro che non hanno mai fatto vite terrene ed esseri che hanno vissuto su pianeti progrediti, tutti questi esseri sono pure anime, nessuno ha intento di fare del male, così pure oggi giorno molti bambini che stanno nascendo sono anime pure, anime che non hanno più nessun karma da fare per purificarsi, ed è questo il motivo che molte cose riguardo le profezie sarà cambiato, chi oggi giorno fa del male una volta che lasciano la propria vita col corpo questi non potranno più reincarnasi di nuovo qui sulla terra, perché su di questa terra verranno reincarnati sempre di più esseri puri, esseri che non hanno nessun karma da smaltire, e se oggi la politica è corrotta col passare gli anni man mano queste persone ingiuste usciranno dalla scena in modo che questo male va a svanire, perché tutti coloro che non sono pronti per cambiare nella prossima reincarnazione andranno su pianeti che saranno adatti a loro dove vivranno di dualità, quindi questo pianeta è destinato a purificarsi, proprio per il fatto che sempre più anime pure verranno a viverci, è questa Terra del futuro che diverrà Terra promessa, non ci sono date ma man mano tutto cambierà.
    http://risveglio.myblog.it/media/01/02/396574000.pdf

    Non è detto che ci sarà l'ascensione. Un pericolo di un'esplosione atomica non avverrà perché se dovessero tentare di fare questo atto subito verrà disattivato, il pericolo che potrebbe esserci potrebbe essere riguardo lo spostamento dell'asse della Terra e questo spostamento potrebbe causare cataclismi di ogni tipo, ma tutto questo viene tenuto sotto controllo dagli Esseri Superiori, questo è successo nell'Era passata ma oggi come oggi la tecnologia degli Esseri Superiori è maggiormente più avanzata quindi potrebbero riuscire a tenere a bada ciò che potrebbe accadere in caso dello spostamento dell'asse della Terra, nessuno sa di certo come andrà e solo nel caso che succeda un pericolo i nostri Esseri Superiori interverranno per prelevarci, preleveranno tutti coloro che sono qui in missione e tutte quelle persone che sono arrivate a smaltire i loro karma e questi sono gli eletti coloro che sono pronti per fare il salto dimensionale coloro che potranno entrare in quei pianeti progrediti.

    Spesso si parla di microchip, ma c'è anche da dire che esistono microchip di un tipo e microchip di altro tipo alcuni microchip sono quelli che vengono messi per tenerci sotto controllo, questi sono messi per tenere la persona al comando da questa gente potente, (coloro che dominano il mondo, poi ci sono altri tipi di microchip che non sono stati messi per tenere sotto controllo le persone, e questi sono stati messi a tutte le persone che sono qui in missione e tutti coloro che sono eletti, questi tipi di microchip servono agli Esseri Superiori per individuare le persone in caso di prelevamento in modo che in pochissimo tempo il prelevamento possa avvenire in caso di pericolo in modo che tutti questi individui vengono salvati, mentre per tutte le persone che non sono pronte per il cambio di dimensione, questi dovranno partecipare ciò che su questo pianeta potrà accadere, questo è scritto anche nel vangelo che dice “uno sarà preso e l'altro sarà lasciato”. Tutto ciò fa parte del nostro libero arbitrio, chi vuole cambiare ha la possibilità di cambiare, chi preferisce stare nel mondo che sta vivendo rimarrà in quel mondo e non cambiando di dimensione in caso che dovesse lasciare il corpo dovrà reincarnarsi in un altro pianeta simile a questa attuale Terra, perché in seguito la Terra apparterrà ad una nuova nascita, perché anche la Terra che è una Cellula vivente cambierà di dimensione e divenendo una dimensione superiore sarà poi abitata da esseri puri.

    Attenzione alla lettura dei giornali e alla televisione, perché molte verità non vengono diffuse, questi mezzi sono messi a disposizione per tenere la massa al controllo dai potenti della terra.

    http://risveglio.myblog.it/media/02/01/3156007533.pdf


    #118208
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://geopoliticamente.wordpress.com/2013/01/30/lislanda-ha-vinto-dunque-paghera-il-debito/
    E’ una noia dover smentire – per l’ennesima volta – le bufale sull’”Islanda che non paga il debito“, ma un’importante sentenza della Corte dell’EFTA di due giorni fa, che avrebbe dovuto affossare definitivamente questa storia, ha invece contribuito a riportarla in auge. Potenza dei social network – e dell’ignoranza di chi li (ab)usa.
    Lo capisco: è bello limitarsi a credere alle favole. Tipo quella di un Paese che si ribella all’economia globale rinnegando così il peso sociale di un gravoso default finanziario. Così la frottola viene assorbita dall’opinione pubblica, e tutti ne sottolineano lo stridente contrasto con la realtà di un’altra nazione (la nostra) dove invece il governo tecnico pare aver avuto cura non della popolazione bensì soltanto delle banche, di cui è percepito come mandatario. In realtà un rifiuto da parte della popolazione islandese c’è stato, ma di certo non ha riguardato le “responsabilità” di ripianamento dei debiti interni. Per capire meglio una vicenda che è stata – ingenuamente da alcuni, colpevolmente da altri – portata alla ribalta in termini non corretti, riporto integralmente quanto scritto da Fabrizio Goria su Linkiesta:..


    #118209

    Anonimo

    http://www.ilcambiamento.it/beni_comuni/united_colors_of_commons_cambiare.html

    Si è chiusa la United Colors of Commons: tre giorni per cambiare Pisa e l'Italia
    Un gruppo di cittadini ed attivisti pisani si è ritrovato negli spazi occupati dell'ex Colorificio toscano, ora Municipio dei Beni Comuni, per discutere di economie locali, ambiente, transizione, diritti. Per discuterne e trovare il modo di mettere in pratica delle politiche dal basso volte a dare concretezza a questi concetti, che troppo spesso rimangono astratti. Una tre giorni chiamata “United Colors of Commons”.

    di Andrea Degl'Innocenti – 30 Gennaio 2013

    Sviluppare nuove forme di partecipazione e democrazia dal basso, i circuiti economici locali, garantire l’istruzione e la sanità pubbliche, il diritto alla casa, favorire l’integrazione degli immigrati, sviluppare una rete di trasporti urbani ecosostenibile. Se fosse il programma politico di un partito lo voterei ad occhi chiusi con la convinzione che se riuscisse a mettere in atto almeno una fra le tante soluzioni proposte non sarebbe un voto inutile.

    Ma non è il programma di un partito, è qualcosa di meglio: si tratta di alcuni dei punti emersi dagli “United Colors of Commons”, un’assemblea di tre giorni tenutasi a Pisa, negli spazi dell’ex Colorificio toscano. Qui gruppi di cittadini si sono riuniti per decidere come attivarsi per il bene del proprio quartiere, della propria città e – perché no – anche del prorpio paese.

    Tutto è iniziato mesi prima, con qualche decina di persone che ha deciso di dar vita al Municipio dei Beni Comuni, una sorta di comitato che aveva l’obiettivo di cercare uno spazio inutilizzato dove i cittadini potessero portare aventi la proprie politiche dal basso. Un luogo aggregativo, un centro culturale e sociale, un punto di partenza per cambiare le cose.

    Il luogo era stato infine individuato nell’ex Colorificio toscano, un grande stabile acquistato anni prima dalla multinazionale J Colors, e lasciato abbandonato a partire dal 2008. Il 13 ottobre 2012, al termine di una manifestazione di oltre 400 partecipanti, l’ex colorificio era stato occupato e dichiarato casa del Municipio dei Beni Comuni.

    Il 13 ottobre 2012 l’ex colorificio era stato occupato e dichiarato casa del Municipio dei Beni Comuni.
    Giusto il tempo di risistemare gli spazi, rendere il luogo fruibile ed ecco che il Municipio dei Beni Comuni propone la prima bellissima iniziativa: una tre giorni di assemblee aperte a tutti i cittadini in cui discutere di beni comuni, economie alternative, ambiente. In cui riprendere in mano il proprio destino, travolto dalla crisi e finito in mani sconosciute, gestito in luoghi sempre più estranei e lontani. Ecco a voi gli “United Colors of Commons”. Pisa: 25, 26, 27 gennaio 2013.

    Ora immaginatevi questi cittadini e attivisti che discutono per tre giorni dei temi più disparati, da come gestire assieme lo spazio occupato, a come rilanciare le economie locali e solidali, a come garantire il rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini italiani e stranieri anche nei momenti di crisi. E alla fine delle discussioni ecco uscirne un documento condiviso che pone le basi delle lotte e rivendicazioni future. Lo trovate qui.

    Innanzitutto si vuol trovare il modo di “far ripartire dal basso un nuovo modello di partecipazione sociale, politica e culturale” e di “porre il bene comune quale risposta alla crisi economica, politica, sociale e culturale”. Per questo motivo il Municipio si porrà come uno “ spazio comune capace di intercettare altri soggetti e istanze sociali”, ma anche come “spazio di sperimentazione sociale, economica e politica che ha come obiettivo di medio periodo l'aumento della partecipazione e della consapevolezza delle cittadine e dei cittadini rispetto a percorsi di contrasto delle diseguaglianze sociali ed alla mercificazione della natura, dei beni comuni e di uscita virtuosa dalla crisi”.

    Ora immaginatevi questi cittadini e attivisti che discutono per tre giorni dei temi più disparati, da come gestire assieme lo spazio occupato, a come rilanciare le economie locali e solidali
    Fra le battaglie e le campagne che gli attivisti pisani si propongono i portare avanti, quella per i diritti dei migranti, per la costruzione di “percorsi altreconomici” e la costituzione di un “vero welfare capace di sostenere i bisogni delle persone e delle comunità”. Si parla anche di appoggiare la campagna di Banca Etica “Cambiamo la finanza per cambiare l'Italia: cinque domande ai politici su Tobin Tax, Paradisi Fiscali, Azionariato Popolare, Etica e Finanza, Basilea per il sociale”.

    Sempre nel campo delle economie locali i primi passi pratici del gruppo saranno una campagna per promuovere la “filiera corta del denaro”, finalizzata a “mettere le banche virtuose del territorio in condizione di poter erogare credito a imprese e privati”, e “avviare un cammino verso la costituzione, con l'aiuto dell'esperienza di Mag Firenze, di una mutua autogestita sul territorio pisano, al fine di favorire l'accesso al microcredito da parte dei non bancabili”.

    Il Primo maggio 2013 è prevista un’altra grande manifestazione. Le idee sono tante, le energie pure. Se c’è una cosa per cui si può essere grati alla crisi è ci ha fatto intendere, pur spesso in maniera dura e crudele, che non c’è nessuno ai piani alti disposto a spendere il proprio tempo per il bene dei cittadini, per tutelarne i diritti. Che dobbiamo muoverci noi se vogliamo cambiare qualcosa.


    #118210
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    A supporto di questa tesi, l’Adusbef produce anche lo stralcio di una relazione di Bankitalia del 2010, dopo un’ispezione durata tre mesi, che dimostra la conoscenza, da parte degli ispettori di palazzo Koch, di molte criticità interne a Mps, anche in riferimento ai contestati investimenti con i derivati. In attesa di capire se Trani abbia, oppure no, la competenza per mantenere il fascicolo, un fatto è certo: la piccola procura con vista sul mare è diventata un punto di riferimento sempre più concreto per chi denuncia reati finanziari. A partire dall’indagine sulle carte di credito American Express revolving, passando per i colossi del rating, il binomio composto dal pm Michele Ruggiero e dal nucleo di polizia tributaria della Gdf, guidato dal colonnello Antonio Quintavalle, finora ha portato a molte richieste di rinvio a giudizio, da Londra a Francoforte, passando per i vertici mondiali della finanza, come Deven Sherma, presidente di S&P Financial Service dal 2007 al 2011. Da ieri c’è un nuovo fascicolo: che punta il dito su Roma. Sulla Consob. E su Bankitalia.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/30/mps-procura-di-trani-indaga-per-truffa-e-manipolazione-del-mercato/484691/


Stai vedendo 10 articoli - dal 2,971 a 2,980 (di 3,276 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.