CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Stai vedendo 10 articoli - dal 761 a 770 (di 3,276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #115988
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1265017955=ezechiele]
    mah, studiando ora nulla di particolare, studio come restare calmo e indifferente mentre tutti intorno fanno rumore…

    comunque 'e strrano che questa notizia non sia passata all'ansa… sara' un caso?

    l'ho sentita “per sbaglio” in radio all'autogril e poi l'ho ricercata a casa trovandola, ma non sul sito ansa…
    [/quote1265017955]
    anche per me è difficile stare nel ambiente dove tutti fanno solo “rumore”….non sarà facile ne per noi (a sopportare) ne per chi inizia a cercare….
    hai proprio ragione, quante cose ci nascondono sti pezzi di mota….


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #115989
    Erre Esse
    Partecipante

    Dite che la perdita di potere della FED è “propedeutica” al rilascio di tecnologie censurate?


    #115990
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    John Davison Rockefeller (Richford, 8 luglio 1839 – Ormond Beach, 23 maggio 1937) è stato un imprenditore statunitense.

    Grande capitalista e industriale americano, fu il riformatore mondiale dell'industria petrolifera e la portò ad una espansione senza precedenti, in questo settore fondò la Standard Oil, una delle più grandi compagnie finanziarie di sempre. È stato il primo uomo ad avere un patrimonio superiore al miliardo di dollari[1] ed è tuttora considerato l'uomo più ricco della storia poiché la rivista Forbes nel 2006 ha ricalcolato il suo patrimonio valutando l'inflazione e la svalutazione del dollaro arrivando ad una stima astronomica di 189-192 miliardi di dollari americani (il patrimonio di Bill Gates, il terzo uomo più ricco del mondo, è stato in un anno di 55 miliardi, poco più di un quarto del suo), poi nel 2007 la stessa rivista americana ha corretto la stima portandola a 329,9 miliardi. Grazie alla sua immensa fortuna J.D. Rockefeller controllava circa l' 1,53 % del Prodotto Interno Lordo americano, anche questo costituisce un record netto e praticamente insuperabile.
    http://it.wikipedia.org/wiki/John_Davison_Rockefeller

    [youtube=425,344]PY7u4aXkzNs
    [youtube=425,344]VqxIpyVgOpU
    [youtube=425,344]W9n9Axq2d4Y
    [youtube=425,344]k7ZcY_J2NcE
    [youtube=425,344]Ixt1h4FvIlU
    [youtube=425,344]p9NR5MXk6Pg
    6. Qual è la forma del mondo che verrà?

    Decenni prima che il resto del mondo pensasse all’enorme influsso che la
    Cina avrebbe avuto sulla scena mondiale, Edgar Cayce predisse grandi
    cose per la Cina e la sua gente. In un’occasione Cayce disse ad un gruppo
    di persone che alla fine la Cina sarebbe diventata “la culla del
    cristianesimo, applicato nelle vite degli uomini,” (3976-29) suggerendo che
    l’applicazione personale dei principi spirituali sarebbe diventata di massima
    importanza per il popolo cinese. Poi Cayce continuò, avvertendo che ci
    sarebbe voluto molto tempo per palesarsi ma che questo è il destino del
    paese: “Sì, è molto lontano nel tempo come l’uomo conta il tempo, ma
    solo un giorno nel cuore di Dio – perché domani la Cina si sveglierà.”

    In un’altra occasione, in cui un editore trentaseienne fece domande sul
    destino della Cina nel 1943, appena prima del suo viaggio in quel paese
    per servire come missionario, Cayce promise cambiamenti sbalorditivi nel
    paese che avrebbero portato a più democrazia e maggiore libertà religiosa.
    Egli suggerì inoltre che alla fine l’apice della civiltà si sarebbe spostato
    dall’occidente al popolo cinese: “E questi progrediranno. Perché la civiltà si
    muove verso ovest.” (2834-3)
    http://www.edgarcayce.it/media/setteprofnon.htm

    We are grateful to The Washington Post, The New York Times, Time Magazine and other great publications whose directors have attended our meetings and respected their promises of discretion for almost forty years. It would have been impossible for us to develop our plan for the world if we had been subject to the bright lights of publicity during those years. But, the world is now much more sophisticated and prepared to march towards a world government. The supranational sovereignty of an intellectual elite and world bankers is surely preferable to the national auto-determination practiced in past centuries.

    * At a meeting of the Trilateral Commission (June 1991); as quoted in Matrix of Power: How the World Has Been Controlled by Powerful Men Without Your Knowledge (2000) by Jordan Maxwell pp. 15-16
    http://en.wikiquote.org/wiki/David_Rockefeller


    #115991
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    US saber-rattling is just a negotiating tactic in wake of Fed bankruptcy

    The United States is using the threat of war as its final negotiating tactic against the Chinese following the bankruptcy of the Federal Reserve Board. By sending missile defenses and troop to the Persian gulf, the Americans are saying: we can cut off the supply of oil from the Middle East and create mass starvation. At the same time, by holding military exercises with in Thailand using troops from Japan, Thailand, Indonesia, Singapore and South Korea, the United States is telling China that Asia is not China’s for the taking. The sale of state of the art weapons to Taiwan is yet another signal to the Chinese communists that the US still has influence in the region.

    The Russians contacted the Black Dragon Society to figure out what side to take in this show-down. The BDS believes Russia should side with the US but only on the condition that they get rid of the criminal Bush/Clinton crime family. The US also needs to start issuing greenbacks and abolish the Federal Reserve Board.

    Once that is done, a global alliance needs to be formed to negotiate with China over the creation of new global financial institutions. They also need to negotiate debt forgiveness for the US once it returns to constitutional rule. The Chinese, for their part know the US would never really choose to start WW3 unless it was given no choice. We really need to announce the new financial system as soon as possible.
    http://benjaminfulford.typepad.com/benjaminfulford/2010/02/%E7%B1%B3%E5%9B%BD%E3%81%AE%E8%BB%8D%E4%BA%8B%E7%9A%84%E3%81%AA%E5%8B%95%E3%81%8D%E3%81%AF%E4%B8%AD%E5%9B%BD%E3%81%A8%E3%81%AE%E4%BA%A4%E6%B8%89%E3%81%AE%E3%81%9F%E3%82%81%E3%81%A7%E3%81%82%E3%82%8B.html


    #115992
    ezechiele
    Partecipante

    credo che la ristrutturazione del sistema finanziario sia una sorta di spartiacque verso un nuovo stato di coscienza,

    loro ormai sono alla frutta, sembrano rapinantori con pistole giocattolo,


    #115993
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante

    Fisco: risarcire i contribuenti in caso di un accertamento illegittimo
    Importante sentenza della cassazione del 19/01/2010

    Importante vittoria dei contribuenti sui tributi non dovuti al fisco. L’amministrazione deve risarcire il cittadino i danni subiti per il mancato o ritardato annullamento in autotutela dell’atto impositivo illegittimo. A questa importante conclusione è giunta la Corte di cassazione che, con una sentenza di pochi giorni fa, ha respinto il ricorso dell’Agenzia delle entrate contro la sentenza di un Giudice di Pace, stabilendo il principio che, quando è palese il fatto che un accertamento è errato o illegittimo, l’amministrazione ha il dovere di annullarlo, senza dover per forza costringere il contribuente a fare causa, sostenendo gli oneri non solo economici, ma anche morali che ciò comporta. “Ove il provvedimento di autotutela non venga tempestivamente adottato – si legge nella sentenza – al punto di costringere il privato ad affrontare spese legali e d’altro genere per proporre ricorso e per ottenere per questa via l’annullamento dell’atto, la responsabilità della pubblica amministrazione permane ed è innegabile”. Dopo questa sentenza i cittadini hanno una nuova chance concreta di difendersi da richieste di tributi non dovuti. Nelle motivazioni i giudici spiegano che il contribuente può fare causa, per ottenere il risarcimento del danno, direttamente all'ufficio periferico delle imposte che ha ignorato la sua richiesta di annullamento dell'atto impositivo in via di autotutela. Con la sentenza di due giorni fa la Cassazione, almeno sul fronte risarcimento, rilancia l’autotutela come strumento di tutela e di difesa dei cittadini, specie in questo periodo in cui sempre più spesso si sente parlare di “cartelle pazze”: il cittadino che dovesse ricevere una richiesta di pagamento di tributi che ritenga illegittima o che ritenga di aver già pagato può, pertanto, inoltrare l’istanza di annullamento e, nel caso in cui l’amministrazione finanziaria non vi provveda tempestivamente, costringendolo a promuovere un’azione giudiziaria per vedere annullato l’accertamento, può con separato giudizio richiedere il risarcimento dei danni. Giovanni D’AGATA, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori,, che da sempre si batte per la tutela dei cittadini e dei consumatori contro ogni forma di abuso, anche se proveniente dagli Enti pubblici, nell’esprimere soddisfazione per questa importante pronuncia, comunica che le sue strutture ed i suoi consulenti sono a disposizione dei cittadini che ne abbiano bisogno per l’esercizio di questo importante rimedio.

    http://www.ladysilvia.com/ladysilvia/16752/diritto/0/


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #115994
    brig.zerobrig.zero
    Partecipante
    #115995
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    di Steven Saw
    27 gannaio 2010

    Questo articolo è per tutti gli auto-sapientoni che hanno sprecato molte ore a scrivere trafiletti pubblicitari di come l’economia stia migliorando. Ho già tentato di chiarirlo più di una volta ma non sono stato ascoltato. Questa volta fate attenzione a questa rapida rassegna per voi!

    Dopo il suono della campana di chiusura (Wall Street) di venerdì 22 gennaio 2010, il mercato azionario è sceso di 552 punti negli ultimi 3 giorni della settimana. Wal-Mart sta liceziando altre 11.200 persone (1), mentre a livello nazionale altre 650.728 persone hanno fatto richiesta di disoccupazione (2). Questo porta ad 804.922 le nuove richieste di disoccupazione a partire dalla settimana scorsa. Ciò significa che nelle ultime due settimane 1.450.000 persone sono state licenziate! La disoccupazione è aumentata in 43 Stati ma continuano a dire che l’economia è cresciuta del 2,2% (3).
    http://codenamejumper.wordpress.com/2010/01/31/deprimendo-la-ripresa/#more-2383


    #115996
    Erre Esse
    Partecipante

    Se si mantiene il “sesto senso” bene attivato, si ci rende conto che è tutto in crisi.
    La politica, l'istruzione, la giustizia, l'economia, la finanza, l'ambiente, la salute, l'arte, la letteratura, il cinema, il teatro, lo sport.
    TUTTO.
    Personalmente – a differenza dei più – lo vedo positivamente questo, sono persuaso che la società basata sul vecchio modo di pensare homo homini lupus, mors tua vita mea, sia giunta a un punto di saturazione insostenibile, a un punto di rottura storico.

    [link=http://www.rossanosegalerba.splinder.com/post/22187080/Una+delle+considerazioni+di+Ci]http://www.rossanosegalerba.splinder.com/post/22187080/Una+delle+considerazioni+di+Ci[/link]


    #115997
    RichardRichard
    Amministratore del forum

    Fulford:
    Weekly Geopolitical News and Analysis100208: Simultaneous military, G7 and BIS summits point to something big

    Major world changes are clearly close on the horizon. This past weekend saw a G7 Finance Minister’s summit near the North pole, a BIS central bank governor’s summit in Australia and a gathering of the world’s military leaders (including Nato, Russia and China) in Germany. All of this is a sign of preparation for some major public announcements almost certainly related to the new financial system.
    http://benjaminfulford.typepad.com/benjaminfulford/2010/02/weekly-geopolitical-news-and-analysis100208-simultaneous-military-g7-and-bis-summits-point-to-someth.html

    All'orizzonte grandi cambiamenti mondiali. Lo scorso weekend ha visto un incontro dei ministri delle finanze del g7 vicino al polo nord, un summit dei governatori bancari in australia e un incontro dei leader militari (inclusa nato,russia e cina) in germania. Tutto questo è segno di una preparazione per un grande annuncio pubblico quasi certamente relativo al nuovo sistema finanziario.


Stai vedendo 10 articoli - dal 761 a 770 (di 3,276 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.