CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Home Forum L’AGORÀ CRISI FINANZIARIA: un nuovo mondo sta nascendo

Questo argomento contiene 3,275 risposte, ha 80 partecipanti, ed è stato aggiornato da  orsoinpiedi 2 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 791 a 800 (di 3,276 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #116019

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1266058811=kingofpop]
    anke qst è un altro segno importante x il futuro
    [/quote1266058811]

    Dipende cosa succede dopo (ammesso che questo accada). Se finisce l'uso di una moneta e viene sostituita con un'altra non cambia nulla, chi pensa ad un nuovo ordine mondiale pensa anche ad una moneta unica tra le altre cose. Cosa ci vedi di così importante?


    #116020

    zret
    Partecipante

    Concordo con Spider.

    Se venisse istituita la moneta unica mondiale, legata a mille insidie, ci resterebbero poche chances.


    #116021

    zret
    Partecipante

    Crisi volute e create a tavolino. Estulin dà informazioni, ma da prendere con le pinze, perché gli ex non sono mai del tutto ex.

    http://www.ecplanet.com/node/1177


    #116022

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1266060847=Spiderman]
    Dipende cosa succede dopo (ammesso che questo accada). Se finisce l'uso di una moneta e viene sostituita con un'altra non cambia nulla, chi pensa ad un nuovo ordine mondiale pensa anche ad una moneta unica tra le altre cose. Cosa ci vedi di così importante?
    [/quote1266060847]

    Qualcosa mi dice che i “Padroni del mondo” si stanno trovando in confusione, e non sanno manco loro cosa combinare nel futuro.
    Oltretutto sono tutt'altro che un gruppo monolitico, anche se su una cosa concordano tutti: il controllo dei pochissimi sui moltissimi.


    #116023
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1266061069=ezechiele]
    perche cdici catastrofista Richard? … io vedo la fine del dollaro come una rinascita, non come una catastrofe….. sempre che ti riferissi a me…

    SPEREM!!!!!!!! ma PER DAVVER!!!!!

    comunque la “favola” dell'amero ormai non e' di primo pelo….
    [/quote1266061069]
    bene 🙂
    era un discorso in generale..


    #116024

    Spiderman
    Partecipante

    [quote1266063574=Erre Esse]

    Qualcosa mi dice che i “Padroni del mondo” si stanno trovando in confusione, e non sanno manco loro cosa combinare nel futuro.
    [/quote1266063574]

    Sono invece dell'opinione che questi personaggi hanno un piano ben definito, a mio avviso li sottovaluti troppo.

    [quote] […] anche se su una cosa concordano tutti: il controllo dei pochissimi sui moltissimi.[/quote]

    Qua non ci piove.


    #116025
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    b) Frattali dal punto di vista geometrico;

    Dal punto di vista geometrico le caratteristiche dei frattali sono molto più intuitive in quanto possiamo rappresentare visivamente i risultati delle procedure che generano un'immagine frattale. I casi dell'insieme di Cantor, la curva di von Kock e il triangolo di Sierpinski ne sono gli esempi più comuni.
    ————


    —————–


    —————-

    La ripetizione all'infinito della medesima struttura all'interno di ogni parte di una figura, consente alla caratteristica principale dei frattali (l'autosomiglianza) di emergere ed è una conseguenza del processo iterativo con cui si è costruita l'immagine. A causa di questa proprietà i frattali, pur essendo delle curve, quindi degli oggetti topologicamente unidimensionali, tendono a riempire una certa frazione della superficie del piano (ecco dunque la dimensione frattale frazionaria).

    c) Frattali dal punto di vista fisico-dinamico;

    Una prima semplice spiegazione sul perché in natura le forme frattali sono diffuse, è che le leggi della natura operano su tutte le scale e, quindi, si possono trovare tanti esempi di forme o fenomeni naturali per cui vale una relazione come quella dell'invarianza di scala. In realtà una risposta più esauriente può ritrovarsi nei risultati relativamente recenti di una nuova branca della scienza, di quella cioè che si occupa del caos. Il caos, nella terminologia che richiama lo studio della natura dei sistemi complessi, è il risultato di un processo deterministico non lineare che all'apparenza sembra governato dal caso. Un sistema deterministico è un sistema nel quale il risultato è determinato da un'equazione o un sistema di equazioni.

    La risposta è data dalla interazione di un gruppo di variabili. Un processo o un sistema dinamico differenziale non lineare è un sistema in cui le variabili dipendenti del sistema crescono secondo una legge esponenziale o sono ottenute dal prodotto di più variabili indipendenti. È dinamico se i valori correnti del sistema sono una trasformazione di quelli passati. Anche se le sue primi origini risalgono alla fine del secolo scorso con il matematico francese Henry Poincaré (Gleick, 1988), in impulso determinante per lo sviluppo della ricerca in questo campo si deve agli studi del fisico Edward Lorenz (1963). Egli sintetizzò un semplice modello atmosferico governato da tre sole equazioni differenziali non lineari in tre parametri indipendenti.

    Lorenz scoprì che tale modello non si comportava in maniera semplice ma assumeva configurazioni apparentemente casuali, difficilmente prevedibili, e quindi mostrava un andamento caotico. La ragione di questa apparente anomalia fu spiegata dallo stesso ricercatore americano: tali equazioni differenziali, a causa della loro non linearità, sono in realtà molto sensibili alle condizioni iniziali, per cui anche cambiando di pochissimo le condizioni di partenza del sistema dinamico ad esso associate, l'evoluzione del sistema, per una divergenza esponenziale di traiettorie inizialmente vicine nello spazio delle fasi, assume stati del tutto differenti; da qui l'impossibilità pratica di prevederne il comportamento. Ancora più sorprendente fu che, dietro questo apparente disordine e complessità del sistema dinamico studiato, si nascondeva un ordine ben più incredibile. Riportando l'evoluzione del sistema dinamico nello spazio delle fasi, il fisico scoprì che in esso il sistema evolveva lungo traiettorie che, seppur diverse ogni volta, avevano un aspetto ordinato e regolare.

    L'imprevedibilità dei sistemi caotici fu denominato effetto farfalla in seguito ad una teoria avanzata dallo stesso Lorenz in base alla quale il battito di una farfalla in Brasile potrebbe, a seguito di una catena di eventi, provocare una tromba d'aria in Texas. Per un sistema che tende a perdere la sua energia, la traiettoria copre nello spazio delle fasi un'area sempre più piccola fino a ricoprire e ricadere in una zona detta attrattore. Si dimostra che quando un sistema dinamico è caratterizzato da un attrattore con dimensione frattale, il sistema è caotico. Tale tipo di attrattore è detto attrattore strano. L'approccio dinamico ai frattali, sia esso di natura differenziale o algebrica, è poi molto importante anche perché consente di evidenziare il rapporto che c'è tra i frattali e il caos, per il fatto che figure ordinate sono generate da una dinamica caotica.
    http://www.performancetrading.it/Documents/GfAnalisi/GfA_bBasiFrattali.htm

    http://enzedblue.com/KOchCROP/KochCropCircles.html


    #116026

    Erre Esse
    Partecipante

    [quote1266067756=Spiderman]
    [quote1266063574=Erre Esse]
    Qualcosa mi dice che i “Padroni del mondo” si stanno trovando in confusione, e non sanno manco loro cosa combinare nel futuro.
    [/quote1266063574]

    Sono invece dell'opinione che questi personaggi hanno un piano ben definito, a mio avviso li sottovaluti troppo.
    [/quote1266067756]

    Certo che hanno piani ben definiti (non solo uno), ma bisogna vedere fino a che punto le “leggi universali” faranno in modo di spingerli.
    La cosa è molto semplice, ridotta all'osso: l'èlite, collegata a forze extradimensionali “aliene” vuol proseguire indefinitamente nel loro giochetto secolare di fare del pianeta una specie di prigione, fuori dalla saggezza naturale cosmica.
    (certi avvistamenti potrebbero essere roba di “fuori” che è come se ci avvisasse noi “dentro” che siamo in prigione)
    Bisogna vedere fino a dove gli oscurati, condizionati dagli alieni “cattivi” (=arconti?) vogliono arrivare con questo loro essere “contro” la saggezza naturale cosmica, divina, che si manifesta dall'infinitamente grande all'infinitamente piccolo senza soluzione di continuità (=realtà frattale).

    Però dobbiamo anche farci un esame di coscienza, e renderci conto che tutte le “zone oscure” di noi stessi alimentano l'attuale stato di cose.
    Ogni qualvolta siamo colti da sentimenti negativi, contrari alle leggi del cosmo, non facciamo che essere carburante per la macchina dell' “ordine mondiale”.
    Che ne pensate?


    #116027
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Certo che hanno piani ben definiti (non solo uno), ma bisogna vedere fino a che punto le “leggi universali” faranno in modo di spingerli.
    La cosa è molto semplice, ridotta all'osso: l'èlite, collegata a forze extradimensionali “aliene” vuol proseguire indefinitamente nel loro giochetto secolare di fare del pianeta una specie di prigione, fuori dalla saggezza naturale cosmica.
    Bisogna vedere fino a dove vogliono arrivare con questo loro essere “contro” la saggezza naturale cosmica.

    ————-
    Sul punto del collegamento con forze extradimensionali aggiungo che perlomeno a certi livelli hanno raccolto, studiato e sfruttato una saggezza e conoscenza millenaria su certe leggi universali, man mano questo vantaggio è stato sempre piu usato per amplificare esageratamente l'Ego.
    Queste stesse leggi spiegano che tutto è UNO, che l'Universo si riproduce secondo leggi frattali e questo lo si applica sia a livello energetico che “materiale”.
    “Loro” siamo noi e viceversa, tutti siamo parte del frattale che cerca sempre un equilibrio, nessuno è al di sopra. Se avviene un grande squilibrio è perchè viene permesso ed è necessario all'evoluzione dell'Uno, di tutti.
    ————–

    Però dobbiamo anche farci un esame di coscienza, e renderci conto che tutte le “zone oscure” di noi stessi alimentano l'attuale stato di cose.
    Ogni qualvolta siamo colti da sentimenti negativi non facciamo che essere carburante per la macchina dell' “ordine mondiale”.

    ————-
    esatto, lo squilibrio viene permesso perchè necessario a tutti per crescere, quando non è piu necessario allora subentra il riequilibrio, un nuovo ordine ma non quello dell'uomo, quello dell'Uno.
    Esistono cicli in questo riequilibrio che non sono lineari ma a “spirale”.


    #116028

    wdolce
    Partecipante

    Ciao a tutti…si lo sò..ciò che sto per riportare non è attinente all'argomento ma lo riporto qui perchè non ho avuto modo di contattare direttamente l'autore del post (Richard).

    (A tal proposito consiglierei di aggiungere al sito web la caratteristica per scambiare messaggi personali tra gli utenti =) )

    Comunque, ho letto l'articolo sotto stante e mi sono soffermato su questo punto..

    [color=#cc0000]A portata di luce

    Questi affascinanti risultati ci conducono verso una più ampia comprensione della complessa forza dell’intenzione. Può essere che l’intenzione non migliori solo l’obiettivo verso cui è rivolta ma anche tutto ciò che si trovi alla sua portata. Fritz Popp scoprì, nei suoi esperimenti, che applicando un unguento sul corpo, questo modificava le emissioni di luce non solo dal punto in cui era stato applicato, ma anche da parti del corpo situate a distanza. Questo suggerisce che innumerevoli segnalazioni non locali avvengono non solo in un singolo organismo, ma nel caso dei nostri semi, tra i semi stessi. Ancora una volta i nostri esperimenti suggeriscono che gli oggetti viventi registrano le informazioni da tutto l’ambiente, e non solo tra due entità comunicanti. Si potrebbe anche affermare che, una volta modellato, un pensiero si diffonde interagendo con tutto ciò che incontra sul suo percorso.[/color]

    ..ecco a tal proposito aggiungerei.. avete mai letto il libro di Fabio Marchesi “La Fisica dell'Anima” ??

    Ebbene in quel libro l'ingegnere affronta argomenti che vanno di pari passo a ciò che è riportato in quest'articolo, in particolare in questo pezzetto di articolo. =) =) =)

    Dateci uno sguardo! =)


Stai vedendo 10 articoli - dal 791 a 800 (di 3,276 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.