David Wilcock – 2012 Event Horizon: Prophecies and Science of a Golden Age

Home Forum MISTERI David Wilcock – 2012 Event Horizon: Prophecies and Science of a Golden Age

Questo argomento contiene 76 risposte, ha 9 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Kame1 7 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 77 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #15681
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1328634063=Kame1]
    [quote1328633089=Richard]
    [quote1328631414=Kame1]
    Sto leggendo qua e la, per esempio riporto questa frase:
    Questa è la terza dimensione, una sorta di laboratorio per l'intero sistema, perchè solo qua il libero
    arbitrio domina completamente. Sugli altri piani o dimensioni, viene tenuto un certo controllo
    sull'anima per vedere se apprende bene le lezioni.
    _________________

    A me invece sembra che a prescindere da dove andiamo e di cosa siamo il libero arbitrio debba dominare sempre e non si capisce perché esso debba essere in qualche modo ostacolato o imposto un veto.
    [/quote1328631414]
    Ora non ricordo il punto
    comunque se non sbaglio per controllo intende dal Sè Superiore dell'entità stessa di ognuno
    si intende sempre che sei tu stesso, un tuo Sè più evoluto che ti guida dal futuro per arrivare a quel punto, una sorta di “attrattore frattale” dove sei attirato a destinazione dal futuro
    http://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_del_caos

    Nella teoria del caos, la causa è l'attrattore, la forza invisibile della natura che attira l'effetto, il tempo corrente e passato verso di esso.
    L'attrattore in teoria del caos è una forza che il filosofo Greco Aristotele chiamò entelechia, l'obiettivo che attira ad esso gli eventi
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.907

    E chi ti giudica è sempre la parte più elevata della tua coscienza nel modello di cui parla Wilcock
    LA COSCIENZA E’ IL GIUDICE
    http://www.edgarcayce.it/media/lacoscienzagiudice.htm

    ti risponderò con calma..comunque si scrive W i l c o c k
    [/quote1328633089]

    ….. Non credo invece al Se superiore come altro Se in grado di guidarci, infatti a questo punto sarebbe del tutto inutile questa divisione, a chi servirebbe? Ci dovremmo illudere di essere separati? E ammesso che sia così, una volta scoperto il trucco dovremmo essere i veri Se Superiori di noi stessi, cosa che non mi sembra accada. Quella dell'attrattore del futuro rassomiglia pure alla storia raccontata dei Wingmakers….
    [/quote1328634063]

    riguardo ai termini e alla filosofia dovresti leggere questo prima del Cambio d'Era
    LEGGE DELL'UNO – GUIDA ALLO STUDIO
    https://www.altrogiornale.org/download.php?list.6


    #15682
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Comunque complimenti a Kame per la sua ricerca, direi scrupolosa. Non da nulla per scontato e indaga. Bravo.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #15683

    Kame1
    Bloccato

    Condivido quanto dice Richard e Farfalla5
    Richard dice:
    alla fine non siamo certo forzati a prenderla come una legge esatta, è una condivisione di pensiero e studio..
    Bisogna chiarire innanzitutto e non è semplice, la terminologia usata e cosa si intende..
    E Farfalla afferma di
    non dare nulla per scontato e quindi indagare.
    Siamo direi, sulla stessa linea d'onda, anche se forse con prospettive leggermente diverse, ma non credo sia questo il punto.
    Richard – ho dato una svista a quei tre libri che indichi ma leggerli tutti non so se ce la faccio e mi riferisco non alla volontà.


    #15684
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1328641488=Kame1]
    In merito al “Cosmo Divino” dove Wilschok espone le ricerche di Kozyrev in qualche modo posso comprendere gli sforzi che entrambi stanno facendo, in realtà stanno studiando quelle che io chiamo le basi della creazione fisica.
    [/quote1328641488]
    http://en.wikipedia.org/wiki/Nikolai_Aleksandrovich_Kozyrev

    Nikolai Aleksandrovich Kozyrev

    Dato che il mondo occidentale conosce molto poco su Kozyrev, saranno utili alcune note biografiche e informazioni di ricerca, le quali mostreranno anche come egli sia ben lungi dall’essere una sorta di scienziato-mitomane: si tratta anzi di uno dei più eminenti pensatori russi del XX secolo. La prima pubblicazione scientifica di Kozyrev ebbe luogo quando aveva diciassette anni; gli altri scienziati si meravigliarono della profondità e della chiarezza della sua logica. La sua attenzione principale fu rivolta all’astrofisica, in particolare studiò l’atmosfera del Sole e delle altre stelle, il fenomeno delle eclissi solari e l’equilibrio della radiazione. A venti anni si laureò in Fisica e Matematica all’università di Leningrado, e a ventotto anni era già conosciuto come importante astronomo, e relatore a diversi convegni.

    L’intensa vita di Kozyrev attraversò una fase sfortunata e difficile nel 1936, quando fu arrestato a causa della leggi repressive di Josef Stalin; subito dopo, nel 1937, iniziò un tormentoso periodo di 11 anni durante i quali conobbe tutti gli orrori di un campo di concentramento. Anche senza equipaggiamento scientifico, durante questo periodo gli fu data la più brutale delle iniziazioni nel campo della conoscenza nascosta. Per una mente illuminata, una serie di terribili difficoltà può anche bruciare qualsiasi desiderio di gratificazione dal mondo materiale, rimuovendo la resistenza verso la più alta consapevolezza, cosicché viene prodotto uno stato di illuminazione nel quale la verità universale viene immediatamente riconosciuta e assimilata. In questo stato, egli meditò profondamente sui misteri dell’Universo, prestando attenzione a tutte le strutture esistenti nella vita, in cui così tanti differenti organismi manifestano segni di asimmetria e/o sviluppo a spirale.
    http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_01.htm


    #15685
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1328641742=Kame1]
    Condivido quanto dice Richard e Farfalla5
    Richard dice:
    alla fine non siamo certo forzati a prenderla come una legge esatta, è una condivisione di pensiero e studio..
    Bisogna chiarire innanzitutto e non è semplice, la terminologia usata e cosa si intende..
    E Farfalla afferma di
    non dare nulla per scontato e quindi indagare.
    Siamo direi, sulla stessa linea d'onda, anche se forse con prospettive leggermente diverse, ma non credo sia questo il punto.
    Richard – ho dato una svista a quei tre libri che indichi ma leggerli tutti non so se ce la faccio e mi riferisco non alla volontà.
    [/quote1328641742]
    ti assicuro che ne vale la pena
    Io avevo stampato divine cosmos e cambio d'era
    Ma dovresti iniziare dalla scienza dell uno
    Se ti interessa l interpretazione di wilcock del ra material e la filosofia leggi la guida allo studio prima
    intanto comincia, quello che non capisci bene segnalo che proviamo a discutere

    Ti rifaccio la pista per esperienza
    Se vuoi discutere la filosofia devi leggere la guida allo studio della legge dell uno e ne discutiamo

    Se vuoi entrare a fondo per capire su cosa si basa Wilcock piu tecnicamente e perche ritiene importante il ra material,anche se lo fa capire in breve nella guida, devi leggere i libri
    Prima guardati la conferenza di Haramein, 8 ore in tutto ma avrai le basi anche visive per capire di cosa scrive wilcock

    http://m.youtube.com/#/watch?desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3DraguyrXA8LE&v=raguyrXA8LE&gl=US

    Oppure lo trovi qui http://dotsub.com/view/1d014908-fc5f-4e41-994c-543bd8c27967

    Poi passi alla scienza dell uno
    Poi cambio d'era
    Infine divinecosmos

    Dovresti fare questo un passo per volta se vuoi discutere il lavoro di Wilcock,che appunto non e' banale
    Altrimenti se mi fai critiche e domande io dovro andare al volo nei vari testi per risponderti e fatichiamo a seguire il filo e a capirci…
    Chiaramente non dovrai prendere i testi come esatti e incontestabili,nessuno vuole questo,piuttosto avrai modo sicuramente di apprendere tante cose interessanti


    #15686
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1328643326=Kame1]
    Sul Cambio di Era leggo:
    IL LIBERO ARBITRIO
    Nella terza densità, non c’è alcuna “prova” diretta che Dio esista. È piuttosto probabile che esseri che si trovino in questo regno finiscano per credere di essere “soli nell’Universo”. Tuttavia, possiamo pensare al nostro intero Universo come a un grande gioco che è stato messo in piedi dall’Uno Infinito Creatore, dove l’idea era di
    suddividere se stesso in molte parti distinte, ognuna delle quali dotata di libero arbitrio. Gli insegnamenti de La Legge dell’Uno enfatizzano ripetutamente che il libero arbitrio è la legge più importante dell’universo, e spesso la meno compresa o rispettata. C’era il libero arbitrio dietro ai differenti frammenti dell’Uno quando questi ha scelto di suddividersi e formare gli schemi che infine portano alla crescita delle galassie come mega-esseri coscienti.
    _____________

    Qui siamo quasi al discorso che anche io condivido e a cui sono arrivato attraverso diverse letture, ma io sostengo che ciascuno non è una suddivisione dell'Uno ma contiene un frammento di quell'Uno che altrimenti non poteva restare più tale. Se noi pensiamo infatti al principio di Unità e subito dopo la frazioniamo, ecco che abbiamo ottenuto solo frazioni di Esso e quindi L'Unità si è suddivisa, coesiste nei vari “pezzi” ma in quanto Unità Integra non esiste più. Il concetto invece a cui credo è quello ad esempio dell'Ologramma, dove c'è cmq una Sorgente che rimane invariata e trasmette ad ogni “pezzo” una informazione del Tutto. Nella pratica ognuno di noi “contiene” una parte “altra” dell'UNO e quindi resta inteso che anche volendosi identificare in questa parte, ancora non lo sarebbe. L'unione però si può attuare, è come tutte le nascite del resto, ma deve intervenire prima un “fiat”, una volontà di essere in quell'UNO e di voler partecipare alla “scalata”. Quindi per me il concetto espresso da Wilchok è molto simile a quanto anche io credo ma nella sostanza cambia molto. Il Ra material parla che si può ascendere ad altre dimensioni o densità attraverso due vie, quella del Se e quella dedicata agli altri, io invece sostengo che tutto questo discorso è un abile modo per non far vedere realmente come stanno le cose. Se io (esempio) posso permettermi il lusso di ascendere cmq ad un livello superiore (nek RA Material si parla di personaggi come Gengis Khan o altri) a prescindere da quanto io penso e realizzo significa che “io” sono già l'UNO e che quindi sia nel bene che nel male sono destinato ad evolvere e in qualche modo a scalare questa vetta. Per me non mi sembra che possa essere in questo modo. Una personalità egoista che mette i suoi interessi prima di tutto e che rinnega per esempio la stessa possibilità di vita dopo la morte non sullo stesso piano di chi si prodiga per gli altri ma soprattutto coltiva quell'aspetto spirituale che poi è la chiave di quanto si diceva poco sopra. Per me qui come in ogni altro livello c'è una cernita (del resto anche il RA Material ne parla in altro modo, il raccolto) ma si tratta di un raccolto reale e non fittizio. Cioè, chi si vuole far raccogliere lo fa attraverso la volontà e i fatti, chi invece fa tutto il contrario e nega ogni evidenza anche di altre realtà si condanna da solo, se così dovessimo dire. Con quello che sostiene Wilchok, tutti indistintamente sono portati ad evolvere perché tutti sono nell'UNO, quindi è impensabile che anche un solo individuo si “perda”. In quello che io credo invece, non tutti gli individuo “arrivano” a destinazione, è un po come avviene per la fecondazione, molti concorrono ma pochi arrivano. E se nella fecondazione almeno c'era la volontà (da parte dello spermatozoo) di arrivare all'ovulo, qui mi sembra che debbano essere portati avanti tutti a prescindere. Per me è un grande tranello. Noi abbiamo vicino alla nostra natura, al nostro “essere” un elemento dell'UNO, esso è un catalizzatore che serve appunto per collegare due “elementi”. Essenzialmente esso è un tramite del'UNO e come tale è della stessa sostanza, con una differenza, che non siamo “ancora” noi. Per fare in modo che quel Frammento possa essere fuso con “il nostro essere” c'è bisogno della volontà personale. La differenza non è stratosferica ma di sostanza e tutto sommato di libera scelta. Non credo che tutti indistintamente possano partecipare ad una corsa anche se esprimo il volere di stare in panchina o peggio di andare altrove. L'UNO non può essere (secondo me) un percorso naturale o a premi ma è una scelta ben ponderata di vita. Come avviene in natura per tutte le cose, se il seme non muore alla vita non può nascere e crescere come piantina. Secondo me ll'inganno e il messaggio sbagliato potrebbe risiedere nel pensare che a prescindere da tutto NOI SIAMO DEI o insomma siamo immortali e quello che facciamo prima o poi ci riporterà alla coscienza primaria dell'UNO o Unità. Può essere che tutto sia in questo modo, non sto qui cercando di negare un posto nell'universo a qualcuno, anzi sarei davvero contento che tutti indistintamente arrivassero alla Cosciennza Unificante, pur tuttavvia sono scettico e credo che si tratti di una grande illusione perpretata a spese di chi vi crede. Intendiamoci nulla viene per nulla, c'è sempre un prezzo da pagare. E poi non credo che per esempio chi volesse interrompere il “viaggio” alla sua morte non lo possa fare ma sia destinato cmq ad attraversare lo stesso percorso di chi invece esprime già questa volontà. Insomma ci sarebbe una sorte di mancato rispetto del libero arbitrio. Capisco però che tutti viene giustificato in virtù del fatto che siamo Tutto Uno. Per me si nascondono dei tranelli. E poi se davvero le cose stessero in questo modo a cosa servirebbero tutte queste canalizzazioni, UFO, e tanto altro? Se cmq siamo tutti già destinati all'Eternità e siamo già immortali, tutte queste rivelazioni sarebbero davvero un contro senso. Sia che crediamo, che siamo scettici, che inseguiamo l'UNO oppure il nostro piacere personale, che siamo pacifici oppure spietati assassini, insomma, se tutti arriveremo all'UNO, tanto vale non dire nulla. Mettiamoci nei panni di chi viene assassinato brutalmente dei loro familiari, insomma ci viene detto che anche chi ci uccide è nostro fratello, quindi dovremmo guardare negli occhi un omicida e volergli anche bene? E' come svelare un inganno e farsi beffe degli altri? Cioè ti dico che tutti abbiamo diritto ad arrivare all'UNO, però intanto oggi qualcuno ti potrebbe uccidere o torturare un tuo familiare e tu non dovresti avercela con lui dato che forse sei stato tu stesso un carnefice in una tua vita precedente? Non so se si capisce quanto sto dicendo. Non sarebbe stato meglio tacere, se veramente le cose stessero nel modo che Wilchok sta cercando di raccontare?
    [/quote1328643326]

    Confusione 🙂
    Come ho scritto prima leggi la guida alla legge dell uno nella sezione download
    Non voglio aumentare la confusione,il concetto e' piu' profondo..intanto il discorso dell ologramma non dice che ognuno e' un pezzo di un solo universo cosciente di informazione diciamo, ma che ogni pezzo contiene tutta l'informazione,ogni essere umano e' un universo cosi come ogni atomo ha il potenziale di informazione per sviluppare un universo
    Un pezzo di una cartolina olografica contiene tutta l'immagine dell'ologramma
    in questo modo ogni punto dell universo e' costantemente informato di quello che avviene in ogni altro punto e l'universo si organizza costantemente

    poi per il discorso del bene e del male dovresti leggere la guida al ra material, parla del velo tra mente conscia con i suoi limiti e mente subconscia
    L'universo visto come Coscienza Totale e' in costante evoluzione e apprendimento di se' grazie alle scelte che facciamoe al percorso che sciegliamo
    Possiamo dire sostanzialmente paura e amore, o servizio al se' o al prossimo
    Egoismo o condivisione…
    non dice che devi baciare chi ti fa violenza,leggi la guida.


    #15688

    Kame1
    Bloccato

    Si ora sto leggendo la guida alla Legge dell'Uno, inzialmente l'avevo confusa con il racconto stesso che ho letto. Ma mi viene subito una domanda fondamentale, all'inzio di questa guida si fa differenza tra channeling e channeling come se l'uno potesse essere vero e l'altro falso. Forse. Per me non c'è questa distinzione ma si tratta in entrambi i casi di qualcosa di non vero, certamente in forme differenti. Il principio su cui mi baso è semplice, tutto quello che proviene da interruzione della propria coscienza non dovrebbe essere attendibile anche se al suo interno sono presenti delle verità. Al contrario quello che proviene dai sogni (sogni in cui non ci si prepare prima per avere delle uscite dal corpo o altro) li considero più attendibili e nonostante tutto anche qui ci sarebbe da dire, dato che l'interpretazione che passa dalla fonte al “mezzo”, (la mente) viene come dice Ra “distorta”. Questo è il mio pensiero. Quindi già si parte con una marcia sbagliata. Cmq vedrò …


    #15689

    Kame1
    Bloccato

    Veniamo al punto secondo me focale del Ra Material, in questo passaggio:
    B. IL LIBRO DI URANTIA
    DOMANDA: Chi ha trasmesso il Libro di Urantia?
    RA: Questo venne fornito da una serie di entità disincarnate dei vostri piani Terrestri,
    i cosiddetti piani interni. Questo materiale non è stato approvato dal Concilio. ((B1,
    S14, 141 – http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_14 )
    si fa riferimento ad un Libro, il Libro di Urantia che io ho letto e se anche tu lo hai letto sono la bellezza di 2035 pagine di rivelazione su argomenti molteplici. Ora Ra dice espressamente che questo Libro venne fornito da una serie di entità disincarnate dei nostri piani Terrestri ma non fu approvato dal Concilio. E qui mi vorrei fermare. Mi sto chiedendo come mai questi esseri disincarnati contravvennero al Concilio. O meglio chi dice il vero tra questi due libri? E' chiaro che se potrebbero essere veri entrambi ma dal loro punto di vista il Libro di Urantia e il Ra Material non sono sulla stessa onda. Quindi per me prima di andare avanti sarebbe meglio fare chiarezza su questo punto. C'è qualcuno che ha letto entrambi i testi?


    #15690
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    bisognerebbe approfondire la storia della parapsicologia e le eventuali ricerche in merito, personalmente non sarei così certo che l'uso del subconscio porti automaticamente informazione non attendibile
    ad esempio https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5237
    “Cayce, nella sua assoluta ingenuità, si accorge dunque di poter cadere con grande facilità in stato ipnotico, ma ritiene che questo gli sia accaduto solo per dargli la possibilità di guarire dall’afonia. Ma la vita, la ‘Shining Lady’ e la sua particolare natura, evidentemente non sono di questo avviso. Così, da quel momento, pur avendo solo la licenza media e nessuna conoscenza scientifica, scopre non solo di poter curare efficacemente se stesso ma anche gli altri, persino a distanza, con diagnosi mediche precise e prescrizioni terapeutiche efficaci.

    Da allora in poi, per tutta la sua esistenza, saranno migliaia le persone a rivolgersi a lui per chiedere qualsiasi cosa, dalla soluzione di un problema di salute alla perdita del lavoro, dai rapporti familiari alle questioni economiche, dalle previsioni sul futuro alle crisi interiori. In particolare nel corso di decenni di attività al servizio degli altri riesce a guarire moltissime persone da patologie quali tubercolosi ed epilessia, cancro e psoriasi, per la quali escogita cure personalizzate efficacissime; riesce a far recuperare la vista al figlio, rimasto cieco a seguito di un incidente ed a salvare la moglie da morte certa.”

    mai dire mai, anche riguardo a questo ci sarebbe da studiare..

    ————————————————————————————–
    https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.219
    David: Assolutamente. Questo è un punto meraviglioso. Questo fa parte del concetto per evitare le negatività. Quando incontri le negatività, hai un' entità che ti dice, “Voglio schiavizzarti.” Questo è un modo per gestirlo, ok. Devi amare chi ti attacca. Questa è una parte che nessuno vuole gestire.

    Come col governo per esempio. Se stai scrivendo questo articolo che dice “L' amministrazione Bush è cata..sai, catastroficamente ignorante e questi buffoni sono..questi sono..se mandi loro odio allora darai energia al ciclo dell' odio.
    Odio porta solo ad odio. Devi vedere l' entità negativa come una persona uguale a te..parte dell' unità che è confusa, perchè crede nella separazione, nel dolore, nel controllo e manipola le persone.

    Quindi devi mandare amore a questa entità, perchè riconosci che è parte di te. Esiste una parte di te che è manipolativa, controlla e domina. Però segni anche i confini. I confini sono la chiave. I confini sono quando dici “Ti amo ma ci sono condizioni, perchè non ti lascerò fare questo. Non ti lascerò infrangere il mio spazio.”


    #15691
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1328649771=Kame1]
    Veniamo al punto secondo me focale del Ra Material, in questo passaggio:
    B. IL LIBRO DI URANTIA
    DOMANDA: Chi ha trasmesso il Libro di Urantia?
    RA: Questo venne fornito da una serie di entità disincarnate dei vostri piani Terrestri,
    i cosiddetti piani interni. Questo materiale non è stato approvato dal Concilio. ((B1,
    S14, 141 – http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_14 )
    si fa riferimento ad un Libro, il Libro di Urantia che io ho letto e se anche tu lo hai letto sono la bellezza di 2035 pagine di rivelazione su argomenti molteplici. Ora Ra dice espressamente che questo Libro venne fornito da una serie di entità disincarnate dei nostri piani Terrestri ma non fu approvato dal Concilio. E qui mi vorrei fermare. Mi sto chiedendo come mai questi esseri disincarnati contravvennero al Concilio. O meglio chi dice il vero tra questi due libri? E' chiaro che se potrebbero essere veri entrambi ma dal loro punto di vista il Libro di Urantia e il Ra Material non sono sulla stessa onda. Quindi per me prima di andare avanti sarebbe meglio fare chiarezza su questo punto. C'è qualcuno che ha letto entrambi i testi?
    [/quote1328649771]

    Io no e non ho le risposte a tutto, questo è un punto sul quale non mi sono soffermato
    però ti posso dire che ho trovato un documento di un ex membro del NIST che ne sottolinea il valore del contenuto dal punto di vista scientifico che poi si allinea comunque con quello del Ra Material riguardo all'energia del vuoto o vuoto fisico ecc..
    Ho scaricato il libro è enorme e ancora non l'ho letto

    http://www.planckvacuum.com/pdf/ubc7-pip.pdf

    Similarities Between the Dirac-Inspired Planck
    Vacuum Theory and the Urantia-Book Papers’
    Concept of the Vacuum State1
    William C. Daywitt
    National Institute for Standards and Technology
    (retired), Boulder, Colorado, USA
    E-mail: wcdaywitt@me.com
    Electromagnetic Fields Division
    http://www.eeel.nist.gov/noise_publications/89_TN1327.pdf

    membro direi della “divisione sui campi elettromagnetici, ingegneria elettrica e elettronica”
    http://it.wikipedia.org/wiki/National_Institute_of_Standards_and_Technology
    Il National Institute of Standards and Technology (NIST) è un'agenzia del governo degli Stati Uniti d'America che si occupa della gestione delle tecnologie. Fa parte nel Dipartimento del Commercio e il suo compito è la promozione dell'economia Americana attraverso il lavoro con l'industria per sviluppare standard, tecnologie e metodologie che favoriscano la produzione e il commercio. Inizialmente si chiamava National Bureau of Standards (NBS)…


Stai vedendo 10 articoli - dal 51 a 60 (di 77 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.