Elezioni europee 2014

Home Forum L’AGORÀ Elezioni europee 2014

Questo argomento contiene 29 risposte, ha 12 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Xeno 5 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 30 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #144621

    suconlavita
    Partecipante

    Mazzucco spiega come possono essre falsati i risultati elettorali:
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4180

    La sensazione che abbiamo tutti è che c'è qualcosa che non quadra, penso anche i vincitori siano perplessi.


    #144622
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1401184120=suconlavita]
    Mazzucco spiega come possono essre falsati i risultati elettorali:
    http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4180

    La sensazione che abbiamo tutti è che c'è qualcosa che non quadra, penso anche i vincitori siano perplessi.
    [/quote1401184120]

    riporto l'articolo ..

    Elezioni: chi controlla i controllori?

    Inviato da Redazione il 18/2/2013 2:50:00 (7024 letture)
    In vista delle elezioni, mi sono posto una domanda che dovrebbe interessare tutti coloro che andranno a votare: chi conta i voti degli elettori?

    Non sto parlando del conteggio nelle singole sedi elettorali. A quanto pare, per prevenire i brogli all'interno di ciascun seggio è stato messo in piedi un sistema di controlli incrociati abbastanza efficiente, con timbri e firme dei vari scrutatori, che dovrebbe ridurre al minimo le possibilità di un broglio. Naturalmente, è possibile che qualche pasticcio avvenga comunque, specialmente se diversi scrutatori si mettono d'accordo, ma si tratterebbe in ogni caso di manipolazioni minime, che non arrivano probabilmente ad influenzare l'esito complessivo delle elezioni.

    La vera domanda invece è un'altra: che cosa succede dopo che lo scrutinio di ciascun seggio è stato completato, verificato, timbrato e sigillato “a norma di legge”?

    Da Wikipedia leggiamo: “Al termine dello scrutinio le schede valide e i verbali sono riconsegnati alla forza pubblica o al messo comunale; il presidente e il segretario di seggio riconsegnano un estratto dei verbali e il materiale elettorale alla prefettura, …

    … e la seconda copia dei registri elettorali e le schede residuate per le elezioni comunali, distinte in due pacchetti, tra quelle autenticate e quelle non autenticate, al tribunale competente. Ai sensi del DPR […] le persone incaricate del trasporto degli atti e documenti sono personalmente responsabili del recapito di essi, è loro vietato ogni stazionamento o tramite non previsti dalle disposizioni di legge, devono essere scelte fra le persone e mezzi più affidabili. I mezzi di trasporto impiegati dovranno essere convenientemente scortati. Stesse considerazioni valgono per il successivo trasporto delle schede valide dall'Ufficio Centrale del comune alla Prefettura.”

    D'accordo, scortiamole pure, queste persone affidabili, e stiamo bene attenti che non si fermino nemmeno a fare la pipì. Ma dopo che le schede sono arrivate in prefettura, che cosa succede? Secondo quali modalità, e sotto quali controlli, i dati raccolti da ciascuna prefettura vengono trasmessi al Viminale? E poi, a sua volta, come avviene il conteggio dei “totali” dei risultati che arrivano al Viminale da tutte le prefetture d'Italia?

    Ho fatto un po' di ricerche in rete, ma non ho trovato granché. Da quel che sembra di capire, dei risultati che pubblica il Viminale ci dobbiamo semplicemente fidare. Naturalmente, esisterà una prassi per chiedere un riconteggio manuale delle schede di un certo seggio, nel caso di dubbio. Ma come fa un certo partito a sapere di quale seggio in particolare vuole verificare le schede, se il sospetto è che i totali vengano manipolati in modo trasversale, su scala nazionale?

    Se ad esempio da una certa provincia arriva un totale di 1.000 voti per un certo partito, come facciamo a sapere che nella tabulazione finale questi voti non saranno diventati 1.100, oppure 990?

    Ogni presidente di seggio potrà anche ricordarsi a memoria il numero esatto di voti che ha scrutinato per ciascun partito, ma non può sapere quanti ne hanno scrutinato tutti gli altri seggi del suo comune, nè tantomeno quelli della sua provincia o della sua regione.

    In altre parole, sembra che il sistema si sia ampiamente preoccupato di offrire al cittadino una certa dose di sicurezza alla base della piramide, implementando le misure di controllo incrociato nei seggi elettorali. Ma chi controlla i passaggi successivi, man mano che si sale verso l'alto, ed i risultati di ogni singolo seggio vengono accorpati a livello comunale, poi provinciale ed infine regionale? Inoltre, chi sta seduto all'altro estremo di questo complesso meccanismo elettorale – cioè al Ministero degli Interni – e come facciamo sapere che almeno lui sia veramente bravo a fare le addizioni?

    Massimo Mazzucco

    Grazie suconlavita 🙂


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #144623
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    IM


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #144624
    abuandre
    abuandre
    Partecipante

    Ringrazio PRIXI per le informazioni che ha raccolto e che ha messo nel forum.
    Tutto questo dimostra una volta di più che andar votare non serve a nulla, perchè in un modo o nell'altro i giochi son già stati fatti.
    Credo che Renzi stia rischiando molto!


    #144625
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1401207954=abuandre]
    Ringrazio PRIXI per le informazioni che ha raccolto e che ha messo nel forum.
    Tutto questo dimostra una volta di più che andar votare non serve a nulla, perchè in un modo o nell'altro i giochi son già stati fatti.
    Credo che Renzi stia rischiando molto!
    [/quote1401207954]

    Ciao abuandre ..grazie a te.

    in effetti questa “chiave di lettura” è logicamente consequenziale..ma mi permetto di suggerire di osservare anche da un'altra angolazione altrettanto congruente..

    forse [u]non[/u] siamo “una mandria di pecore al pascolo” come si suol dire

    al di là del forte astensionismo che potrebbe essere facilmente (ed anche erroneamente) valutato come menefreghismo, il dato che emergerebbe è che, l'ipotetica vittoria per broglio, dimostrerebbe che in realtà, gran parte dell'elettorato votante, ha potenzialmente espresso una posizione matura e responsabile.

    Ovvio che non essendoci certezza di manomissione, posso solo ipotizzare … ma, screditarci vicendevolmente ed alimentare l'idea , de “il popolo dei mediocri”, non fà forse anch'esso parte di un gioco di potere?

    il mio non vuole essere un discorso, nazionalistico o patriotico, ma di fiducia nell'umanità

    ci stanno raccontando ancora una volta, che non valiamo niente e non faremo mai niente di buono ???

    sminuisci, demotiva, svilisci una qualunque persona e …avrai un umile servo ??


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #144626
    Siberian Khatru
    Siberian Khatru
    Partecipante

    [quote1401218178=prixi]
    [quote1401207954=abuandre]
    Ringrazio PRIXI per le informazioni che ha raccolto e che ha messo nel forum.
    Tutto questo dimostra una volta di più che andar votare non serve a nulla, perchè in un modo o nell'altro i giochi son già stati fatti.
    Credo che Renzi stia rischiando molto!
    [/quote1401207954]

    Ciao abuandre ..grazie a te.

    in effetti questa “chiave di lettura” è logicamente consequenziale..ma mi permetto di suggerire di osservare anche da un'altra angolazione altrettanto congruente..

    forse [u]non[/u] siamo “una mandria di pecore al pascolo” come si suol dire

    al di là del forte astensionismo che potrebbe essere facilmente (ed anche erroneamente) valutato come menefreghismo, il dato che emergerebbe è che, l'ipotetica vittoria per broglio, dimostrerebbe che in realtà, gran parte dell'elettorato votante, ha potenzialmente espresso una posizione matura e responsabile.

    Ovvio che non essendoci certezza di manomissione, posso solo ipotizzare … ma, screditarci vicendevolmente ed alimentare l'idea , de “il popolo dei mediocri”, non fà forse anch'esso parte di un gioco di potere?

    il mio non vuole essere un discorso, nazionalistico o patriotico, ma di fiducia nell'umanità

    ci stanno raccontando ancora una volta, che non valiamo niente e non faremo mai niente di buono ???

    sminuisci, demotiva, svilisci una qualunque persona e …avrai un umile servo ??

    [/quote1401218178]

    Questo porta pensare che la vera strada della verità per la verità è la costruzione di gerusalemme la terra promessa non è una cosa che si trova o meglio si trova dentro di noi nella costruzione di una citta.Un modo di vita a 5 stelle una comunità una vita francescana una città francescana …la zion di Rocco Bruno forse si con il voto non cabia nulla dobbiamo andare oltre costruire la nostra zion ovvero Gerusalemme rinunciando a questo mondo. I 5 stelle hanno aperto questa strada dicendoci si puo vivere diversamente il voto non porta a nulla dobbiamo costruire nuove citta sull ordine francescano


    « Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
    E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
    Jean Baudrillard

    #144627
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    [quote1401270828=prixi]
    [quote1401207954=abuandre]
    Ringrazio PRIXI per le informazioni che ha raccolto e che ha messo nel forum.
    Tutto questo dimostra una volta di più che andar votare non serve a nulla, perchè in un modo o nell'altro i giochi son già stati fatti.
    Credo che Renzi stia rischiando molto!
    [/quote1401207954]

    Ciao abuandre ..grazie a te.

    in effetti questa “chiave di lettura” è logicamente consequenziale..ma mi permetto di suggerire di osservare anche da un'altra angolazione altrettanto congruente..

    forse [u]non[/u] siamo “una mandria di pecore al pascolo” come si suol dire

    al di là del forte astensionismo che potrebbe essere facilmente (ed anche erroneamente) valutato come menefreghismo, il dato che emergerebbe è che, l'ipotetica vittoria per broglio, dimostrerebbe che in realtà, gran parte dell'elettorato votante, ha potenzialmente espresso una posizione matura e responsabile.

    Ovvio che non essendoci certezza di manomissione, posso solo ipotizzare … ma, screditarci vicendevolmente ed alimentare l'idea , de “il popolo dei mediocri”, non fà forse anch'esso parte di un gioco di potere?

    il mio non vuole essere un discorso, nazionalistico o patriotico, ma di fiducia nell'umanità

    ci stanno raccontando ancora una volta, che non valiamo niente e non faremo mai niente di buono ???

    sminuisci, demotiva, svilisci una qualunque persona e …avrai un umile servo ??

    [/quote1401270828]
    :VV:


    #144628

    Erre Esse
    Partecipante

    E' fuori da ogni verosimiglianza, a riflettere bene, il risultato di oltre 40% del PD alle europee. Non trovate?


    #144629

    Omega
    Partecipante

    [quote1401301715=abuandre]
    Tutto questo dimostra una volta di più che andar votare non serve a nulla, perchè in un modo o nell'altro i giochi son già stati fatti.
    [/quote1401301715]
    Non solo non serve a nulla ma potrebbe dimostrarsi dannoso per la salute psico-fisica e 'spirituale' dell'Essere umano.

    Votare significa accettare supinamente e approvare, sostenere le _loro_ regole del gioco.

    Regole basate:
    * sull'inganno mediatico;
    * sulla menzogna;
    * sull'evidente incapacità, limitatezza o stupidità dei candidati e programmi elettorali.

    Ti permettono di “scegliere” tra due o più Eresie antiUmane quindi lo chiamano “suffragio universale” tuttavia ha poco o nulla di universale, decide sempre il burattinaio chi mandare con leoni nell'arena allo sbaraglio, per questo motivo by the way non ho mai votato, indipendentemente dal fatto se ci sono 'brogli negli spogli'.

    Di solito, chi entra in politica è:
    * per arricchirsi economicamente;
    * per accumulare potere sugli altri (= Satanismo);
    * per divertirsi alle spalle di quelli che affermano di rappresentare.

    … E non per risolvere i grandi problemi dell'Umanità. 🙂
    Ma anche se dovesse vincere un movimento apparentemente “nuovo” come quello di Casaleggio-Grillo, poco cambierebbe perché anche nella democrazia liquida o diretta decide colui che alza la voce (anche metaforicamente), mica il più cosciente della Realtà, il più saggio dunque più umile.

    Finché la violenza sarà legale, ed anzi viene auspicata, la ci-Viltà sprofonderà ancora e ancora…

    [quote1401301645=Tru]
    dobbiamo andare oltre costruire la nostra zion ovvero Gerusalemme rinunciando a questo mondo. I 5 stelle hanno aperto questa strada dicendoci si puo vivere diversamente
    [/quote1401301645]
    Esatto, ma Vivere diversamente significa modificare le abitudini o il (falso) modo d'Essere – radicalmente – altrimenti il cambiamento è finto, solo esteriore dunque controproducente. Meglio una vita povera ma di qualità che una vita ricca che si adegua al diktat della Grande Bestia (rif. Libro di Apocalisse). Stare meglio fuori non vuol dire che si sta meglio dentro. Per qualcuno potrà andare bene lo stesso ma sarà la più grande trappola del 'cornuto'.

    [quote1401301673=prixi]
    screditarci vicendevolmente ed alimentare l'idea , de “il popolo dei mediocri”, non fà forse anch'esso parte di un gioco di potere?

    ci stanno raccontando ancora una volta, che non valiamo niente e non faremo mai niente di buono ???

    sminuisci, demotiva, svilisci una qualunque persona e …avrai un umile servo ??
    [/quote1401301673]
    Quando su un qualunque Pianeta vivente giungi all'attuale sviluppo scientifico, che non è granché ma è comunque apprezzabile, si richiede dall'uomo di un tale spaziotempo un livello 'spirituale' (= Amore e Giustizia) elevatissimo per reggere la pressione delle tentazioni dovute al possibile abuso della tecnologia sia nella vita quotidiana che nella struttura della società moderna – servizi, industria, Militari e Sistemi alternativi o paralleli ovvero le Mafie. Vedi ad esempio la dipendenza delle masse dallo smart-phone ma ugualmente dalle ideologie obsolete – il massimo dell'incoerenza esistenziale. Non è soltanto una questione di sminuire, demotivare, svilire, da parte delle autorità costituite. Anche. Ma è soprattutto una questione di autosminuirsi di autodemotivarsi di autosvilirsi. In effeti si ha tendenza a puntare il dito verso l'esterno. Adesso la colpa è di Renzi o di Establishment che lo ha imposto. Prima era di Hitler, di Stalin. Un domani sarà di Di Maio o di Di Battista perché basta un niente per tradire e denigrare il tuo miglior Amico. Potresti negare questa tendenza globale? I pregiudizi e preconcetti sono duri a morire, si preferisce accoppare lo “spirito” secondo la Dottrina new age dove tutti fingono di Essere ciò che non sono invece di fare un passo indietro per mettere in discussione ogni istante ogni nostra certezza, incertezza, ipotesi di lavoro. Tutti a difendere la sua Ombra mai riconosciuta per quella che è, il proprio idolo, questo o quel politico di turno oppure una illusione. Nessuno a chiedersi: Ma Io (Chi) Sono?


    #144630
    abuandre
    abuandre
    Partecipante

    Qualcuno ha detto (non ricordo il suo nome): Se le elezioni servissero a cambiare qualcosa, sarebbero già state vietate.


Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 30 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.