Equitalia…(notizie contro)

Home Forum L’AGORÀ Equitalia…(notizie contro)

Questo argomento contiene 19 risposte, ha 7 partecipanti, ed è stato aggiornato da farfalla5 farfalla5 7 anni, 1 mese fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 20 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #140513
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    Equitalia è al centro di molte polemiche, in quanto ritenuta causa di gravi problemi economici a danno dei cittadini (privati o imprenditori). Tea Party Italia pensa che i metodi adottati, i costi esorbitanti e gli interessi al limite dell’usura applicati nella riscossione da Equitalia contribuiscano oltremodo ad aggravare la situazione economica di famiglie imprese in un periodo già difficile.

    “Il pagamento dei tributi fa parte degli obblighi di legge”, sostiene Giacomo Zucco, Portavoce Nazionale dei Tea Party italiani, “tuttavia raddoppiarne l’importo dovuto a seguito dell’intervento di Equitalia, per chi non è riuscito suo malgrado a versarlo, può significare tracollo finanziario delle famiglie e delle imprese coinvolte e un vantaggio solo per le casse dello Stato!”.

    Inoltre la riscossione dei tributi da parte di Equitalia comporta per il Comune l’obbligo di pagamento di un importo a titolo di provvigione per tale servizio. Una doppia fregatura dunque: sia per i Comuni sia per chi deve saldare il proprio debito, maggiorato di spese, interessi straordinari e sanzioni. Ebbene, la legge dello Stato 388/2000 art. 36 e legge n. 106/2011 prevede che tutti i Comuni possano evitare le conseguenze sopra descritte mediante la riscossione diretta dei rispettivi crediti senza dover delegare Equitalia. Una possibilità già raccolta da alcuni Comuni, come Calalzo di Cadore del Sindaco Luca de Carlo (13 mila euro risparmiati) e perfino Bologna. A dimostrazione che si può intervenire con successo sia in realtà piccole che grandi.

    Il Movimento Tea Party, da sempre impegnato nella lotta contro l’eccesso di tasse e di burocrazia, chiede che i Comuni raccolgano l’appello per una riscossione diretta dei propri crediti: per il Comune significherebbe un notevole vantaggio economico (che potrebbe essere usato in parte per trovare risorse per abbassare le aliquote IMU, ad esempio) e anche una concreta dimostrazione di sensibilità e vicinanza verso i propri cittadini in un momento di grande difficoltà.

    Nb:
    I Comuni sono obbligati già dal 2005 a provvedere in proprio alla riscossione dei tributi, ma hanno ottenuto proroghe di anno in anno fino al 2011. Con la nuova legge n. 106/2011, è stato ribadito l’obbligo di provvedere in proprio alla riscossione a partire dal 1° gennaio 2012. Tuttavia, l’ennesima proroga di un anno ottenuta dall’ANCI (fino al 1° gennaio 2013, e anche allora dovranno essere indette delle gare e passerà ulteriore tempo), lascia intuire che questo provvedimento non verrà mai adottato se non sarà preteso dai cittadini in ogni singolo Comune. Ecco lo scopo della nostra istanza presentata ad ogni Sindaco: interrompere questo gioco delle parti che sta colpevolmente rimandando il problema e costringere i Comuni a una decisione immediata.

    Sei un consigliere Comunale o ne conosci uno? Presenta e fai presentare la nostra mozione per mandare via Equitalia dal tuo Comune. Per richiederla scrivici: segreteria@teapartyitalia.it

    Sei un semplice cittadino stanco dei comportamenti di Equitalia? Scarica la lettera da indirizzare al tuo Sindaco o ai Consiglieri Comunali di riferimento QUI
    e dicci se ti hanno risposto scrivendoci a: segreteria@teapartyitalia.it

    Qui puoi trovare l’articolo originale

    http://www.teapartyitalia.it
    http://www.thefrontpage.it/2012/05/02/via-equitalia-dal-tuo-comune/


    #140514

    Spiderman
    Partecipante

    [link=http://www.unita.it/economia/bergamo-uomo-barricato-br-con-ostaggi-in-sede-equitalia-1.407299]Bergamo, teste di cuoio pronte per irruzione[/link]

    Sarebbero pronti a intervenire gli uomini del Gis, le cosiddette teste di cuoio dei carabinieri che intervengono nei casi di pericolo estremo, nella sede delle Agenzie delle entrate di Bergamo dove si è barricato un uomo di 50 che ha preso degli ostaggi. Il loro intervento dovrà essere autorizzato dal magistrato di turno.

    Un maresciallo dei carabinieri è entrato negli uffici dell'Ag. delle Entrate per trattare con il sequestratore che non sarebbe ancora stato identificato. L'uomo continua a tenere in ostaggio un impiegato. Sono giunti anche i militari della Gdf mentre il piazzale davanti all'entrata è stato recintato.


    #140515
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    … #_pomo


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #140516
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    #140517
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1339358219=Richard]

    [/quote1339358219]
    intanto lui….si è staccato -|-


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #140518
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Civic Action contro Equitalia: si parte!

    Leggi il testo dell’Esposto

    Finalmente ci siamo: ecco il testo del nostro Esposto contro Equitalia. Come promesso, la nostra Civic Action prende avvio e adesso chiediamo a voi di sostenerci e di sostenere la nostra iniziativa.

    In questi mesi il pool di esperti di Unione Italiana ha lavorato molto, perché volevamo fare le cose perbene e non rischiare che i nostri sforzi si arenassero dietro a qualche cavillo: ed è anche per questo che partiamo con la raccolta di firme qualche settimana dopo i tempi che avevamo inizialmente previsto.

    Ora però non possiamo più indugiare: sono troppe le richieste di aiuto e le testimonianze che ci sono pervenute in questi mesi, e siamo certi di stare intraprendendo la strada giusta. A breve organizzeremo una conferenza stampa e poi sarà tempo dei gazebo nelle principali città italiane.

    Potete iniziare a sostenere la nostra civic action compilando il form che segue e diffondendolo anche ai vostri famigliari, amici, conoscenti sostenendo così il nostro esposto. Lasciandoci la vostra mail, sarete aggiornati in tempo reale sull’andamento della campagna. Grazie!
    [color=#ff0000]Leggi il testo dell’Esposto e poi sottoscrivi il form qui sotto[/color]

    http://www.unioneitaliana.org/2012/09/civic-action-contro-equitalia-si-parte/


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #140519
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.noiconsumatori.org/
    È nata la lista NOI CONSUMATORI, un movimento trasversale di idee e iniziative volte alla tutela del consumatore, del cittadino-utente e dell'ambiente, continuamente vessati e mortificati purtroppo dalle stesse istituzioni e dalla politica dei poteri forti e occulti.

    Pertanto il movimento si ripropone come principio essenziale la tutela dei diritti dei cittadini, dell'ambiente, della trasparenza e della legalità, da perseguire in primis attraverso lo sviluppo ed esecuzione dei seguenti progetti e tematiche:

    osservatorio permanente sull'andamento dei prezzi e del costo della vita
    osservatorio permanente sull'ambiente, inquinamento, territorio e piani urbanistici e territoriali di coordinamento – sicurezza e sviluppo parchi e bellezze naturali
    sviluppo, trasparenza ed informazione sui compiti della provincia e rapporti con l'utenza, progetti ed attività produttive
    monitoraggio ed interventi a salvaguardia e sviluppo dell'edilizia scolastica ed istituzionale
    coinvolgimento dei cittadini alle attività politiche ed amministrative della provincia
    realizzazione delle pari opportunità, politiche sociali e sviluppo della formazione
    trasparenza e regolamentazione delle politiche per il diritto al lavoro ed assistenza
    Diritto per over 65-pensionati di viaggiare gratis su i servizi di trasporto pubblico
    regolamentazione dei costi e contratti assicurativi rc auto in provincia di Napoli ed obbligo per le compagnie di diminuire e pubblicizzare i costi delle polizze per un rapido confronto dei vantaggi per l'utenza
    abolizione del costo delle strisce blu, nuovi parcheggi e servizi per i trasporti urbani
    abolizione dei costi imposti dalle P.A. e delle spese di spedizione per bollette di utenze e comunicazioni bancarie
    assicurazione del diritto allo studio e controllo dell'evasione scolastica
    politiche ed incentivi per il turismo e i rapporti con le altre comunità e costumi
    OGM chiara indicazione sulla confezione qualunque sia la percentuale
    accertamenti rapidi delle responsabilità e negligenze della P.A. e dei sistemi finanziari;
    lotta ed impegno contro ogni forma di violenza, discriminazione e intolleranza
    contrasto all'importazione e alla vendita di merci importate da paesi che sfruttano il lavoro minorile
    sistema automatico di ribasso dei prezzi dei carburanti in caso di ribasso del greggio al barile o di apprezzamento dell'euro sul dollaro
    equa riparazione per i disservizi sanitari e per il diniego di giustizia e la lentezza dei processi, con risarcimento certo in caso di errori ed inadempimenti
    interventi urgenti e risolutivi al degrado e pericolo delle strade e arredi urbani
    rimedi urgenti all'emergenza igienico-sanitaria, diminuzione tassa sui rifiuti urbani e calcolo dei tributi in base al reddito e al numero dei componenti del nucleo familiare
    trasparenza e chiarezza sul costo della vita e ripristino dell'indicazione in lire dei prezzi al consumo in uno a quelli in euro
    partecipazione di rappresentanti dei cittadini-utenti all'interno delle commissioni ed organi della P.A.
    Creazione di una task-force per verificare l'applicazione delle leggi e direttive da parte della pubblica amministrazione in favore degli utenti


    #140520
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/03/20/equitalia-protesta-dei-consumatori-per-aumento-interessi-di-mora/536575/
    Equitalia, protesta dei consumatori per aumento interessi di mora
    Federconsumatori e Adusbef sul piede di guerra per l'incremento del 15% applicato dal primo maggio sui pagamenti ritardati. Le due associazioni attaccano Befera: “Piove sul bagnato. Vuole fare cassa con metodi prepotenti ed arroganti”

    Levata di scudi delle associazioni dei consumatori contro la decisione di Equitalia di aumentare i tassi di interesse di mora dal prossimo primo maggio. Con l’aumento, che il direttore dell’agenzia delle Entrate, Attilio Befera, definisce “previsto dalla legge”, il tasso di interesse applicato sui ritardati pagamenti delle cartelle esattoriali iscritte a ruolo passa dal 4,55% al 5,22 per cento (+15%).

    “Una vera e propria assurdità. Piove sul bagnato”, commentano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federconsumatori e Adusbef. “Piuttosto che pensare ad aumentare i tassi di mora – proseguono Trefiletti e Lannutti – Equitalia dovrebbe dare la priorità ad una decisa riorganizzazione della struttura, migliorando i pessimi rapporti con il pubblico”…


    #140521

    meskalito
    Partecipante

    Non è applicabile con equitalia in riferimento a debiti verso istituzioni (per ora), ma un'occhiata alla “lettera di accettazione condizionata del debito” datela


    #140522
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Resistenza fiscale: art. 53 della Costituzione e art. 54 de


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 11 a 20 (di 20 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.