Esempi di sincronicità originali

Home Forum SPIRITO Esempi di sincronicità originali

Questo argomento contiene 120 risposte, ha 16 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Erre Esse 9 anni, 8 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 121 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #45835
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    grazie rich utilissimo come sempre 🙂


    #45837

    Erre Esse
    Partecipante

    Mi sono ricordato di un qualcosa che potrebbe essere interpretato [u]sincronicamente[/u].
    Alla fine degli anni 80, quando frequentavo le medie, dovevo imparare – per le ore di “educazione musicale” – a suonare l' inno alla gioia di Beethoven col flauto dolce.
    Ricordo che il mio insegnante di musica, un certo signor Grosso, aveva l'abitudine – verso quelli che suonavano male durante la prova in classe – di fare in modo che scrivessero sul quaderno “Devo esercitarmi col flauto almeno 10 minuti al giorno” non so quante volte.
    Ovviamente, al sottoscritto è capitato eccome questo castigo, proprio perchè non suonavo sufficientemente bene l'inno alla gioia col flauto dolce. Ed era per me una delle tante umiliazioni che soffrivo ai tempi delle medie.
    Ora, oggi quel brano di musica classica è diventato l'inno dell' Unione Europea, un'istituzione antidemocratica basata sulla finanza che mi sta grandemente sulle balle.


    #45836

    zret
    Partecipante

    Stavo scrivendo il testo Don't look back, quando sentii la bellissima canzone dei Boston Don't look back.

    Misteri della sincronicità.


    #45838
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1276121389=zret]
    Stavo scrivendo il testo Don't look back, quando sentii la bellissima canzone dei Boston Don't look back.

    Misteri della sincronicità.
    [/quote1276121389]
    i mitici anni 70…..


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #45839

    zret
    Partecipante

    Non è un sincronismo in senso stretto, ma vorrei rendere partecipi gli amici di un sogno che un mio amico mi ha raccontato.

    E' notte. Il cielo è rosso-arancio. La luna è gigantesca e si vedono i pianeti più grossi del normale. Cadono le stelle sulla Terra, mentre un enorme esercito invade le coste e le città…

    ???


    #45840
    kingofpop
    kingofpop
    Partecipante

    …..mi sembra la descrizione dell'Apocalisse di Giovanni


    #45841

    Detective
    Partecipante

    Magari può essere la descrizione di un cambiamento di un'immensa portata, forse qualcosa di apocallittico che dovrà succedere, un pò come se fosse la fine di un mondo di tenebre.
    Quindi, se il sogno è ambientato durante la notte e appunto accadono degli sconvolgimenti, magari il colore rosso arancio del cielo potrebbe significare l'arrivo di una nuova energia, i corpi celesti sono più visibili ed evidenti, e ciò grazie all'influenza della nuova energia che fa questo effetto, quasi ad indicare non più una vita limitata al nostro pianeta ma, invece, una vita vissuta universalmente condivisa con le forme di vita di altri mondi, le stelle che cadono sulla terra indicherebbero delle sorgenti di luce che invitano l'intera umanità a questa magnifica nuova vita, e l'esercito che invade le città potrebbe indicare l'eliminazione della malvaggità e la corruzione che dimora tra gli uomini che le abitano, ma poi, dopo la notte, viene il giorno, ed appunto la fine delle tenebre e l'inizio di questa nuova era di pace, una meravigliosa vita vissuta nella gioia, nell'amore e nella pace tra tutti gli uomini.
    Questa è la mia interpretazione, può non essere così, ma è questa l'idea che mi sono fatto…

    :ummmmm:


    #45842

    zret
    Partecipante

    [quote1276191128=Detective]
    Magari può essere la descrizione di un cambiamento di un'immensa portata, forse qualcosa di apocallittico che dovrà succedere, un pò come se fosse la fine di un mondo di tenebre.
    Quindi, se il sogno è ambientato durante la notte e appunto accadono degli sconvolgimenti, magari il colore rosso arancio del cielo potrebbe significare l'arrivo di una nuova energia, i corpi celesti sono più visibili ed evidenti, e ciò grazie all'influenza della nuova energia che fa questo effetto, quasi ad indicare non più una vita limitata al nostro pianeta ma, invece, una vita vissuta universalmente condivisa con le forme di vita di altri mondi, le stelle che cadono sulla terra indicherebbero delle sorgenti di luce che invitano l'intera umanità a questa magnifica nuova vita, e l'esercito che invade le città potrebbe indicare l'eliminazione della malvaggità e la corruzione che dimora tra gli uomini che le abitano, ma poi, dopo la notte, viene il giorno, ed appunto la fine delle tenebre e l'inizio di questa nuova era di pace, una meravigliosa vita vissuta nella gioia, nell'amore e nella pace tra tutti gli uomini.
    Questa è la mia interpretazione, può non essere così, ma è questa l'idea che mi sono fatto…

    :ummmmm:
    [/quote1276191128]

    Potrebbe essere.

    Ciao


    #45844

    Erre Esse
    Partecipante

    1) Sono in auto, penso intensamente a Fabrizio De Andrè e alla sua vita, ed ecco che la radio su cui sono sintonizzato presenta un brano di De Andrè “Fiume Sand Creek”. La cosa particolare è che si tratta di una canzone minore, molto poco nota di De Andrè, la quale non è di solito trasmessa da Radio Babboleo Suono, più specializzata in cose '70 – '80 Pop e disco dance;

    2) Leggo una storia riguardante il ciclista Fausto Coppi, morto nel 1960 a Tortona per una forma di malaria curata male. Il giorno dopo vado al mare, sbaglio treno e finisco mio malgrado a Tortona, dove – aspettando il treno che mi riporta nella mia città – sono punto alle caviglie da numerose zanzare. E' noto che le zanzare sono portatrici del germe della malaria;

    3) Inserisco le monete in un distributore automatico alla stazione per prendere una bottiglietta di tè freddo al limone Twinings e, con mio disappunto, la bottiglietta di tè si incastra e non esce. Visto che non ho voglia di farmi vedere tempestare di calci l'automatico, desisto e prendo poi il treno (non quello che il giorno prima mi ha portato a Tortona). Scendo alla stazione principale della mia città e vedo una ragazza che, non riuscendo a prendere una bottiglietta di Coca Cola dal distributore. sceglie come alternativa proprio una bottiglietta di tè freddo Twinings;

    4) Numerose volte nei bar mi succede una cosa simile: prendo un bicchiere d'acqua, mi viene riempito fino all'orlo e, nello stesso tempo, tale quantità era proprio quella rimasta nella bottiglia, che poi viene subito buttata!


    #45845
    NEGUE72
    NEGUE72
    Partecipante

    pivelli….hihihihihihihi


Stai vedendo 10 articoli - dal 21 a 30 (di 121 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.