Fa che il tuo cibo sia la medicina…

Home Forum SALUTE Fa che il tuo cibo sia la medicina…

Questo argomento contiene 313 risposte, ha 24 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 314 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57556
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [color=#ff0000][size=20]ALIMENTI DISINTOSSICANTI[/color]


    Non c'è nulla in grado di raggiungere il potere disintossicante delle barbabietole rosse. sono ricche di vitamine B3, B6, C e beta-carotene e sono anche una valida fonte di ferro, magnesio, zinco e calcio. Tutti elementi necessari per favorire l’eliminazione delle tossine dall’organismo.
    Le barbabietole inoltre hanno un effetto benefico sul fegato e sulla cistifellea. Contengono un elevata quantità di fibre che migliorano la digestione ed aiutano le funzioni intestinali.


    Questo frutto stimola il rilascio di enzimi ed aiuta a convertire le tossine in una forma solubile in acqua che può quindi essere eliminata più facilmente dall’organismo.
    Il consumo di acqua e limone, una combinazione alcalina, subito di prima mattina aiuta ad equilibrare l’acidità dei cibi ingeriti. Acqua, limone e semi di lino al mattino è un delle bevande disintossicanti preferibili.


    La verdura caratterizzata dalla foglia verde apportano clorofilla nel nostro apparato digerente facilitando l’azione di smaltimento delle tossine.


    La curcuma viene impiegata nella medicina tradizionale indiana e in quella cinese come disintossicante dell'organismo, in particolare del fegato e come antinfiammatorio.


    E’ stato dimostrato che i carciofi incrementano la produzione di bile e purificano il fegato proteggendolo.
    Hanno inoltre un effetto diuretico, anche se lieve, sui reni garantendo così un’adeguata rimozione delle tossine principalmente del fegato.


    Lo zenzero dà vitalità ed è ottimo per il fegato (da evitare però d’estate o nei climi molto caldi). Sostituire il caffé con una tisana a base di zenzero che dà vitalità senza appesantire il fegato.


    Il tè verde è utilissimo per eliminare velocemente le tossine grazie alla sua azione migliorativa sulle funzionalità del fegato.

    http://www.benesserevillage.it/sld/cibi-disintossicanti.php
    http://www.ilnutrizionista.eu/2012/05/17/alimenti-disintossicanti-ecco-la-top-ten.html
    https://www.facebook.com/media/set/?set=a.283554035027652.57214.122966567753067&type=3#!/pages/Green-Mind/122966567753067?fref=ts


    #57557
    sphinx
    sphinx
    Partecipante

    Farfy, la zucca ce l'ho e quindi devo solo provarla..ti farò sapere :cor:

    Renè, bellissima foto…siamo abituati ad ammirare i fiori. Giustissino naturalmente. Ma avete fatto caso a come la verdura e la frutta sono esteticamente meravigliose? :cor:

    Mara (non avertene a male se ti accorcio il nome, ma hanno tutti subito lo stesso destino da parte mia..pensa che ho accorciato pure Prixi) :hehe:

    Grazie per la valanga di preziosissime informazioni ! Applicherò i tuoi consigli. Sinceramente non amo molto la barbabietole..ma sai..è spesso questione di abitudine.
    Tu pensa che una volta mangiavo tanta carne e non mi piaceva affatto la verdura. Adesso ne sono ghiotta!! Ci credi?
    Ti abbraccio :fri: :cor:


    #57558
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [color=#ff0000][size=20]Il kiwi rinforza il sistema immunitario[/color]

    Il kiwi è uno scrigno pieno di [color=#ff0000]vitamina C[/color]; mangiando un kiwi se ne assume una qantità superiore rispetto a quella che si avrebbe con un limone, un peperone, un'arancia. Alla combinazione con [color=#ff0000]vitamina E, rame e ferro [/color]si devono le [color=#ff0000]proprietà antisettiche [/color]di questo alimento, che è un toccasana specie nei casi di [color=#ff0000]anemia[/color]. Rinfrescante, dissetante, diuretico, [color=#ff0000]il kiwi potenzia anche le difese immunitarie[/color]. Il kiwi è in grado di [color=#ff0000]prevenire e alleviare i problemi circolatori connessi con la gravidanza, quali la pesantezza alle gambe, la telangectasia, le vene varicose e le emorroidi.[/color]L’acido ascorbico contenuto nel kiwi è in grado di trasformare il colesterolo in sali biliari, espellendolo dall’organismo e riequilibrando alcune funzioni fisiologiche importanti. Il kiwi si rivela molto efficace anche nella prevenzione della depressione, stanchezza cronica e disordini dell’apparato digerente (in virtù della presenza di un enzime conosciuto come actinidia).

    http://www.cure-naturali.it/kiwi/2153

    Contenente una quantità di fibra superiore alle mele e due volte la vitamina C contenuta in un'arancia, il kiwi aiuta anche a ridurre i danni causati dai radicali liberi, che alla lunga possono condurre a malattie serie.
    Una ricerca pubblicata all'inizio del 2009 dimostra che questo frutto nativo della Nuova Zelanda è un tonificante naturale, ottimo per proteggere il corpo dalle influenze stagionali. Dalle ricerche è risultato che il [color=#ff0000]kiwi rafforza le difese naturali del corpo, migliora la performance dei muscoli e la digestione e riduce i danni alle cellule e le infiammazioni.[/color] Queste scoperte sono state pubblicate su Proceedings of the Nutrition Society, una rivista scientifica di Cambridge. Lo studio di Zespri conferma i risultati di ricerche precendenti che includono il frutto tra i “super foods” come i mirtilli, le melegranate, gli spinaci e l'aglio.
    Il risultato finale della ricerca asserisce dunque che il kiwi aumenta le risposte difensive dell'organismo di fronte a malattie come il [color=#ff0000]diabete, l'artrite, l'obesità, le malattie cardiache e il cancro.[/color] Il Kiwi protegge anche dagli enzimi associati ai [color=#ff0000]tumori del tratto digestivo inferiore[/color] e aiuta i muscoli contro lo stress causato dall'esercizio. Il responsabile del settore salute e scienza della Zespri Incorporated, Lynley Drummond, ha dichiarato “Noi tutti sappiamo che il consumo di frutta ci fa bene, ma lo scopo della ricerca era comprendere se il kiwi avesse degli effetti benefici particolari sul sitema immunitario.”

    Così la prossima volta che non vi sentite molto in forma, o un po' ammalati, anziché svuotare il portafoglio inseguendo rimedi costosi, come sciroppi, tè particolari, rimedi effervescenti, sbucciate e affettate un kiwi e sappiate che il vostro sistema immunitario ve ne sarà grato.

    http://www.forumdiagraria.org

    La polpa verde del kiwi ha una proprietà straordinaria: [color=#ff0000]è un efficace lassativo naturale[/color].

    «Se soffrite di stitichezza seguite questa semplice terapia», suggerisce il fitoterapeuta Ciro Vestita.
    «Prendete tre kiwi e chiudeteli in un sacchetto di plastica insieme con due mele. Quindi lasciateli in un ambiente tiepido, per esempio vicino a un termosifone. Dopo due, tre giorni i kiwi saranno ipermaturi, quasi una crema sotto la buccia, a causa dell'etilene, gas liberato dalle mele. Mangiateli tutti e tre alla sera prima di andare a letto, ogni sera per almeno due settimane». Una terapia da ripetere ogni volta che l'intestino ha bisogno di un aiuto.

    http://www.ok-salute.it/alimentazione-e-diete/09_a_kiwi-lassativo.shtml


    #57559
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [color=#ff0000][size=20]Infiammazione e alimentazione [/color]


    #57560
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    [size=20][color=#ff0000]Legumi in tavola contro diabete e malattie coronariche[/color]

    Una dieta che comprenda adeguate quantità di legumi è stata trovata essere l’ideale per controllare glicemia e diabete, e inoltre ridurre il rischio correlato di malattie cardiovascolari.

    Via dunque a [color=#ff0000]ceci, piselli, lenticchie, fagioli, fave, soia[/color]… se vogliamo migliorare il controllo glicemico perché, questi alimenti, sono proprio a quello che viene definito basso Indice Glicemico (IG). Allo stesso modo, possiamo ridurre il rischio stimato di malattia coronarica (CHD), in genere collegata allo stesso diabete.
    Questo, quanto suggerito da uno studio clinico pubblicato sulla versione online, prima della stampa, di Archives of Internal Medicine di JAMA.

    http://www.lastampa.it/2012/10/24/scienza/benessere/salute/legumi-in-tavola-contro-diabete-e-malattie-coronariche-LddD8jB0Slx2tvGAnYpQLJ/pagina.html


    #57561
    prixi
    prixi
    Amministratore del forum

    [quote1351251304=maraxma]
    [size=20][color=#ff0000]Legumi in tavola contro diabete e malattie coronariche[/color]

    Una dieta che comprenda adeguate quantità di legumi è stata trovata essere l’ideale per controllare glicemia e diabete, e inoltre ridurre il rischio correlato di malattie cardiovascolari.

    Via dunque a [color=#ff0000]ceci, piselli, lenticchie, fagioli, fave, soia[/color]… se vogliamo migliorare il controllo glicemico perché, questi alimenti, sono proprio a quello che viene definito basso Indice Glicemico (IG). Allo stesso modo, possiamo ridurre il rischio stimato di malattia coronarica (CHD), in genere collegata allo stesso diabete.
    Questo, quanto suggerito da uno studio clinico pubblicato sulla versione online, prima della stampa, di Archives of Internal Medicine di JAMA.

    http://www.lastampa.it/2012/10/24/scienza/benessere/salute/legumi-in-tavola-contro-diabete-e-malattie-coronariche-LddD8jB0Slx2tvGAnYpQLJ/pagina.html
    [/quote1351251304]

    Grazie Mara !

    … nel resto dell'articolo, alla fine viene specificato che[u] il Diabete a cui si fà riferimento è quello Mellito di tipo 2[/u] … detto anche “diabete alimentare”

    😉


    "Il cuore è la luce di questo mondo.
    Non coprirlo con la tua mente."

    (Mooji - Monte Sahaja 2015)

    #57562
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Mara è meno male che mio marito almeno legumi li mangia.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #57563
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    [quote1351422828=maraxma]
    [color=#ff0000][size=20]Infiammazione e alimentazione [/color]


    [/quote1351422828]
    Mara qui avrei qualche dubbio a riguardo…io so che certi cibi fermentati fanno molto bene. Mi ricordo da noi in Polonia ad esempio dicevano che crauti assumevano delle caratteristiche nutrizionali migliori invece di cavolo crudo o cotto. Credo che in questo caso tutti e due modi vanno benissimo. Ora, nella nostra alimentazione odierna tutta chimica è difficile dire cosa è salutare cosa no. Qui bisogna prendere in considerazione anche il logo dove viviamo, il clima e le tradizioni-abitudini dure da abbattere.


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #57564

    Spiderman
    Partecipante

    La causa primaria del Cancro

    Pochissime persone in tutto il mondo lo sanno, perché questo fatto è nascosto dall’industria farmaceutica e alimentare.

    Nel 1931 lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Nobel per la scoperta sulla causa primaria di cancro.

    Proprio così. Ha trovato la causa primaria del cancro e ha vinto il Premio Nobel.

    Otto ha scoperto che il cancro è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.

    Perché? Poiché sia con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, il corpo crea un ambiente acido.
    (Nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule.)

    L’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno

    La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido.

    Egli ha detto: “La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia:. Se una persona ha uno, ha anche l’altro”

    Cioè, se una persona ha eccesso di acidità, quindi automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema.

    Se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo.

    Egli ha anche detto:
    “Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno.”

    Cioè, un ambiente acido è un ambiente senza ossigeno.

    Egli ha dichiarato:

    “privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore e’ possibile convertirla in un cancro”

    “Tutte le cellule normali, hanno il bisogno assoluto di ossigeno, ma le cellule tumorali possono vivere senza ossigeno”. (Una regola senza eccezioni.)

    “I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini.””

    Nella sua opera “Il metabolismo dei tumori,” Otto ha mostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (acido) e ipossia (mancanza di ossigeno).

    Ha scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno.

    Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno.

    Pertanto, il cancro non è altro che un meccanismo di difesa che ha alcune cellule del corpo per sopravvivere in un ambiente acido e privo di ossigeno.

    In sintesi:
    Le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che consente il normale funzionamento.

    Le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno.

    Importante:
    Una volta terminato il processo digestivo, gli alimenti, a secondo della qualità di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e minerali, forniscono e generano una condizione di acidità o alcalinità
    nel corpo. in altre parole ….. dipende unicamente da ciò che si mangia.

    Il risultato acidificante o alcalinizzante viene misurato con una scala chiamata PH, i cui valori vanno da 0 a 14, al valore 7 corrisponde un pH neutro.”

    E ‘importante sapere come gli alimenti acidi e alcalini influiscono sulla salute, poiché le cellule..per funzionare correttamente dovrebbe essere di un ph leggermente alcalino(poco di sopra al 7).

    In una persona sana, il pH del sangue è compreso tra 7.4 e 7.45.

    Se il pH del sangue di una persona inferiore 7, va in coma.

    Gli alimenti che acidificano il corpo:

    * Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. (E’ il peggiore di tutti: non ha proteine, senza grassi, senza vitamine o minerali, solo carboidrati raffinati che schiacciano il pancreas)
    Il suo pH è di 2,1 (molto acido)

    * Carne. (Tutte)

    * Prodotti di origine animale (latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc)

    * Il sale raffinato.

    * Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc)

    * Pane. (La maggior parte contengono grassi saturi, margarina, sale, zucchero e conservanti)

    * Margarina.

    * Antibiotici * e medicine in generale.

    * Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato)

    * Alcool.

    * Tabacco. (Sigarette)

    Antibiotici * e medicina in generale.

    * Qualsiasi cibo cotto. (la cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidita’ dei cibi”)

    * Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti conservanti, coloranti, aromi, stabilizzanti, ecc.

    Il sangue si ‘autoregola’ costantemente” per non cadere in acidosi metabolica garantire il buon funzionamento e ottimizzare il metabolismo cellulare.

    Il corpo deve ottenere delle basi minerali alimentari per neutralizzare l’acidità del sangue nel metabolismo, ma tutti gli alimenti già citati
    (Per lo più raffinati) acidificano il sangue e ammorbidiscono il corpo.
    Dobbiamo tener conto che CON il moderno stile di vita, questi cibi vengono consumati almeno 3 volte al giorno”, 365 giorni l’anno e tutti questi alimenti sono anti-fisiologici.

    Gli alimenti alcalinizzanti:

    * Tutte le verdure crude. (Alcune sono acide al gusto, ma all’interno del corpo avviene una reazione è alcalinizzante.”. Altre sono un po acide, tuttavia, forniscono le basi necessarie per il corretto equilibrio)
    Verdure crude producono ossigeno, quelle cotte no.

    * I Frutti, stessa cosa. Ad esempio, il limone ha un pH di circa 2,2, tuttavia, all’interno del corpo ha un effetto altamente alcalino. (Probabilmente il più potente di tutti)
    (non fatevi ingannare dal sapore acidulo)

    * I frutti producono abbastanza ossigeno.

    * Alcuni semi, come le mandorle sono fortemente alcalini.

    * I cereali integrali:
    L’unico cereale alcalinizzante è il miglio. Tutti gli altri sono leggermente acidi, tuttavia, siccome la dieta ideale ha bisogno di una percentuale di acidità, è bene consumarne qualcuno.
    Tutti i cereali devono essere consumati cotti.

    Il miele è altamente alcalinizzante.

    * La clorofilla la pianta è fortemente alcalina.
    (Da qualsiasi pianta) (in particolare aloe vera, aloe noto anche come)

    * L’acqua è importante per la produzione di ossigeno.
    “La disidratazione cronica è la tensione principale del corpo e la radice della maggior parte tutte le malattie degenerative.” Lo afferma il Dott. Feydoon Batmanghelidj.

    * L’esercizio ossigena tutto il corpo.
    “Uno stile di vita sedentario usura il corpo.”

    L’ideale è avere una alimentazione di circa il 60% alcalina piuttosto che acida, e, naturalmente, evitare i prodotti maggiormente acidi, come le bibite, lo zucchero raffinato e gli edulcoranti.
    Non abusare del sale o evitarlo il più possibile.

    Per coloro che sono malati, l’ideale è che l’alimentazione sia di circa 80% alcalina, eliminando tutti i prodotti più nocivi.
    Se si ha il cancro il consiglio è quello di alcalinizzare il piu’ possibile.”

    Inutile dire altro, non è vero?

    Dr. George W. Crile, di Cleveland, uno dei chirurghi più rispettati al mondo, dichiara apertamente:
    “Tutte le morti chiamate naturali non sono altro che il punto terminale di un saturazione di acidità nel corpo.”

    Come precedentemente accennato, è del tutto impossibile per il cancro di comparire in una persona che libera il corpo dagli acidi con una dieta alcalina, che aumenta il consumo di acqua pura e che eviti i cibi che producono acido.
    In generale, il cancro non si contrae e nemmeno si eredita. Ciò che si eredita sono le abitudini alimentari, ambientali e lo stile di vita. Questo può produrre il cancro.

    Mencken ha scritto:
    “La lotta della vita è contro la ritenzione di acido”.

    “Invecchiamento, mancanza di energia, stress, mal di testa, malattie cardiache, allergie, eczema, orticaria, asma, calcoli renali, arteriosclerosi, tra gli altri, non sono altro che l’accumulo di acidi”.
    Dr. Theodore A. Baroody ha detto nel suo libro “Alcalinizzare o morire” (alcaline o Die):
    ». In realtà, non importa i nomi delle innumerevoli malattie Ciò che conta è che essi provengono tutti dalla stessa causa principale:. Molte scorie acide nel corpo”

    Dr. Robert O. Young ha detto:
    “L’eccesso di acidificazione nell’organismo è la causa di tutte le malattie degenerative. Se succede una perturbazione dell’equilibrio e un corpo inizia a produrre e
    immagazzinare più acidità e rifiuti tossici di quelli che è in grado di eliminare allora le malattie si manifestano.”

    E la chemioterapia?

    La chemioterapia acidifica il corpo a tal punto che ricorre alle riserve alcaline del corpo immediatamente per neutralizzare l’acidità tale, sacrificando basi minerali (calcio, magnesio e potassio) depositati nelle ossa, denti, articolazioni, unghie e capelli.
    Per questo motivo osserviamo tali alterazioni nelle persone che ricevono questo trattamento e tra le altre cose la caduta dei capelli.
    Per il corpo non vuol dire nulla va senza capelli, ma un pH acido significherebbe la morte.

    Niente di tutto questo è descritto o raccontato perché, per tutte le indicazioni, l’industria del cancro (leggi: industria farmaceutica) e la chemioterapia sono alcune delle attività più remunerative
    che esistano..Si parla di un giro multi-milionario e i proprietari di queste industrie non vogliono che questo sia pubblicato.
    Tutto indica che l’industria farmaceutica e l’industria alimentare sono un’unica entità e che ci sia una cospirazione in cui si aiuta l’altro al profitto.

    Più le persone sono malate, più sale il profitto dell’industria farmaceutica.
    E per avere molte persone malate serve molto cibo spazzatura tanto quanto l’industria alimentare produce.
    E per avere molte persone malate serve molto cibo spazzatura, tanto quanto ne produce l’industria alimentare.
    Quanti di noi hanno sentito la notizia di qualcuno che ha il cancro e qualcuno dire: “… Può capitare a chiunque ……”

    No, non poteva!

    “Che il cibo sia la tua medicina, la medicina sia il tuo cibo”.
    Ippocrate (il padre della medicina )

    http://pmbeautyline.wordpress.com/2012/10/21/la-causa-primaria-del-cancro/


    #57565
    maraxma
    maraxma
    Partecipante

    Ottimo contributo Spiderman. Lo inserisco anche nella rubrica “Alimentazione”. Grazie mille.


Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 314 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.