Fa' la cosa giusta

Home Forum PIANETA TERRA Fa' la cosa giusta

  • This topic has 13 partecipanti and 41 risposte.
Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 42 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #80112
    cenereo
    Bloccato

    [quote1237488110=zero]
    si ma lo fecero per necessità.
    oggi lo si fa piu' per moda.

    faccio parecchi siti ad agriturismi che vengono su da ruderi…so di cosa parlo, il 99% non sa quello che fa… ma ha i soldi per farlo…. ma quanto realmente durano?

    sai cosa succede ? che trovi un bordello di persone totalmente incompetenti sulla conduzione della struttura che tirano su, loro dicono solo ” ah noi amiamo la campagna dopo 30 anni di città” e spendono un pacco di soldi…..e diventano campagnoli…..magari solo per dare un senso alla jeepsuv di 8000 di cilindrata con 16 ruote motrici….

    lasciamo perdere va………che di italiani lavoratori che si svegliano alle 4 per mungere la vacca ne conosco ben pochi e sono sempre di meno…

    parlate con i veri contadini… sentite la loro campana…..cosa pensano del mondo, delle vacche e delle città…

    ai lov my city.

    cosi vintage. 🙂
    [/quote1237488110]

    ciao zero…effettivamente con il tuo punto di vista obbiettivo di analisi del fenomeno,vero,hai messo nuova luce.Leggendo sulla città,mi si è rallegrato il cuore..è vero non si dovrebbe ne demonizzare e/o enfatizzare l'una o l'altra realtà..sarebbe risolutivo una più equa distribuzione delle masse,dei sostegni economici,delle infrastrutture,al fine di creare una salutare sinergia tra i due mondi..poi è chiaro che vien da se la giusta collocazione delle persone ,in base alle proprie attitudini..ma purtroppo l'errore è a monte,quando sono state abbandonate le campagne per seguire il miraggio delle città…ora con lo stesso criterio si fa il medesimo errore…
    personalmente sono tornata alle mie origini..ho fatto l'esperienza di vivere la città,ma non mi calzava per niente,preferisco i piccoli centri al massimo..


    #80113
    Spiderman
    Partecipante

    [quote1237489220=zero]
    io guardo le percentuali.

    parlo riferendomi chi dopo 20-30 anni di vita cittadina, scappa per diventare campagnolo.
    vorrei analizzare una per una le loro scelte cosi drastiche.
    per scoprire che l'amore per la vita di campagna era solo un infatuazione di fine estate…

    io invece vedo città del futuro ecosostenibili dove realmente si respira, città vive di persone che vivono la città e sopratutto la amano, come la amo io, accarezzandone i viali, alle prime luci dell'alba…..
    [/quote1237489220]

    Sul primo punto rimango della mia idea, stai generalizzando troppo, per il resto non posso che provare a immaginare città come quelle da te descritte e sperare che tutto ciò un giorno si avveri, tenendo sempre a cuore la “mia” vecchia cara campagna, l'armonia deve essere ovunque…


    #80114
    farfalla5farfalla5
    Partecipante

    [quote1237489162=zero]
    ti assicuro che mentre penso e poi scrivo non posseggo toni.
    [/quote1237489162]
    ti manca anche l'educazione però….
    per cambiare il mondo non ci vuole il rumore che fai perchè anche se le tue idee sono giuste le fai apparire sbagliate….proprio per il tono che usi!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

    #80115
    mudilas
    Partecipante

    zero però stai scrivendo in un forum dove la maggior parte degli utenti ha sensibilità “olistiche”, con una certa propensione alla vita rurale….
    tipo comunità ed ecovillaggi?
    ti dice qualcosa?
    guarda iniziato cosa ha realizzato!


    #80116
    cenereo
    Bloccato

    [quote1237489629=mudilas]
    zero però stai scrivendo in un forum dove la maggior parte degli utenti ha sensibilità “olistiche”, con una certa propensione alla vita rurale….
    tipo comunità ed ecovillaggi?
    ti dice qualcosa?
    guarda iniziato cosa ha realizzato!

    [/quote1237489629]
    ..e sentire qualcuno che invece la ama la città?
    chi ama la città la rende bella
    chi ama la campagna la rende bella
    chi ama il mare lo rende bello
    chi ama il mondo lo rende bello
    ..non è questo che vogliamo?
    ..o è solo in nostro piccolo mondo che deve esistere?
    se siamo “olistici”,non dovremmo pensare in termini di oasi-comunità felici,mentre tutto il resto non conta..
    mud riporto il tuo post,ma nulla di personale,è esaustivo per ciò che cerco di dire…


    #80117
    mudilas
    Partecipante

    [quote1237490867=cenereo]
    [quote1237489629=mudilas]
    zero però stai scrivendo in un forum dove la maggior parte degli utenti ha sensibilità “olistiche”, con una certa propensione alla vita rurale….
    tipo comunità ed ecovillaggi?
    ti dice qualcosa?
    guarda iniziato cosa ha realizzato!

    [/quote1237489629]
    ..e sentire qualcuno che invece la ama la città?
    chi ama la città la rende bella
    chi ama la campagna la rende bella
    chi ama il mare lo rende bello
    chi ama il mondo lo rende bello
    ..non è questo che vogliamo?
    ..o è solo in nostro piccolo mondo che deve esistere?
    se siamo “olistici”,non dovremmo pensare in termini di oasi-comunità felici,mentre tutto il resto non conta..
    mud riporto il tuo post,ma nulla di personale,è esaustivo per ciò che cerco di dire…
    [/quote1237490867]
    condivido, solo che olisticamente parlando, conta anche il resto


    #80118
    cenereo
    Bloccato

    [quote1237491421=mudilas]
    [quote1237490867=cenereo]
    [quote1237489629=mudilas]
    zero però stai scrivendo in un forum dove la maggior parte degli utenti ha sensibilità “olistiche”, con una certa propensione alla vita rurale….
    tipo comunità ed ecovillaggi?
    ti dice qualcosa?
    guarda iniziato cosa ha realizzato!

    [/quote1237489629]
    ..e sentire qualcuno che invece la ama la città?
    chi ama la città la rende bella
    chi ama la campagna la rende bella
    chi ama il mare lo rende bello
    chi ama il mondo lo rende bello
    ..non è questo che vogliamo?
    ..o è solo in nostro piccolo mondo che deve esistere?
    se siamo “olistici”,non dovremmo pensare in termini di oasi-comunità felici,mentre tutto il resto non conta..
    mud riporto il tuo post,ma nulla di personale,è esaustivo per ciò che cerco di dire…
    [/quote1237490867]
    condivido, solo che olisticamente parlando, conta anche il resto

    [/quote1237491421]
    ..per favore..cosa intendi per il resto?sei un tassello importante a questo punto della discussione…


    #80119
    mudilas
    Partecipante

    chi ama le città, le renda amabili.
    io amo la vita di campagna ma non disprezzo coloro che amano le città.
    posso dare una mano a chi vuole rendere amabili le città.
    la sofferenza come la soddisfazione altrui mi riguarda….


    #80120
    zero
    Bloccato

    volevo proprio che questa discussione sfociasse a questo.
    e grazie a cenereo questo è detto : non si dice che sia vietato cambiare la propria realtà, nessuno vieta a un cittadino di diventare campagnolo ci macnherebbe.

    ma sarebbe interessante discutere sulla decisione di abbandonare la comunità di una città che è cresciuta con te e tu con essa, per il posto in campagna.

    ora tira molto questa cosa di lasciare le città per il rurale, una crisi economica indotta fa da maggior leva per prendere una decisione cosi.

    ma il punto focale è : chi ha reso le città cosi invivibili tanto da doverci scappare?

    cosa fa realmente pensare che dedicarsi con questi termini all'agricoltura renderà il mondo migliore ?

    1 il nuovo campagnolo si stacca dagli altri cittadini che rimangono sempre di meno per poter in qualche modo curare e salvaguardare la città

    2 la città va sempre piu' impoverendosi, la maggiorparte non ha il becco di un quattrino per risollevarsi nella sua città cosi come non lo ha per trasferirsi in campagna

    3 i punti nevralgici muoiono, i servizi per pur pochi che erano e che ci lamentavamo tanto, sono spariti del tutto, fuori è una giungla di cemento.

    4 nelle campagne intanto godono alla grande e non sono rari gli echi dei cori da osteria “ma che ce frega ma che ci importa….!

    questo renderà il mondo migliore?

    le mode non sono altro che un altro strumento per disunire.

    buone scampagnate a tutti io resto in città fiero fino alla fine.


    #80121
    patrizia.pr
    Partecipante

    Quello che scrivi è un punto di vista ma ce nè un altro, esistono centinaia di borghi abbandonati per la fuga in città è giusto ridare la vita a queste piccole realtà.

    L'intento celato è ricostruire una parte di noi, la terra ci identifica, ricostruiamo piccole parti di noi, quelle più sacre, meno conosciute ove l'essere umano non è colui che ti passa accanto non vedendoti, ma può essere un essere umano che si ferma sulla soglia e ti saluta.

    I campi sono abbandonati, nella mia zona rimane qualche vecchio contadino che stà lasciando sempre più campi incolti perchè non ce la fa da solo, ritornare alla campagna è ridare vita a coltivazioni, sentire nuovamente la terra tra le mani e collegarsi ad essa con Amore anche se la schiena brucia perchè non è avvezza ma si temprerà.

    Se tu sapessi Zero, la soddisfazione profonda nel vedere i primi frutti, finalmente i frutti del proprio lavoro e poi assaggiarli e sentire sapori persi nella memoria che ritornano a galla.

    Io lavoro nel campo delle energie rinnovabili da 7 anni e di frutti ne ho visti proprio pochini, ognuno pensa per sè ma se tutti facessimo un piccolo sforzo il beneficio sarebbe enorme per tutto il mondo, non impianti da megawatt ma piccoli impianti, l'unità nell'intento.

    Il mio sogno è essere completamente autonoma nel produrre energia e calore e cibo, poter condividere e duplicare la mia esperienza, sono solo all'inizio di questo sogno ma riuscirò ne son certa……. e chissà che lungo il cammino non si aggreghi qualcuno, l'unione fa la forza!!!

    Questa per me è la campagna con un modello nuovo, una piccola cellula e tante cellule formano un'entità.
    Il futuro sostenibile delle città è utopia per ora, credimi, è anni che vado ai vari convegni, parlano parlano parlano……. ho portato tante soluzioni per l'efficienza energetica, il risparmio….. interessi troppo grandi, bisogna attendere che crollino quelli prima, poi si potrà far qualcosa.

    Si comincia dal piccolo nei cambiamenti ed il piccolo è il paese, la campagna poi si espanderà ed arriverà in città.


Stai vedendo 10 articoli - dal 31 a 40 (di 42 totali)
  • Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.