FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

Home Forum L’AGORÀ FORTE TERREMOTO IN ABRUZZO

Questo argomento contiene 1,071 risposte, ha 53 partecipanti, ed è stato aggiornato da prixi prixi 4 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 10 articoli - dal 321 a 330 (di 1,072 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #123714

    deg
    Partecipante

    [youtube=445,364|border]b79lEyKAPUM


    #123715
    Richard
    Richard
    Amministratore del forum

    :denten:


    #123716

    eroinelvento
    Partecipante

    :denten: Oberoi Trident, Tajmahal (Mumbai)

    (ANSA) – NEW DELHI, 17 APR – Ajmal Amir Kasab, l'unico sopravvissuto del commando che a novembre attacco' Mumbai, ha ritrattato la confessione resa settimane fa. In apertura del processo, ha sostenuto che essa ''e' frutto di coercizione''. Kasab deve rispondere di atti cospirativi a fini criminali, azione bellica contro lo Stato, rapina e numerosi altre infrazioni del codice penale indiano. Inoltre il giovane e' stato anche accusato nello specifico dell'assassinio di quattro ufficiali della polizia di Mumbai.


    #123717

    eroinelvento
    Partecipante

    Vita Sporca, una mia poesiola, del 2004 (che nella mia mente ricordavo titolata “mondo marcio”)!

    Vita Sporca (23 Agosto 2004, Per Sashinka)

    La vita è sporca assai e per quanto pulito tu sia, spesso ti ritrovi affacciato
    In un baratro di malinconia, che ti rappresenta il vuoto che alludi sia il vuoto
    Dell'esistenza tua.
    Ma e' solo malinconia della vita adrenalinica della strada e' quello che ti
    Manca di più in assoluto rispetto all'esperienza scura che ti ha segnato
    L'anima graffiandola con un fendente indelebile, una lotta ad armi pari alla
    Quale sei costretta a dire addio restando sola con il tuo ricordo ultimo
    Rimasto: una cicatrice per sempre che nessuna plastica sociale potrà rimediare
    Perchè fuori per strada troverai sempre i riferimenti, tutte le contraddizioni
    Di una società borghese che dal tuo livello sempre pagherà in ogni settore
    Sulla tua pelle la smania della produzione, l'avidità degli interessi del
    Pensiero dominante, il colpo di pistola di Genova, le mine dell'Afghanistan, la
    Difterite estiva del Tagikistan, gli esperimenti di laboratorio sui miei
    Fratelli animali per una pietosa cura farmacologica sostitutiva di
    Quell'industria chimica che fa suonare la sirena a Marghera mentre la palude
    Tramonta radioattiva al di la del muro della vecchia fabbrica del centro sociale
    Autogestito di via dell'industria dove i bambini con la erre che striscia
    Percorrono il loro tragitto verso scuola passando davanti al tribunale che ha
    Assolto chi fece morire di tumore i loro padri e i padri dei loro padri.
    Restarmene pulita così a guardare questa vita sporca, sebbene a lottare, a
    Questo punto mi da l'unica soddisfazione di portare con me una cicatrice che
    Rappresenta per sempre il mio dissenso e riempie in parte il vuoto immenso.

    Stefan


    #123718
    brig.zero
    brig.zero
    Partecipante

    [youtube=425,344]OYR-1fvrF7k :yesss:

    La religione può salvare la vita di una persona o farla entrare (in anticipo) nel regno dei cieli. In Abruzzo i Testimoni di Geova si sono salvati, i cattolici hanno raggiunto il Paradiso. I geoviani, prima del terremoto, hanno avvertito i membri della loro comunità del pericolo. Raccomandato di dormire in macchina e di tenere con sé delle valigie con il necessario. Sono tutti sopravvissuti.
    Vescovi, arcipreti e parroci non erano al corrente di nulla? Non hanno sentito la necessità di denunciare il pericolo? Forse si, forse no. Le campane delle chiese sono rimaste mute. La voce della Chiesa non ha prodotto la più piccola eco prima del sisma. Se Bertolaso fosse stato un Testimone di Geova gli abruzzesi non avrebbero pianto centinaia di morti. Per Radio Maria il terremoto è stato voluto dal Signore perché anche gli abruzzesi partecipassero alla sofferenza della sua Passione…

    “Gentile Signor Beppe Grillo,
    chi le scrive lo fa da una parte dell'Abruzzo che, grazie a Dio non ha subito danni, (paura a parte) visto che vive sulla costa.
    Non posso darle torto quando sottolinea il fatto che, visto che da mesi l'Aquila era soggetta a forti scosse, si poteva fare di più.
    E le segnalo un fatto che lo conferma.
    Ho molti parenti e conoscenti che sono appartenenti ai testimoni di Geova. Questa comunità è molto unita pronta a soccorrersi a vicenda e, in occasione del terremoto, le comunità vicine si sono subito mobilitate per soccorrere i confratelli che ne avevano bisogno.
    Su richiesta di mio figlio, membro attivo di questa religione, e anche perché desiderosa di rendermi utile, ho reso disponibile la mia casa e mi sono preparata per ospitare una famiglia, (una coppia con due ragazzi) e mi sono preoccupata di quello che poteva servire con urgenza loro, immaginando non avessero più nulla.
    Immagini la mia meraviglia nel vederli arrivare con i bagagli al seguito!
    Così mi hanno spiegato che già settimane prima, in tutte le comunità de l'Aquila interessate da fenomeni sismici, alle loro riunioni settimanali, era stato suggerito loro come prepararsi ed essere pronti ad un eventuale cataclisma. Era stato trattato con cura l’argomento ed erano state date delle vere e proprio direttive pratiche: preparare valigie con l'occorrente per le prime necessità, non solo abiti ma anche coperte, scorte di viveri e bottiglie d'acqua. Tenere sempre le macchine pronte e cariche ma evitare di parcheggiarle nei garage ma parcheggiare al sicuro, in spazi aperti. Tenere sempre i telefonini a portata di mano.
    Tutto questo tratto da un articolo del giornalino “Svegliatevi” che era stato stampato l'anno scorso e che trattava proprio di questo.
    Infatti, dei più di 200 testimoni di Geova cittadini dell'Aquila nessuno è rimasto vittima del sisma. E so di sicuro che molti altri, parenti e vicini di casa devono almeno la vita a queste informazioni.
    Tutto questo mi ha lasciato a bocca aperta!
    Incredibilmente, seguendo pochi ed utili accorgimenti una piccola comunità religiosa ha salvato molte vite! Ma allora mi chiedo: cosa sarebbe successo se l'intera città avesse avuto le stesse pratiche informazioni?
    Ora lascio a lei trarre le opportune conclusioni.
    Un grosso GRAZIE dal profondo del cuore per le sue battaglie!” M. B.

    ……………………………………………………………………….


    https://www.facebook.com/brig.zero

    #123719

    deg
    Partecipante

    [quote1239988104=eroinelvento]
    Vita Sporca, una mia poesiola, del 2004 (che nella mia mente ricordavo titolata “mondo marcio”)!

    Vita Sporca (23 Agosto 2004, Per Sashinka)

    La vita è sporca assai e per quanto pulito tu sia, spesso ti ritrovi affacciato
    In un baratro di malinconia, che ti rappresenta il vuoto che alludi sia il vuoto
    Dell'esistenza tua.
    Ma e' solo malinconia della vita adrenalinica della strada e' quello che ti
    Manca di più in assoluto rispetto all'esperienza scura che ti ha segnato
    L'anima graffiandola con un fendente indelebile, una lotta ad armi pari alla
    Quale sei costretta a dire addio restando sola con il tuo ricordo ultimo
    Rimasto: una cicatrice per sempre che nessuna plastica sociale potrà rimediare
    Perchè fuori per strada troverai sempre i riferimenti, tutte le contraddizioni
    Di una società borghese che dal tuo livello sempre pagherà in ogni settore
    Sulla tua pelle la smania della produzione, l'avidità degli interessi del
    Pensiero dominante, il colpo di pistola di Genova, le mine dell'Afghanistan, la
    Difterite estiva del Tagikistan, gli esperimenti di laboratorio sui miei
    Fratelli animali per una pietosa cura farmacologica sostitutiva di
    Quell'industria chimica che fa suonare la sirena a Marghera mentre la palude
    Tramonta radioattiva al di la del muro della vecchia fabbrica del centro sociale
    Autogestito di via dell'industria dove i bambini con la erre che striscia
    Percorrono il loro tragitto verso scuola passando davanti al tribunale che ha
    Assolto chi fece morire di tumore i loro padri e i padri dei loro padri.
    Restarmene pulita così a guardare questa vita sporca, sebbene a lottare, a
    Questo punto mi da l'unica soddisfazione di portare con me una cicatrice che
    Rappresenta per sempre il mio dissenso e riempie in parte il vuoto immenso.

    Stefan
    [/quote1239988104]

    Grazie cara …. :fri:


    #123720

    mudilas
    Partecipante

    prossimamente cercherò un servizio giornalistico (che alcuni di noi hanno probabilmente visto) delle “Iene” dal titolo “Distruzione Delle case”
    Incredibile, allucinante, BELLO.


    #123721

    marì
    Bloccato

    NO Comment!

    [link=hyperlink url][youtube=450,340]GvQ2IRsBbGk[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]T-J24USd1p0[/link]

    Coca Padana
    http://www.rsi.ch/home/channels/informazione/ticinoegrigioni/2009/04/07/cocaina-agno.html

    #(


    #123722

    marì
    Bloccato

    [link=hyperlink url][youtube=450,340]dCKreD3gjqY[/link]

    [link=hyperlink url][youtube=425,344]a2Lhvz_qkaM[/link]


    #123723
    farfalla5
    farfalla5
    Partecipante

    Per Mari e Brig:

    questa è l'informazione !!!!


    IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
    E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
    Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.

Stai vedendo 10 articoli - dal 321 a 330 (di 1,072 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.